autunno

faccio i conti con te – Luca Carboni

sono le 19.31 di un tardo pomeriggio .. è l’ora del tramonto qui da me.. il cielo è trasparente e azzurro chiaro e scuro ma limpido.. le luci dei lampioni tonde e gialle fanno da cornice a questo cielo .. l’Autunno è arrivato, con i suoi colori particolari, malinconici.. ma quando sei nella tua casa un po’ meno impolverata, i tuoi libri come se fossero di nuovo tutti nuovi nuovi tra uno scaffale sul tavolo da lavoro ed un altro.. e biscottini colorati color del miele qui accanto a me .. ecco.. sono di nuovo serena..

il torpore autunnale si sente giè ..

le piantine sono in casa potate e ripulite.. sanno di verde e foglie nuove..

Wisky intanto è uscito a passeggio con Hermano.. tutto tace tutto tranquillo ed io con me stessa.. sapore di solitude .. ma anche di solitudine con me stessa e non fa rumore questo silenzio che è dentro di me ed intorno a me .. un dolce sapore di castagne amarognole e fumo, una solitudine che ha il sapore di un autunno piacevole.. mi accendo intanto una sigaretta.. e mi accorgo che potrei essere in qualsiasi parte del mondo.. non c’è differenza tranne i colori dell’orizzonte marini e di questo spicchio di luna e qualche rara stella qui.. tutto il resto potrei essere dappertutto.. anche in cima ad una montagna.. anche in una splendida baita, perchè la mia casa assomiglia proprio ai colori di una baita oggi ed è anche per questo che le sono così affezionata con i suoi colori dell’autunno e con il mio sentire fluido e presente e il tutto sembra essere in armonia.. tutto sembra fluire verso un silenzio magico di una sera che sta scendendo silenziosa con le sue ombre chiaro scure.. bionde color del miele e del tabacco.. e scure .. come finestre con le sue persiane socchiuse che producono ombre con i loro giochi di chiaroscuri che fanno compagnia la notte alla fantasia..

intanto un treno merci sta transitando proprio davanti a me.. respiro lieve e continuo vorrei continuare a scrivere qui su smilingdog diario di bordo al quale non saprei proprio rinunciare.. non ho appetito.. ho mangiucchiato un po’ così liberamente e forse poi uscirò per un caffè al bar vicino casa.. per fumarmi una sigaretta sotto un cielo sempre pieno di sorprese di colori diversi.. che ispira pensieri liberi che ti conducono dritto dritto al centro del cuore.. e così forse nascono anche le canzoni.. dritte al cuore o nella mente.. insomma dentro di te.. e la voglia di esprimermi ce l’ho.. sono di buon umore.. sono tranquilla.. calma.. ed una foto che non trovavo più è ora in bella vista.. ed i ricordi con il tempo per me non è che sbiadiscano.. ancora.. no.. solo che cambiano di visuale.. una foto che non ti piaceva.. che ti ricordava un momento che tu non accettavi, diventa poi improvvisamente con il cuore guarito una splendida foto memoria di allegria di amore e di amicizia…

Wisky IV intanto come sua abitudine, dopo le 20.00 come Albertino del resto, dopo aver passeggiato ascoltato parole pomeridiane tra me ed Hermano, mangiato, bevuto la sua acqua fresca, mangiato i suoi biscottini finalmente arriva l’ora del sonno.. se ne va a dormire.. quasi intransigente .. del resto è un pastore tedesco! dorme sempre vicino a me e in questo momento sta dormendo alla grande ronfando sereno..

il vicino di casa è rientrato anche lui.. musica alta sempre festa in casa sua, mentre qui in casa mia regna sovrano il Silenzio.. cammino piano respiro piano parlo piano.. e la musica la ascolto in cuffia..

non ho altro da dire mi sembra..

adesso uscirò e sola me ne andrò verso il bar vicino casa.. con la testa ed il naso all’insù sempre per scrutare il Cielo.. sicura di me mentre cammino il solito sentiero che mi fa sentire a casa.. un caffè caldo.. una sigaretta.. e i sogni e i sogni.. mi chiedo… dove dove si nascondono? in quale parte di cielo si nascondono? e scruto..

la notte è ormai scesa.. un succo di arancio fresco per rinfrancar le idee e per ricaricare le pile .. un soffio di vento..

il post è terminato.. i sogni notturni mi attendono.. sovrani loro.. e lieta vado a riposare..

buonanotte

smilingdog

il cielo ha pianto questa notte

ma il cielo è sempre più blu – Rino Gaetano

e così sei qui a scrivere alle 3 del mattino il mattino è vicino ma è ancora notte notte profonda il cielo questa notte sembra piangere insieme a me.. accade.. come cadono le stelle dei desideri e si accende una luce nuova nel cielo nel cielo che è sempre più blu.. così sono qui a scrivere parole che provengono dal cuore direttamente senza il filtro della razionalitè  come pioggia battente su vetri appena puliti.. un sospiro poi niente il silenzio ed un diluvio .. e così resto inerme ancora una volta impotente nella mia impotenza ed inadeguatezza.. me ne torno in casa .. accendo il pc ed ascolto musica rock.. forse capisco il rock per la prima volta.. penso mentre sono tutt’uno con il video di Lou Reed.. stessa canzone che ascoltai stesso autore che ascoltai quando piansi per Titti.. una cara mia amica ed il cielo pianse anche allora alla stessa maniera.. ricordo ricordo ricordo

… sono qui adesso distesa su un fianco nel mio letto, la luce accesa e Wisky IV vicino a me, una sigaretta fuma lentamente nuvole di fumo .. le mie mani questa sera non vogliono scrivere tantissimo.. sono stanche .. così appoggio la testa sul palmo della mano toccando i miei capelli per cercare di calmarmi un po’ di più.. vedere piangere il cielo accade piangere insieme a te anche..

e poi avere il tempo di ricordare tante cose.. il rammarico di amare e non dirlo anche accade.. il pudore lo chiamerei e non egoismo il pudore di non rivelare i propri sentimenti così per una forma eccessiva di discrezione e paura di non essere accettati.. di non piacere per quello che si è.. di scendere a conclusioni matematiche affrettate e prendere tempo come se di tempo ce ne avessimo a bizzeffe.. mentre il vento soffia fortissimo come non si è mai visto.. un vento che ulula e pioggia battente..

ma il cielo è sempre più blu

canta Rino Gaetano giè  e gli dò ragione.. e questa canzone che in questa brevissima e lunga notte è come se l’ascoltassi davvero per la prima volta.. la capissi davvero per la prima volta, la canto anch’io .. una canzone che è un inno alla vita che continua.. che continua.. con un senso .. in più!

a te, Libera!

smilingdog