che male c’è?

minuetto – Franco Califano

esco sono le 21.15 .. prendo un po’ d’aria fresca e mi accendo una sigaretta .. il cielo è blu notte limpido, verso nord quasi trasparente e in lontananza un’ombra di nebbia verso l’orizzonte al confine con il mare.. stupita guardo ancora e intanto respiro libera l’aria tra ossigeno e il fumo arrotolato verso l’alto della sigaretta.. sinceramente non penso a niente.. libera libera.. pochissimi del resto gli avventori a quest’ora nel bar vicino casa .. io mi prendo un caffè caldo.. dopo essere stata per tutto il resto del giorno in casa avevo proprio la necessitè  di uscire un po’ all’aria aperta .. poco.. un quarto d’ora dieci minuti sufficienti.. l’atmosfera di questa sera raccontava nell’aria quieta questa splendida canzone cantandola per me.. così l’ho ascoltata piacevolmente come sempre ed inserita qui sul blog.. Minuetto cantata ed in parte scritta dal Maestro Franco Califano.. chissè ? forse che sia una notte nostalgica.. oppure soltanto una notte romantica .. chissè .. tutto qui..
e torno a casa.. è notte passo veloce e mani in tasca.. cerco la canzone in un istante l’inserisco nel blog.. ed eccomi qui a tippettare un po’ più fresca anch’io rispetto a solo un’ora fa.. il torpore di un pomeriggio in casa mi aveva fisicamente stancato da aver quasi sonno.. intanto ora mi accendo una seconda sigaretta.. le finestre di casa sono aperte.. l’aria è calda.. e anche un po’ umida .. Wisky è appoggiato al suo divano .. e la casa in penombra come sempre sembra più bella..
è un sabato sera.. ma con l’etè  si dè  meno valore a certi giorni di “festa”.. e così oggi e me ne dispiace non ho dato il solito valore a questo giorno del quale ho sempre sentito l’energia standomene anche in casa.. ma oggi per la prima volta (credo!) non ho dato importanza alla giornata che è trascorsa bene, in compagnia di una mia amica cara abbiamo chiacchierato, fumato, preso un bel caffè insieme.. come sempre ogni volta che ci incontriamo.. tanto tempo che ci si conosce e vuole bene che ogni volta è un piacere vederci.. ci si capisce con un niente e la qual cosa non è faticosa..
intanto la sigaretta fuma alla mia destra.. un’alito di vento entra in casa.. da sotto gli occhiali guardo tutto .. e tutto mi sembra davvero in ordine.. illusioni .. quasi ottiche notturne..!

non credo di aver altro da aggiungere per oggi.. avevo voglia di tippettare.. un po’.. in realtè  ora non ho neanche voglia di andarmene a dormire .. e la tv non mi alletta.. un libro? ma non ho voglia di leggere.. in realtè  mi mangerei un dolcetto.. quello sì.. magari un dolcetto al cocco e cioccolato, una praline.. o anche due.. nel lettone insieme a Wisky .. e giè  pregusto la colazione domani mattina.. che male c’è a pregustarsi qualche dolcetto da sciogliersi in bocca magari in compagnia di un raggio di sole domenicale? .. sorrido .. non sono mai stata molto golosa.. no.. ma più passa il tempo più capisco le donne che vedevo nei film americani che passavano i loro pomeriggi con scatole di cioccolatini sulle ginocchia! molto meglio di un libro (lo so posso passare per eretica!) .. ma ogni cosa ha la sua etè .. ogni cosa piacevole ha la sua etè .. e questa è l’etè  dei cioccolatini praline al cocco! .. e non per consolarmi di frustrazioni od altro chissacchè da analizzare.. no! proprio per il gusto di farlo!! … conservatrice sono sempre stata un po’.. poi con l’etè  lo si diventa maggiormente… (Borges, cit.) .. ed è vero! è così.. conservatrice.. mah!!! diciamo conservatrice quasi progressista.. perchè ogni cosa ha i suoi limiti.. .. tranne .. tranne.. le ore di sonno.. e appunto.. oggi come oggi i cioccolatini… che aiutano il buon umore.. lo conservano.. e aiutano anche a fare bei sogni.. senonaltro.. sereni..

.. almeno loro!

smilingdog