soli

vasco solo vasco (clicca qui)

e io che ci credevo più di te che fosse possibile.. ma un giorno ti devi pur svegliare dalle favole e si sa l’ambiguitè  mette radici. Non amo l’ambiguitè , non amo le bugie, non amo forse semplicemente non amo o semplicemente le illusioni (che seppur Aurobindo sostiene che in ogni illusione c’è una parte di Veritè ) ebbene le Illusioni vengono sopite all’improvviso. La realtè  di non bastare mi basta per andare via. La Vita scorre sulle mie mani sulla mia testa crepata ferita ma serena. Non sono arrabbiata non sono gelosa prendo congedo prendo la mia piccola valigia fatta di niente e me ne vado. Non sono per te mi dicono le mie orecchie.. il tuo sentire non è lo stesso mio. Non ci sei più. Me ne vado via. Altrettanto. Un semplice saluto e via con il vento che ti sorride ancora… non scriverò più lettere non manderò più baci per il momento. Ma apprezzo la sinceritè … apprezzo la sensibilitè .. apprezzo un bel caffè in compagnia in buona compagnia.. ma l’allegria mi domina fa parte del mio carattere e se non intuisco se non capisco non è colpa mia. O si capisce o non si capisce. Ora è Ora di dirsi un ciao caro! grazie per tutto quello che ho creduto di ricevere.. tentazioni oscure la mia mente ha brillato non ha vacillato.. non mi cercare non mi cerchi infatti.. e sento un profumo di Vita lo stesso. Credo di farcela. I tormenti che ho vissuto nella mia Vita m’hanno reso fortissima e non mi posso arrabbiare. Ma una quieta rassegnazione della mia etè  risulta che mi assomigli. Il mio è era un animo tormentato sì è Vero. Tormentatissimo. Ho vissuto nelle ombre nelle tenebre per una Vita intera… ora non sento l’esigenza di Essere perchè Ora io vivo vivo vivo… e grazie per la sensibilitè  e le attenzioni che ho ricevuto… un abbraccio caro a chi legge e soprattutto a chi non legge!!! Io sorrido perdendoti…perchè ti voglio libero di Vivere di gioire di amare… 🙂 come meriti…

vanna

smilingdog

scrivere…

sola me ne vo per la cittè … clicca qui

le lettere si scrivono con il cuore .. in genere e io seguo questo codardo di mio cuore che non sa far altro che parlare… di cercare.. di sentirsi di dover starsene zitti. Di non parlare.. di fare Silenzio intorno a tutto perchè ogni mia parola può ferire all’improvviso.. e allora racconto che oggi mi sono svegliata benissimo. Un abbaglio di Luce Azzurra nel Cielo…! e mi sono detta SI!!

Sorrido sono uscita ho comprato zucchero a velo azzurro poi sono rientrata..

ho letto.. ho lavorato, e poi mi sono infilata gli occhiali da vista, e ho cercato musica.. ho guardato dentro di me.. sorridendo mi è venuta in mente la musica… la musica dell’anima che stride solo quando non ci sei…. besos! besos besos …. 🙂

smilingdog 🙂

ps.: Un saluto a Ileonor! 😉 ci tengo… 🙂

Buongiorno da qui….

il concerto che mi addormentò…. serena… (clicca qui) buongiorno! e… grazie..

Giorno di buon umore.. svegliata come Biancaneve e i due miei nani: Wisky IV e Titti (la piantina)… che si svegliano dopo di me. No. Titti è sveglissima sempre.

Quando ero all’ospedale sentivo che mi chiamava con la sua vocina.. mi diceva “Quando torni?” “Sento la tua mancanza” “Torna! se no… io … muoio!”… e io facevo pressione ai medici (donne!) che mi hanno capito subito… Raccontavo loro la mia preoccupazione per Titti.. “Sapete Wisky IV .. lo so, non sente la mancanza.. ha Hermano che lo adora… ma Titti!!!! Titti vuole me!” … e così senza tanti mah e senza tante perplessitè  .. mi hanno ascoltato e mi hanno rispettato e mi hanno dimesso… questa la veritè …

dicevo.. Titti si alza per prima.. e per prima va fuori all’aria aperta.. le piace respirare ossigeno fresco… come le piace stare sul tavolo al caldo insieme a me quando mi fermo, il pomeriggio a prendere il mio caffè e la mia sigarettina e riflettere un po’…

Titti ama il mattino presto come me … Wisky IV ama dormire mangiare poltrire e ridere…! mangia i biscotti Digestive “Le Contadine” di gusto dopo aver mangiato la sua scatoletta di carne che, golosissimo com’è, mangia come una leccornia. Tutti i cani amano la carne in scatola… e devo ammettere che Wisky è goloso addirittura più di Bobo .. lo Spinone libero e ladrone.. 😉 Wisky IV è il cane più goloso che abbia mai conosciuto. Non solo! Ho scoperto che mentre a Titti non interessa affatto la musica, mi sembra proprio di aver intuito, Wisky IV letteralmente la ama …!

E’ un cane-poeta e rock e classico e moderno insomma E’! … Ieri notte, per esempio ha ascoltato un meraviglioso concerto di violini e pianoforte francesi… insieme a me.. io ho vibrato di gioia.. di poesia.. in penombra guardando il Cielo sognante… e mi sono addormentata felice…

forse si sa…

le belle cose della Vita arrivano così.. all’improvviso…!

grazie!

smilingdog che ride 🙂

novembre

sassi

sassi sono le mie parole dentro che fanno male come un pugno, un macigno nel centro dello stomaco. Le mie mani non si fermano e cercano acqua ristoro nelle parole che gettano vomito vomito bianco ma vomito.

una domenica di novembre quella di ieri. Non ricordo che sia Gennaio nel mio calendario ma sono ferma a Novembre con le sue colline e i suoi colori. E’ quasi terminato l’inverno e io ferma sconosciuta a quello che mi circonda. Cambiate sono le rotte e i punti di riferimento sono puntini della macchina da scrivere dove getto parole frustrate di malinconia. Non ricordo e ricordo. Vomito. Vomito.

dormo per non pensare al digiuno delle Anime. della mia Anima che non vuole no morire no. C’è Wisky IV! C’è Titti (la piantina girandolina) che è fuori all’ossigeno. Non torno indietro. La Vita mi ha insegnato ad andare avanti.. verso l’ignoto verso il Futuro che mi ha assillato venendomi incontro per anni. Ero tornata ad essere ansiosa del Futuro come qualsiasi essere umano normale ora non ne ho più paura di nuovo. Ti ho sognato Amico che mi venivi ad aiutare e con il tuo sorriso e capelli biondi ed occhi splendidi mi dicevi ma che fai Vanna? mentre dormivo… la luce si è accesa.. mi sono riappisolata acconciata con il mio cuscino un po’ di cioccolata Wisky IV che questa notte ha brontolato chissè  perchè… intanto Titti dormiva serena… anche io…

mi sveglio due tazze di caffè intero.. non me ne vogliano chi non amo più non me ne vogliano.. non me ne voglia neanche il Signore… non mi arrendo non si può proprio.. ma mi fermo per un po’ e resto a scrivere con le mie amiche mani che tippettano sulla tastiera amica.

non è una lettera. Pensieri sparsi di primo mattino. Sono le 4.11 e non ho voglia di parlare con nessuno. Sinceramente la giornata non è lunga l’inverno mi piace anche se Novembre in genere è un mese triste. Non sono triste sono semplicemente cambiata. Tutto qui.

Buongiorno! E Buonanotte!

smilingdog

ehi ci stai a farti una risata…

cominicazioni interrotte un caffè ed è giè  subito… sera…(clicca qui)

non riesco più a scrivere eppure sono qui appuntamenti al buio dove rincorro isole deserte con una palma ridente di giochi e paure… paura che la Veritè  fa male.. la veritè  peggiora la mia sitiuazione in bilico tra amore fantasia oblio del giorno prima e così scrivo per ricordare… anche solo sogni e le tue parole e i tuoi giochi. Mi dico sono così vecchia ormai che non mi resta che giocare e parlare ed è così in realtè … tu così giovane ….

il vero esiste… qualcosa di vero forse c’è… bisogna pur credere in qualcosa che non sia non amore eppure la tendenza del mio io è quella di non esistere per nessuno e che nessuno ami me.. come è accaduto ed anche se accade il cammino è arduo per me ad abbracciare tenere una mano che non sia una mano di un bambino di una bambina serena e pulita. Ho paura degli uomini come delle donne feriscono a vita a volte e le ferite non si rimarginano… e allora andiamo via con le nostre lacrime asciutte le mie invero asciutte e l’amaro che respiro assomiglia troppo ad una morte che è giè  mia quando amo quando amo è malinconia pura ed io non riesco ad amare diversamente. Mi manchi ….

lettera

smilingdog

oh sì che sei tu…

solo per te.. (clicca qui)

la paura di essere…. porta dove non vuoi.. porta lontano solo nei sogni…

oh sì che sei tu. Non sbaglio.. lo stile è quello tuo… inventi un mondo fantastico… dove libera respirerò…

oggi come ieri ti aspetto sempre qua. mi leggi io ti leggerò ci si incontra anche oggi al tramonto uguale a ieri, ai colori del vento e dell’aurora.. come cambiano i giorni pieni di te.. libera e così veloci i giorni che come una antica colomba segno in un diario e con un cioccolato ogni giorno diverso per non dimenticare e fare in modo che tu li possa un in solo giorno.. mangiare…

la paura è la stessa che provo io… non posso scrivere tutto quello che penso… te lo dirò.. la paura.. il vento.. la libertè .. il mio ieri che è oggi fluttua… l’Universo si muove e qui l’inverno mi è dolce sotto queste calde coperte… averti vicino non solo mi vivifica e mi ristora ma non mi fa sentire sola… arrivederci…

oggi ho dormito sempre … una frase al cioccolato non fa male all’Anima indurita dal cemento del freddo delle altrui parole dal freddo di marmo dove riaffiorano solo ricordi… esco prendo un caffè.. anzi due con un bicchere d’acqua minerale gigantesco… ho sete.. sete ancora… buona giornata a te e a chi legge…

smiling 🙂

sospiro affanata al ritmo di un cuore immobile ad ogni tua parola… giudice impacabile il mio cuore che vuole fuggire in ogni istante.. resta ancora un po’ con me… tu

essere amati da matti! che gioia….

il tuo nome inciso nell’Anima! sì… (clicca qui)

ricordo tutto finalmente! 🙂 Ricordo tutto! non è male per niente. La situazione è un dolce vivere una dolce giornata sempre di aprile tutti i giorni… un pensiero di te che inebria la mia mente il mio corpo il mio cuore che batte forte di notte.

Oh mi è dolce vivere così… un miele di cui ieri mi è sembrato sentir un fischio.. ! un nome chiamato con calma e serenitè …

con non sospetto non paura parole dolci che mi vengono fuori così…

rendere felice te, forse, questo il mio scopo.. e se ami la tristezza io amerò la tristezza…

dolce morir così in questo mare di universo che placa la mia fame famelica e respirare affanno e sorridere così…

sì è una sola volta….

lui

smilingdog 🙂

dolce morir così… questo languore… e questo sentirsi … dimmi..

🙂

besitos! anche a chi legge!!! 🙂