domani..

stammi vicino – vasco rossi

“chè quasi.. non ci credevo .. ” ogni tanto ho proprio bisogno di ascoltarla questa splendida splendida canzone d’amore d’autore e poesia di Vasco Rossi grande poeta e cantautore.. così dopo un po’ che ho “sfaccendato” con il pc che sembrava non andare.. eccomi qui di nuovo sul blog a tippettare parole con in sottofondo nell’animo e nel cuore questa canzone queste parole.. questa musica..
sono uscita a far colazione-pranzo verso le 14.30.. un grande freddo mi ha colto quasi impreparata anche se il cielo non prometteva certo niente di buono.. ma l’umore era buono.. e così scendo le scale di casa sciolta.. con il mio fedele piumino blu scuro chè mi fa compagnia ormai da anni ma sembra ancora intonso (si dice così? ..) insomma sembra a me nuovissimo .. ancora.. ma appena messo il naso fuori casa un vento ha scompigliato i capelli un po’ più allungati.. le mani subito in tasca e via verso il bar vicino casa.. e toh? .. anche la nebbia.. eh giè  che abito vicino al mare.. giè  .. che siamo a fine ottobre.. giè .. che novembre è così alle porte.. giè  .. la nebbia.. ed il vento abbastanza rigido.. la cosa certamente non mi dispiace.. oggi mi sento davvero bene.. cammino .. guardo le auto che passano vicino a me.. quasi quasi mi sembra di vedere in un auto il cantante dei Modè .. mah.. potrebbe essere ma potrebbe anche non essere.. ma non importa.. entro spedita al bar e un caffè caldo macchiato con del latte freddo mi attendono sul bancone.. una spremuta d’arancio fresco.. e via.. fuori.. all’aperto.. per il mio quarto d’ora d’aria fresca.. .. respiro .. mi sento libera .. il vento fa parte di me.. mi aiuta… mi ossigena.. mi fa sentire libera .. mi accendo una sigaretta mentre un gabbiano bianco volteggia su in alto nel cielo.. seguendo le onde del vento..

fumo

fumo, tippetto.. sono le 16.06 e sono in casa, vestita leggera con una maglia di cotone color giallo canarino che ugualmente fedele mi fa compagnia non ricordo quasi più.. da tanto tantissimi anni e mi mette allegria.. la indosso in casa .. ma ci sto così.. comoda.. guardo ogni tanto tra le piantine il cielo chè sembra essere illuminato da un raggio splendido di sole.. e lui, il cielo, azzurro azzurro, azzurro trasparente.. vivace..

oggi sorrido.. il tempo è di quelli che mi piacciono.. le gambe non mi dolgono oggi.. cammino come se avessi vent’anni di meno rispetto solo a ieri.. ed il cuore sembra anche lui essersi ringiovanito così.. in un istante.. sorrido.. ed il raggio di sole sta illuminando i tetti delle case della cittè .. in uno splendido quadro limpido.. anche le mie mani oggi sembrano volare sulla tastiera e le parole arrivano sgorgando anch’esse veloci dal cuore mio.. sottovoce sento la mia voce che me le detta.. piano piano .. lentamente.. mentre il tutto scorre scorre velocemente.. come una folata dolce di vento tra i capelli che a volte ho l’illusione mielata di averli belli forti e oggi.. anche felici! eh giè  sì gli occhi sono lo specchio (dicono!) dell’anima.. ma anche i capelli a volte non scherzano.. i capelli i miei perlomeno.. vanno a giorni.. e qui sorrido di nuovo.. si aprono dei percettori che come uno shampo d’Oro.. li rende vivi, lucidi e forti come a volte mi sento io.. mi reputo io.. forte, .. forse..

va bene! va bene .. finchè la gioia torna tutto va bene.. finchè il buon umore.. torna.. va bene.. va bene..

sorrido ..

e riascolto la canzone, questa di oggi, tra le mie preferite.. anche se di Vasco amo tutto.. la sua poesia.. ed anche sinceritè  artistica.. grande..

va bene..

ora sento il bisogno di un caffè, sono le 16.34.. Wisky IV riposa sereno nel divano dietro di me.. il silenzio c’è.. a parte il tippettio delle mie mani sulla tastiera e le auto che scivolano quasi quasi silenziose anch’esse sotto casa..

respiro sospiro osservo.. e giè .. “sono ancora qua”.. sembra voler dire il mio cuore.. che a volte batte rock.. a volte.. pop.. a volte .. è una melodia che sembra navigare fra le altezze delle cime delle montagne sopra le nuvole..

e giè .. volo così.. immersa nella musicalitè  degli elementi.. che d’autunno si rivestono di foglie cadute.. per volare su nel vento.. un vento dolce e incessante.. che mi fa sentire.. ancora un giorno, viva..

smilingdog

Annunci

Un pensiero su “domani..

  1. david mcmillan

    Quando il cuore è lieto, non si sentono gli acciacchi, o magari è lieto proprio
    perchè© gli acciacchi hanno fatto vacanza… eh si, smlingdod ci sorprende
    ancora con il suo diario di bordo autunnale.
    Le foglie volano su in mezzo al vento e le auto scivolano silenziosamente
    sotto casa. Whisky IV dorme, le dita tippettano ed un raggio di sole
    illumina i tetti.
    Questi sono tutti esrcizi, di poesia!.. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.