“.. che io non ti posso dare..

Tu vuoi l’America – Edoardo Bennato

sto con me.. stasera sto con me.. e Wisky IV dorme sereno vicino a me tutto allungato con la sua testa appoggiata alla sua sedia.. sono le 22.35 e non ho voglia di dormire.. piove.. sta piovendo.. sono uscita per prendere una briosche ed un cappuccio con del latte freddo.. poi mi sono seduta fuori del bar vicino casa per rilassarmi un po’, prendere aria fresca ventilata e piovosa e mi accendo una sigaretta, nel silenzio serale.. pochissimi avventori.. musica eccellente dentro il bar ma io fuori ascolto il rumore del silenzio del mare del cielo della pioggia.. respiro.. non cerco oggi parole per il blog.. non cerco niente.. guardo osservo.. e la pioggia che cade battente mi piace.. il mare la terra il cielo.. tutto color blù notte.. i lampioni non li noto stasera.. fumo .. e le nuvole di fumo e aria che respiro si mescolano all’acqua che discende dall’alto.. il tutto.. mi rilassa .. mi ossigeno che ne ho bisogno.. sono solo le 21.15 .. guardo e mi sento libera.. l’ossigeno mi rinvigorisce come il caffè a quest’ora.. con del latte fresco ed io in compagnia di me stessa.. la qual cosa non mi dispiace affatto.. e aggiungo.. .. ci sono anche abituata.. da tanto tempo.. che non so più farne a meno di non poter stare con me stessa.. così oggi ho trovato l’angolino “mio”.. dopo aver ripulito un pochino casa.. il disordine.. (addirittura?!).. mi dè  fastidio.. e così io ed Hermano a lavar pavimenti, piatti, tavolo da lavoro.. e via.. una rassettata .. un po’ di aria alla casa.. ed ecco che la casa diventa “vivibile”.. Wisky al volo si distende sul suo tappeto.. molto carino.. e tutto sa come di nuovo.. anche se secondo me ed anche secondo Hermano la mia casa ha un certo stile old english.. del ‘900 chiaramente.. e mi piace proprio per questo.. i cioccolatini sono lì al loro posto.. ed io eccomi qui a tippettar sul mio diario di bordo chè tanto mi diverte.. e tanto mi piace e fa bene al mio stato d’animo.. è un bellissimo regalo che mi è stato fatto, il blog, da un amico carissimo.. e non ho mai smesso di scriverci, tranne un brevissimo periodo.. ma breve..! così ecco che le mie mani tippettano sopra la tastiera.. veloci ma attente a quello che loro detto.. senza tante pretese.. ma comunque detto.. sottovoce.. gli occhiali sul naso.. la sigaretta .. che aspetta solo di essere fumata.. è intanto appoggiata al posacenere rubato a mio padre, è qui, alla mia destra, al suo posto, come i fiorellini.. ed il mio pappagallo messicano il quale ogni volta che lo guardo ed ho bisogno di conferme lui mi sorride simpatico ed anche serafico.. mi calma..

mi accendo un’altra sigaretta.. qui tutto sembra tacere a parte il sonoro ronfo del sonno di Wisky e a parte la musica alta che proviene dall’appartamento adiacente.. ma ora in questo momento si sentono solo le auto che come onde marine sembrano scivolare sulla battigia.. di notte.. ora sono le 22.55.. di accendere la tv neanche ci penso.. non so in realtè  se ho appetito o meno.. non credo.. ma non lo so.. in compenso.. fumo..

gli anelli argentei del fumo prendono corpo ed io gioco con essi.. ad inventare nuvole colorate nell’aria.. nel frattempo noto.. la super-caramellona che tanto piace alle mie nipotine che è a dir poco gigantesca (è un porta-caramelle appunto), è posizionata proprio davanti a me.. a forma di cono di gelato, tutta colorata più la guardo più è bella in effetti.. un regalo che mi hanno fatto.. davvero divertente.. buffo e soprattutto originale.. tutta colorata dicevo, ma non saprei di che materiale è fatto a me sembra porcellana.. ma non ne sono sicura.. bellissima.. fa pan-dan sia con il mio accendino nuovo, tutto rosso, i fiorellini rosa alla mia destra ed anche con dei libri in una semplice libreria in legno verde alla mia sinistra, libri dalla copertina rossa alcuni, e color del cuoio e verdi altri.. una “super-caramellona”.. divertente.. insomma..

per oggi concludo qui.. nell’aria e spesso dentro di me c’è la canzone che ho inserito oggi qui sul blog, di Edoardo Bennato “Tu vuoi l’America”.. mi scopro a canticchiarla spesso, e questa sera anche, mentre camminavo verso casa dal bar, sotto la pioggia.. a me piace molto.. eh giè .. “.. che io non ti posso dare.. .. un pezzo sentimentale, in realtè  mi piace tutto quello che ha prodotto e produce il cantautore campano, avevo 14 anni.. tempo fa, ed ascoltavo felice ed attenta tutte le sue canzoni con i suoi bellissimi pensieri.. e musica, un Cantautore.. onestamente.. il primo che ho amato!

smilingdog

Un pensiero su ““.. che io non ti posso dare..

  1. david mcmillan

    Nelle cartoline del diario di bordo, noi lettori ammiriamo spesso la contaminazione
    tra le auto che scivolano via nella sera ed il mare che è lè , ad un passo, poco
    prima di qualche barca e il cielo.
    I pensieri rimangono appunti ma le descrizioni sembrano tante cartoline, tutte
    suggestive e diverse e tutte spedite dallo stesso posto.
    Per tornare alle contaminazioni, un luogo che affascina noi lettori, è quello da
    cui Whisky e caramellona non si distinguono… 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.