mentre tutto scorreva..

non dimenticar chè t’ho voluto tanto bene.. sembra così cantare una voce dal cuore e dall’aria questa antica canzone.. da un po’ di giorni dentro di me batte il battito animale umano.. mio.. così mi ridesto, così mi ridesto e mi sveglio.. così mi vorrei.. e sorrido già .. è notte.. di un giovedì sera d’Autunno, il primo giorno d’Autunno, forse in realtà, perchè oggi sono cadute le prime foglie per le strade bagnate di pioggia .. odore di pioggia.. e lacrime d’acqua dalle finestre ed io a guardare le mie piantine finalmente ristorate .. come me del resto da un’afosa e torrida estate.. che sembra essere terminata.. sospiro un po’.. mentre Timbuctu miagola come a richiamare la mia attenzione.. io sono qui.. di fronte al pc a scribacchiare a voler scrivere.. a “parlare” a modo mio.. alla mia maniera.. sospiro ma non sono stanca.. tutti dormono in casa.. io e Timbu svegli solo noi nel silenzio della notte mentre un mare calmo ci fa compagnia.. e le luci color del miele illuminano in penombra la stanza di fronte al mare, le onde si susseguono miti come me del resto.. calma.. mi metto in ascolto del cuore chè appunto sente un battito regolare e tamburi i tasti come a suonare una nuova melodia sempre mia.. nel frattempo mi accendo una sigaretta.. il fumo sale verso l’alto pigramente ma bello color delle nuvole argento .. guardo l’ora.. sono appena le 00.42.. il tavolo da lavoro è splendido e pulito.. magia dei colori della sera.. ma è davvero in ordine.. con una bella tazza da caffè regalatami da una cara amica, bella lei ed elegante come la tazza nuova da caffè che mi ha donato, il caffè sembra addirittura più buono.. una tazza inglese, a fiorellini.. bellissima.. vicino, un barattolo di marmellata alle pesche vellutate gigante.. sembra uscita da un disegno.. buona la marmellata (ottima!) e bellissimo il vaso gigante.. davvero divertente notarla ora la sua bellezza.. vicino ancora un bel barattolo di maionese.. che mangio con metodica quotidianità .. e già .. vicino ancora un barattolo di Coca-Cola, più “americani” di così non si può.. come stile intendo dire.. poi la mia teiera rosso fiammante.. insomma tutto è in pan-dan con il mio umore di questi giorni.. di oggi.. ah! dimenticavo.. noto ora anche una bottiglia di latte fresco fresco vicino alla marmellatona.. una meraviglia per i miei occhi .. per il mio gusto.. per l’amore per la vita.. per me.. e così la vita continua ed anche questa non è una novità .. già .. ma ogni volta mi stupisco e poi chissà perchè.. questa sera ho voglia di starmene sveglia qui di fronte al foglio del blog .. mi accendo un altra sigaretta, I Ching alla mia sinistra danno ottimi consigli, ed un oracolo ottimo.. va bene così.. ed intanto il mio Timbuctu gattino nero che nel frattempo è cresciuto, si è appoggiato qui, vicino a me, sulla sua sedia, lo guardo con amore e noto che è davvero cresciuto .. ed il suo pelo è liscio e lucidissimo.. brillante.. ci vogliamo molto bene.. sin dal primo giorno del nostro bell’incontro.. ricordo.. saltellava come saltellano i gatti quando sono felici..

fumo, mi godo il fumo della sigaretta silenziosa nella notte..

terminata la sigaretta e di pensare tra me e me.. riprendo a scrivere.. Timbu si è addormentato, tutto tace .. tranne il tippettìo veloce sulla tastiera..

mi accorgo in questo momento di non aver bisogno di niente.. oggi.. questa sera.. ora..

ho guardato anche oggi, per fortuna, il Cielo, le nuvole ed una luna che si nascondeva.. lasciando filtrare uno splendido fascio di luce bianco.. tra le nuvole che sembravano proteggerla, color viola.. e color blù..

non credo di voler aggiungere altre parole..

la notte è scesa.. ed ho voglia di ascoltare, questo sì, Pino Daniele.. la sua musica e le sue parole, voglia di ascoltare una sua canzone, che oggi, ora, questa sera .. è.. e resterà per sempre..

smilingdog