“.. non chiederti perchè

dormo tutto il tempo. mi riposo. dormo. Timbuctu dorme con me. Mi sveglio solo verso le 17.30. sola per casa. un caffè, svogliatamente, mi accendo una sigaretta. guardo le nuvole del cielo. sembrano lì come a disegnare un quadro. meravigliose e azzurre. Apro così la finestra .. respiro ossigeno di fronte al mare.. la mia sigaretta mi fa compagnia.. mentre le piantine resistono alle intemperie d’Autunno.. guardo.. le guardo e noto foglioline verdi verdi.. nuove bagnate di pioggia appena caduta.. stupende.. piccole e verdi.. verde colore della Natura. sto bene così. mi dico nel silenzio del pomeriggio. ora solo ora è scesa la sera. E’ appena trascorsa l’ora del tramonto. i lampioni sono solo ora accesi. di fronte a me. le onde del mare sembrano rincorrersi pigre, pigre come me che ho ancora il sapore del sonno dentro dentro di me. Mi piacciono i sabati pigri. come mi piace starmene qui davanti al pc. le luci soffuse e la mia voce che detta lenta e piano le parole.. sembro svegliarmi piano piano.. ora sono le 19.15. mi diletto su smilingdog .. di là alla mia sinistra un quadro raffigurante Frank Zappa ed uno scritto mio dedicato a lui e alla sua musica.. uno scritto mio ormai di tanto tempo fa.. ma sembra, lui, Frank Zappa, sorridermi dall’alto della sua statura.. e quanti ricordi.. quanta musica in splendida compagnia ho ascoltato .. nei pomeriggi autunnali, estivi primaverili e domenicali.. insieme .. in compagnia.. sì perchè la musica è compagna di vita.. e se hai anche la fortuna di ascoltarla in buona, ottima compagnia.. bè.. non altro aggiungo.. non c’è niente da aggiungere.. ma non voglio essere retorica.. no. non mi piace la retorica. mi piace la modernità.. anche se forse non ho più l’età.. ma per essere “moderni” conta l’età.. ecco un argomento che mi interessa. mi piace molto la mia età. questo è un periodo importante. perchè si è giovani e si ha anche l’ausilio della memoria.. pertanto la mia età.. (non la scrivo.. ma credo che si evinca!).. la mia età ha una grande responsabilità.. secondo me.. grandissima. per non ripetere gli errori gravi di un passato gravoso.. per un  futuro migliore. tutti noi abbiamo responsabilità per le generazioni che sono dopo di noi. non solo responsabilità della propria vita. ma anche quella a venire..

una telefonata gradita interrompe il post. va bene. la voce di Hermano ha il “dono” splendido dono di placare l’animo mio.. altrimenti nato arrabbiato. sicuramente.

ritorno a ripensare al bel sonno di oggi. silenzioso e ricco di bei sogni.. colorati e piacevoli.. un amico d’adolescenza e di scuola mi viene a sorridere..

mi accendo un altra sigaretta.

il sabato è fatto per riposare. ed io riposo dentro di me ed anche fuori di me. riposo totale. ho tempo per pensare.. mentre sfaccendo veloce per casa.. una pulita velocissima.. penso.. rifletto.. fumo..

rifletto.. più che altro mi godo questo silenzio.. il rumore del mare.. e il fumo della sigaretta che sale .. sale.. e questa voglia di ascoltare musica..

“che m’importa del mondo.. se tu non sei con me.. certamente non posso non pensare ad una canzone d’amore..

già

sorrido ora tra me e me..

ogni volta che mi connetto con il mio cuore.. mi viene da cantare.. un cuore canterino.. tutto qui.

e una voce avrei voglia di ascoltare qui.. sul post di oggi. Quella del grande tenore Mario Del Monaco (il più grande, secondo me) chè canta una canzone che amo.. e non solo io.. Un amore così grande .. un amore così.. canto io insieme a lui.. e così ricordi vanno verso la scuola.. verso casa.. quando imitavo con la mia voce i grandi tenori.. e mio padre.. mia madre.. i miei antichi amici ridevano.. di gusto.. soprattutto mia sorella Cristina, chè quando le mostravo la mia voce da tenore di ridere.. no.. che non smetteva.. e così .. rido anch’io a questo ricordo.. e comincio a cantare.. a cantare.. proprio .. così..

smilingdog

Un pensiero su ““.. non chiederti perchè

  1. david mcmillan

    Autunno che arriva dopo tanta attesa sembra rincuorarci tutti, smilingdog compreso.
    Negli appunti di oggi é forse il silenzio, il protagonista principale, che serpeggia tra le foglioline ancora verdi ed i ricordi.
    Eppure non si tratta di silenzi che celebrano la nostalgia di un ricordo ma accade invece l’assunzione di responsabilità verso il futuro, al quale smilingdog consegna tutta la sua poesia… 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.