come in una favola..

avevo voglia di me, dei miei pomeriggi fioriti, del mio silenzio, del mio cielo rosato all’orizzonte, e del mio caffè seguito da una sigaretta.. le auto scivolano lievi leggere soavi come onde di mare limpido al tramonto.. prima che il sole appena prima che il sole vada via.. i suoi colori, i colori del mare assomigliano ad un celeste chiaro con le sue onde arricciate e capricciose che scivolano lente nella battigia.. l’acqua è chiara.. il silenzio dentro di me è già presente.. sono serena, quieta come un bel giorno di primavera.. dolcetti sopra il mio tavolo da lavoro.. la mia calma che mi piace, un po’ assonnata, ma il caffè del pomeriggio insieme ad Hermano ed una fetta di torta alla crema e cioccolato mi hanno dato forza e desiderio di riaprire il mio diario di bordo.. chè è un po’ che non scrivo.. ora sono le 18.38, le piantine fuori dalla finestra vibrano ad un’arietta fresca, alcuni fiorellini sono appena sbocciati come alcune foglioline nuove appena nate.. le noto mentre fumo una sigaretta affacciata ed appoggiata al davanzale della mia finestra del soggiorno.. fumo lenta la mia sigaretta appoggiata fra i fiorellini chè sembrano sorridermi proprio e guardo in lontananza il cielo, il mare, la mia città e voli di gabbiani liberi come sempre.. volteggiare.. fumo tranquillamente, il fumo si confonde con l’aria limpida di oggi.. è un tutt’uno con l’atmosfera senza alcuna nuvola.. ma un cielo tiepido timido quasi appena sorto.. eppure è già pomeriggio inoltrato.. un cielo silenzioso.. bello.. che placa l’animo mio.. lo rasserena da dubbi, preoccupazioni, problemi.. un cielo ed una sigaretta chè tra i fiori, elevano il mio cuore anzi lo sollevano proprio.. e ricomicio ad avere forza, serenità.. ed anche.. me stessa.. in questo momento Wisky IV ed Hermano sono a passeggiare contenti insieme nei loro boschi preferiti.. ed io ne approfitto del silenzio di casa per potermi dedicare a scrivere qui sul mio adorato smilingdog, il quale sembra, esso, avere pazienza con me.. sembra aspettare, sapermi aspettare, saper attendere i miei tempi.. complici da ben 10 anni.. non sono pochi!.. lui mi sa aspettare.. sa attendere ed io puntuale arrivo, apro il pc, apro il blog ed eccomi con la mia vita scritta qui, i miei semplici appunti di viaggio, piccole annotazioni chè però hanno la forza di farmi anche “ritrovare”.. senza troppo chiedere.. è un circolo credo virtuoso.. scrivere per ritrovarsi.. non scrivere per ritrovarsi per poi scriverlo.. sembra quasi un gioco di parole.. e lo scrivere è anche questo.. giochi di parole, virgole, accenti, musicalità nei versi.. ma a parte questo, dicevo, eccomi di nuovo qui.. puntuale al mio posto.. e non ti lascio.. mio amato amico.. non ti lascio.. e tu non lasci me.. insomma.. non mi lascio! .. in questo momento è sceso con i suoi colori il tramonto .. di nuovo quasi sera.. ma questo cielo così limpido.. così quasi con i colori che sembrano provenire da lontano sideralmente lontano.. assomigliano così tanto alla bellezza dell’Universo alla sua distanza chè sembra quasi uno specchio il cielo.. uno specchio che riflette l’Universo così vicino e talmente lontano.. che solo fra poco, forse, farà riflettere di sè anche le meravigliose stelle.. è un cielo brillante.. e lucido.. trasparente di azzurro..

decido di fumare una sigaretta, accendo e fumo.. so di fare un buon lavoro.. tra i più belli del mondo.. e sorrido .. le nuvole di fumo dalla bocca sembrano giocare tra loro borbottando.. tra i miei pensieri e le mie parole.. non credo ci sia niente di male a fumare.. credo.. è divertente.. e piacevole..

Wisky IV nel frattempo è rientrato, abbaia con il suo vocione alla “Pavarotti” come lo definisce Hermano, abbaia Wisky IV per il suo diritto ai suoi biscottini preferiti, ha ragione, mi alzo e gliene regalo un paio.. beve acqua e finalmente viene qui vicino alla mia postazione da dove scrivo.. anzi no, opta per il suo divano azzurrino con filature d’oro, molto elegante davvero.. è scesa quasi ora la sera, i lampioni sono ormai accesi, i miei occhi anche sorridono accesi anch’essi insieme al cuore, voci da sotto la finestra danno un senso di vita fuori da qui.. ma che fanno parte anch’esse del mio mondo.. del mio modo di essere e di vivere.. non certo nascosta, no.. ma protetta, forse, in un angolino di mondo.. come in una fiaba a volte, tutto tutto.. per me..

smilingdog