come onde dorate..

apro il foglio bianco del pc, del mio amato diario di bordo, contentissima di farlo, finalmente in mia compagnia, finalmente come se respirassi un’aria diversa, la mia.. non so cosa ancora scriverò, so solo che le mie mani si sono vivacizzate subito appena ho aperto smilingdog contentissime anch’esse ed hanno preso immediatamente il via.. componendo parole come se velocemente componessi una canzone.. o con un pennello desegnassi qualsiasi cosa a mio piacere e con i colori colorati che piacciono a me.. del resto smiling è rimasta la mia isola.. la mia isola.. il mio porto d’attracco dopo mille tempeste, venti e ore vissute magari per approdare appunto qui.. in mia compagnia con la voce che piano detta le parole.. e le mani sembrano danzare per me solo per me.. una danza quasi scatenata vista la velocità delle due dita sopra la tastiera senza neanche darmi il tempo di pensarlo un pensiero.. e così mi ritrovo a scrivere come scrivevo anni fa sconsideratamente quasi.. al ritmo del tippettio di oggi veloce..

qui in casa è caldo, ho acceso i termosifoni altrimenti è freddo fuori ed oggi nonostante sia uscita con un paio di mie carissime amiche chiacchierando e chiacchierando non ho avuto il tempo di guardare in alto, il cielo e le sue nuvole e non saprei descriverlo il cielo di oggi.. anche se l’aurora e l’alba le ho vissute in realtà, svegliandomi serena e riposata alle 6 in punto di questo mattino ormai lontano.. sì perchè ora sono le 21.01, sono sì stanca ma non così tanto da andarmene a dormire ed avrei voglia anche di ascoltare musica.. ma intanto tippetto qui.. mentre Wisky IV come sua consuetudine dorme già ronfone allungato vicino a me e con la sua testona appoggiata alla sedia..

il silenzio ancora non è totale.. auto e treni merci stanno transitando sotto casa mia.. solo le piantine sembrano godersi il loro naturale silenzio fiorendo fiorellini nuovi e freschi nella loro bellezza e profumando l’aria con i loro profumi che sanno di vita.. già..

è stata una giornata di sole.. ed al tramonto ero già rientrata in casa.. il tempo di vedere una palla di fuoco arancione scendere lentamente sopra il mare.. il sole con tutti i suoi raggi.. una splendida visione.. chè ogni volta mi scopre stupita come fossi bambina.. per la prima volta, ed in effetti è come se lo fosse.. perchè ogni volta.. ogni tramonto è così differente dall’altro.. ed oggi il sole era immenso! dicevo, sono rientrata in casa all’ora del tramonto.. mi sono seduta sulla mia sedia del soggiorno, e acceso subito dopo una sigaretta.. come ora del resto.. decido di accendermi una delle mie sigarette.. mentre le auto scivolano sonore come onde che sbattono forte sulla battigia di una notte di luna piena..

fumo, con una mano appoggiata alla testa e l’altra che fuma pensierosa.. e così mi ritrovo in mia compagnia.. con le mie cose, le mie foto, i miei libri, la casa un pochino più in ordine.. ed un piatto inglese sopra il tavolo da lavoro in ordine, con sopra biscottini all’albicocca, buoni e belli da vedere.. Wisky ne va matto.. ed anche Hermano apprezza ed anch’io, insieme ad una tazza di caffè e del latte fresco.. e mentre fumo questa sigaretta delle 21.15 pensieri e ricordi si mescolano insieme, come mi accade ogni tanto, colorati, forse un po’ melanconici.. ma belli.. presenti in me simili ad onde di un mare dorato e morbido, come onde d’oro e così riposo la mente mia rinfrancandola con questi giochi d’acqua chè sono appunto i pensieri ed i ricordi del cuore, che come miele appena colto, buono e profumato, arrivano alla mente come acqua cristallina, facendomi cullare in questa magica nostalgia.. e forse.. forse, anche questo è una delle meraviglie di questa vita.. e di quest’età..

smilingdog