.. immaginare.. vorrei..

è mattina. sono le 08.08, Wisky IV ha già passeggiato, mangiato ed ora ronfa sereno qui vicino a me, disteso alla mia destra, sonnecchia profondamente, mentre le auto scivolano sotto la strada poche ancora, ed i rumori della città sono lontani.. il sole è appena sveglio.. e illumina timidamente tutta la volta celeste e la sua terra, il mare ha un colore celeste chiaro, sembra timido anch’esso, con le onde che giungono quiete, allungandosi verso la battigia creando una scia d’acqua marina bianca sulla riva.. il cielo è azzurro e trasparente, ed una sola leggera brezza sembra rinfrescare l’aria tutt’intorno.. anche in casa si sta bene, l’aria è fresca, inforco gli occhialini e comincio a tippettare qui sull’amato diario di bordo smilingdog, canticchiando pazza idea, tentando di imitare Patty Pravo e le sue modulazioni di voce femminile e sensuale.. io canticchio, tippetto, e annuso l’aria chè sopra di me sa di fiorellini, di acqua fresca e nuove foglioline .. il profumo del mio giardino privato, chè ora è fuori a prendersi la sua dose di sole, calore e ossigeno.. prendo una piccola pausa, accendo una sigaretta, sono sveglia dalle 5 del mattino, Aprile, dolce dormire.. in realtà dormo meno, sarà l’età, mi auguro, chè mi piace starmene sveglia durante le ore notturne, scorgere il nuovo giorno che nasce, i colori magnifici dell’aurora, lo splendore dell’alba, il silenzio notturno, chè mentre tutti dormono, io me ne sto qui, nel soggiorno, con una tazza di caffè caldo tra le mani, una sigaretta accesa, respirando me stessa, i miei pensieri, i miei amati silenzi, i miei dialoghi, tra me e me, e soprattutto il sapore, l’aroma del caffè e la bellezza di una boccata di fumo.. il tutto mentre il silenzio si nutre di miei piccoli gesti, rituali forse, ma che ogni giorno sembrano, sono differenti.. apro gli occhi verso le 5 del mattino, non ne sono del tutto sicura, chè siano le 3? no, guardo meglio, sono proprio le 5, guardo lo spicchio di cielo che filtra tra le persiane, è proprio notte e tutto tace, lenta cerco una sigaretta, fumo e ripenso ai sogni sognati, fumo e penso, già sveglia in un momento, decido così di alzarmi, Wisky IV si sveglia in un’istante anche lui e mi segue, come sempre, ci alziamo, e sì, la giornata ha inizio.. ora sono le 08.26, sono già uscita a far colazione, un caffè da Max, una pizza rossa chè rammenta i tempi fanciulli di quando la pizza rossa era la merenda preferita, una pizza buona e semplice.. mi siedo fuori del bar, timidamente, non so, a volte ci faccio i conti anch’io con la timidezza, ci sono abituata, e mi forzo solo un po’, soltanto un po’.. il mare davanti a me, il cielo, i loro colori, le barche, la città alla mia destra, la sua foschia, il sole appena sorto, insomma, mi rilasso subito, mi accendo una sigaretta e respiro ossigeno, solitaria.. con lo sguardo rivolto su, verso l’alto, il cielo che promette una buona giornata e voli di gabbiani danzano sopra di me e sopra le onde del mare proprio di fronte a me.. e sono solo le 7 della mattina.. rientro in casa mani in tasca canticchiando.. la luce è chiara, guardo ora dalla mia postazione verso la finestra, nel cielo ora alcune nuvole, le auto nel frattempo sono aumentate.. la città ha preso vita, una vita che forse non m’appartiene più, i suoi ritmi, i suoi tempi e luoghi chè un tempo mi vedevano o che vivevo sono del tutto cambiati, ma oggi, la mattina soprattutto, non mi sento nostalgica, saranno i caffè, sarà l’aroma della primavera, sarà il mio carattere, sarà anche forse il messaggio di buongiorno di un mio carissimo amico, sarà.. non so che sarà, sarà che il mattino ha l’oro in bocca.. sarà che amo svegliarmi e vivere le ore del mattino, sarà forse che mi sento bene! pimpante, come direbbe mia madre, sì pimpante.. ! e sorrido tra me e me, mentre una sigaretta fuma qui, alla mia destra comodamente appoggiata al suo amato posacenere d’argento molto elegante di mio padre..

ho poco altro da aggiungere, un nuovo giorno è sorto, sono ora le 9.27, e auguro a chi passa anche casualmente per questo blog, una buona giornata!

io nel frattempo.. chissà.. forse ascolterò e visto il buon umore, canterò anche insieme alla bella e brava, Patty Pravo..! 🙂

smilingdog

Un pensiero su “.. immaginare.. vorrei..

  1. david mcmillan

    Una tazza di caffe’ caldo tra le mani, mentre si richiamano alla
    mente quei sogni appena sognati…
    E’ il marchio di fabbrica, inconfondibile, di smilingdog, nella serena
    atmosfera di una notte di piccoli gesti che tengono compagnia pure
    a noi lettori.
    E quasi diventa confusione, di realta’ e poesia, un po’ come succede
    in ” pazza idea””, appunto…:-)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.