Oggi il cielo è più blu

La voce del silenzio – Andrea Bocelli

mi sono svegliata di buon’ora.. rilassata.. ieri sera mi sono presa delle leggere gocce per togliermi di dosso un ansia.. che mi accompagna da quasi sempre.. ma ieri ne avevo bisogno così poco dopo mi sono addormentata.. l’etè .. ricordo anche la mia dolce madre ne faceva uso.. ogni tanto.. forse tutti i giorni.. ma questa è la sua di storia.. e non solo lei.. le donne hanno difficoltè  a tutte le etè .. per questioni fisiche e non fisiche.. insomma siamo difficili e delle volte parlo di me sono facile vittima da stress.. e ieri ero stressata molto.. molto… così un paio o un poco di più di goccette.. come le chiamava una a me cara persona ed ecco che sono in pace con me e con tutto il mondo ed entro facilmente nel mondo del sonno ambito ambitissimo.. mi sveglio riposata.. uno squillo al cellulare in realtè , sveglia me e Wisky altrimenti avremmo dormito con piacere ancor di più.. ma avevo impegni questa mattina impegni che mi piacciono perchè li faccio con amore.. e fanno bene all’anima..

fatto una bella colazione con un mio caro amico nella pasticceria più golosa (per me) della cittè .. letto sorvolato le notizie sui quotidiani.. l’oroscopo proprio un’occhiata veloce.. e sono andata

verso le 13 sono rientrata nella mia casa.. nella zona dove abito.. per un momento avevo come sogno spesso avevo deciso di cambiare zona cambiare casa.. cambiare.. dopo aver respirato ossigeno e verde.. e respirato “casa” serenamente.. poi rientrando in cittè  guardavo la cittè  con quasi ostilitè  come mi capita mi è capitato così spesso.. durante il tragitto della mia vita.. e mentre tornavo in casa pensavo tra me e me di cambiare appunto zona.. pensando a me stessa e alla mia gioia e a quella di Wisky…
“non essere precipitosa.. nel frattempo mi dicevo mentre guardavo come una turista disgustata la mia cittè … i suoi colori grigi i suoi palazzi la sua architettura così disarmonica e i suoi quartieri così “ghettizzati” quasi.. insomma una cittè  veramente triste.. ma.. c’è sempre ma.. mentre mi avvicinavo alla zona dove abito io da tanti anni.. intravedo le ferrovie .. vedo i treni.. che mi affascinano così tanto.. così tanto.. che ho rimandato quasi subito i miei progetti di vita.. sono scesa dall’auto e sono andata felice come una bambina da Max decidendo di fumarmi una sigaretta in piena libertè .. erano le 13.30.. poche auto.. e un paio di cappuccini decaffeinati.. Max gentile sorridente e cortese mi “regala” quasi .. lo posso dire, una biscottiera meravigliosa .. e non esagero.. enorme colorata elegante e divertente.. ho fumato più allegramente che mai la sigaretta.. e tutti i miei progetti rinviati.. tornando a casa con questo portabiscotti che adesso è qui davanti a me .. tutto di porcellana a forma di cono gelato gigante.. insomma per me che golosa sono sempre stata ed anche infantile.. un regalo così!… mi ha aperto le soglie del buon umore dell’allegria.. della voglia di esserci e di essere contenta..

“me la invidieranno.. perchè è veramente bella!

con questo non voglio dire che i miei progetti.. o sogni di vivere in un altra parte fuori la mia cittè  sia così improbabile.. ma a volte basta così poco .. e la gentilezza e la simpatia e la generositè  non sono poche cose.. e far colazione la mattina con una sana risata mi fa molto piacere!! e la casa la finestra dalla quale vedo il cielo oggi striato di nuvole bianche e squarci di azzurro e raggi timidi di sole.. ugualmente è un valore.. che non si può quantificare..

pertanto..

pertanto.. io mi fermo qui.. per il momento.. la tentazione di “sparire” .. e vivere distante da dove sono c’è.. fa parte di me… immersa nel verde.. m’immagino a far lunghe e belle passeggiate al mio cagnolino e le mie piantine sarebbero con l’ossigeno che dè  quasi alla testa per quanto non siamo abituati qui.. sarebbero rigogliosissime… anche se lo scrittore Cesare Pavese ammonisce dicendo più o meno così.. “Tristissimo tornare a vivere in un luogo dove si è stati felici”.. poi penso a Arthur Miller che tornò a vivere i suoi ultimi anni di vita nella casa dove visse con sua moglie Marylin Monroe.. la qual cosa mi colpì moltissimo… allora quando avvenne ed anche oggi…. l’amore non ha etè  distanze e soprattutto … la qual cosa è la più vera che c’è per quanto mi riguarda… parole..

buonagiornata a te che leggi e passi..

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

Annunci

“Le nubi sono giè  più in lè ….

Insieme a te non ci sto più – Ornella Vanoni

è uno di quei giorni che ti svegli alle 3 e un quarto di mattino, è buio intorno a te e fai fatica a trovare una sigaretta. la trovi.. l’accendino si è nascosto… comincio la giornata così.. giè  affaticata.. “dove cavolo è l’accendino verde?.. no rosso.. che confusione eppure mi sento in ordine. soprattutto dopo aver fatto un sogno terribile.. vero.. ah! che brutto sogno.. così mi accendo nel più totale dei bui la sigaretta cercando consolazione.. giè  affranta appena sveglia.. Wisky dorme sereno vicino a me nel lettone.. e intanto penso realisticamente al sogno.. e al buio della stanza che è come il buio del mio cuore.. la sigaretta fuma lentamente.. respiro lento anch’esso.. e non ho voglia di alzarmi così presto.. non ho voglia non ho l’entusiasmo mio di vedere luce oggi.. quel sogno.. la sigaretta sembra non finire come il senso di nausea che ha lasciato in me la visione notturna.. il cielo oggi mi sembra così distante da me o meglio io da lui.. non lo vedo.. mi alzo a tentoni trovo le mie clocks e vado .. la serotonina è a livelli bassissimi.. pressione sotto zero.. novembre che non è arrivato ma incombente giè  mi sta “rompendo le scatole”.. tra me e me mentre non penso a niente.. come un automa senza serotonina e senza vita mi bevo il caffè con latte fresco di montagna (c’è scritto sulla scatola e io ci credo.. è così buono!) .. priva di energia mi bevo tutta la cuccuma.. non ho voglia di far niente.. mi accendo la seconda sigaretta.. ho dormito solo sei ore.. sono stanca in realtè .. anche se il giorno prima non ho fatto nient’altro che mettere in ordine casa.. novembre.. il mese della solitudine più pesante.. apro casualmente la finestra della cucina e vedo la luna il suo candido colore bianco e stelle tutto intorno.. un cielo stellato.. ho respirato vita e e vita vuol dire anche e soprattutto speranza per me oltre che ossigeno per la mente.. e così mi sono risollevata nell’Infinito.. e nelle stelle così limpide luminose vive che mi sono sentita leggera come l’aria.. e non sola .. non sola…

rientro in casa..

accendo la tv e cerco un canale di musica.. non trovo niente.. respiro giè  stanca.. e opto per andare a prendermi un caffè al bar giè  aperto vicino casa.. Max è sorridente e gentile.. io sorrido a stento ma sorrido.. bevo il caffè con indifferenza ed esco in cerca di qualcosa nel cielo.. tutto buio e in lontananza un approccio di aurora blu.. blu scuro.. verso il mare e verso la cittè  che oggi non vedo.. come nascosta..

fumo all’aperto .. il silenzio intorno non lo noto.. il rumore dei miei pensieri.. stupidi.. quasi.. non lo permette ma più che il rumore dei pensieri è il rumore del mio respiro affannato e stanco

torno malinconicamente in casa.. Wisky IV si è svegliato.. mangia nella sua ciotola e i suoi biscottini.. mi fa le feste tutto pettinato tutto in ordine… le piantine all’aperto sembrano ancora dormire..

la notte nel frattempo è trascorsa.. sono le 6.50 del mattino.. il cielo è celeste chiaro e rosa verso il mare leggermente grigio velato tipico del mese di novembre..

e va bene.. le lamentele le ho fatte.. il mio cuore vorrebbe dire più cose… vorrebbe forse non lo so.. non lo so.. il mio cuore respira piano.. tace.. non sente la musica.. oggi… nell’aria… nell’aria non sempre si può essere contenti.. sorrido … e comincia la giornata con i suoi ritmi.. le auto cominciano a veleggiare sulle strade.. la luce da fuori pervade casa.. un click su facebook di una mia amica mi mette in “riga” ed anche di buon umore.. ! E va bene… .. le nubi sono giè  più in lè …

buona giornata a te che passi e leggi

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

biscotti, cuscini, torpore.. e musica…

Quante volte – Mia Martini

canzone che amo come amavo Mia Martini e le sue belle canzoni.. questa canzone è stata scritta da lei e musicata da Shel Shapiro.. una canzone con parole e melodia splendide .. reali. e che parla di amore.. io non so parlare molto di amore.. poco .. pochissimo.. e poi sto male.. così preferisco il silenzio e sottovoce.. sottovoce… dentro il cuore.. così tanto tempo fa qualcuno disse, inventò l’invenzione dell’invenzione dei sentimenti che esistono invece, e andare controcorrente.. così .. per orgoglio .. per una banalitè .. per una interferenza.. così .. respiro.. vivo facendo finta di vivere.. e vivo anche bene.. senza che il cuore sorrida.. ma vivo.. orgoglio.. rassegnazione.. insicurezza.. e silenzi che ti rispettano da una parte molto.. e dall’altra potrebbero davvero avvilire.. avvilirsi.. e così … è così..

ognuno ha il proprio carattere.. e seguendo la via camminando sotto il buio della strada.. i lampioni spenti.. le scie delle automobili che vanno.. ed io che vorrei parlare.. e parlo .. in silenzio… il silenzio ascolta.. tace ..

ed io nel frattempo sono qui.. serena anche sulla mia tastiera.. scura.. con le lettere bianche e le mie mani che oggi hanno un anello molto bello.. me lo sono regalato.. mi piace molto.. e forse chissè  ha anche un significato di me. e ci credo a quello che sostiene il maestro indiano Osho Rajnesh.. e lo vedo a mio favore.. (sorrido!).. solo chi è capace di star solo.. è capace di amare.. e ci credo molto.. nonostante ci abbia messo molto tempo per capirlo. E mi dò ragione.. e mi sento capace di amare.. in profonditè .. nonostante.. qualcuno.. con qualsiasi volto.. uomo o donna.. mascherato o meno.. ti insinui il dubbio del contrario.. cioè di non amare e non essere pertanto degna di essere amata.. pensieri i miei di una mente semplice, ma di un cuore che ama.. nonostante le difficoltè .. gli ostacoli … così mi rassereno perchè se penso che la qualitè  del mio amore è scarsa.. è una bugia .. e l’importante è che lo sappia io.. vabè sta diventando noioso l’argomento.. non è da smilingdog.. forse.. , e poi sono contraria all’analisi.. ma l’autoanalisi.. ogni tanto fa bene… “volersi bene” come dice una mia amica di percorso.. fa proprio bene!!! eh giè … la vita è anche fatta a cicli.. giè .. e faccio i conti con me.. e ora che guardo questo anello .. bello.. nella mia mano.. è un simbolo che ancora non ho decifrato bene.. un memorandum .. più o meno come tatuaggi.. che io non amo su di me.. ma che importa..? sono mobile come il vento.. e immobile come roccia.. sorrido.. e penso.. tra me e me senza pensare troppo.. che questa etè  è difficile .. come le altre.. è difficile.. sei a contatto con la vita più che mai.. e ogni istante diventa prezioso… così non permetto al mio cuore di essere triste.. e questo da tempo tanto.. anche se a volte il cuore triste è .. allora ed è qui che forse forse sbaglio.. non lo ascolto… entro in un altra dimensione… Mi beo.. della Natura stessa.. delle foglie degli alberi con la brina poesia, mi addormento con Wisky IV nel lettone insieme.. mangiando un paio due o tre biscotti ottimi al burro.. al buio.. lui si distende vicino a me.. e ci addormentiamo… sereni… .. eh giè  forse non sbaglio.. forse.. l’Amore .. è anche questo… senza dubbi..!!! 🙂

buona serata a te che passi e leggi!

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

come mi voglio bene oggi… ma come mi voglio bene..!

Dune Mosse – Zucchero – Miles Davis

un viaggio in fondo ai tuoi occhi .. cantava il vento oggi mattino presto un vento ancora caldo ma vento tra i capelli.. biancoscuri .. ed io che cammino a stento davvero.. eppur il cuore è contento.. colgo la canzone come da un albero una ciliegia e la propongo qui su smiling .. e la canto anche .. sono di nuovo di buon umore quando ormai non me l’aspettavo più.. così mi sorprendo a svegliarmi contenta.. riposata.. e mi accendo serena una sigaretta.. ecco.. così.. senza problemi.. rilassata.. dopo una bella serata in compagnia di buoni amici e di allegria.. una risata sonora mi ha fatto un gran piacere e bere del buon vino rosso non fa mai male se la compagnia c’è.. ecco.. mi sembra sabato ed invece è solo l’inizio del fine settimana.. non mi sento ottuagenaria e oltre oggi.. no.. mi sento io.. senza etè .. nell’anima che etè  non ha.. Wisky nel frattempo dorme nel divano tutto disteso e appoggiato con il suo bel muso al cuscino.. mi ricorda Albert Einstein.. Albertino .. protagonista di smilingdog e della mia vita… non ho mai pianto la sua silenziosa volata verso il manto verde dei cani liberi.. più in alto di qui.. lontano.. non ho avuto tempo.. e non posso permettere al mio cuore.. di sentire.. anche perchè Wisky è “piombato” dal cielo subito dopo… nonostante io avessi deciso “Mai più cagnolini…. mai più! mai dire mai davvero perchè l’amato Wisky IV è arrivato così dopo appena 5 giorni.. in grande velocitè .. e amato e viziato (solo un po’ solo un po’) , come il figlio tanto desiderato.. e lui è qui vicino a me.. simpatico goloso come un orso che ha trovato casa.. e mangia biscotti al burro insieme a me… di notte e di giorno.. e mentre tippetto lui è proprio sereno … e quando andiamo a dormire per esempio ieri sera .. si appoggia a me… adesso che ci penso le mie gambe semi-distrutte forse è anche causato dal peso del suo corpo vicino a me.. mentre dormo? potrebbe darsi.. potrebbe darsi..

oggi ho voglia proprio di vivere.. sono così contenta e sospiro alleggerita da tanti pesi opprimenti.. sarè  cambiata anche la Luna.. certamente.. ma il venerdì mi piace.. iniziano i giorni quasi festivi e ieri sera abbiamo aperto anche un panettone.. non dei migliori.. ma sembrava un giorno quasi natalizio…

la casa è in ordine perchè questa sera mi vengono a trovare amici per stare insieme.. sono eccitata all’idea perchè è un po’ di tempo che non vedo questa cara carissima mia amica una semplice carbonara hanno richiesto.. vedremo… vedrò..! intanto per me è ancora mattino.. guardo l’ora e sono le 14.25.. ho ascoltato buona musica fino adesso… e sono abbastanza centrata.. quasi quasi equilibrata.. e mi viene da sorridere mentre dalla cuccuma di caffè sale tutto l’aroma per la casa e respiro forte questo profumo …. buono..

mi sono alzata.. per potermi sorbire il caldo caffè con buon latte fresco… ed invece.. mi sono accorta di aver dimenticato di metterci qualcosa nella cuccuma.. insomma tanto profumo…. per nulla se non una quasi esplosione..

ok! non perdo certamente la calma per un quiproquo.. che accade ..

una bella parola sui miei capelli e il mio taglio particolare ebbene hanno fatto il resto.. a volte basta poco per rendere un po’ più sicura una persona.. e così infilati gli occhiali.. mi verrebbe da scrivere … in francese .. entrare nel personaggio… e deliziarmi con le parole.. pensieri… e sorridermi allo specchio.. che a volte tormenta.. a volte ti accontenta..

sono in pace con me.. il tempo oggi è clemente.. il cielo è di quelli che adoro letteralmente grigio.. completamente grigio… mi dè  sicurezza.. placa l’animo mio.. e non mi fa sentire in colpa se sento ancora un po’ di sonno che arriva.. il calore dell’inverno … i colori autunnali.. ritemprano.. e mi piace l’intimitè  di questa stagione.. che mi fa stare in casa molto molto volentieri.. il silenzio è totale tranne qualche sporadica automobile che trascina la sua scia come riverbero di mare sulla battigia.. se la Vita è tutta un sogno… ecco.. oggi è un bel sogno… di ristoro… di gioia nell’animo.. e di pace con te stessa.. così insicura.. così.. titubante.. così dipendente dalle parole altrui a volte .. che un sorriso una risata sincera abbracciano in un sol momento momenti così solitari, malinconici che un giorno non tanto lontano ha vissuto l’anima.. un anima che respira.. e sorride..

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

Nell’aria c’è…

Faccio i conti con te – Luca Carboni

qui è caldissimo quasi un caldo tropicale.. ed io non mi sento niente bene.. sospiro davanti alla tastiera qui in casa con le finestre chiuse .. sono le 22.11 sono stata letteralmente rintronata tutto il giorno.. dalla mattina alla sera.. come se fossi stanca di una stanchezza di una vita intera.. così io e Wisky siamo stati nel lettone per tutto il giorno finchè non ci siamo svegliati un po’ più freschi ma solo poco solo un po’.. e mi è venuta a trovare una dolce amica.. preso un caffè insieme e un paio di sigarette.. mi sembrava di essere in un paese scandinavo… tutto buio .. ed io appena alzata e forse per dire una esagerazione… Piena di vita……….. ! Il caldo è particolare per questa stagione direi quasi anomalo e mi dè  letteralmente e fisicamente e mentalmente molto fastidio… non lo reggo .. i colori di Autunno con un caldo di Agosto.. insomma una disarmonia climatica che disarmonizza anche me e i miei pensieri e la percezione di me stessa come se camminassi nella luna… per niente contenta….

così mi faccio una doccia … provo.. a riprendermi… bevo succo di arancio abbondante.. acqua fresca.. poi passo al thè… apro finalmente facebook proseguo delle mie mani ormai, .. ma anche lì disarmonia totale… cerco ispirazione per le canzoni e per il pezzo… non trovo… respiro più profondamente… niente.. esco di nuovo .. verso il bar vicino casa.. è notte anche se sono solo le 18.30 .. ordino un caffè con latte freddo.. mi siedo all’aperto… tutto va più veloce.. il cielo anche sembra avere fretta.. mi accorgo di essere ansiosa.. respiro un respiro profondo.. cerco di calmarmi.. almeno un po’.. cerco silenzio.. ispirazione.. me stessa.. al telefono due angeli mi vorrebbero venire a trovare spiego loro che non è il caso oggi.. “chè son “fuori”.. loro capiscono immediatamente e non forzano con la loro delicatezza che le contraddistingue.. mi è dispiaciuto.. avrei passato volentieri un pomeriggio in loro bella compagnia.. e va bene.. alzo le spalle e giro per casa… arriva nel frattempo la dolce amica alla quale non ho detto no… un po’ più tardi…, mi sono seduta… e mi sono calmata… un pochino..

mi accendo distrattamente un’altra sigaretta..

lo ammetto ho preso delle gocce di ansiolitici per addormentarmi la notte trascorsa.. anche questo mi altera .. e avrei voglia di lamentarmi come un bimbo piccolo.. che ha bisogno di essere consolato… succede! così mi viene da sorridere.. un giorno senza un sorriso è davvero un giorno perduto.. perso.. respiro più forte.. e mi rafforzo.. presto me ne torno nel letto, con Wisky che è sveglissimo anche lui a quest’ora .. per noi giè  avanzata della sera.. sono le 22.30.. ma ieri sera c’era anche una Luna particolare che non mi ha fatto addormentare.. insomma come sempre una vita.. difficile.. come canta una canzone..
e i draghi li ho acquietati con sonno ristoratore.. meglio un po’ stralunati che stralunatissimi.. questione di matematica.. che ora come ora non so neanche che cos’è…. ci sono giorni che dovrebbero durare di più altri di meno.. ok!!! chiudo qui. Oggi è un giorno bello comunque.. faccio i conti con me.. e non portano.. mai… ed anche questa è una bugia.. perchè a me i conti…. a volte… portano spesso! 🙂

buona serata a te che passi e leggi!

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

più ci penso… meno penso..

Wonderful life – Black

diversamente allegra.. diversamente .. cammino a stento.. cavoli cavoli cavoli… non ci voglio pensare così mi siedo.. doverosamente stanca giè  di primo mattino.. e tippetto qui oggi la mia malinconia.. che non è.. che non è.. ma è.. c’è.. esiste anche per me … anche io combatto draghi.. draghi forti .. violenti… accidenti che accidenti.. così.. cammino davvero a stento per la via.. come fossi figlia di Geppetto con le gambe di legno ogni giorno di più devo trovare soluzione.. che è nell’aria.. giè .. giè  ottimista e un po’ di sinistra.. sono qui.. che gioco almeno con le mie mani … veloci ancora almeno loro… il cielo è splendido e canta la canzone che ho postato oggi qui.. che è arrivata di soppiatto.. velocemente da una Luna in Gemelli che non va d’accordo con la mia… in un altro segno.. molto particolare.. che sente vibrazioni .. così la canzone arriva all’unisono con le nuvole a forma di cuore come sono i miei sogni davvero adolescenziali.. e così mi ritempro … e mi dico una soluzione c’è… basta che non sia …. finale ecco… direbbe un mio carissimo amico di Vita!.. combatto draghi.. di draghi me ne intendo.. assai.. da tempo .. forse immemorabile.. chissè …. così scopro la mia forza.. che c’è.. c’è.. e oggi mi sembra un lunedì… così stanco…. da sentire le forze venir meno… esco.. prendo ossigeno… lo cerco proprio… come un affamato.. ne ho bisogno più del latte fresco che oggi mi voglio permettere.. mi siedo all’aperto con vera difficoltè .. mi sovviene una delle mie tante nonne… Nonna Santina che portava molto bene i suoi anni.. davvero! me la ritrovo dentro di me.. ma io ho molti meno anni di lei… così percepisco la tossicitè  di alcune nuove medicine che assumo… buone sì… ma tossiche.. respiro profondamente.. e mentre salgo le scale con una difficoltè  grande.. mi dico e ripeto.. la soluzione c’è…. ! basta inventarla..!!!! e giè .. intanto sono di nuovo a casa.. sono le 13.36.. di un martedì ottobrino.. quest’anno è stato un anno importante come sono importanti tutti i giorni.. vissuti ognuno come può vuole e deve.. e vive.. cambiamenti.. circolari.. circumnavigazioni di movimenti di passaggi importanti.. un’etè  importante.. tutto importante.. amicizie nuove importanti.. fondamentali.. di intelligenze rare… rarissime.. e care.. un sorriso arriva nelle mie labbra.. un sorriso da cuore a cuore.. e così comunichi silenziosamente… attraverso distanze e spazi.. e poi.. c’è anche l’immaginazione.. rosa.. noir.. black.. ombre e scheletri… dipende.. appunto.. dai draghi .. il cui fuoco fa male assai.. le cui ombre spaventano ancor di più.. e ti accorgi come è difficile amare.. e soprattutto essere amati… per quel che siamo o siamo divenuti.. nel tempo.. sì basterebbe una sola sola parola.. per essere sì felici.. me lo ricordo e lo ricordo.. e ci penso.. e ci penso..

mah.. e così rido ancora di più e forse è incoscienza ma non credo.. e non è neppure follia non credo assolutamente.. ed io non sono affascinata dalla follia nè innamorata di essa.. no! non voglio certamente essere come uno di noi.. no.. così seduta sul ciglio della strada… mentre fumo una sigaretta liberamente.. guardo il cielo veloce e lentamente… la canzone malinconica arriva dal 1987… così lontano così vicino.. che non ho nessuno ricordo al riguardo ormai di questa amabile canzone che è nell’animo mio… la vita a volte ti risparmia a volte ti mette in prima linea.. a volte ti ferisce e non voli più … non credi più.. e così i draghi vincono la battaglia.. non sempre non sempre… anzi… chissè …. mai?

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats

“e intanto il tempo se ne va..

Una favola blu – Claudio Baglioni

è domenica mattina.. il tempo è autunnale .. la foschia è bassa e i colori sono color pastello azzurrini grigio e verde e rugiada intorno.. ho bisogno di scrivere ho bisogno di respirare.. anche di tirare un sospiro di sollievo .. ma l’ansia di questi giorni trascorsi … respira piano ma anche velocemente .. con difficoltè .. i miei respiri si susseguono.. la calma la mia lentezza ormai conseguita come un dono dal cielo che oggi è in trasparenza.. non mi seda .. anche se sono come in apnea.. ma non ho voglia di chiamare alcun medico.. no.. mi piace il silenzio e la concentrazione silenziosa .. ho dormito svegliandomi ogni tanto.. guardavo l’ora e non era mai mattino.. ma non posso dire che sono agitata.. no.. piuttosto svuotata di energia.. così decido di uscire questa mattina .. dopo aver salutato Wisky che nel frattempo si è svegliato .. salutato le mie piantine rigogliose di foglie forti e verdi e rugiada e residui di acqua fresca piovana e il loro profumo di terra bagnata fresca anch’essa.. ho aperto la finestra mi sono fumata una sigaretta.. la calma si è quasi avvicinata a me.. che non ricordavo più certe sensazioni di “vuoto”.. così.. mi infilo la mia tuta amata grigio chiaro la maglia da supereroe nera che amo portafoglio a fiorellini… sigarette accendino verde.. ed esco.. appena sceso le scale il cielo mi saluta e l’ossigeno che respiro mi nutre.. mentre cammino verso il bar vicino casa.. le automobili oggi è domenica sono pochissime ancora.. sono circa le 8 del mattino.. mi giro e guardo la mia cittè  in collina.. bella e lontana.. un sospiro nuovo di sollievo mi accompagna mentre cammino..

Max cortese sta parlando con avventori domenicali mi saluta gentile ed io mi bevo un paio di cappuccini ottimi con del latte fresco e freddo.. un paio.. leggo le notizie delle prime pagine.. leggo anche molto veloce l’oroscopo.. e mi siedo di fuori.. finalmente mi accendo una sigaretta come mia consuetudine da mesi e mesi fuori all’aperto libera e sola.. quasi quasi serena… mi placo.. e mi accorgo di non pensare più a niente mentre sono lì seduta.. a respirare il cielo il mare e il fumo della sigaretta sempre complice sempre mia.. ne accendo un altra.. l’animo si alleggerisce.. persone di passaggio per la via entrano al bar consumano di buon umore tipico domenicale la propria colazione e il giorno festivo.. io mi sento nel frattempo libera.. e non prigioniera di pensieri che offuscano la mente.. e annebbiano anche i sentimenti… fortunatamente Branko ha parole dolci per me oggi.. ed anche questo ogni tanto una parola o due dolci fanno bene al cuore e aprono un varco di speranza in giorni anche offuscati dalla nebbia che non c’è ma sembra esserci..

mi alzo dalla sedia rientro pago la mia breve colazione.. e rientro in casa senza fretta… Wisky mi aspetta dolcissimo e bello appoggiato nel “suo” divano color azzurrino con striature dorate.. eleganti tutti e due.. mi fa le feste.. ed io mi accendo un’altra sigaretta.. tenendomi le mie gambe che mi fanno male.. sì gli acchiacchetti dell’etè  incombente.. che possono anche spaventare.. ma poi comincio la giornata giè  iniziata.. e il ritmo quasi quasi sembra riemergere.. chiedo aiuto a facebook.. accendendolo e ascoltando musica.. mi appello ad essa.. che mi dè  l’illusione di libertè .. la scelgo l’inserisco.. e l’ascolto.. saluto e chiudo.. apro il blog come un automa.. ho bisogno di sentirmi umana.. umana.. quello che mi circonda a parte Wisky le piantine.. e la mia casa con i miei libri.. e i miei dischi .. e le mie cose.. non mi soddisfa.. da tempo.. non chiedo la felicitè .. e lo chiedo a me stessa.. chiedo umanitè … umanitè .. umanitè  da me stessa.. e così apro il blog.. le mie mani scrivono e si sfogano.. incuranti di chi legge e passa… è tempo che sono sola solitaria e ci sto bene ma forse sono umana anche io.. chiedo.. sempre a me.. e non cerco conferme.. è un mondo e una vita difficile .. così mi consolo da me.. provando a resistere.. ad andare con il vento… come mi sembra di vivere.. da un periodo a questa parte.. scrivo.. getto parole sul foglio bianco.. mi alleggerisco di pesi.. atmosferici.. di una cappa autunnale .. dove sento il cambiamento.. il passaggio ad una nuova “realtè “.. alzo le spalle.. chiudo il pezzo.. e riascolto la canzone che ho postato oggi.. una favola blu di Claudio Baglioni.. e giè .. la poesia solleva gli animi permette loro di sognare.. di ricordare.. di allinearsi a se stessi .. quando i sogni avevano un colore.. quando il sogno era dorato.. e la speranza aveva il colore degli occhi ….. occhi umani… appunto..

smilingdog


http://count.vivistats.com/laser.asp?CountId=59015

ViviStats