scende la pioggia..

Scende la pioggia ma che fa – Gianni Morandi

rientro in casa canticchiando la canzone qui postata serena camminavo lungo la strada assolata e di vento.. il mare quasi calmo di un verde chiaro… nuvole bianche sopra un cielo terso e azzurro.. domenica pomeriggio un caffè al bar qui vicino verso le 17.30 ci voleva… ho camminato così un po’.. e fumato un paio di sigarette all’aperto.. solitaria.. le automobili giravano quasi lente per non so quale meta .. forse il mare … avevo bisogno di respirare solitaria… il silenzio della natura anche se immersa nell’asfalto di cemento di una strada che è lunga e soleggiata oggi..

prendo il pc lo metto davanti alla finestra aperta … sembra uno scorcio americano di periferia… il cielo è imponente.. e la casa sembrerebbe anche in ordine.. starmene per conto mio mi fa bene… sto recuperando forze.. piano piano e ricominciare .. da zero… e la vita va…

non sono amareggiata … oggi sono meno drastica nei miei confronti … diciamo più ottimista… la musica oltre al silenzio mi fa compagnia da sempre e la piantina di ciclamino è più forte.. mi hanno detto che lei ama il caldo… Wisky un po’ meno.. e sta ronfando nell’altra stanza…

non ho tanti argomenti come sempre come ultimamente soprattutto… è che la vita a volte diventa ordinaria fatta di abitudini.. di orari ombre e luci quasi prestabilite e t’immagini dietro le finestre chissè  che succede lè  fuori.. e così esci un giorno.. la cittè  fremente di primavera… nuvole viola all’orizzonte…

la malinconia di ieri se ne è andata nelle note della notte con i suoi sogni consolatori…. mi sveglio questa mattina e sono di ottimo umore.. i profumi volteggiano nell’aria color blu e rosa e rossi… verdi… gli uccellini cinguettano come per salutarmi.. il verde respira insieme a me… che dolcemente mi fumo una marlboro…

mi alzo rapida anche se pigramente ancora assonnata.. mi preparo il caffè .. l’aroma invade casa…

un giornale fresco mi aspetta sul tavolino… tutto è in ordine … il pacchetto di sigarette alla mia sinistra il posacenere trasparente e grande alla mia destra la tazza del thè sempre qui vicino.. e la pianta di ciclamino sul tavolo fa la sua gran bella figura… ho anche un libro da leggere … che solo le prime tre pagine giè  mi fanno riflettere…… ?

l’estate mi fa venire i brividi per chi soffre come me di una discreta malinconia latente… non posso dire “odio l’estate”… non lo posso dire … ma il fascino dell’Autunno…. ah… Autunno secondo me è insuperabile…. a volte troppo malinconico lo so ma i suoi colori le sue foglie cadenti… gli animi autunnali… i loro canti nella notte tra i pini e le onde marine e gli alberi spogli ormai… un attimo di pensiero … un istante che sembra non finire… il suo viale lo vedo pieno di colori…. chissè  come ….

SMILINGDOG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web

Annunci

un mondo difficile..

Come le stagioni – Aleandro Baldi

pomeriggio. sono le 17.16 di un venerdì primaverile con nubi nel cielo che minacciano pioggia che non viene giù…. pressione sulle spalle calura rinfrescata dal mio ventilatore che va a tutto ritmo girando aria fresca per il soggiorno. Scrivo da una posizione diversa. Questa volta sul tavolo tondo di legno dove appoggio tutte le mie cose più importanti… dai creckers immancabili questo periodo.. alle noci golose.. al the freddo.. allo zucchero dimagrante.. ai vari posaceneri.. e la finestra davanti a me colorata di azzurro bianco.. luminosa…

è giorno prefestivo.. si sente nell’aria… anche se di novitè  non ce ne sono tante… ma mi basta per starmene in casa con serenitè .. e il sole ogni tanto fa capolino…

mi accendo una sigaretta le mani tippettano sulla tastiera contente di poterlo fare… in fondo ognuno ha i suoi sogni.. e le mie mani amano tippettare veloci sulla tastiera … oltre che tenersi costantemente una sigaretta fra le dita… ma questa è altra cosa..

la melanconia dei giorni trascorsi è quasi scemata… come una doccia lava.. il tempo aiuta a navigare altri giorni.. altri colori.. altre ore… anche se i ricordi quando affiorano improvvisi e nutriti di malinconia sono come un fiume che non si arresta al primo sassolino ma va va e riempe tutto intorno profumando degli stessi profumi di primavere trascorse…

ieri ho parlato con una persona importante per me ed è stata estremamente gentile la cosa mi ha fatto un gran piacere.. è così rara la gentilezza… ma così rara… che a volte stento anche io a comprenderne il motivo… la paura? l’ignoranza più che altro… l’ignoranza e la chiusura provocano danni grandi …ma non ci faccio caso… ognuno ha le sue di problematiche e la tentazione di non essere gentile con le persone non gentili ce l’ho pure io … ma poi si soprassiede ed ognuno in fondo se ne va in fondo alla via con i suoi problemi e solitudini…

giè  sto facendo i conti con me e con le mie paure ma credo che questo periodo della mia vita mi stia aiutando a rafforzarmi e a difendermi dagli urti anomali della vita … ad ogni angolo una sorpresa… ed io mi rintano in casa ogni giorno più pulita .. e ogni giorno più spaventata dalle parole che potrebbero uscire dalle bocche “umane”… perciò rimango qui.. ascolto musica … una parte di me assomiglia ad un mio caro amico… mi rintano e mi faccio compagnia mentre Wisky da parte sua dorme ronfando e non ascoltando i miei sospiri….

tante domande senza una risposta… ma tante… e da qui una certa inquietudine o “irrequietezza”… quasi giovanile… quasi adolescenziale… e allora mi sembra di non essere cresciuta nemmeno un po’.. ma anzi sono andata all’indietro come i gamberi… un’involuzione… ai tanti non so che ho nel cuore…

non so che non credo avranno risposte da tanto tempo che sono lì nelle segrete dell’Animo senza parole.. ma quello che conta è anche l’invisibile quello che si sente quello che si percepisce… e a volte si è sordi anche in questo caso… si diventa “sordi”… per non ascoltare più per non esserci nella baraonda di questo mondo… restano musiche invisibili e l’animo circondato dal Silenzio quasi resuscita … il passato non esiste più… il futuro una chimera … e l’oggi una nota poetica presa in prestito da Aleandro Baldi Autore – Cantautore che ha inventato scritto questa canzone che ho postato oggi qui su smiling… un regalo a me sicuramente e a chi passa casualmente di qua…

buona serata!!!

SMILINGDOG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web

sapore di te..

il mare dei papaveri – Riccardo Cocciante

non sarè  un avventura questa vita che non è una sola primavera… ma solo di una primavera si può nutrire… sole giallo come girasoli e grano sono le speranze e i colori che amo… gialli come la natura di certi fiori selvatici profumo d’aria fresca e di vento…

è tramonto qui… i colori sono splendidi come del resto i colori delle aurore qui descritte e vissute… ora è il tramonto a farmi vibrare certe corde certe emozioni come le onde del mare color tramonto… colore della sera che prelude alla notte piena di sogni ed anche ricordi … di alberi di ombre e di fiori colorati e profumati…

il color oro del sole al tramonto ha una tonalitè  diversa insieme al suo blu specchiato nel mare come onde dipinte da una mano perfetta… da qui è meraviglioso e i pensieri se ne vanno all’indietro.. non in avanti ma all’indietro con le spalle rivolte al cammino e la malinconia esiste tra le righe di un vento ormai caldo …

il blù del cielo sembra il blu della prima aurora gli stessi colori ci ho fatto caso… è il sentire che è differente… i pensieri diversi… il respiro diverso… e la prospettiva ha prospettiva… ma la quiete immersa in questi colori la si sente ugualmente nonostante le auto che vanno veloci sotto la via e i treni con la loro fretta di arrivare… la quiete si desta di riposo… un riposo delle membra e dello Spirito dell’Animo… certo i ricordi non sempre sono facili da affrontare ma dolci sì… dolci come frutta fresca come albicocche appena colte dall’albero dolci e buoni… maggio odoroso di spighe e fiori freschi dal cielo terso e azzurro limpido…

SMILINGDG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web

di nuovo azzurro e rose

L’immensitè  – Don Backy

mi sono svegliata alle 5. Stupenda aurora come un regalo un dono dal Cielo a rinfrancarmi a liberarmi dal peso di vivere e librarmi nella leggerezza di un alba spaziosa luminosa silenziosa … un dono dal cielo che non mi aspettavo… quasi più… quasi dimentica delle aurore vissute in felicitè  pura..

e così mi alzo repentinamente… il tempo di fumarmi la sigaretta in camera che guardo il cielo azzurro è l’ora magica… di quel cielo argenteo puro e ossigenato che amo … mi alzo veloce infilo una tuta una felpa e m’incammino verso la strada…

è tutta luce azzurra il cielo è silenzioso e complice dei miei passi e profumi primaverili come fiori colorati e verdi di rugiada… i miei passi sono sicuri di sè.. non temono la vita e i suoi abitanti… la mattina presto è oro… guardo e vedo l’insegna del bar aperto giè …

entro e Max cortese e gentile “Giè  sveglia Vanna?” è giè … per fortuna ogni tanto ancora vado a letto presto e mi sveglio presto… e mi prepara il mio amato caffè … esco dal bar di corsa .. non voglio perdermi neanche un istante l’Universo il mattino.. e così mi siedo al tavolino rosso e mi accendo calma e serena una sigaretta… i profumi della primavera esaltano i ricordi … la luce dell’Alba verso la cittè  è color Oro… tutto silenzio tranne un treno che sta partendo… mi sento fortunata…

l’umore gioisce ad ogni respiro.. fringuelli volano veloci e allegri sopra di me… il succo di arancio è buono e i pensieri non hanno tempo nè voglia di esserci… è un momento importante dove ricarico lo Spirito l’Anima il Silenzio avvolge tutto in una volta celeste che mi ricorda passati mattini con lo stesso profumo di gioia… ricordi color oro….

rientro in casa cantando una canzoncina allegra “Nuvole rosa” dedicata alle nuvole rosa che qua e lè  stanno circolando indisturbate nel cielo .. canticchio quasi felice…

ho anche un po’ di energie per il diario smiling

il sole ormai è quasi alto sono le 7.40.. la giornata è iniziata… non altre cose da aggiungere… concludo qui..

SMILINGDOG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web

e io non ci sto più…

Luna – Gianni Togni

e no io non ci sto …mettetemi nel ghetto ancora un po’….. e giè  in the ghetto… ci sto bene .. qui dall’altra parte della cittè  dall’altra parte della Luna .. dall’altra parte della strada… e oggi anche Paolo Fox del quale mi sono ovviamente innamorata (come accadeva da bambina.. e ora ho l’etè  .. per innamorarmi dei personaggi televisivi…. !!! ) ha detto che è un buon giorno per stare bene.. per innamorarmi di nuovo… la vita d’altronde cos’è senza Amore? .. io intanto me la godo il mezzogiorno guardandomi con gusto Paolo Fox e ascoltando le sue parole come un Maestro di Vita.. un oracolo del quale non riesco a farne a meno…. credo di non essere la sola… comunque… 🙂 ci mancherebbe… però un po’ innamorata sono! decisamente …

A dire la veritè  sono le 13.16 sono giè  stanca del nuovo giorno… non stanca perchè demotivata .. tutt’altro ho energie da vendere di entusiasmo di gioia nel cuore e di sole complice.. sono stanca fisicamente… questa primavera mi fa stancare da morirne.. quasi…

ieri è stato un bel pomeriggio all’insegna degli amici belli con i quali ti confidi di tutto e non ti importa se fai la figura della cretina e non guardi quello che dici .. sei disinvolta e spontanea perchè l’amicizia è proprio questo essere amati nonostante quello che si è! 🙂 e sono stata bene giustamente… molto bene.. ! in piena libertè  ed eravamo anche vestiti uguali… e abbiamo parlato e riso di gusto..!!! ho stentato a prendere sonno sono due o tre giorni che stento a prendere sonno così poi m’innervosisco … vorrei tutto e subito… si sa che con l’etè  i difetti vengono fuori tutti e io capricciosissima e viziata giè  il fatto di essere stanchissima e non riuscire a dormire mi manda fuori di testa… decisamente… vorrei subito tutto … così ho ingurgitato delle gocce contro l’ansia e mi sono placata come un bambino buono e mi sono dolcemente addormentata…

risveglio soave.. con il sole e il cielo azzurri giè  svegli da tempo… ho guardato l’ora svogliatamente e sonnecchiante ancora ed erano le 10 del mattino…

senza neanche pensarci un minuto dopo aver fumato la sigaretta con Wisky che mi salutava dolce… dicevo senza pensarci neanche un po’ ho infilato una tuta grigia comoda una maglietta nera pulita che amo e via di corsa al bar vicino casa…

la strada era soleggiata viva .. le auto scorrevano ed io camminavo tranquilla…

Max cortese gentile e sorridente mi prepara subito il mio caffè buono buono.. do’ una letta veloce al giornale il tempo d’inorridirmi.. e vado alla pagina del bravissimo Branko.. sono assetata di stelle e di pronostici… è un gioco non gioco.. vabè…

parlo con una signora elegante di Kabala.. intanto il cielo è azzurro e vedo stormi di uccelli mi sembrano piccioni oppure rondini … andavano veloci.. e mi sembrava di vivere in un quadro vivo… e di essere con l’Animo mio con loro a volare con loro… intanto il vento rinfrescava i miei capelli e il mio viso…. stavo bene … e parlare con persone belle e ossigenate ristora non solo l’Animo ma anche la mente… aprendo i suoi varchi misteriosi e bisognosi di intelligenza di ossigeno appunto… una mente chiusa e al buio ha bisogno di varchi e di essere ossigenata… altrimenti è un labirinto… di buio di stupiditè  di cose vane… respiro prendo forza e ritorno in casa che sto molto meglio.. decisamente Ossigenata!

la stanchezza però non se ne vuole andare… apro il pc inserisco un paio di canzoni che ascoltavo dentro di me…. un modo per rilassarmi… una maniera per stare bene… in genere faccio solo cose che mi piacciono fare… e in realtè  non so se la cosa sia bene o male… non so.. so che lo faccio…

ho inserito qui oggi una canzone dolce di un autore dolcissimo che amavo quando avevo 15 anni e questa canzone conoscevo a memoria… poi ricordi di giovinezza non me l’hanno fatta più amare.. ma dentro l’ho amata sempre ed oggi la inserisco.. anche se io con la Luna non ci vado tanto d’accordo la Luna e la sua magia i suoi misteri e i suoi scherzi.. e i suoi influssi .. so che si può offendere… ma io in realtè  la Luna non l’ho mai amata tanto… ma non è la sola… e proprio ieri ci pensavo … ci son talmente tante cose che non amo che come dice spesso l’amato Hermano… “…non facciamo prima a dire le cose che ami Vanna?”… punti a sfavore per me … ma a volte non lo credo.. 🙂

buongiorno a chi legge!! 🙂

SMILINGDOG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web

“l’oroscopo preannuncia “sviluppi decisivi….

Messico e nuvole – Jannacci

caldissmo qui.. caldissimo e piove lieve lieve… sono giè  stanca di prima mattina… sono le 11.44 e per me è primo mattino anche se mi sono svegliata alle 8 quasi… nell’aria c’è questa canzone che ho inserito oggi di Paolo Conte cantata dal Maestro Jannacci che amo da quando ero una bambina… mi faceva ridere.. sempre… anche questa malinconica canzone … ironica e intelligente … da bambina la ascoltavo e ridevo…

il cielo sembra disegnato oggi.. celeste come gli occhi di un mio amico con nuvole bianche che girano indisturbate.. ho aperto la finestra della cucina .. e ho visto un quadro un disegno per bambini… la serenitè … dei colori abbinati al silenzio … un disegno senza prospettiva… un disegno semplice… meraviglioso…

e così mi sono preparata lentamente il caffè a casa sentendo il suo aroma dolce diffondersi nell’aria … mi sono seduta e con la mia tazza mi sono goduta lo spettacolo del cielo e dell’oro mattutino con la sigaretta in mano…

Wisky dormiva vicino a me… sereno…

è uno di quei giorni e continua ancora che non ho granchè voglia di fare cose… mi stanco subito… anche perchè la sera si va a dormire più tardi.. il caldo.. tanto che ieri sera ho acceso il ventilatore americano anche lui.. in camera mia.. mi sono sentita subito meglio.. rinfrancata da un venticello notturno…

Hermano è di buon umore questi giorni e ridiamo di tutto… bene…

ho la testa che mi gira in tondo… sento sbalzi di pressione… sarè  grave? … mah… vado avanti… chiudo gli occhi e penso che non è niente… l’etè  .. l’etè … ormai dò la colpa all’etè … sempre e comunque… e mi viene da sorridere …

sono giorni strani giorni non trovo le parole… vivo tra la malinconia dei pensieri e la gioia dei momenti vissuti… tra onde naviga il cuore mio insieme al mare ed è difficile acquietarmi… non mi esprimo su quello che accade intorno a me.. e solitaria come mi piace in realtè  con le mie piccole cose che amo.. vivo l’esperienza che amo di più… il silenzio intorno e solo folate di vento che rinfrancano il mio Animo.. che rincorre sogni e ricordi … ho fame all’improvviso…

esco sorrido al vento e al cielo Max cortese e gentile mi prepara il caffè.. due caffè.. un succo di arancio super me lo bevo di gusto… ed esco a godermi l’ossigeno… così vola lo sguardo in alto e un gabbiano è disegnato con le sue ali verso il mare.. bianco.. respiro la sua di libertè …

gli anelli di fumo si uniscono alle nuvole bianche e grigie.. il cielo sembra voler piovere ed una goccia arriva sulla mia spalla.. sta diventando una cittè  del Nord Europa di tanti anni fa la mia cittè ? la guardo in lontananza così vicina.. e da lontano sembra più bella… con i suoi colli verdi bagnati umidi di pinete e di alberi… della cittè  vedo il suo verde intorno.. un verde oggi un verde color del bosco…

sì torno a casa leggera leggera.. sotto la pioggia fina fina.. la casa è vicina.. rientro.. ascolto musica leggera… per un po’…

qui è come se non fossi nella mia cittè  il bello è che posso inventare una cittè  ogni giorno diversa… la bellezza della periferia.. la mia la sua poesia.. il suo incanto… e la sua veduta.. da qui.. tutto silenzio intorno… sono io.. con la mia di solitudine che solitudine non è … è un incanto … l’isola che non c’è…

SMILINGDOG


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=36189

statistiche sito web