canzone per te

provo a scrivere anche oggi. la musica mi fa compagnia mentre tippetto qui.. una musica che proviene dalla televisione di là, dall’altra parte della casa. la sigaretta intanto fuma .. fumo .. bianco.. e argento.. la sera sembra calda.. forse perchè ho acceso i termosifoni oppure perchè ho caldo io.. non so .. il mio cuore.. non so. sorrido ora solo ora che sono qui di fronte al foglio ed al pc. il pc bianco e lucido lucido.. sì.. le cuffie mentre scrivo per essere più concentrata sulle parole che vengono così.. alla rinfusa.. forse.. dal cuore al cervello.. fino ad arrivare a me.. le onde intanto navigano lontano .. sembra questa sera.. ed una luna splendida giace nel cielo.. splendida.. a formare uno spicchio tra i tetti.. come a fare.. cucù! .. ed io mi sorprendo a sorriderle.. le luci delle case di fronte a me.. sono accese.. del resto.. sono le 21.50 della sera.. e le auto ogni tanto passano anche qua.. respiro .. cerco di mantenere una certa calma.. che sia diventata imperturbabile? che abbia raggiunto l’imperturbabilità? chissà e già rido sentendo forse per la prima volta la mia voce .. oggi.. che ci crede forse un po’ poco al fatto che io possa raggiungere.. l’imperturbabilità.. ma chissà? .. e sorrido e riascolto la mia voce.. che ride.. mentre.. mentre.. ho caldo.. questa sera.. davvero! così mi riattivo.. la grinta mi appartiene da sempre.. forse.. e così continuo imperturbabilmente a scrivere qui.. come se passeggiassi nella via qui sotto casa.. ed ho nostalgia del cielo.. dei miei cieli con le sue nuvole e i loro disegni.. ed i loro colori ed il vento.. già il vento fra i capelli per rinfrescare le idee ed anche me.. mio padre canta dall’altra parte della stanza.. Timbuctu dorme davvero tanto.. ha sonno.. ed ha deciso di appisolarsi.. nella sua sedia.. è finalmente rilassato ed anche lui.. ama il mio tippettio.. qui.. sul blog..

ho freddo e caldo.. brividi.. tocco i miei occhiali come per dirmi.. sì.. sei nella realtà.. ok. mi dico. sorrido alla vita ed a me.. e continuo a scrivere.. le mie dita non si fermano e sembrano volare qui sopra la tastiera.. mi fermo. una pausa. pausa. mi sto preparando per il terzo livello Reiki. Sono pronta! finalmente! e queste sì che sono soddisfazioni.. enormi! enormi! e mentre scrivo questa cosa mio padre canta.. una canzone.. il fumo sembra vivificarsi.. solo ora mi accendo.. forse solo ora mi sveglio.. Una mia amica carissima sorella si fa sentire sulla mia bacheca fb. sono amabilmente contenta. le voglio moltissimo bene. e le cose bisogna pur dirsele.. come si dice.. “Verba volant, scripta manent” e che serve fb.. se non a rilasciare grandi dichiarazioni d’amore, d’amicizia.. e di fratellanza.. a chi amiamo? mah.. la mia città è una città difficile per tutti.. per i suoi abitanti e per i suoi abitanti.. e così è importante.. ogni tanto ritrovarsi.. per poter far pace se non altro.. con noi stessi.. già.. fumo la sigaretta aspirando in una maniera gaudente.. sì.. la sigaretta non me la levo.. di torno.. ma no.. che non me la leva nessuno.. e ci mancherebbe anche! no. come una tazza di caffè con me stessa. la mia casa. i miei pensieri.. al vento e dentro.. ed Hermano che mi fa una buona compagnia.. penso non posso star simpatica a tutti e neppure mi stanno simpatici tutti.. è vero. è così. non tutti sono fatti per stare insieme.. già.. è così umana la cosa.. così umana.. o forse sono io che sbaglio? mio padre sostiene che io fondamentalmente sia una grande ingenua.. io rispondo.. piacevolmente tra sorsate abbondanti di birra e buona pizza.. no papà non sono ingenua.. non credere.. ! mio padre.. mi lascia.. fare.. che bello..

smilingdog