Le risate di mia madre!

“.. e poi succede che .. ci si dimentica.. del regalo no.. solo un po’ di noi.. Una canzone bellissima e romanticissima di Luca Carboni canto in questa notte magnifica di Agosto, chè sono già sveglia alle 03.18 del mattino. E’ ancora tutto buio fuori e Timbuctu si diverte a giocare fra le ombre scure, la casa, i suoi saltelli, e respirare l’arietta bella e fresca del suo bel terrazzino. Oh! Quanto stiamo bene in questo momento io ed il mio gattino, siamo tutti e due riposati, chè abbiamo fatto un bellissimo sonno, dalle 8 di ieri sera, ed ora sono qui, dopo che mi sono bevuta con gusto e piacere un caffè appena fatto con latte fresco e bianchissimo, sospiro ma di sollievo. Sono così di buon umore questa notte. Mi piace la notte con questo suo silenzio profondo, e solamente le onde del mare si odono giungere a riva placidamente. La sigaretta fuma sul suo posacenere color argento, ogni cosa è al suo posto, in ordine, ed io mi sento così bene. Questa è l’ora di parlare con se stessi, di comunicare con il Cielo, anche di pregare, di comunicare, ed il mio cuore è gioioso in questo momento di grande pace e di silenzio. Ho dormito davvero bene e profondamente e mi sono svegliata verso le 2 del mattino. Ho bevuto un paio di thè freddi al limone, mi sono dissetata, e poi ho preparato il caffè. Mi piace stare sveglia a quest’ora mentre tutti dormono. Ed io qui a contatto solamente con me stessa ed il Cielo. Una sensazione di pace indescrivibile, io che ho la sensazione di parlare con le stelle. Sospiro di nuovo. Il mio cuore in questo momento è completamente sereno, in pace e riposato, non è stanco né affannato, no, la notte sembra proteggerlo dalle insidie e dai fastidi e rumori del giorno. Sono in contatto con me stessa, e mi sento bene. E mentre sorseggiavo con gusto e piacere il mio caffè, guardavo verso il pc, avevo già desiderio di essere fra le pagine di smilingdog e cominciare un nuovo giorno e scrivere nuove parole. Sorrido, il mio cuore sorride, e sì, sono già qui a scribacchiare mentre tutto è silenzioso. Mi piace molto questa sensazione di libertà notturna, soprattutto vivere la notte nel suo incanto, il suo silenzio particolare, ed unico, ed udire solamente le onde del mare arrivare calme fin qui..

Mi accendo ora una sigaretta e fumo.. e penso, senza forzare la mente, tra me e me.. ascoltando l’ondeggiare del mare.. ed immaginandomene il suo profumo.. che, ricordo, mi piaceva tanto, ogni volta che lo sentivo.. è un profumo inebriante..

Sola nel silenzio della notte..

Mi sento la mente fresca, come usava dire mia madre, la mente fresca, sì, e ripenso ai miei amori avuti nell’arco della mia vita, amori grandi ed amori meno importanti, e mi viene ora, oggi come oggi, questa notte, mi viene da sorridere, e se ci penso bene non ne ho avuti tantissimi, ed ora se ci ripenso ancora di più, non ho nemmeno voglia di pensarci questa notte, non mi sento nostalgica, mi sento vivissima ed anche il cuore è pieno di gioia ed allegria.

Non ho più l’età dell’amore, sono piuttosto realista per quanto riguarda questo argomento, li ho avuti i miei amori nella mia vita, ed ora sto bene così. In pace con me stessa. Scrivo, e la mia vita è questa, amo scrivere e vivere la mia vita così com’è, e non è accontentarsi, no, forse doveva andare così, vivo con il mio gattino che mi ama tanto, ed io lo amo. L’amore vuole e chiede attenzioni che forse io non ho saputo cogliere né dare. Non so.. davvero non so.. l’Amore per me deve, dovrebbe essere sempre leggero, non deve chiedere troppo, deve saper volare come un gabbiano, libero, danzando liberamente, ma non deve essere esigente, io la penso così, ed infatti, mi viene ora da sorriderci su, perché ho la netta sensazione di star parlare a vanvera, come si dice, come mi accadeva spesso quando parlavo liberamente con mia madre di questi argomenti ed io ero ancora giovanissima e completamente inesperta.. ricordo, mia madre mi ascoltava attenta ridendo, credo proprio, sotto i baffi! Avevo grandi teorie sull’Amore pur essendo completamente inesperta! Rideva molto mia madre con me! Ed io che continuavo a parlare..

Non ho mai preso seriamente gli affetti amorosi, oppure quando mi sono innamorata, e nemmeno me lo ricordo quasi più, a volte ne ho fatto tragedia. Credo di non essere davvero mai cresciuta per quanto riguarda i sentimenti, difficilmente mi concedo, ed anche, purtroppo difficilmente ho perdonato. E senza perdonare non si va da nessuna parte. Mah.. sorvolo come una libellula questa notte di Agosto, il cuore mio ride, mentre le mie mani scrivono, mi sembra, oggi, quello che vogliono loro. Decidono loro per me. Questa libertà che hanno mi piace molto ed è anche un po’ la mia, e per chi ama tanto la libertà è tanto difficile amare un’altra persona. Chi ama tanto la libertà ci tiene ad essa, ci sta ben attento a non turbarla, ed ad un minimo accenno di pericolo, fugge via correndo, lontanissimo. Ed io sono proprio così.

Libertà e Amore insieme.. insomma, acciglio gli occhi e penso tra me e me.. chissà, penso.. quanto sia possibile questo connubio..

Non lo so..

Sono anche romantica però, dentro di me.. nel segreto intimo del mio cuore e non sono poi così cinica come voglio sembrare, è un’armatura per difendermi dal mondo, da chi può ridere di sentimenti così belli e fragili di un cuore che batte di nascosto.. così eccomi, questa è anche la mia natura, sogno ancora, e nelle mie vene non scorre solo un amore enorme per la mia libertà, ma anche un sangue romantico che tanto ha amato sia in silenzio che no..

Sì, la notte porta a far parlare il proprio cuore.. la notte è collegata al cuore che in genere si nasconde sempre.. i suoi battiti sono silenziosissimi e nascosti.. che fascino che è la vita stessa.. che è l’Amore..

E così oggi, questa notte ho parlato d’Amore, pur non volendolo fare, fumo e continuo a scrivere, non mi fermerei mai. E così mi scopro, e riscopro sognatrice e romantica, come mi dice sempre anche Amica Blond ed io la guardo completamente stupita, ed invece mi conosce bene, sono romantica dentro di me, quasi da fiaba, e timida sorrido ancora, come un’adolescente.

Ormai il post è terminato. Volevo, lo dico sinceramente, essere molto più lieve e leggera ed anche più divertente, ma quando si scrive, come nella Vita, non sai mai prima cosa verrà fuori dalle tue mani. Così anche oggi il post è terminato. Inserisco Luca Carboni con una canzone d’Amore struggente, che io amo molto, che solo lui sa scrivere e cantare. E’ bellissima.

Buongiorno a te che passi e leggi

smilingdog

 

 

 

 

Annunci

Un nuovo giorno..

Ed eccomi di nuovo qui! Sono già le 12.00 in punto! E mentre apro il mio smilingdog amato, sento una sorta di emozione ad attendermi, sì, sono emozionata a scrivere, cosa che non mi accade mai. Mi sento emozionata e connessa con me stessa in una maniera forte, sento il cuore che batte i suoi battiti, ed alle parole do’ più peso, una ad una, sì sono emozionata dopo tantissimo tempo che non lo ero. Non sentivo l’emozione dentro di me da tanto tempo che quasi non la ricordavo più. La mia emotività credo si sia sbloccata e ne sono così contenta! Un grandissimo passo in avanti per rincontrare me stessa. Sono emozionata, sì. E la parte emotiva che dormiva sonnolentissima dentro di me si è svegliata. Eccomi qui. Nuda di fronte al foglio mio bianco, che adoro, il mio amico fedele che mi fa compagnia tutti i giorni, tutte le mie mattine, eccomi qui, con un vestito nuovo, ma al contempo antichissimo. E’ un momento importante per me, risentirmi dentro me stessa, la reflessologia ha fatto davvero il miracolo! Il mio equilibrio che senso avrebbe se fosse solo logico, intellettivo senza la mia emotività? Che cercavo dentro di me ma neppure io ricordavo più di avere. L’emotività che ti fa provare emozioni vere. Ed io ho vissuto per tanti anni senza. Sedatissima la mia grande emotività, che è sempre stata una mia caratteristica, prima che io mi ammalassi. Poi le medicine occidentali mi hanno messo in uno stato quasi catatonico, così distante da me, ma oggi, io sono me stessa, lucida la mente, e lucido anche il mio cuore che oggi batte forte. E già, ora di fronte al foglio dove scrivo, sto più attenta alle parole, che provengono da me, mi sento rafforzata ed anche molto più felice, gioiosa. Sono più attenta ai particolari, e l’incontro con me stessa mi ha emozionato moltissimo, tanto che ieri sera ho festeggiato tra me e me con coca-cola e patatine fritte, ed un cucchiaino di maionese, ero al buio in penombra e felice. Chissà che io non sia sulla via della guarigione alla quale ho sempre creduto in cuor mio? Non lo so, so che sento, ora sento, cosa che prima di oggi non accadeva più. Fino a ieri dentro di me c’era una sorta di morte del cuore. E come mi sono mancata! Come dice anche la grande Alda Merini. Oggi non mi manco più. E sono anche serena. Non ho più tante paure che mi ossessionavano. C’è stato uno sblocco emotivo che proprio non mi aspettavo. Ora mi accendo una sigaretta, e sì, sono proprio felice!

Fumo e me la gusto la sigaretta, ho più parole dentro di me, il cuore ha tante parole da dire, ed è stato guarito secondo me. Perché, sempre secondo me, chi ha patologie psichiatriche come le ho avute io, in realtà sono patologie del dolore del cuore. I suoi affanni, i suoi traumi, i suoi dolori troppo forti portano l’essere umano senziente a non ragionare più, a voler addirittura fuggire via lontanissimo e trova alla fine della strada solo aperta una porta, quella della follia. Dolori atroci ancor più forti. E’ un cammino difficilissimo da vivere, da sopportare, da resistere. Poi finalmente, forse, dicono, anche i medici lo sostengono, ci si guarisce, e si ritorna a vivere. E’ un grande mistero, sicuramente. I reparti psichiatrici odierni sono ancor oggi orrendi. E’ davvero una vergogna! Mettono più paura della malattia stessa. E spessissimo ti legano mani e piedi senza alcun motivo, per puro sadismo. E’ una vera tortura che ancor oggi praticano. Io combatto questa battaglia che avviene dentro gli ospedali psichiatrici dove c’è violenza e sadismo da parte di alcuni medici ed infermieri. Non siamo molto amati. Solo alcuni medici sono sensibili, ma sono davvero pochi. Insomma anche oggi ho parlato di un argomento che ho nel mio cuore sin da quando avevo 13 anni! E’ una battaglia, la mia, e forse l’unica che ho.

Ci sono tante altre ingiustizie al mondo che m’inorridiscono. Certamente.

Oggi mi sento bene. Ho dormito fino alle 11 del mattino. Un caffè con latte fresco, seguito da una sigaretta, insieme ai miei pensieri lucidi, e mi sono svegliata serena. E lo sono anche adesso.

Respiro, sono contenta. Non è troppo caldo, poi la mia casa è fresca. Sto in compagnia di me stessa con gioia. Una gioia nuova.

Fumo la sigaretta rilassata, ed odo le onde del mare che sempre mi fanno compagnia, sono calme e silenziose..

Già, il mio cuore è sempre stato sia molto gioioso, ma anche molto arrabbiato sin dai tempi dei miei 13 anni, quando mia madre si è ammalata. Mi sono arrabbiata anche con il Signore, che tanto ho amato in vita mia, l’avevo trovata in cuor mio un’ingiustizia, mi sono arrabbiata furiosamente con tutto il mondo, ed ho perduto un po’ tutti i miei punti chiave di riferimento. Ero così giovane. Mio padre ci stava vicino a noi bambine, sì io ero una adolescente, ma mia sorella aveva solamente 8 anni! E’ stata una vita in salita e difficilissima da affrontare, nonostante mio padre ci abbia sempre amato tantissimo, coccolato, viziato, e soprattutto ci faceva ridere e mangiare tanto! faceva il possibile pur di distrarci dalla mancanza di nostra madre. E noi bambine ridevamo con lui. E’ stata una vita difficile. Ma oggi, posso dire che forse qualcosa si è salvato, come direbbe Vasco Rossi, sì, qualcosa si è salvato, oggi mi sento completamente me stessa, con i battiti del cuore che prima era fermo e non li sentivo più, ora li sento, sono viva di nuovo! E forse non è stata tutta vana la nostra vita, la mia vita.

Così, sospiro mentre scrivo, il passato lo ricordo tutto, ma oggi è un nuovo giorno per me. Un giorno di vita in più, molto importante. Il mio psicoterapeuta, devo dirlo, è molto bravo, ma anche la reflessologia di mio padre è una particolare medicina che guarisce,  senza medicinali, onestamente soprattutto, ti riporta l’equilibrio, e mi ha riportato me stessa. Completamente. Non sto esagerando. La mia emotività si era ammalata, ed i medicinali psichiatrici che assumo da circa 25 anni tendono anzi lo fanno proprio a fare in modo di sedarla completamente, e così il malato psichiatrico soffre della mancanza delle sue emozioni, che sono fonte primaria di Vita, pertanto, mancandogli le emozioni, parte vitale della vita stessa, cade in una forte depressione ed è una catena che non finisce e la qualità della vita è così scadente e malinconica e triste da allontanarti e perdere il contatto con la realtà e con gli altri. Forse sto parlando solo della mia esperienza. Ne ho talmente tanta. Oggi finalmente sono in contatto con le mie emozioni nuovamente, dopo così tanto tempo, questa cosa mi dà tanto coraggio di andare avanti e voler vivere, gioiosamente e contenta, e felice i miei giorni, e continuare a scrivere se a qualcuno piace, insomma, sono io, me stessa! Nuovamente.

Forse ho vinto la mia guerra, ed oggi è un giorno molto importante per me, da gioire come mi viene spontaneo, la mia mente è lucidissima, limpida, come direbbe il mio bravo psicoterapeuta, e forse, sì, forse, ho fatto pace anche con il Signore.

smilingdog

 

 

 

Nel silenzio più bello..

E’ mattino presto. Mi sono svegliata alle 7 in punto, dopo sogni che non ricordo, ma il sonno è stato profondo. Ed ho dormito bene. Le mie membra sono sciolte, le mie mani anche, ed io mi sento bene, in forma. Mi sveglio che il Cielo è tutto annuvolato, e l’aria ha il sapore della pioggia, deduco che questa notte abbia piovuto, è fresca l’aria che proviene da fuori, si sta bene, sono più rilassata, ed anche il giardino e le mie piantine sembrano siano rinvigorite. Sì, tutto intorno a me ha il profumo della pioggia, che mi piace sempre tanto. Sorseggio il mio amato caffè fumandomi una sigaretta, ascoltando una canzone nel silenzio del mattino. Io e Timbuctu che saltella per la casa a caccia di una mosca, siamo solo noi e stiamo bene. Il mare con le sue onde sembra arrivare sin qui, sotto casa. L’aria è fresca e la mia mente è ossigenata e l’umore è sereno. Sono serena in questo giorno di Ferragosto.

Un timidissimo e piccolo raggio di sole s’infiltra solo ora fra le nuvole e scalda lieve il giardino di fronte a me. Tutto quello che mi circonda è silenzioso, solo qualche automobile passa sotto casa per chissà dove..

Sono appena le 8.26 di un mattino.

Anche per oggi non ho nessun impegno. Non devo andare da nessuna parte, forse solo una colazione con Hermano più tardi.

Sono a dieta e la cosa non mi sta pesando affatto. Evito tutti gli zuccheri e mangio solamente cibo magro. Il caffè questa mattina era buonissimo e fresco. Con quello che è accaduto a Genova non ho tante parole da dire. Solo un silenzio di rispetto per le vittime innocenti.

Il mare ondeggia con le sue onde calme.. ed il Cielo che scruto solo ora è annuvolato con piccoli squarci di un lieve azzurro tra le nuvole, secondo me pioverà anche oggi. Me ne intendo di meteo, standomene sempre a casa, a guardare il Cielo per tanti anni consecutivi, sono diventata brava a riconoscere se verrà pioggia oppure no. Sono del resto figlia della mia Città, che è una Città di mare e forse anche i miei concittadini sono esperti di meteorologia, io sicuramente, standomene sempre ferma nello stesso punto da tantissimi anni. Oggi pioverà, secondo me, ed io me ne starò a casa, insieme al mio gattino.

Il silenzio di questa mattina di Ferragosto, questo silenzio di primo mattino è sempre bellissimo, ed anch’io mentre scrivo qui parlo e detto le parole alla tastiera sottovoce, quasi a non voler interromperne la sua bellezza..

Mi accendo una sigaretta e penso tra me e me.. pensieri astratti ed anche molto silenziosi, difficilissimi da afferrare, mi dovrei concentrare maggiormente.. ma questo silenzio bellissimo che mi è vicino ed anche dentro di me è così bello che mentre fumo mi metto ad ascoltarne la sua voce..

Mi fermo..

Odo solamente il rumore, l’ondeggiare delle onde del mare..

E mi cullo in questa dolcissima musica..

Come un dolcissimo sonno del mio corpo che si rilassa ancor di più.. sospiro..

Le onde del mare sembrano arrivare alla mia mente.. cullandomi, astraendomi, come piace a me.. lontana da tutto, in questo momento.. io che tendo ormai da anni ad essere sempre attenta a tutto, mentre la mia natura è quella di essere lontanissima dal mondo, di sognare, di non-esserci, di volare sospesa tra i miei sogni forse ancora bambini e fanciulleschi.. in questo momento mi sento così, lontana da tutto quello che non mi appartiene, sono sola con me stessa e con l’anima mia, primordiale, ed ho come la bella impressione di volare leggera nell’aria, fra le nuvole.. senza parole, né musica, io che sto attenta sempre ad ogni parola che dico, che ascolto attentamente le parole altrui, oggi mi lascio andare.. e ritrovo una sorta di felicità mia interiore che quasi non ricordavo più.. volare quasi sospesa.. fra il Cielo ed il mare e la terra.. ed un silenzio bellissimo.. Come dentro una bolla di sapone colorata e trasparente..

Un ritorno alle origini, senza voler sapere tutto, ma vivere liberamente la propria natura, già, non è facile in un mondo così difficile da vivere, essere naturali, poter essere così liberi di sognare e di essere, perché fondamentalmente la mia natura è “altrove” è lontana, è distante, e mi è difficile camminare sulle vie di queste strade di questo mondo. Sono nata distratta e sognatrice e, ricordo bene, volavo con la mia fantasia così lontano da tutto e da tutti.. lontanissima.. Stavo così bene in mia compagnia, chè vorrei tornare indietro nel tempo per riprovare questa sensazione di estrema leggerezza.. sospiro.. sì, sto sognando ancora una volta ad occhi aperti, scovando tra i ricordi certe mie sensazioni di felicità pura..

Oggi certamente sono cambiata, la mia natura è cambiata, ed è quella di una donna pratica, che sta con i suoi piedi per terra, che faccio i conti con gli altri e li ascolto anche molto volentieri, ed ho, da poco, cominciato a fidarmi di nuovo del mio prossimo, e mi apro un po’ di più. Ho oggi, una vita sociale leggermente un po’ più ricca del passato, che ho trascorso tanti anni quasi in solitudine, ora parlo un po’ di più, do’ più fiducia al mio prossimo, chè per anni sono stata chiusa in me stessa, ora mi sento più leggera, ed anche, forse, più equilibrata.

Così oggi è Ferragosto!

Me ne starò in casa con il mio gattino Timbuctu, e forse giocherò a carte, non so ancora. Parlerò con mio padre per darci il nostro consueto Buongiorno, mi saluterò anche con Amica del Silenzio con la quale ugualmente ci diamo quotidianamente il nostro Buongiorno! E la giornata avrà inizio.

Anche per oggi il post è terminato, ho volato un po’ con i miei più bei ricordi della mia Vita, di fantasia e di gioia, mentre scrivevo qui e rammentavo. Chissà che un giorno non si possa di nuovo vivere così. Non lo so, se ci è dato di sapere, se la nostra natura originale riemergerà di nuovo, ed io ritornerò a volare tra il Cielo e la Terra insieme ai miei più leggeri e colorati sogni ed orizzonti lontani.. essere leggera e sospesa.. già, un sogno fanciullesco, difficile da realizzare, ma ogni tanto ancora accade, per esempio quando ascolto una bellissima canzone, mi riscopro a sognare, ad andare subito lontano, a volare distante insieme alle bellissime note che mi trascinano via portandomi verso l’Alto e che sembrano provenire direttamente dal Cielo.. come questa meravigliosa canzone che ho inserito oggi qui.. Ascolto, il silenzio, la musica, e ricomincio a volare..

smilingdog

 

 

 

Arriva l’Amore!!!!!!

Bene! Ai Gemelli arriva l’Amore! Lo sostiene Paolo Fox! Ed io ci credo fermamente! E’ bravissimo e c’indovina sempre! Mi dovrò far trovare preparata! In questo mese di Agosto! E’ vicinissimo! Quasi mi emoziona la cosa! E soprattutto mi diverte! Era anche ora, dico tra me e me, respirando oggi un’aria da pioggia! Il Cielo è completamente annuvolato, pioverà quasi sicuramente e l’aria è già più fresca. Oggi sicuramente sono di  buon umore. Odo solamente le onde del mare che giungono a riva lente e calme, tutto tace intorno a me. E’ mattino presto, mi sono svegliata verso le 7 ed ho dormito bene. Timbuctu ora è sul suo terrazzino a curiosare intorno a lui e respirare l’arietta mattutina. Ha già mangiato la sua pappa. Ieri ho giocato a burraco, che non ci gioco mai, ma prima di tutto ho vinto! e poi mi sono divertita con la mia amica, vicina di casa, Cinzia, tra carte da scartare, thè freddo e biscotti al cioccolato. E’ arrivata a trovarmi nel pomeriggio anche Amica del Silenzio, la qual cosa ogni volta che mi viene a trovare mi fa sempre piacere, ci vogliamo molto bene, da tanto tempo.

Mi è sempre piaciuto giocare a carte, mi diverte sempre, e da sempre.

Oggi, questa mattina ho fatto colazione con il caffè e latte fresco senza zucchero, ormai lo berrò sempre così, è proprio rinfrescante e buonissimo, una sigaretta per dipanare i miei pensieri ancora addormentati, e una canzone, o meglio un bellissimo video. Ero serena questa mattina, e lo sono anche ora. Certo con questo caldo di caffè con latte fresco ne berrei ancora, per la mia pressione bassa, ma non posso. Seguo i dettami che mi sono stati dati sia dal medico che dalla reflessologia, una piccola cuccuma da tre al mattino e poi basta! Sì, l’eccezione, la trasgressione che in vita mia mi è sempre piaciuta c’è anche qui, un bicchiere di thè freddo al limone al pomeriggio me lo bevo di gusto! Come è buono!

Accendo la mia sigaretta, fumo e penso tra me e me.. come se prendessi una pausa dallo scrivere.. e respiro.. Fra pochi giorni, spero proprio, il caldo scemerà, dicono qui che pioverà per un po’ di giorni.. non vedo l’ora di rinfrescarmi un po’..

Oggi già sento il profumo della festa, del giorno di festa, e come mi hanno insegnato i giorni con Fratello Sioux ed anche il mio carattere, già sono in festa, già sorrido tra me e me, dentro di me, domani sarà Ferragosto, ed oggi è un giorno prefestivo. Mi piacciono molto i giorni prefestivi, come lo è il Sabato.

L’oroscopo per il mio segno è splendente, anche Branko ci sostiene, mi viene da sorridere, ma con le stelle non si scherza, in genere ci indovinano! Eccome! Seguo gli oroscopi e l’astrologia era una mia passione. Mi divertivo tanto quando leggevo bene le carte, insomma un mondo che conosco bene. E se ci si impegna gli oracoli esistono per davvero. Anche se io li sconsiglio, ormai. E le carte non le leggo più. Una mia scelta personale, etica, preferisco pregare, una preghierina al Cielo, una richiesta al Cielo è tutta un’altra cosa. Ma a volte ci sono persone così ansiose che hanno bisogno di una parola, di una parola di speranza, ed io non gliel’ho mai negata. Non ho mai chiuso la mia porta di casa, e non ho mai negato l’ascolto dei loro problemi. Già. Ma non me ne devo fare un vanto. Ho lavorato così per tantissimi anni. Offrivo un bel caffè, mettevo le persone a loro agio, affinché si calmassero un po’, e poi leggevo loro le loro carte. Ero proprio brava, era un mio dono. E lo è tutt’ora, tanto è vero che ogni tanto, casi eccezionali, le carte le continuo a leggere. Che male c’è a dare buone notizie? ad alleggerire il peso di qualcun altro? nessuno. Così le ascoltavo attentamente le persone che venivano da me, e poi leggevo loro le carte. Mi piaceva molto il mio lavoro. Poi è arrivato un momento che sono diventata più stanca e non avevo più le energie necessarie ed ho smesso.

Ora non lavoro più. Leggo le carte solo alle mie amiche. Per diletto. Quando vanno in “paranoia” o in stato ansioso, o sono giù, oppure solo per curiosità, per gioco. No, non le leggo più a nessun’altro. Mi stancherebbe troppo. Ero una professionista e m’impegnavo tantissimo.

Tutto questo non ricordo nemmeno più per quanto tempo è durato, venti, trent’anni della mia vita, è stato il mio lavoro. Che mi dava tante soddisfazioni. Mi richiamavano i miei clienti per ringraziarmi ed erano tutti gentili con me.

Mah! Tempi ormai passati! Non so neppur io perché ne abbia parlato, forse perché le carte, amiche, fanno parte della mia vita, non mi hanno mai lasciato da sola. Non mi hanno mai tradito. E voglio loro bene.

Ormai non saprei più neppure come leggerle bene. Ho perso un po’ la mano, ma prima, quando ero più giovane e più forte e più in forma, ero davvero brava!

Mi viene da sorridere. Ora tante cose che facevo prima non le faccio più. Vivo una vita semplice semplice, ma che a me dà tanta calma e pace. Vivo nel mio habitat naturale. Una casa, tutta rosa di fuori che sembra una rosellina fresca, ed il silenzio dentro l’appartamento, le onde del mare che si rompono sugli scogli, ed io e Timbuctu che ci vogliamo tanto bene. E’ una sorta di quasi “vecchiaia” serena, come piace a me.

Certo ancora non vivo la mia “vecchiaia” no, sono ancora giovane, però un po’ di tempo ne è passato già e gli acciacchetti dell’età li ho tutti, mi viene da sorridere, perché ci trovo tanta poesia nello scorrere del tempo per l’essere umano, con i suoi ricordi, i dolori affievoliti dal tempo, rivedere ogni tanto tutta la tua vita, e ricordarti anche dei momenti felici che la tua Vita ti ha donato! E sono tanti! Le mie risate improvvise, sì, una vita bellissima! Guardarmi negli occhi con una amica e ridere insieme! che meraviglia! L’ironia e la simpatia che ho incontrato nella mia Vita è tanta, ed anche se tendo ad essere malinconica e triste, quando sono con le mie amiche ed amici rido sempre!

Anche al Reparto dove ogni tanto sono stata non sempre ho sofferto, ma ho conosciuto amici e amiche speciali, di un’intelligenza e sensibilità rare, che non dimentico e con i quali abbiamo riso tanto, caffè e sigarette! Di nascosto. Era, ed è un classico. Ed Hermano che ci portava i vietati caffè, ed io che fumo in continuazione anche lì. Anche lì ho avuto momenti bellissimi e amicizie alle quali voglio un mondo di bene!

Il post è terminato. Ho voglia di ballare. E la canzone che inserisco oggi fa ballare davvero! Mi piace tantissimo!

smilingdog

 

 

 

Voglia di Judo! Voglia di vincere!

“Mare profumo di mare.. mi sveglio e me lo dico subito: un post allegro, Vanna, un post allegro. Mi rispondo subito dopo: speriamo che ce la faccia! Il mio blog, quanto ci tengo! Mi viene già da sorridere. Ho dormito proprio bene ed i sogni mi sono piaciuti molto, ricchissimi di immagini piacevoli. Mi sveglio che Timbuctu ancora dorme. Mi viene a salutare con i suoi soliti saltelli poco dopo. Io ero già in cucina a prepararmi il caffè. Sono lucida e non sto soffrendo il caldo anche se oggi mi sembra Domenica. Le onde del mare arrivano a riva calme, ed il mio ventilatorino gira che è una meraviglia, le mie spalle sono rinfrescate. Sto bene qui nella mia postazione da blogger! Sono proprio riposata bene. Il caffè con il latte fresco e senza il solito zucchero (una scoperta!) è più buono ed anche più fresco! Mi fumo una delle mie sigarette ed osservo il Cielo dalle mie finestre del soggiorno. Ha un colore azzurro carta da zucchero, sembra il colore di un altro pianeta, è completamente trasparente e mi sembra uno specchio trafitto da un meraviglioso raggio di sole. Sospiro, e mentre sorseggio il mio caffè ho già voglia di starmene qui di fronte al pc a scribacchiare qualcosa. Ieri è stata una giornata caldissima ed un po’ pesante, ma è passata. Mi è venuta a trovare Cinzia, stanche tutte e due e provate dal gran caldo, abbiamo trovato le forze per parlare tra di noi, poi ci siamo salutate ed io mi sono andata a riposare sul mio lettone, Sultan, grande e comodo. Non avevo neanche la forza per ascoltare la musica. Mi sono semplicemente riposata mentre il ventilatorino della mia camera da letto girava amorevolmente verso di me.

Sospiro, ed un’arietta leggera gira per la stanza. Mi accendo la mia sigaretta che è inseparabile da me, non ho una fotografia senza in mano una delle mie sigarette! Sin da quando avevo 18 anni! E’ questa l’età che ho iniziato a fumare e non ho più smesso. Forse ho preso questa abitudine da mia nonna Fernanda, la quale anche lei amava tantissimo fumare, ed infatti fumava continuamente, proprio come me. Non ci posso far niente. Mi piace, e poi è davvero difficilissimo togliersi questo vizio che per me è un piacere. E già!

Un caffè seguito da una sigaretta, oppure due chiacchiere in compagnia di un’amica, oppure da sola con i miei pensieri, insieme alle mie riflessioni, la sigaretta c’è sempre!

Me ne accendo ora una, visto che ne parlo, l’umore è buono, l’umore dipende dalla qualità del sonno, e questa notte ho dormito proprio tanto e profondamente, i sogni mi sono piaciuti moltissimo, ed oggi mi sento in forma, le membra sono rilassate, le mie mani sono più veloci, mi sento più dinamica.

Ho anche voglia di ascoltare le mie canzoni, non sono affatto triste, questi giorni, oggi non sono affatto triste, e sono contenta di trascorrere, come sempre del resto, il mio tempo con il mio dolcissimo gattino. Timbuctu mi fa una grandissima compagnia e provo a non lasciarlo mai da solo. Del resto a casa ci sto bene, e solo qualche volta vado a cena fuori od esco per una colazione, esco per un breve periodo di tempo, e quando rientro, Timbuctu mi fa sempre tantissime coccole. Adoro il mio amato gatto.

Silenzio ed onde del mare, mi sento fortunata ad abitare qui. Per me è l’ideale. I miei pensieri ed i miei silenzi non vengono disturbati mai. Il mattino poi è meraviglioso.  Tutto tace, e la Città è come se fosse lontanissima da me, ed in effetti lo è, abito in periferia e mi piace starmene qui, lontana dai rumori della Città, nella mia isoletta di casa che amo tanto.

Mi sono decisa, finalmente, a mettermi a dieta, una dieta leggera, ma mangerò per un lungo periodo sempre in bianco, cose leggere e magre, ne va della mia salute. Ho già oggi eliminato il dietor, ed oggi mangerò carne di soia che a me piace tantissimo. Quando decido decido.

Forse ho una grande forza di volontà, non solo per la dieta, ma per tutto quello che riguarda la mia Vita, me lo riconosce anche una mia cara amica d’infanzia. Sì, combatto sempre le mie battaglie e non mi arrendo forse mai. Oppure sono un’utopica che crede nei propri sogni e progetti. Od anche semplicemente una sognatrice che crede nei suoi sogni. Non so.. giocando molto a tennis per tantissimo tempo, che è una scuola di vita, non mi arrendo così facilmente. La vita, l’esistenza è dura e difficile per tutti, io combatto le mie battaglie con diligenza ed anche con tanta forza. La quale forza si rafforza nel tempo.

Ragiono in genere con la mia mente, tramite le mie esperienze di vita, anche tramite i miei errori, difficilmente mi lascio condizionare, oggi più di ieri, la mia età è una bellissima età che io sto amando molto. Sì, sono un’utopica, è vero, sogno tantissimo, ma sono anche razionale, non mi lascio condizionare facilmente.

Ricordo, ora, i miei genitori ci hanno tenuto tantissimo che io ragionassi sempre con la mia mente, con la mia testa, sin da quando ero una bambina, è stata una parte fondamentale della mia educazione. Che non seguissi la massa, ma avessi un pensiero mio, personale, che ragionassi con la mia mente. Pertanto quando mi sono ammalata proprio nella parte più forte di me, perchè ragionavo bene, è stata una grandissima sofferenza per tutta la mia famiglia, oltre che un grandissimo shock. Ma è acqua passata. Mio padre mi è vicino e siamo tornati a parlare insieme come tanto tempo fa, si ride di tutto, e mi telefona e mi segue ogni giorno come un dolce padre fa. Mi chiede ogni volta come mi sento, da bravo medico reflessologo qual è. A proposito, fra pochi giorni mi metterò a studiare la reflessologia plantare, m’insegnerà mio padre, che bello! Ho un po’ paura di non esserne all’altezza, che la memoria mi faccia brutti scherzi, che non riesca più a studiare bene, mio padre, però ci crede in me, e così cominceremo appena fa meno caldo, fra un po’ di giorni. Sono contenta, curiosissima, ed anche entusiasta.

Mi è sempre piaciuto del resto studiare, soprattutto medicina orientale. Ed anche altre materie.

Oggi mi sembra di aver fatto un’esaltazione di me stessa, scrivendo di me stessa senza un briciolo di modestia, che è una virtù fondamentale per il buon cammino della Vita. Mi sono lasciata andare dal mio entusiasmo e dal mio carattere, come quando praticavo l’amato sport judo, nel quale riuscivo molto bene, quando dovevo fare un combattimento mi caricavo concentrandomi tantissimo, quasi esaltandomi! Ricordo, ero grintosissima! Quanto mi piaceva il judo! Mi divertivo proprio. Mah! Sì, sono stranissima, lo so. Ma siamo tutti diversi l’uno dall’altro. Ed oggi sono piena di parole ed energia. Avevo desiderio di parlare di me. Chiedo quasi scusa.

Ora mi viene da sorridere.

Sarà che durante la mia vita ho avuto tantissime esperienze, non solo la mia patologia che combatto ogni giorno attentamente, e così ogni tanto mi lascio andare a me stessa, alla mia natura, ai miei pensieri, ed ai miei ricordo. Forse non sono simpatica a tutti, me ne rendo conto forse solo ora. Sorrido ugualmente.

Oggi inserisco una canzone bellissima e dolce, il “Samba della rosa”, che ho proprio voglia di ascoltare questa mattina..

Buongiorno a te che passi e leggi..

smilingdog

 

 

 

 

 

 

Domenica di Agosto

Oggi si odono solamente le onde del mare sugli scogli che arrivano a riva calme e lente.. tutto il resto è un gran silenzio intorno a me. E’ mattino. Sono le 9.27 di una domenica di Agosto, cosa posso aspettarmi da una giornata come questa? Non lasciarti abbattere, Vanna! Sono abituata a giorni silenziosi e solitari e poi c’è Timbuctu a farmi compagnia. E poi ho le mie sigarette, chè fumano sempre, e poi ho la mia musica, insomma anche se può impaurire ed immalinconire una giornata in casa come questa Domenica di Agosto, io cerco di resisterle. Sì, parlerò al telefono con mio padre, mi preparerò qualcosa di buono che a me piace da mangiare e festeggerò così, questo giorno che sa di un silenzio grande. Ed ha il sapore della tua solitudine. E’ uno di quei giorni che stai completamente in tua compagnia ed io oggi, per fortuna, sono di buon umore.. ancora.. sì, mi sono svegliata bene, dopo un gran sonno ristoratore. Non sono in vacanza. Me ne sto in casa oggi. Sospiro. Sì, faccio i conti con me. Ed anche oggi passerà.

Mi accendo una sigaretta, il vento caldo si sente dalle finestre.. il giardino di fronte a me è impotente rispetto a come mi sento io, ed è coperto tutto da un raggio di sole caldo e che colora e dà luce a tutte le sue piante. Sospiro, E’ sì una giornata difficile per tante persone che si trovano sole a casa. Io non accendo mai la tv, da circa 25 anni, non la sopporto, la trovo volgarissima, anche se ammetto che prima, quando qualcosa guardavo come tutti, c’erano anche programmi interessanti. Ora la mia televisione che è qui nel soggiorno è sempre costantemente spenta. Il suo “gracchiare” i suoi “rumori” e le sue “voci alte”, le sue “urla” mi danno tanto fastidio. Preferisco starmene nel silenzio che la mia casa mi dona, insieme all’ondeggiare del mare..

Oggi sono calma e di buon umore, ho bevuto il mio caffè che era freddo con il solito latte fresco, senza zucchero, ed ho scoperto che era più buono ed anche rinfrescante. Sono in forma. Ieri alla fine della giornata ero davvero stanca ed anche debolissima. Mi sono infilata nel letto debolissima, e mi sono addormentata. Ma è stata una bella giornata quella di ieri, il Compleanno di mia sorella Cristina l’abbiamo festeggiato in casa ed in famiglia, con tante cose buone da mangiare. Poi mia nipote Vanessina ha chiesto al nonno Gianfranco di giocare a carte. Io sono rimasta lì con loro che giocavano, ed ho trovato tanta poesia ed incanto osservando questa scena. Nonno e nipotina che giocano a carte dopopranzo. Mi ha reso felice. ed anche commosso.

Oggi mi sento proprio bene e non sto soffrendo il caldo di Agosto. Forse è ancora presto. Il ventilatore gira ininterrottamente e mi rinfresca le spalle.

Scrivere non è solo farsi compagnia, che è molto vero, ma è anche possibilmente fare compagnia ad un eventuale lettore “invisibile”, bisogna stare attenti, quando si scrive, alle parole da usare, è anche questa, quella di scrivere una bella responsabilità, non mi pesa affatto, anzi, mi piace, è come, per me, colloquiare non solo con me stessa, ma anche con un lettore che è sì “invisibile” ma che esiste. E lo rispetto e gli voglio anche bene.

Mentre scrivo penso sempre che al di là del foglio ci sia qualcuno che legga. E in tutti questi anni che ha smilingdog non me lo sono mai dimenticata. Prima dell’ultima crisi scrivevo più sciolta e meglio. Ma non demordo. Ho talmente fiducia nella mente umana e del corpo umano che so che con il tempo riprenderò il mio normale ritmo. In questo periodo la mia mente che è uscita da una crisi grandissima, è ancora lenta, e perciò scrivo lentamente, le parole sono di meno, la mia parte creativa è leggermente bloccata, ma è solo una questione di tempo, la mia mente è molto elastica e ricettiva e soprattutto io sono grintosissima, e per questo sono sicura che tornerò a scrivere come piace a me. La scrivo spesso questa cosa, la ripeto a me stessa come fosse un mantra e la mia mente che ora amo tanto, ascolta queste parole ed un giorno qualunque, all’improvviso scriverò come piace a me. Ora sono lenta. Bisogna aver pazienza.

Nonostante la mia lentezza mentale per quanto riguarda lo scrivere continuo a scrivere, la mente deve essere tanto amata, è del resto così preziosa, che io la amo tanto, sospiro, e continuo a scrivere, non mollo, ed un giorno appunto, sarò soddisfatta del post che scriverò e quel giorno so che avrò fatto un buon lavoro, e ne sarò felice!

Sì, sto parlando tra me e me. Perché per chi scrive, avere il “blocco dello scrittore” che è lungo e sembra non passare, fa soffrire molto. Io amo così tanto scrivere su questa tastiera e sul mio spazio web che è il mio antico blog, chè per me è divenuta una bellissima e sana abitudine. Il momento che gioco con le parole, con i versi, con le sillabe, insomma, quando le mie mani, tutte e due, si scatenano sulla tastiera, ed io come un direttore di musica, invento la musica delle parole.. le sospensioni, le apnee, le immagini, le belle pause che a me piacciono tanto..

Va bene, sto sognando ad occhi aperti, me ne rendo conto solo ora, e sorrido tra me e me, perché la vita va presa a sorrisi e con filosofia, non mi arrabbio più, sì, forse sono un po’ più saggia!

Sì, scrivo anche per far compagnia ad un eventuale lettore, se fosse solo uno. Mi piace questa idea. Mi piace far compagnia alle persone, forse perché mi piace anche che le persone facciano una buona compagnia a me. Oggi, è difficile che io abbia compagnia. Ma non so. Non posso prevedere il futuro. Oggi, domenica di Agosto, vicinissima a Ferragosto, è uno dei giorni più tristi dell’anni per moltissime persone, tra le quali anche io, insomma teniamoci forti, chè passano questi giorni pesantissimi, quasi odiosi direi, che ti fanno sentire solissimo, ed invece siamo in tanti in casa, ad aspettare una telefonata inaspettata, un invito gradito a mangiare un cocomero insieme, siamo in tanti! sospiro quasi malinconica..

Io me ne starò in compagnia bellissima di Timbuctu, nel mio lettone, siamo tanti a soffrire di solitudine, lo so, bisogna saper attendere che passino questi giorni difficili, e passeranno.

smilingdog

 

La musica è come una favola..

Canto tra me e me questa mattina di Sabato e sono di buon umore, il caffè era ottimo con il suo latte fresco, seguito da una sigaretta che ha svegliato i pensieri miei, ora sono qui concentrata sul mio pc a scrivere, non so ancora di cosa sul mio blog, divertendomi proprio come se giocassi ancora, come una bambina con uno dei suoi giochi preferiti. Sono fresca questa mattina, lucida, ed ho voglia anche di parlare, così, tra me e me, mentre le onde sbattono forti sugli scogli, ed un vento le spinge, un vento caldo, ma qui, in casa si sta bene, non è caldo come ieri, che era impossibile vivere, era davvero caldissimo, oggi qui, nel mio soggiorno sto bene rinfrescata anche dal ventilatore che gira e gira e non si stanca e l’aria mi arriva alle spalle dietro di me rinfrescandomi. Sto comoda praticamente, seduta nella mia sedia da lavoro, la sedia di Cinzia quando mi viene a trovare, sì, ma è soprattutto la mia sedia di quando scrivo, è di fronte al mio piccolo scrittoio bianco con sopra il mio pc, è tutto in ordine in questa parte, zona di casa. Ci tengo. Sospiro. Non sono affatto stanca, sono riposatissima, le mie membra sono rilassate e la mente è lucida. Ieri sono stata a pranzo fuori con mio padre ed un caro amico di famiglia, ho mangiato proprio bene, il ristorante aveva una vista mozzafiato, si vedeva il mare meraviglioso del Conero, e noi eravamo immersi nel verde, abbiamo mangiato proprio bene e mi sono divertita davvero con le risate che mi faceva fare mio padre, che ama vedermi mangiare di gusto proprio come quando ero una bambina. Che bello! Sì sono stata proprio bene. Sono rientrata in casa verso le 15.30. Poi, per il resto del pomeriggio mi sono riposata. Era così caldo, da non riuscire a sopportarlo!

Mi accendo la mia sigaretta, oggi sono proprio riposata, sono pimpante, ed anche di buon umore, è il compleanno di mia sorella Cristina e già sono felice per questo, poi è anche Sabato, un giorno che amo moltissimo.

Fumo e penso tra me e me.. guardo il Cielo ed i suoi colori, è limpido e trasparente con i raggi del sole che lo illuminano tutto.

Tutti i miei vicini di casa sembrano ancora dormire, le imposte delle finestre sono tutte chiuse ed al posto delle voci c’è un gran silenzio. Sto bene. E’ mattino presto e sì, sono serena.

Una mano appoggiata alla fronte, l’altra che fuma in silenzio.. ed io che provo a pensare tra me e me..

Sono proprio rilassata, la qualità del sonno è fondamentale per poter stare in piena forma, mentre Timbuctu saltella quasi per casa, ha voglia di giocare ed è indeciso sul da fare, se starsene in casa all’ombra oppure godersi l’aria del suo terrazzino aperto, ha optato per mangiarsi la sua la pappa!

Sono allegra, oggi mi arriverà anche il frigorifero che ho acquistato nuovo, non vedo l’ora che arrivi. Certo dovrò starmene in casa ad attenderlo, ma lo farò con gioia.

Sospiro e respiro. Ho voglia davvero di fare tante cose già, ma non so cosa, pulire la casa proprio no, con questo caldo poi! non so, so che ho tanta energia dentro di me, e sono contenta, oggi, di essere nata. Sì, come se fossi davvero felice! E lo sono! Il Sabato mi fa sempre questo effetto di grande gioia dentro di me.

Forse andrò con Hermano a fare una bella colazione. Ricca. Vedremo.

Il silenzio che odo questa mattina è meraviglioso, le auto ogni tanto passano qui sotto casa, ma sono poche a quest’ora. La Città sembra sospesa come se dormisse tutta..

Oggi è il compleanno di mia sorella Cristina e per me è un grandissimo giorno di festa! La chiamerò e le faro gli auguri! Ci vogliamo molto bene, siamo molto legate l’una con l’altra. Ed io sono felice soprattutto per questo, per questo giorno del suo compleanno.

La riempirei di regali e regalini, la vorrei sempre fare felice e contenta. Comunque il regalo gliel’ho fatto e lei ha gradito proprio e ne sono contenta.

Va bene. Anche per oggi ho scritto qualcosa. Non devo per forza scrivere e scrivere. Quello che avevo in mente l’ho messo qui su questo foglio bianco, aggiungo una canzone “Un’estate fa” cantata dai Delta V di un po’ di tempo fa, ma che a me piace tantissimo questa versione. Mi reputo “moderna” nei gusti musicali. Questa è una bellissima versione di questa splendida canzone.

Buona giornata a te che passi e leggi.. e che l’allegria sia con te!

smilingdog