un sogno sognato..

L’Aurora – Eros Ramazzotti

Bibi dorme sonnecchiosa, Wisky sta mangiando come un lupo della steppa io sono sveglia e pimpantissima dalle 3 del mattino.. e tutto sembra essere cominciato bene.. ed è domenica!.. sono solo le 6.36 di un mattino che mi sembra meraviglioso.. tutto come in un film di Frank Capra, il sonno dei ragazzini il loro respiro che fa preludere, fa immaginare, fa “sentire” quasi nell’aria sogni colorati leggeri e bellissimi .. Wisky ne ha approfittato della mia distrazione di questi giorni, per aprire tutta la spazzatura in cucina.. ed ha cominciato ad abbaiare fortissimo alle 6 del mattino.. fortunatamente ho un vicinato decisamente gentile.. se per caso avessero sentito.. ma la cosa è improbabile visto il vocione di Wisky IV.. che ora si è disteso nel lettone qui sul soggiorno insieme alla mia adorata nipotina la quale dorme ancora serena.. io nel frattempo sono qui al quasi semi-buio della stanza.. con solo le lettere del pc illuminate e la luce dal corridoio… da dove un lampadario olandese.. se non ricordo male, regalatomi da un mio caro amico, illumina tutto il piccolo corridoio che porta alle camere da letto .. un lampadario devo dire molto originale, mi piace moltissimo, tutto color blù elettrico con pesciolini color arancione .. divertente.. giovane, che sembra illuminare anche le librerie che sono in questa parte della casa, librerie semplici color rosso rubate ad Hermano quando anche lui faceva vita da single .. come si usava vivere e soprattutto.. dire.. tempo fa..! insomma sì, ho una casa abbastanza multietnica e colorata.. ma allo stile europeo-occidentale con qualche sprazzo di africa asia.. e svezia anche.. un pout-pourri.. non so se si dice così, che ancora mi piace.. mi stanco difficilmente delle cose che amo .. soprattutto dove i ricordi sono mescolati ai colori dei libri di diverso tipo e di culture diverse anch’essi.. sospiro e respiro.. sono le 6.49.. l’aurora sta spuntando in questo momento, i primi segnali di luce da un cielo questa notte scuro scuro e piovoso.. in realtè  quando arriva questo magico momento .. della luce che appena sfiora il cielo e tutte le cose sottostanti, .. in genere mi fermo.. e forse non mi fermo solo io.. forse si ferma il Tutto.. perchè io credo sia un momento.. Sacro.. .. un momento di Stupore.. di Riflessione.. .. un momento in cui la bocca è serrata e parlano le emozioni del cuore.. e dello spirito.. respiro ossigeno.. e sì.. lo stupore che si rinnova della Creazione.. della Natura così imponente.. misteriosa.. magica.. e soprattutto Grande..

Il Cielo oggi ha i colori del mare d’inverno, un mare del Nord freddo .. ed io sto scrivendo qui in maniche corte.. (sono pigra anche ad infilarmi un maglione!) .. ma ho indosso una delle mie maglie preferite color canarino che oltre il fatto che mi piace, ha un forte potere creativo su di me.. sarè  un’impressione.. ma quando indosso questa maglia color giallo canarino.. sono piena di ispirazione.. di parole.. ed anche di gioia di vivere.. si!.. le auto solo ora cominciano a passarne alcune sotto casa.. il mio vicino di casa ha giè  acceso la sua televisione.. e Bibi sembra .. sembra si stia svegliando.. io nel frattempo sono uscita.. un paio di briosche alla crema.. una pizza alla cipolla calda e fragrante chè so che le piace.. e per me un caffè caldo da Max cortese..
ne ho approfittato e ho fumato solitaria un paio di sigarette sotto un cielo color del piombo.. ma l’aria era buona anche se fredda..
ho fumato boccate di fumo e ossigeno serena.. ed anche in cerca di parole oggi per il blog.. mi alzo e torno con passo deciso verso casa.. e appunto trovo Wisky con i suoi occhi dolci dolci.. che mi guardano tanto.. “che c’è? che c’è Wisky? mentre Bibi ronfa tutta coperta sotto tre coperte colorate e spero calde.. “che c’è Wiskyno, amore della sua mamma? .. ignara apro la porta della cucina.. e trovo il pavimento.. appena appena pulito il giorno prima.. un po’ più .. come si può descrivere.. “un casino completo”?.. in italiano?.. Wisky ha aperto la spazzatura.. ma ha optato per quella organica.. l’altra la lasciata al suo posto.. e certo..! Wisky sì che è un cagnolino civile.. lui sì che la “differenziata” la fa sul serio!!! 🙂 mantengo una quiete tibetana (la mia, da tanto tempo ormai che, credo, mi appartenga!) .. e tutto continua.. tutto procede..

il mattino sembra essere arrivato davvero.. l’alba ha colori pastello .. un celeste nordico .. che rende davvero l’idea del freddo.. e sembra specchiarsi sul mare del suo stesso colore con le onde che sbattono.. sembra.. forte sulla battigia.. e mi chiedo.. sovente.. a quest’ora, molto spesso.. davanti al mare, ma come faranno i marinai.. ma come faranno? ..

smilingdog

non credere..

a mano a mano – rino gaetano

mi sveglio pigramente e vorrei giè  riaddormentarmi.. ed invece accendo pigra una sigaretta.. Wisky dorme vicino a me.. il colore della luce nella stanza è chiaro bianco.. non saprei certo che ore sono..
mi sono svegliata naturalmente dopo sogni colorati musicali.. vividi, contenta comunque di essermi svegliata.. mi alzo e come di consueto, ormai, “sbircio” dalle persiane della camera e guardo il colore del giorno, del cielo e della bella collina sottostante e di fronte a me, oggi è tutto grigio e nemmeno una nuvola.. il cielo è un manto tutto grigio e beige..
mi alzo, Wisky si alza con me, andiamo di lè , nella sala del soggiorno, vicino alla cucina.. mi sento bene, ed intanto sorseggio del caffè preparato ieri sera, caffè freddo e latte fresco.. seguito da una sigaretta che fumo indisturbata..

le persiane del soggiorno sono ancora chiuse e la luce del giorno filtra da esse, tra fiori di ciclamini rossi rossi e foglioline verdi, mi sento bene e in forma.. non guardo nemmeno l’orologio.. non saprei che ore sono.. accendo una seconda sigaretta.. sono completamente riposata, nel frattempo Wisky IV mangia dalla sua ciotola la sua pappa, tutto comincia bene.. ed io sono di buon umore.. come mi accade spesso il mattino ..

un terzo caffè mi ci vuole proprio! ci metto tempo a svegliarmi oggi, forse perchè ho il sonno più profondo.. non penso a tante cose.. mi rilasso.. respiro senza sospirare.. respiro aria fresca e mi sorprendo a canticchiare tra me e me la canzone che ho postato qui sul post di oggi “A mano a mano” scritta da Riccardo Cocciante e in questo caso cantata da Rino Gaetano… le mie mani seguono il ritmo.. mentre guardo ancora assorta e persa verso la finestra davanti a me, il cielo che s’intravede bianco come la neve.. grigio come novembre.. grigio come le onde del mare d’inverno..
mi alzo, e vado verso il pc, apro facebook, qualche notifica, ascolto la mia dose di musica quotidiana, chè mi fa bene per il mio umore, il mio equilibrio ed anche chè mi piace e diverte, così inserisco tre, quattro canzoni, poi apro smilingdog.. chè ieri non si apriva per cause tecniche e con grande contentezza lo vedo subito! bene! nel frattempo è arrivato giè  mezzogiorno.. così in fretta.. ! e ascolto attentamente il “mio” Paolo Fox.. solo tre stelle oggi.. ma ci avrei scommesso! parlo con Paolo Fox tramite “telepatia” ma anche ad alta voce .. e in genere per come sto, per come mi sento, .. in genere.. le stelline me le dò da sola ormai..! per quanto tempo è che lo ascolto e lo stimo! oggi tre stelle me le merito tutte..! 🙂 Sigh! sarebbe da dire.. ma non lo dico! il tempo autunnale si addice al mio stile di vita..
così, verso le 13.30 m’infilo il mio vetusto ormai piumino blu chè però scalda tantissimo, ed ha un cappuccio comodissimo che mi copre molto bene, m’infilo il piumino, e scendo verso la strada.. piove! .. il vento è lieve.. ma la temperatura è abbastanza autunnale, quasi invernale.. cammino con passo deciso verso il bar vicino casa.. Max cortese mi saluta gentilmente e mi prepara subito un caffè caldo, una pizza salata buonissima ed ecco che il mio pranzo-colazione è fatto! mi siedo finalmente fuori all’aperto.. piove, ma la tenda verde copre il tavolino rosso color del fuoco e la mia sedia.. così fumo un paio di sigarette all’aria aperta.. “troppe auto stanno passando, troppe auto.. penso tra me e me, mentre respiro aria fredda e fumo argenteo dalla mia sigaretta.. così alzo gli occhi verso il cielo vastissimo.. e verso la cittè  che assomiglia ai colori di un quadro marchigiano, assomiglia quasi ad un piccolo paese con il suo campanile, assomiglia quasi ad un presepe.. piccolo piccolo.. ma sempre un presepe.. non guardo la cittè  con malinconia.. la malinconia oggi non la faccio entrare dentro il mio cuore.. no, fumo lieve e leggera anelli di fumo verso il mare e verso l’orizzonte.. mentre la pioggia continua a scendere copiosa.. acqua bianca cristallina.. che rinfranca la terra, l’aria ed anche me..

ora sono le 14.55, Wisky ronfa allungato vicino a me, sereno, io ho cambiato montatura di occhiali, o meglio, ho cambiato occhiali.. sono color nero e grigio, mi piacciono molto, poco altro da aggiungere.. forse comprerò altre piantine.. per il mio davanzale affinchè diventi più colorato! .. l’amore per le piante l’ho sempre avuto.. e pensare che un tempo remoto ormai, quando ero giovane, mi ero convinta di avere il famoso “pollice nero” .. ed invece.. e sorrido ora, visti i risultati.. ho notato, anche questa cosa da tempo ormai, che le piantine mi vogliono molto bene anche loro, e che anch’io.. “il pollice verde”.. ce l’ho!!! alla mia maniera!!! 🙂 certamente, ma ce l’ho!!

non ho altro da aggiungere oggi.. avrei voglia di tippettare ancora un po’.. forse perchè mi piace stare qui sul foglio bianco bianco a disegnare parole.. come colori .. forse perchè mi piace a volte anche parlare.. così.. parole.. ma invece chiudo qui.. ascolto la canzone.. salutando chi passa di qui legge.. e chissè .. forse.. sorride anche.. a volte.. a volte..

smilingdog

smilingdog

nessuna canzone

cerco una canzone.. cerco nell’aria e dentro di me una canzone .. ma non c’è.. cerco riprovo a canticchiare melodie nenie parole.. ma niente.. il silenzio oggi è profondo..
decido di uscire.. una birra ed una pizza con il fratello Hermano.. andiamo al “solito posto”, familiare chè sa di casa.. e prendo un po’ d’aria dopo un po’ di giorni che me ne sto chiusa in casa.. ne ho bisogno.. e così eccoci al “solito posto” a mangiare un’enorme pizza e della birra fresca.. mi rilasso in realtè .. ne avevo appunto necessitè .. una birretta ogni tanto può far solo bene.. al posto di un rilassante chimico del bel luppolo fresco è decisamente meglio..
sono le 21.06.. sono stanca un po’.. ma ho voglia di scrivere qui sul blog.. un po’.. magari non so se un pezzo completo o solo alcune frasi.. c’è anche Ballarò in televisione che mi piace quest’anno per e da chi è condotto.. ma ancora ho un po’ di tempo per tippettare qui.. e come consigliò qualcuno di noto, ora non ricordo chi fosse, “scrivete ogni giorno qualcosa di voi della vostra vita”.. ed io lo faccio.. forse non quotidianamente .. ma quasi..
mi sveglio questa mattina insieme a Wisky (il quale in questo momento invece sta ronfando alla grande!..), dicevo, mi sveglio questa mattina alle 9.30 più o meno, mi accendo svogliatamente una delle mie sigarette.. fumo lentamente.. senza pensare a niente.. fumo ancora forse addormentata ad occhi aperti.. respiro .. e poi guardo la luce filtrata dalle persiane della mia camera da letto.. luce bianca.. spicchio di cielo completamente bianco.. guardo fuori ed è tutto bianco nel senso annuvolato color dell’Autunno .. anche l’erba è di un verde particolare.. quasi color della paglia.. paglia stanca.. mi alzo e vado in soggiorno.. caffè solito.. con latte fresco.. succo di banana mela e mah.. succo fresco di frutta ecco! e lentamente e pigra mi sveglio.. avrei anche qualche cosa da fare oggi.. ma non ne ho voglia.. sono troppo abituata a far poco ormai da tanto tempo che non ho proprio voglia di fare niente.. oggi! così non riesco nemmeno a connettermi con me.. ! il tempo certo non aiuta.. e quasi quasi sono tentata di ripiegare sul letto.. nel senso di rinfilarmi sotto la mia copertina di paile blu e azzurra chè mi tiene caldissimo e dormire ancora un po’.. va bene, opto per un altro caffè.. prendo tempo.. faccio “melina” con me stessa.. mentre gli appunti che dovrei ripassare.. sono sotto i miei occhi.. troppo stanchi oggi.. per leggerli e rileggerli.. così pigramente apro il pc.. pigramente dò una guardata leggera leggera.. Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Punto. Giè .. Non ho parole adeguate. Credo che il Silenzio, inteso come segno di disgusto sia appropriato, non ci sono parole al riguardo.. resto senza parole.. una Giornata Importante di sensibilizzazione contro l’uomo padrone e violento nei fatti e nelle parole, e nei gesti e credo che l’unica soluzione a questo predominio bestiale disumano e vile sia prima di tutto la certezza della pena e la salvaguardia fisica della Donna, la solidarietè  femminile, e non far sentire “sbagliate” le donne che subiscono violenza psico fisica, ecco, e infine consiglio, auspico un cambiamento radicale dell’educazione civile

poco altro da aggiungere..

poche parole per un argomento così grave, chè dovrebbero essere più pesanti, più forti, a più voci.. talmente tante… purtroppo.. chè vista così sembra una “battaglia” perduta.. ed invece.. bisogna continuare a stare all’erta.. a non perdonare (come ci insegnano..!) a saper andar via da uomini violenti.. e sapere anche dove andare, poter parlare senza la paura di essere giudicate, non dover dipendere da uomini-padroni e subdoli economicamente, ed invece qui sembra di vivere peggio che nel Medio Evo.. a caccia ancora di notizie sensazionali finchè la notizia poi arriva.. ! aprire (giè  ce ne sono) ma aprire più centri accoglienza per donne con bambini.. ecc. ecc.. il discorso si fa più ampio, ed ora mi fermo anch’io.. siamo in tante.. e ognuna lotta forse.. per conto suo..

smilingdog

vita da zia!

sono le 23.05.. Wisky IV è ancora sveglio come me del resto, e siamo qui in camera mia, lui disteso sotto il letto, io sul letto di fianco sto scrivendo silenziosamente qui sul diario di bordo .. mi detto le parole sottovoce.. è sabato sera.. tutto tace intorno a me.. e sono serena.. le nipotine mi sono venute a trovare.. abbiamo mangiucchiato qualche goloseria insieme e alle 21.40 tutte e due giè  dormivano .. un’aria serena in tutta casa.. compreso l’alberello di Natale con le sue lucine colorate fa colore in tutto il soggiorno.. le ragazzine si sono addormentate subito.. una con un pacco di pop-corn vicino e l’altra con una sacchetto di patatine fritte..! dormono chè sembrano una meraviglia ed io chè sono zia.. sono soddifatta di loro certamente ma anche di me.. forse..! a volte bisogna respirarla piano la felicitè .. come dice una canzone.. ed io forse solo ora.. mi sto completamente rilassando.. Wisky ha partecipato attivamente alla serata pur non potendo mangiare niente di alcuna goloseria.. è un periodo che mangia solo quello che deve mangiare.. e goloso com’è.. un po’ mi dispiace.. ed anche a lui! .. ora sta ronfando finalmente anche lui.. e così io tippetto completamente in relax.. ed anzi ne approfitto e mi accendo una sigaretta.. .. la casa è tutta .. o quasi, in ordine.. ed io una volta ogni tanto mi sento normale anch’io.. o quasi.. !
la giornata è trascorsa calma e nebbiosa.. io e Wisky ci siamo svegliati “all’unisono” alle 12.00 in punto! credendo .. guardando la luce del cielo dalla finestra appena sveglia che fossero le 9 del mattino.. mi alzo dopo aver fumato la prima sigaretta.., dicevo mi alzo e noto dall’orologio sul tavolo del soggiorno che è mezzogiorno.. bene! mi dico.. un’altra bella dormita.. chè mi fa bene allo spirito e al corpo e alla mente.. bene! mi accendo una seconda sigaretta insieme al caffè con del latte fresco.. la giornata è iniziata bene.. ! è sabato.. la sera precedente sono stata a cena fuori con amici cari a mangiarci dell’ottimo fritto di pesce.. abbiamo chiacchierato piacevolmente.. e così sono rientrata in casa di buon umore.. ricordo che credo di essermi addormentata quasi subito ieri sera poi..
non ricordo i sogni notturni.. ma li ho fatti..
ora qui il silenzio è totale.. tutto tace tranne il tippettio delle mie mani sulla tastiera.. mi accendo un’altra sigaretta, e il sussurro della mia voce che detta le parole qui .. semplici.. semplici.. non ho granchè voglia di quasi “poetare”.. chè nè ho un po’ la manìa, anche perchè amo da sempre leggere poesia, la poesia, ed anche provare a poetare anch’io.. ma oggi questa sera, sono le 23.31, non ne ho voglia.. quando la vita stessa diventa poesia.. ed oggi l’ho vissuta.. sarebbe sì da descrivere “poetando”.. ma non è facile.. ed io non ne ho così tanta voglia.. sarè  che ho pulito casa.. sarè  che ho cucinato.. sarè  che ho chiacchierato con le mie nipotine .. sarè  che ero e sono ancora emozionata.. insomma sarè  chè.. sono anche rilassata.. e così.. oggi scrivo così.. credo più semplicemente.. credo..
ma come i bambini piccoli chè non se vogliono andare a dormire dopo una bella e divertente giornata (io per lo meno ero così..) facevo molta fatica .. non volevo quasi mai andarmene a dormire.. forse anche perchè ho avuto una famiglia molto divertente.. ed anche perchè .. tendo a divertirmi adesso.. figuriamoci da bambina!.. non volevo andare a dormire mai..! ed oggi ugualmente dopo una giornata emotivamente molto carina.. eccomi qui .. a trastullarmi con le lettere del pc a costruire come un gioco le parole.. e così torno a sorridere tra me e me.. chè mi è sempre piaciuto giocare e divertirmi…! .. ora è un po’ che mi diverto meno.. ma la vita va a periodi.. e accettare quello che accade.. eh giè .. sì.. ! si cresce senza dubbi.. ma non ho voglia di non ridere più.. ed in effetti un po’ mi manca questa cosa.. anche se questo tardo pomeriggio con le mie nipotine e Wisky compreso posso dire che abbiamo riso abbastanza con le loro risate.. così belle e squillanti!.. mi piace far ridere chi amo.. mi è sempre piaciuto.. e ridere con loro.. ! Eh giè .. si cambia si cambia.. si cresce.., ma gira che ti rigira.. si è sempre gli stessi.. per lo meno .. lo penso.. ed oggi.. con le mie nipotine e Wisky.. sì siamo stati proprio bene..! 🙂

smilingdog

e la sera mi riporta .. te..

Are you lonesome tonight – Elvis Presley

Questa canzone così romantica l’ascolto sempre molto volentieri.. soprattutto verso l’ora del tramonto ed anche verso sera..
e così i ricordi volano.. veloci verso amori, pochissimi, che ci sono nella vita.. quelli che restano incisi nel cuore nonostante il vento che erode le rocce fatte di sangue dolore e lacrime.. quel che resta sono i ricordi.. la malinconia ed anche la luce della bellezza dell’Esistenza di averli conosciuti questi Amori e soprattutto sentirli ancora dentro di sè.. con l’ausilio anche della musica, della tonalitè  soave della voce, della melodia..
i ricordi diventano così nitidi, bianchi e appunto così pieni, ricolmi di luce chè arrivi a non aver timore di niente.. perchè quell’Amore che hai ricevuto e amato rimane per sempre vivo nitido vero.. tutto il resto .. scompare.. nel senso che non ha alcun valore se non quello di una quasi “pacifica” convivenza.. tra l’ipocrisia (con se stessi) ed il faceto..
così riascolto questa splendida canzone e non mi sento sola questa sera..
a volte basta poco per rinvigorirsi un po’, ricentrarsi.. ritrovarsi con se stessi, allungare la mano del cuore dentro sè e ritrovare giusto i veri amori.. pochi, rarissimi.. ma reali.. che sono esistiti.. ed esistono anche ora..

sono le 20.00 ho riposato tutto il giorno .. completo relax.. ho dormito fino alle 2 del pomeriggio io e Wisky IV ci siamo svegliati convinti tutti e due che fossero le undici di mattino.. e quando sono arrivata nel soggiorno ho guardato l’ora con stupore e meraviglia: bene! mi sono detta! le 2 del pomeriggio.. rinfrancata da un lungo sonno ristoratore.. sorseggio il caffè freddo, preparato la notte scorsa, chè ho avuto difficoltè  ad addormentarmi.. un paio di sigarette.. silenzio tutto intorno.. e completo, ripeto, relax.. accendo lentamente il pc.. lentamente e pigra apro anche facebook.. un paio di messaggi graditi.. e poi ho ascoltato musica per le mie orecchie.. senza guardare il cielo grigio di oggi.. senza pioggia.. ma freddo.. tutto annuvolato di nuvole bianche e beige.. colori tipici dell’Autunno..

la casa oggi pomeriggio sembrava insonorizzata o forse ero solo io distante dal mondo e da tutto quello che lo circonda chè mi interessa così poco da non sentirne la mancanza.. non mi sono fatta tante domande oggi, se sono sbagliata o meno.. ecc. ecc., oggi ero intenta solo a respirare.. senza cercare parole per il blog.. senza cercare niente nè di buono nè di sbagliato in me.. pieno riposo psico-fisico mentale.. chè ogni tanto ci vuole anche.. altrimenti si va nel caos e basta.. un caos infinito.. mentre a me il caos non è mai piaciuto.. la confusione pure.. e accetto anche chi non son mai piaciuta.. e forse la cosa dico solo forse, è reciproca.. non si può piacere a tutti.. banale ma veritiero.. ed anche a me non piacciono tutte le persone..

ho avuto un’educazione cristiana ma anche progressista.. diciamo civile.. pertanto a volte indulgo .. sbagliando.., quando in realtè , quando entro bene bene dentro di me lucidamente senza strappi al motore.. mi rendo conto che la mia natura è più progressista che cattolica.. anche se è vero che sono credente, la qual cosa produce un binomio difficile da conviverci, che crea spaccature dentro di sè.. e grandissima confusione in realtè .. e non solo a me, purtroppo.. non solo a me.., ma oggi è un giorno (sarè  la luna?) nel quale sono più razionale .. credo, così credo anche in me.. nelle mie possibilitè  nel mio libero arbitrio.. creatore anch’esso.. libero di scegliere .. libero di respirare.. libero.. di stare bene.. chè non c’è niente di male a star bene.. ecco.. così .. ascolto musica.. il mondo totalmente lontano da me.. come le mie malinconie.. aggrappi su scogli che sono solo sassi.. ormai.. e ripiego le mie forze su di me.. su quello in cui io credo.. e credo appunto nel mio “piccolo” mondo.. dove come raggi di una ruota tutto s’interseca.. in armonia.. ogni tanto la catena della bici s’intreccia.. ma poi si ripara.. e continua il suo viaggio in solitaria.. con le mani che tippettano veloci come il vento che come il mare tutto porta via.. tutto riporta a riva dall’altra parte del mondo .. chè tutto riporta.. sulla riva bagnata.. E tu che mi sorridi.. ti piace la mia rabbia.. la mia memoria.. il mio modo di essere.. così ti sento vicina.. e ti dedico questa canzone così.. evocativa .. di onde di amore.. che esistono.. perchè sono nell’aria.. nel vento.. nell’anima.. nel cuore.. nei ricordi.. nelle fronde degli alberi.. e soprattutto nella mia mente.. che ricorda bene bene.. a volte..
così solitaria navigo stasera.. con questa canzone negli occhi.. che tutto sembrano trasparire.. come specchi.. non quelli di tutti .. no.. ma i tuoi sicuramente.. occhi dolci.. occhi di luce..

ognuno è come è..

fortunatamente di amici cari ne ho.. e amiche carissime anche, tra Cielo e terra.. ne ho.. e questo mi rende felice.. tutto il resto.. giè .. è noia.. forse, solo noia..

smilingdog

“anche se..

E ti vengo a cercare – Franco Battiato

“..e ti vengo a cercare.... canta la radio .. canta nell’aria.. canto io mentre rientro in casa, questa canzone ..
il cielo è annuvolato al tramonto, colorato di blu, azzurro e squarci striati di rosa .. il mare è celeste.. il faro è giè  acceso..

rientro, l’aria è frizzante ed io dentro di me canto “E ti vengo a cercare”.. quando in realtè .. forse non cerco niente.. rientro in casa.. le luci accese color del miele.. un sorso di caffè con un sorso di latte freddo.. una sigaretta fra le piantine.. ed ecco che solitaria apro il blog, Hermano e Wisky IV intanto sono a passeggio..
io me ne sto in casa .. respiro.. e mi sento bene, nel silenzio che mi circonda.. tranne il rumore delle onde del mare che s’increspano sonnolente contro gli scogli .. le auto scivolano veloci sotto casa e sembrano correre verso la cittè ..
i lampioni illuminano la parte di cielo che riesco ad intravedere da qui, dalla finestra, .. loro sono affidabili.. sono lì da sempre .. e mentre, ricordo, da ragazzina al ritorno dalle gite alla sera, il colore dei lampioni mi faceva rabbrividire dalla malinconia, ora no.. forse perchè non sto viaggiando .. forse perchè sto in casa abitualmente .. e così nel buio della sera i lampioni fuori dalle finestre mi danno ormai un non so chè di familiare.. no non cerco nessuno.. non cerco niente.. che non siano parole per il blog, carezzine per Wisky IV, e occhi per vedere l’orizzonte.. i miei sogni notturni.. tutti a colori.. ed i miei bei ricordi.. chè ne ho tantissimi.. anche questo la bellezza dell’etè .. ogni etè  ha le sue bellezze.. giè .. mamma .. hai ragione.. ! e non me lo dimentico certamente.. giè ..

sono le 18.13, mi accendo naturalmente una sigaretta..
il fumo gioca come sempre annuvolandosi allegramente su se stesso allungandosi verso il soffitto, le giornate trascorrono come ogni cosa .. trascorrono .. ed io sono qui.. a tippettare in maniche corte indossando una maglietta blu rubata questa volta ad Hermano.. una maglietta dentro la quale sto molto comoda..
le mani sembrano prendere vita piano piano.. Wisky è rientrato ora e ronfa sonoramente vicino a me alla mia sinistra..
le auto sembrano all’improvviso più veloci .. sta piovendo e squarci di lampi e tuoni illuminano la volta celeste con un vento forte ed improvviso.. le piantine velocemente al riparo in casa.. chiuse tutte le finestre ed io qui, a tippettare veloce come se il vento inseguisse anche me.. me che me ne sto qui.. a scrivere sul mio amato diario di bordo .. a riempire di parole il foglio bianco del blog.. mentre immagini colorate e bionde scorrono nella mia mente.. immagini rosa.. color confetto.. che mi tranquillizzano.. sì.. sempre..

e così sì.. ti vengo a cercare.. accade.. continuamente che ci si cerchi tra l’invisibile e il visibile tra l’onirico ed il quotidiano .. tra.. sì è del resto così umano cercarsi.. “sentirsi”.. ed i ricordi fanno parte del “calore” di cui l’Uomo ha necessitè .. bisogno.. per sopravvivere.. per vivere .. come anche ascoltare una canzone.. scrivere.. parlare.. chè giè  è un po’ più difficile.. giè  parlare.. mi è sempre stato ostico parlare.. non è facile affatto.. così opto per lo scrivere.. non dico inventare.. ma scrivere.. una forma solitaria di comunicare.. perchè parlare.. è talmente difficile.. parlare seriamente dico.. chè io proprio ho difficoltè .. lo ammetto.. credo sia una questione caratteriale prima di tutto.. e di esperienze.. così preferisco ascoltare musica e parole senza dubbio.. e tippettare certamente sì.. in fondo come dice anche Ron grande cantautore e cantante italiano “non abbiam bisogno di parole” .. anche se chi scrive.. ne ha .. bisogno di parole .. eccome..!!

mi viene da sorridere quasi, .. tippettare lo dico sempre.. mi rilassa.. e sorrido.. tra me e me.. il vento fuori dalle finestre chiuse, sembra però essersi calmato proprio come me.. ora.. e così .. anche il post di oggi è concluso..

un’auto va ora lenta verso casa..
e chissè  quante persone si staranno cercando? .. e nei sogni .. incontrarsi..

chissè ?

smilingdog

“.. che io non ti posso dare..

Tu vuoi l’America – Edoardo Bennato

sto con me.. stasera sto con me.. e Wisky IV dorme sereno vicino a me tutto allungato con la sua testa appoggiata alla sua sedia.. sono le 22.35 e non ho voglia di dormire.. piove.. sta piovendo.. sono uscita per prendere una briosche ed un cappuccio con del latte freddo.. poi mi sono seduta fuori del bar vicino casa per rilassarmi un po’, prendere aria fresca ventilata e piovosa e mi accendo una sigaretta, nel silenzio serale.. pochissimi avventori.. musica eccellente dentro il bar ma io fuori ascolto il rumore del silenzio del mare del cielo della pioggia.. respiro.. non cerco oggi parole per il blog.. non cerco niente.. guardo osservo.. e la pioggia che cade battente mi piace.. il mare la terra il cielo.. tutto color blù notte.. i lampioni non li noto stasera.. fumo .. e le nuvole di fumo e aria che respiro si mescolano all’acqua che discende dall’alto.. il tutto.. mi rilassa .. mi ossigeno che ne ho bisogno.. sono solo le 21.15 .. guardo e mi sento libera.. l’ossigeno mi rinvigorisce come il caffè a quest’ora.. con del latte fresco ed io in compagnia di me stessa.. la qual cosa non mi dispiace affatto.. e aggiungo.. .. ci sono anche abituata.. da tanto tempo.. che non so più farne a meno di non poter stare con me stessa.. così oggi ho trovato l’angolino “mio”.. dopo aver ripulito un pochino casa.. il disordine.. (addirittura?!).. mi dè  fastidio.. e così io ed Hermano a lavar pavimenti, piatti, tavolo da lavoro.. e via.. una rassettata .. un po’ di aria alla casa.. ed ecco che la casa diventa “vivibile”.. Wisky al volo si distende sul suo tappeto.. molto carino.. e tutto sa come di nuovo.. anche se secondo me ed anche secondo Hermano la mia casa ha un certo stile old english.. del ‘900 chiaramente.. e mi piace proprio per questo.. i cioccolatini sono lì al loro posto.. ed io eccomi qui a tippettar sul mio diario di bordo chè tanto mi diverte.. e tanto mi piace e fa bene al mio stato d’animo.. è un bellissimo regalo che mi è stato fatto, il blog, da un amico carissimo.. e non ho mai smesso di scriverci, tranne un brevissimo periodo.. ma breve..! così ecco che le mie mani tippettano sopra la tastiera.. veloci ma attente a quello che loro detto.. senza tante pretese.. ma comunque detto.. sottovoce.. gli occhiali sul naso.. la sigaretta .. che aspetta solo di essere fumata.. è intanto appoggiata al posacenere rubato a mio padre, è qui, alla mia destra, al suo posto, come i fiorellini.. ed il mio pappagallo messicano il quale ogni volta che lo guardo ed ho bisogno di conferme lui mi sorride simpatico ed anche serafico.. mi calma..

mi accendo un’altra sigaretta.. qui tutto sembra tacere a parte il sonoro ronfo del sonno di Wisky e a parte la musica alta che proviene dall’appartamento adiacente.. ma ora in questo momento si sentono solo le auto che come onde marine sembrano scivolare sulla battigia.. di notte.. ora sono le 22.55.. di accendere la tv neanche ci penso.. non so in realtè  se ho appetito o meno.. non credo.. ma non lo so.. in compenso.. fumo..

gli anelli argentei del fumo prendono corpo ed io gioco con essi.. ad inventare nuvole colorate nell’aria.. nel frattempo noto.. la super-caramellona che tanto piace alle mie nipotine che è a dir poco gigantesca (è un porta-caramelle appunto), è posizionata proprio davanti a me.. a forma di cono di gelato, tutta colorata più la guardo più è bella in effetti.. un regalo che mi hanno fatto.. davvero divertente.. buffo e soprattutto originale.. tutta colorata dicevo, ma non saprei di che materiale è fatto a me sembra porcellana.. ma non ne sono sicura.. bellissima.. fa pan-dan sia con il mio accendino nuovo, tutto rosso, i fiorellini rosa alla mia destra ed anche con dei libri in una semplice libreria in legno verde alla mia sinistra, libri dalla copertina rossa alcuni, e color del cuoio e verdi altri.. una “super-caramellona”.. divertente.. insomma..

per oggi concludo qui.. nell’aria e spesso dentro di me c’è la canzone che ho inserito oggi qui sul blog, di Edoardo Bennato “Tu vuoi l’America”.. mi scopro a canticchiarla spesso, e questa sera anche, mentre camminavo verso casa dal bar, sotto la pioggia.. a me piace molto.. eh giè .. “.. che io non ti posso dare.. .. un pezzo sentimentale, in realtè  mi piace tutto quello che ha prodotto e produce il cantautore campano, avevo 14 anni.. tempo fa, ed ascoltavo felice ed attenta tutte le sue canzoni con i suoi bellissimi pensieri.. e musica, un Cantautore.. onestamente.. il primo che ho amato!

smilingdog