Malin Head

butto giù il telefono. La mia cara amica mi chiama per uscire insieme, per un venerdì sera ballerino insieme. mi sarebbe anche piaciuto uscire, ballare, far tardi in sua compagnia ed altri amici suoi, ma l’età c’è, sorrido, io sono già infilata nel lettone nuovo comodo e caldo insieme al mio Wisky IV che gioca a fare le coccole, gioco con lui divertendomi molto, lui anche sembra essere molto felice.. e così.. mi ritrovo a dir no ad una serata che sì, sarebbe stata anche molto piacevole, ma ci sono dei limiti di età che io ho.. magari un caffè insieme, questo sì, oppure una cenetta anche.. ma addirittura ballare.. “no! non me la sento”.. chiudo la telefonata, “Divertitevi!”, lei mi conosce molto bene e ci vogliamo anche un gran bene, “Bene, Vanna, ok!”.. sorrido, mi accendo una sigaretta e le coccole con il mio cane me le godo, sembrerebbe ancor di più.. decido poi di aprire il mio smilingdog.. del resto, penso tra me e me, è ancora presto per dormire, del resto è pur venerdì sera! .. cosa c’è di meglio chè tippettare distesa nel letto sul proprio blog? vicina a Wisky IV che improvvisamente s’addormenta, appena comincio a tippettare.. mah.. il tippettio per lui è proprio come una dolce nenia, una dolcissima ed efficace ninna nanna che lo fa addormentare in un’attimo.. già.. ed io qui, con la testa appoggiata sul mio doppio cuscino.. ed il volto occhialuto rivolto verso la pagina bianca del blog.. a divertirmi a riempirla di parole, lettere, pensieri.. e stati d’animo.. mi piace la serata come è iniziata, mi piace il mio nuovo lettone grande e comodo, insomma mi sento bene…
qui intanto sono le 22.00, il silenzio è tutto intorno.. la giornata è stata climaticamente splendida.. ed il cielo per tutto il tempo non ha fatto che produrre colori meravigliosi.. dall’azzurro al rosso di un tramonto chè non riesco a descrivere, ma mozzafiato.. io ed Hermano e Wisky IV eravamo in giro per la città e dintorni, passeggiata e piccole cose da fare.. ed intanto il tutto era incorniciato da questo cielo così vasto, che si è divertito a divertirci ed a stupirci con i suoi colori magnifici.. senza parole quasi.. guardavamo insieme stupiti il panorama celeste.. ed ognuno indicava un punto particolare.. mi ha per un’istante ricordato un tramonto indimenticato per la sua magnificenza vissuto tantissimi anni fa in Irlanda, io ed Hermano seduti su di una panchina verde in compagnia di una torta meravigliosa al cocco.. indimenticata anch’essa.. il paesino era Malin Head, dove, ricordo, per anni ho sognato di viverci.. ricordo, è stata la prima volta che mi rifiutai, ed anche l’ultima, chè mi rifiutai perentoriamente di tornare alla base, cioè nella mia città in Italia, avevo ormai deciso, “Hermano! – dissi – “io mi fermo qui.. un posto più bello al mondo, non credo possa esistere” .. Hermano.. in difficoltà e sorpreso.. riuscì.. ora non so neppure come, a farmi demordere.. ed io lo dico ancor oggi.. a malincuore.. lasciai Malin Head.. guardandola con occhi che già sanno, con occhi di nostalgia e amore, già.. ed ora .. ora.. ancora.. ricordo quei colori di quel tramonto così lontano nel tempo.. ma che illuminò l’anima mia, gli occhi ed il cuore e lo spirito d’immenso.. con dei colori ed il sole .. già quel sole che sull’Oceano Atlantico scendeva lento grande arancione e rosso.. color del fuoco..

sì, ricordo, lasciai lì.. un po’ di me..

ogni tanto, e ne son passati di anni sì, tanti, eppure ogni tanto ad Hermano gliela pongo questa domanda.. nessun rimpianto di essere tornati alla base.. nessun rimpianto di quel paradiso, quell’angolo verde dove la libertà ed il vento vibrano insieme? Hermano, non risponde mai.. già.. a volte la vita è solo un bivio.., forse, ma io, io, sì, sarei rimasta lì.. magari a scrivere un blog in un’altra lingua.. forse, magari.. camminando per quei prati così verdi ed anche selvaggi.. senza dover parlare con tante persone.. magari a bermi la sera una bella pinta di Guinness fresca.. e poi tornare in quella meravigliosa ed accogliente casa.. dove i sogni.. già i sogni.. a volte bisogna anche saperli afferrare.. Ma, Wisky IV.. lo avrei incontrato a Malin Head? dove i cani girano liberi e insieme come fratelli.. ad indicarci la via? ma, .. e non si tratta di rimpianto.. no.. solo di un ricordo vissuto.. dove io avrei voluto.. fermarmi..

smilingdog

Un pensiero su “Malin Head

  1. david mcmillan

    Quando le giornate scorrono calme e quando i tramonti sono da contemplare
    pigramente, beh allora possiamo lasciarci travolgere dalla serenitè .
    Allora si è quasi nella possibilitè  di scegliere, almeno per quel momento, tra
    più di una prospettiva.
    Nei viaggi ho spesso fantasticato di rimanere a vivere nei luoghi che ho
    visitato, di diventare uguale a quella gente così piacevolmente esotica.
    Eppure, nel profondo, in qualche modo ho sempre saputo che alla prima
    stella cadente, avrei desiderato di rivedere quel cielo amato… 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.