Ora

Ora – Jovanotti

Wisky IV mi sta guardando mentre mangiucchio una briosche al cioccolato con i suoi occhi golosi e languidi.. ma non demordo, non mi lascio impietosire nè tanto meno intimorire dalla sua voce che continua a chiedere .. il cioccolato che non gli fa bene .. ma lui sembra non demordere.. sbuffonchia qui vicino a me per essere testardo lo è! .. ma io continuo con gli occhialini sul naso a tippettare sul foglio bianco del blog, mio amato diario di bordo, come niente fosse .. sono le 21.32.. è scesa da tempo ormai la sera.. ho appena fumato tra i fiorellini del mio giardino privato una sigaretta all’aperto.. con gli occhi rivolti verso il cielo.. la cittè .. le auto sotto casa lente e poche ormai a quest’ora.. ed i fiorellini appunto.. profumati e rossi..
noto due fiorellini che sono appena appassiti nella loro bellezza.. e così penso che li riporrò in qualche libro.. magari tra le pagine ormai ingiallite dei miei compagni di ore e giorni vissuti da tempo .. che sono I Ching .. li porrò fra le pagine come faceva mia nonna Clara, nella sua classe, dolcezza e bellezza.. è bello aprire un libro e trovare tra le pagine un fiore.. bello è un aggettivo quasi che non rende l’idea.. forse un’idea all’antica.., romantica, quasi sorprendente.. ecco forse la parola giusta è bellezza unita ad armonia ed eleganza.. un’eleganza che non mi appartiene.. ma che mi piace moltissimo.. anche perchè un fiore appassito è stupendo.. vive .. tra le pagine di un vecchio libro.. resisterè  alle intemperie del tempo della vita.. e resterè  un dolce ricordo.. profumo di te..

come dice un mio caro amico: “Vanna, siamo del ‘900.. eh!” .. e lo dico anch’io e non solo noi.. ! Eh giè .. come ricorda Vasco… sembrava la fine del mondo.. e siamo ancora qua.. e tipico del Novecento la nostalgia.. la malinconia.. il ricordo.. il carattere crepuscolare.. e come una foglia che non vuol morire.. si trascina lieve insieme al vento.. che la porterè  lontano lontano.. in un sol balzo siamo nel 2000! cantava Lucio Dalla.. nella meravigliosa canzone intitolata “Telefonami tra Vent’anni” .. e sono trascorsi anni.. lontani lontani.. e non resta che poetare.. ricordare.. vivere.. cantare antiche ed anche nuove melodie.. che nell’aria girano girano come le nuvole facendo il giro del mondo.. in un momento…

Eh giè .. ne è trascorso di tempo.. ma la cosa non mi ha mai tanto preoccupato.. la vita mi ha anche insegnato a non fare grandi progetti .. al contrario.. così tra fatalismo.. vivere alla giornata.. respirare.. sospirare.. e saper gioire.. e i giorni trascorrono .. io non ho più fretta.. l’etè  mi ha insegnato e la vita stessa mi ha portato a non aver fretta.. fretta di cosa? adesso che ci penso è tanto tempo che non ho fretta.. e la qual cosa mi piace moltissimo.. e sorrido tra me e me.. mi piace ora la lentezza.. la quiete.. la calma.. il silenzio soprattutto.. ed anche tippettare.. certamente.. ascoltare musica.. aver tempo per riflettere.. poco, ma il tempo ne ho.. e potermi gustare una cara sigaretta nel silenzio ora della sera.. poche luci ormai di fuori tranne le luci dei lampioni nel bel mezzo del cielo azzurro trasparente.. e davanti a me il bel verde della piantina amata anch’essa di basilico che profuma di vita..

il fumo della sigaretta accesa sembra divertirsi a formare nuvole argentee che si rincorrono l’una sopra l’altra .. giocando..

c’è chi dice che la Vita è.. come un fiume.. a me ricorda più il mare.. un giorno quieto.. un giorno in tempesta.. un giorno.. trasparente.. ogni giorno diverso.. ogni giorno lo stesso.. lo stesso orizzonte.. e le onde anche sembrano essere le stesse come i giorni che si rincorrono l’uno con l’altro.. diverse.. ma secondo me .. le stesse.. come le nuvole.. sempre diverse sì.. fantasiose soprattutto.. ma secondo me secondo una visione fanciullesca direi.. la mia.. sono sempre le stesse .. con qualche sprazzo improvviso e piacevole .. di azzurro e rosa..

qui tutto tace..

sono le 22.05.. ho scelto la canzone per il post di oggi.. “Ora” di Jovanotti.. che cantavo sin da questa mattina.. se non da ieri sera.. Ora.. sì perchè mi piace di questa canzone la melodia, le parole, il testo.. e poi ho bei momenti con questa canzone.. che sembra provenire.. quasi quasi.. da un altro pianeta… chiamato Alta Qualitè !

che dedico a tutti i miei cari amici incontrati per le strade della mia Vita 🙂

smilingdog

Annunci

Un pensiero su “Ora

  1. david mcmillan

    Non avere fretta può consentirci di ascoltare il respiro, di sentire un sapore,
    di vedere un giardino che vive nella lenta e improvvisa nascita di centinaia
    di fiorellini.
    Possiamo persino ripescare un ricordo, chissè  dove era finito, tra mille
    spruzzi rosa e azzurri di onde e giorni che non ci hanno sommerso… 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.