Luci al neon

“Sola me ne vo’ per la città.. una città fatta di stanze chiuse già a quest’ora della sera. sono appena le 22.39, tutto silenzio intorno.. ed io qui a tippettare.. perchè in realtà non ho desiderio di andarmene a dormire.. una voce dal corridoio.. proprio ora che mi godevo solo un po’ di un silenzio che mi manca.. mi è mancato.. e solo ora mi ritrovo, sveglia, pimpantella.. come direbbe mia madre, e con la voglia di scrivere.. sono nella stanza dove si può vedere la Televisione che in genere è spesso sovente spenta. Qui tutti abbiamo bisogno di gran silenzio e soprattutto di Libertà.. un cappuccino offertomi da una persona gentile, ed eccomi qui.. a scribacchiare mentre la sera è già notte.. ma non per me.. chè nessuno mi può obbligare ad andarmene a dormire soprattutto se non sveglio proprio nessuno.. un po’ di cioccolatini al latte per far festa, delle fieste al cioccolato ed una bottiglia di latte fresco tutta per me.. chè ho bisogno di dissetarmi.. non solo con le parole .. ma ho bisogno di latte fresco.. sì.. di latte fresco.. mi accendo la solita sigaretta chè lei mi fa una grande compagnia da sempre, benedetto colui che ha inventato la sigaretta.. ed un accendino color blù che non si stanca di accendermele.. non so in realtà se sia caldo oppure sia freddo.. ho indosso il solito maglione che Hermano mi ha regalato.. fuori i tre lampioni mi stanno illuminando la notte senza luna e senza stelle.. una notte silenziosa e buia tranne i colori della stanza dalla quale scrivo.. Certo è che mi trovo bene qui come se fosse la mia casa, una casa ancestrale, come se avessi abitato nel ventre di mia madre proprio qui.. mi sento così.. al mio posto.. così continua la mia Vita, tra un caffellatte ed una sigaretta e tante canzoni, tanta musica .. la mia, per fortuna ho qui il mio personal computer, il mio smartphone, insomma ci sto comoda.. peccato solamente che a quest’ora tutti siano a dormire.. oppure no? .. non saprei. io no. me ne sto qui, a scribacchiare pensando al mio gattino Timbuctu che so felice in casa di mia sorella, giocando a nascondino con le mie adorate nipoti e so per certo che sta mangiando leccornie a tutto spiano.. certo mia sorella non gli fa mancare niente .. e neppure mio padre.. nè tanto meno Vanessina e Bibi che se lo “spupazzano” come vogliono e Timbuctu è felice.. lo so.. lo sento, o meglio me lo immagino con la pancia all’aria a prendersi  tutte le coccole del mondo..

una telefonata amica nel cuore della sera, sono appena le 23.17 mi rallegra, mi fa sentire voluta bene, una telefonata di un caro amico di vecchia data. Ci facciamo sane chiacchierate.. e .. e.. ho poco altro da raccontare.. credo che uscirò presto.. da qui.. tornerò alle mie piantine, che anch’esse hanno bisogno di me come io di loro.. ecco tutto qui.. ed una canzone dei Doors.. a farmi compagnia in questa serata lunga.. solitaria.. e forse anche un po’.. solo un po’.. melanconica..

smilingdog

 

Annunci