pomeriggi d’autunno e di pioggia..

io mi fermo qui – ornella vanoni

“la mia libertè .. non la voglio più.. canta l’aria stasera.. un’aria piovosa con un cielo limpido però celeste psichedelico.. celeste del tramonto.. e sono in casa, amata casa, ad ascoltare musica e canzoni.. e così ecco che riapro il mio blog.. il mio diario di bordo.. per continuare a scrivere.. giè ..

io mi fermo qui.. canta melodicamente Ornella Vanoni.. la splendida canzone d’Amore scritta (mi sembra, se non erro) .. da Donatello un altro cantante famoso negli anni ’60-’70 .. una canzone che parla d’Amore.. di vita.. di vento.. che ascoltai per la prima volta alla radio.. tantissimi anni fa.. e mi è rimasta dentro .. per i miei gusti è bellissima..

il gabbiano che.. si nasconde in me.. giè  anche lui non vuole più la sua libertè .. ora che ho te .. canto e aggiungo io.. perfetta canzone e melodia.. che vola veloce come il vento come il tempo come la vita stessa così prendiamo attimi rubati alle stelle il tempo di una parola detta, urlata sottovoce e in melodia.. io mi fermo qui sempre che il vento veloce della vita ce lo permetta… ed io te lo dico.. ci provo a dirtelo in tempo, chè il tempo non ci tradisca .. e ci dia tempo per amarci ancora e ancora .. e le parole sussurrate che il vento porta con sè da un cuore ad un altro sia lieve e violento.. si plachi senza però portarci via.. lontano .. chè vita non è..

oggi sorrido.. oggi ho riposato.. insieme a Wiski IV abbiamo ronfato per quasi l’intero mattino.. mi sono svegliata alle 13 in punto.. pigra e lentamente mi accendo una sigaretta.. il colore del cielo fuori dalla finestra e pertanto nella stanza è color del ghiaccio.. guardo, terminato di fumare la sigaretta, intravedo tra le persiane socchiuse e la finestra ora aperta, uno squarcio di fuori.. il cielo tutto color bianco colora del suo stesso colore tutto intorno e sembra con la sua ombra bianca e trasparente, rivestire le pareti delle case vicino alla mia ed il colle sopra casa.. e l’erba persino lei, ha un colore pallido..

mi alzo pigra e mi preparo un caffè.. un paio di caffè.. con del latte freddo.. succo d’arancio e sigaretta..

la giornata è stata fluida e direi anche riposante, sono ora le 19.01.. le auto scorrono sotto casa, il respiro profondo di Wisky chè dorme vicino mi tranquillizza come vedere le mie piantine dietro le finestre bagnate di pioggia..

i lampioni sono accesi giè  da ore.. ed io non smetto certo di fumare..

respiro, sorrido anche.. perchè sono riposata.. l’umore è sereno.. il silenzio complice del mio relax.. e poi le mie mani sono contente di scrivere anche oggi..

mi accendo una sigaretta.. l’ennesima!, le nuvole del suo fumo color dell’argento volano verso di me, sembrano proprio nuvole arrotolate tra loro e spinte da un vento.. qui .. invisibile..

sospiro..

sorrido tra me e me.. e ci sono giorni che ci sto così bene con me stessa.. chè avrei voglia di fare chissacchè… si tratta di energia.. di ascoltare anche la musica che sempre fa ottima compagnia.. e l’idea di non aver nessun impegno ma di nessun genere e averne consapevolezza e dirsi: “oggi Vanna, ti riposi” .. come se me lo dicesse mia madre, mio padre.. chi mi vuole bene.. ed io ascoltassi.. ed oggi me lo sono detto da me.. che male c’è un giorno di piena consapevolezza di un giorno di riposo? .. così, eccomi qui.. a tippettare libera libera.. orgogliosa del mio amato smilingdog.. e a volte.. , di rado eh?, orgogliosa.. anche di me.. della mia vita.. insomma.. “oggi è uno di quei giorni.. che ripenso.. e il bilancio oggi.. sì proprio oggi.. è positivo.. capita così di rado.. che non posso che non esserne contenta..

la pioggia intanto continua a scendere .. la pioggia ristoratrice.. respiro di più.. la Terra è contenta anch’essa.. e lo scivolare della pioggia sulle finestre dè  un senso d’intimitè .. di casa.. di pomeriggi autunnali, invernali trascorsi in casa.. tra fiorellini.. ricordi.. ed anche amici

ed io, per oggi.. mi fermo qui.. 🙂

smilingdog