libera libera..

è uno di quei giorni.. l’aria è fresca, ho indosso il piumino mio blu fedele ancora negli anni, come del resto tutti i miei capi di vestiario, l’indosso per anni ed anni, e sembro non consumarli, mi ci affeziono e sembra, loro si affezionino a me.. mi sveglio, verso le 10 del mattino, sensazioni amare, decido subito di accendermi una sigaretta, Wisky IV intanto dorme silenziosamente.. fumo lenta, e mentre la nicotina comincia a prendere posto a sogni e pensieri antipatici, a bilanci immediati sulle sconfitte della mia vita, dicevo, la nicotina comincia a circolare, fumo .. ed i pensieri neri sembrano come d’incanto andarsene via nel vento invisibili ormai come il fumo della mia prima sigaretta del mattino.. mi alzo, vado verso la cucina, un caffè caldo prende il posto all’amarezza, noto raggi di sole chè dalle finestre filtrano di luce tutto il soggiorno, riempendolo di vita, il cielo è terso e nemmeno una nuvola a dipingerlo.. un cielo terso e azzurro.. riprendo quota, il mio umore ed i miei pensieri neri neri, volano via, un secondo caffè e via .. comincia il giorno, con pensieri più freschi e adatti al mattino.. fumo già rilassata.. con una gran voglia di ascoltare musica.. e mentre penso, accarezzo il musotto di Wisky IV guardandolo negli occhi, dolci e buoni chè mi amano, e mi ricarico di dolci e buone energie, intanto Wisky IV le coccole e le mie paroline d’amore e affetto le ascolta tutte .. ricambiando dolcemente .. dolce come sa essere lui.. come sanno essere i cagnolini.. tutti.. ora sono qui, le finestre del soggiorno sono aperte, lascio che l’aria primaverile e ventilata giri per la casa, una mia amica verrà a bersi un thè inglese (nel senso chè il thè proviene proprio da Londra!) per farci quattro chiacchiere insieme e magari anche una bella risata, chè ci fa bene! dicevo ora sono le 14.31, sono appena rientrata dal bar vicino casa, sorseggiato un caffè con del latte fresco, mi sono concessa un bel bombolone alla crema, e poi mi son seduta nella mia seggiola rossa di fronte al mare, a respirare aria azzurra e vento, di fronte alle onde del mare che sembrano andare a ritmo del vento, mi accendo un paio di sigarette, fumo, penso, osservo, cerco parole per il blog, poi mi zittisco mentalmente e mi gusto i sussurri degli elementi della Natura nei quali m’immergo.. la vita ha i suoi ritmi, e le folate di vento mentre rientro in casa sembrano ricordarmelo, insegnarmelo.. rientro con un po’ di vita in più.. salgo le scale rientro in casa, Wisky IV mi guarda, inforco gli occhialini e decido di scrivere qui.. alla mia destra si è aggiunto in casa anche Pasqualino, l’ovone di Pasqua chè ho vinto alla riffa pasquale, il primo premio! chè chiaramente non apro, lo lascio così con il suo fioccone rosa fucsia e con il suo “Buona Pasqua” scritto in corsivo e giallo chè sembra proprio disegnato dalla Walt Disney! Bellissimo è Pasqualino, bello e simpatico, un regalo di Pasqua per me .. solo per me.. per ricordarmi sempre di essere di buon umore.. di buon umore proprio come quando ho saputo di averlo vinto io! caduto proprio dal Cielo, come Wisky IV, come tutte le cose che amiamo, provengono dal Cielo e ci rendono felici, ecco Pasqualino come Wisky IV, e aggiungo smilingdog.. sono qui a rammentarmi di non essere troppo pessimista, ma anzi allegra e felice di ogni cosa dentro e intorno a me.. mentre il vento accarezza scarmigliandoli tutti i miei capelli allungati, ritrovati, ed una sigaretta.. fuma, lei, lenta.. sempre.. accanto a me..

smilingdog