Insieme

Il foglio bianco di fronte a me mi sollecita.. mi rinfranca, lo spirito, la mente, come se vederlo così luccicante e bianco e tutto tutto per me e per le mie parole.. mi elettrizzasse di acqua piovana fredda e fresca.. insomma .. una doccia di ripulizia interiore.. di bellezza.. mentre una sigaretta fuma indisturbata, come me del resto, qui.. nella Sala “Fumo”.. dove un silenzio particolare ed i suoi colori giallo e blù mi facessero sentire bene e protetta.. gli altri con le loro fidate sigarette sono a dialogare tra loro.. ed io qui.. finalmente a dilettarmi sul mio diario di bordo solitaria, come piace a me stare mentre scrivo.. e non solo.. una giornata densa di impegni.. ma questi impegni mi ravvivano.. sono contenta comunque di essere qui

Hermano, come sua consuetudine mi viene sempre a far visita, praticamente mi viene a trovare, portandomi le mie preziose Mark 1 Gold, le mie sigarette, senza le quali .. forse in realtà.. mi “innervosirei” sì.. ma per fortuna Hermano non manca un solo appuntamento.. e puntuale arriva all’ora del nostro caffè serale verso le 19.00.. io sorseggio serafica e serena.. “Ma che ci sto a fare qui?” mi chiede fedele e simpatico Henry, che ci stai a fare tu qui? .. ed in effetti me lo chiedo anche io.. ma ci sono motivi imperscrutabili per i quali non si può certo chiedere troppo.. e neppure lamentarsi.. e così scopro la gentilezza di una ragazza nuova una dolcissima ragazza che ha preparato verso le 5 del pomeriggio caffè per tutti, con una delicatezza che mai mai in questi anni di esperienza tra queste mura avevo mai riscontrato.. quando la modestia, il silenzio, e la bellezza d’animo si scoprono.. velate, è come se da una parte mi piacerebbe, anzi mi piacerebbe proprio essere così.. dolce, modesta, silenziosa e servizievole.. poi penso tra me e me.. io non sono così.. e va bene.. la bellezza e la meraviglia di incontrare persone veramente gentili.. non fanno altro che rendermi migliore.. forse.. lo spero.. perchè ed ogni volta ci cado.. cado nelle apparenze.. nell’apparenza.. quando poi si svelano i caratteri dolci.. bè non restano tante parole da dire o cose da fare.. si resta cosìdire, interdetti.. e contenti

Poi improvvisamente un ragazzo gentile che proviene da Loreto, ci offre del baccalà ottimo offerto dalla sua mamma, l’ho mangiato proprio di gusto, e finocchietti arrosto con patatine.. il tutto mangiato in allegria e stupore di tanta bontà

un sorso d’acqua a testa, un saluto, una sigaretta insieme ed ecco che sono le 23.01.. ed io sono contenta..

qui su smilingdog testimone oculare dei miei pensieri, mangiatine, sigarette rubate al tempo ed al vento.. il silenzio è ricco di belle sorprese.. io non ho voglia di andarmene a dormire.. tutto qui.. tutto qua..

smilingdog

 

 

 

 

Annunci

E noi che ci credevamo moderni

sono le 00.39, di un giorno appena nato. E’ sera. tutti sembrano dormire. Tranne io. sono sveglia, la sigaretta appoggiata sul tavolo. Fumo e penso. Penso e fumo. In realtà sono completamente rilassata. ed ora sono qui. a scrivere sul mio amato diario di bordo smilingdog. Sono qui, nella sala della Televisione, nella sala “Fumo”, l’aria sembrerebbe fresca, ma un maglione color beige e marrone mi riscalda. e così sto bene. Un regalo di Hermano. In genere glieli “rubo” tutti i suoi più bei maglioni. e questo mia nuova maglia, so già che mi farà una gran compagnia e soprattutto mi riparerà dalle intemperie dell’Inverno alle porte. mi riparerà dal freddo e sì, ci sto proprio comoda. come piace a me vestire

apro indifferentemente un altro pacchetto di Mark 1 Gold le mie sigarette preferite. Mi prendo una pausa. La notte è fatta per rilassarsi, pensare e sì, fumarsi in solitaria anche una sana sigaretta. Sì. Mi prendo un momento di pausa. Chè lo scrivere per me è

La notte è calda, calma, solitara. Alzo lo sguardo verso il Cielo, tre lampioni sono là, come ad illuminarmi la notte.. Accesi nonostante una lieve pioggerellina li bagni tenuamente.. sono dolci.. i miei lampioni.. dolci e color arancio e gialli, che vorrebbero assomigliare alla nostalgia ed invece allegramente vivi e accesi.. nella notte sembrano indicarci la strada la strada verso la terra.. verso i nostri passi e soprattutto verso i nostri sogni rivolti al Cielo, un Cielo oggi ricco di nuvole, bianche azzurre con squarci di azzurro verso il futuro.. verso Nord.. o comunque non so proprio se verso Nord.. comunque lungo l’orizzonte.. ricco di azzurrità.. lucente.. pieno ricco di sospiri di sollievo.. già la pioggia non è mancata oggi.. un ticchettio leggero leggero ma costante ha abbracciato tutti gli alberi qui intorno.. un bosco.. un  bosco .. che mi fa compagnia.. bagnato di foglie sempre verdi.. mentre una foglia questa mattina presto volava sopra una rosa.. una rosa curata da mani che la amano.. coperta da un cellophane, per essere protetta, i suoi bei petali.. che solo in Primavera fioriranno nuovamente..

sono completamente rilassata.

.. e non ho sonno. Ho dormito serenamente per tante ore del giorno. Indisturbata. E all’improvviso, visto che il mio cuore batte rock, pop, blues, batte musica.. ho voglia da oggi di inserire una canzone.. una canzone che piace chè piace ad un’intera generazione. Ricordo, ho fatto ascoltare questa canzone che ricorda i nostri primi balli da adolescenti con un brivido dorato appena ascoltavamo le sue quasi prime note.. pronti per danzare scatenati tutti quanti alla nostra discoteca.., dicevo, l’ho voluta far conoscere alla mia nipotastra Vanessina.. la quale, modernissima Apache, lo dico ed è pura verità, è rimasta completamente distaccata.. non l’è sembrato un grande pezzo, ed io.. mah!.. rimango sempre perplessa.. e già.. non ho più i miei 15 anni.. e soprattutto .. non sono Apache!

smilingdog

 

 

 

Oro

“Credici .. io non ci penso mai.. canta Mango con la sua bella canzone Oro è solo un Addio.. credici io non ci penso mai.. è che ho tanto da fare, ed io scrivo qui.. sull’amato mio diario di bordo smilingdog chè non mi tradisce nemmeno con un pensiero, con un’idea, con un sorriso.. io sono qui.. libera libera e solo qui sono felice.. Ridi tu che puoi.. io sono serena .. serena immersa nella mia di Libertà, che neppure il vento, neppure il tempo.. neppure tu, mi portarei via.. ed io rimango qui.. a scrivere.. a dilettarmi.. tra un caffè al cioccolato, una sigaretta rubata, e sospiro.. aria selvaggia.. la mia.. che neppure tu.. neppure tu.. neppure tu.. potrai portare via.. è stato gioco.. solo un gioco.. al massacro dei sentimenti.. questo sì.. ed io corro più veloce del vento .. più veloce dei tuoi bei occhi.. che non mi hanno ingannato.. ma il cuore sa ingannare.. ed io leggo nel tuo cuore.. e nessuno o quasi riesce a leggere.. e sì.. già sorrido tra me e me.. e non ho paura di incrociare nessuno sguardo.. nessuno.. e va bene.. lo sfogo c’è stato.. la mia doccia di parole mi bagna mi rinfresca come le parole giuste solo dal cuore sanno fare

riprendo a scrivere con gli occhialini verde militare molto femminili, mi sto tranquillizzando. Un caffè mi ha svegliato. sono qui. nella mia scrivania, i soliti lampioni ad indicarmi la via, ad illuminare la notte e la bellezza di ritrovare i soliti amici. Con la A maiuscola. I soliti. I miei. Ho bisogno di silenzio. ed ora solo il tippettio della tastiera tra me ed il mondo. sospiro.

Respiro aria nuova. la solita. la solita che produce il mio scrivere che mi ridòna la voglia di esserci, di far pace con me.. ed è questo quello che conta.. solo per me.. sono stata ingannata.. .. sono stata illusa.. sì.. ma la Vita mi ha insegnato che di poche persone mi posso fidare.. soprattutto di me..

Sono contraria ai matrimoni, ai giuramenti.. agli insulti .. alle offese.. alle pretese.. io chè di pretese ne ho tante..

le offese restano incise nel cuore..

è così difficile perdonare, eppure eppure.. bisogna pur perdonare.. ma mai lasciarsi ingannare anche da un cuore innocente

so che probabilmente non ti piacerà quello che scrivo.. ma questa sono io ed è per questo motivo che mi contengono (legano mani e piedi) spesso.. senza nemmeno l’ausilio di un po’ di nicotina.. e allora bambina, parlo a te, regina del cuore, non credere a niente che non sia Amore.. non credere a quello che ti diranno.. chè puoi sbagliare liberamente sempre Libera.

non credo nei grandi amori.. o forse un tempo.. in un altra vita.. non credo..

E’ solo un Addio credici, non ci credevo nemmeno io..

La Vita è più semplice .. e la luna era solo per noi..

smilingdog

 

 

 

 

Ma che bella la mia età

ho bisogno anche io di un po’ di silenzio. solo ora sembrerebbe ci sia chi dorme chi non parla.. chi non ascolta musica.. chi non .. ho bisogno anche io di non essere messa in .. dubbio.. non si tratta di necessità vitale che in realtà lo è.. si tratta di lasciar vivere.. di lasciar esistere .. senza troppi perchè senza troppi .. senza forse troppi no.. ecco solo ora sono con me stessa.. e solo ora riesco nel cuore della notte a scrivere.. tiro un respiro di sollievo solo ora.. dopo che la giornata ha avuto fine .. ed ora comincio ad esistere.. mi accendo una delle ultime sigarette che mi sono rimaste.. faccio i conti non con me stessa ma con gli altri chè sono sì miei amici senza dubbio.. ma io non ho più voglia di dibattere.. no. non è più il mio ruolo. pertanto mi vorrei ricordare che con le parole si son fatte assai poche cose.. sono le azioni che comportano l’Esistenza, gli incontri.. poche parole e ci si può anche capire.. ho bisogno sì della mia sigaretta per scrivere.. e non devo dimenticare di divertirmi.. di dilettare e dilettarmi.. tutto qui.. vengo fuori da una antipatica discussione con un mio caro Amico.. le nostre fragilità s’incontrano.. s’incontrarono.. ed ora sono qui.. con le dita che scrivono sulla tastiera .. emozioni .. ho vinto le mie battaglie.. le mie guerre.. sì le ho vinte.. e forse questo non va bene.. così tanto.. ma non per me.. che imperterrita continuo a battere i tasti della tastiera silenziosamente per non svegliare nessuno

non è facile essere creduti.. e forse non ce n’è neppure la necessità.. tutto qui.. tutto qua.. la cosa importante è che io proprio io dentro dentro di me creda fermamente in me e nei valori riacquisiti.. perduti nei meandri della rincorsa a me stessa.. ed ora che sono qui.. eccoli i miei valori.. che ho imparato nel corso della vita.. di una vita intera.. ho ritrovato il mio sorriso.. chè era tanto tempo che non avevo più.. ho ritrovato le mie mani.. che pure non avevo.. ho ritrovato l’anima che prega.. insomma.. una vita intera a cercarmi.. ed ora eccomi qua. ad agire.. nel silenzio a scrivere.. una vita piena non di caos e di confusione.. ma di amici, fratelli e amore..

non credo che cadrò dal trampolino.. semmai solo per tuffarmi in un’acqua ancor più limpida.. ho ripreso in mano la mia Vita.. e dopo quell’Odissea che ogni essere umano vive è difficile arduo raro.. dico impossibile.. dopo il ritorno a Itaca.. cioè dentro di me.. potermi perdere ancora..

smilingdog

Sono un Ragazzo fortunato..

Un altro giorno è terminato, ed io finalmente con me stessa.. sorrido già di fronte alla mia amata tastiera. Sono qui. con Amici e non .. mi manca Timbuctu.. che sta bene.. mi accendo subito una sigaretta, ho un paio di occhialini verde militare ma molto femminili che mi sono stati regalati dolcemente da Hermano che non manca mai qui.. a farmi a farci tutti visita.. con pacchetti di sigarette (immancabili.. ) ed amici sempre in cerca di un po’ di adrenalina .. adrenalina che ci fa vivere e con la voglia spasmodica di far in modo di poterci incontrare ancora una volta.. e così scopro i miei talenti.. dei quali usufruisco benevolmente e spudoratamente.. con gli occhi stanchi e affaticaticati del mio Amico caro e fedele e Poeta.. siamo qui.. di fronte l’uno all’altra.. una sigaretta ci divide.. del fumo bianco.. divide i nostri sguardi.. che si capiscono e si vogliono bene.. sono ora le 21.29.. si aggiunge un altro amico.. un’altra sigaretta si accende.. siamo tutti svegli..

un Uomo guarda verso il cielo..l’aria entra tramite una fessura e tramite i nostri sospiri.. che sono un respiro univoco di grido.. di unione.. solidarietà.. di amicizia soprattutto.. e nuovi legami si creano nello stesso istante.. in cui i nostri sguardi s’incontrano.. magari di fronte l’uno all’altro seduti alla tavola dove si mangia tutti insieme.. ottimo cibo.. acqua da dividere..e frutta fresca.. una preghiera tutti insieme e si torna .. si torna ognuno nelle proprie camere.. a rinfrescarci un pochino, una doccia fredda.. fresca, ed eccomi di nuovo nel corridoio pieno di luce.. è quasi Natale.. ed io sento l’atmosfera.. silenzio ora tutto intorno.. la mia amica Jole mi saluta delicatamente con i suoi capelli biondi.. bellissimi.. nessuno credo ora ancora stia dormendo.. in realtà sono appena le 21.41 ed io generalmente sono l’ultima ad andarmene a dormire.. come sempre del resto..

mi sento a casa

non cisono libri qui.. non c’è polvere.. ma esseri umani e mi sento molto molto meno sola..

E’ quasi una tradizione..

le cose sono cambiate.. comunque.. l’era del Nuovo è arrivata.. e siamo tutti un po’ più comprensivi l’uno con l’altro..

in realtà ho incontrato tanti amici cari chè non ricordavo fossi ancora nei loro cuori.. e così scopro per la prima volta me stessa.. la mia voglia di vivere e soprattutto mi sento amata, la qual cosa mi dà una forza erculea per affrontare la giornata con un entusiasmo più forte molto più forte di solo poco tempo fa..

mi accendo un’altra sigaretta. Salvatore mi ha preparato un cappuccino ottimo caffè caldo e latte fresco.. con il suo sorriso sempre gentile.. non farebbe male neppure ad una mosca. ora che ci penso mi ci trovo molto bene con i miei occhialini nuovi.. molto bene.

ho poco altro da aggiungere.. anche perchè ho poca batteria sul mio amato pc che mi ha seguito qui.. dove sono .. e una canzone gira nella mia mente.. sì.. una bella canzone di Jovanotti.. perchè non c’è niente di più bello che inseguire un sogno.. e sognare ancora.. anche qui, sopra la mia tastiera mentre le mie mani volano danzando come una cometa che gira per l’universo eppure è qui.. per le strade di un quartiere che ha lasciato appena poco tempo fa.. con un sorriso amabile.. amabile.. abbracciando un sogno in carne ed ossa..

smilingdog

 

 

 

 

non dimencarti di ridere!

sono qui. sono le 00.05. un nuovo giorno. sorrido già appena apro il mio amato diario di bordo mi aiuta a stare con i piedi ben piantati per terra. sì. sorrido, e comincio a scrivere

tiro un sospiro di sollievo. giorni concitati. giorni importanti. giorni.. e forse solo ora mi fermo. respiro. respiro.. prendo aria. la mia sigaretta fuma alla mia destra. al suo posto. sta bene. e sto bene anch’io. già. è caldo. la televisione dall’altra parte della stanza è accesa. Timbuctu oggi ha compiuto sei mesi. è stato il suo bel compleanno.. io sono stata in famiglia. in casa. abbiamo festeggiato insieme la Domenica. è stata una bella giornata. respiravo e parlavo. contenta di essere lì. già un piatto di carbonara alla fine della giornata chè si è conclusa bene. una splendida giornata .. direbbe Vasco.. una bella giornata dico io. sorrido. qui intanto ho caldo. brividi di stanchezza emotiva e fisica. ma non me ne vado a dormire.. ho necessità di me.. di centrarmi. di essere

come sempre non ho voglia di dormire. di andarmerme a dormire. ed anche questa non è una novità. giorni concitati. giorni..

finalmente in casa. ora. mi giro alla mia destra la finestra con le sue luci. meravigliose la notte. mi guardo intorno. ho bisogno come ogni essere umano di punti di riferimento. mi guardo intorno. respiro. faccio i conti con l’ansia anch’io. lo ammetto smilingdog mi è mancato. solo poche ore in realtà.. eppure mi è mancato. mi sono mancata. mi è mancato il mio silenzio interiore. la mia concentrazione. il mio modo di essere. sbuffo ora. di notte.. quasi di nascosto.. sbuffo.. forse il caldo. forse.. la stanchezza.. non è mai facile un ritorno.. non è mai facile.. già.. così deglutisco.. mi tocco la mia felpa grigia.. chè ha la mia stessa età. sono io. in realtà non mi fermo mai.. per lo meno questo periodo di Vita. non mi fermo mai.. e sorrido.. certo si cambia.. si spera di cambiare.. di migliorarsi.. di vivere. respiro. ho bisogno di leggerezza. ho bisogno. capisco .. le emozioni esistono.. ma bisogna pur fermarsi un attimo. un momento. ed io mi fermo in questa maniera. scrivendo come mi disse un grande amico mio.. terapeuta.. “Scrivi Vanna,.. lo ringrazio da qui. oggi. ora. sto bene. già. ma lei, carissimo mio caro Dottore, lo sapeva già.. così torno a pensarlo e a ringraziarlo dal profondo di un cuore che lei ha amato molto e si è impegnato tantissimo. ad aiutare me e non solo me. Grazie da qui. ora respiro di sollievo. ne avevo bisogno. non vado in pensione io.. ma torno a Vivere.. una vita. Non dico di essere il Pelè della Psichiatria.. già.. quante risate insieme al mio psicoterapeuta.. quante belle risate insieme. Grande Dottore! e così ritorno a parlarle.. anche per farci quattro risate insieme. Tante novità.. tante cose da raccontare.. tante.. e così seguo il consiglio: “Scrivi Vanna!”.. ed io scrivo.. mi è sempre certamente piaciuto ridere.. ed in effetti i miei amici amano tutti ridere spudoratamente allegri. allegri. e così.. mi accendo la sigaretta.. eh! i miei occhialini sul naso rosso fuoco.. sono qui.. a rammentarmi .. e mi ripeto mi ripeto.. non perdere la spontaneità.. non perdere.. la spontaneità.. fidati .. fidati.. di te.. già .. mi fido di me.. altrimenti non scriverei assolutamente.. scrivere è una cosa seria.. ogni parola è importante.. ogni pausa.. silenzio pure.. ma la canzone la inserisco oggi sul post. un momento chè mi ci dedico.. mi connetto con l’etere.. mi metto in ascolto.. dilettandomi certamente.. perchè divertirsi è fondamentale per la salute di una Buona Vita. il divertimento non lo dimentico. no.. un po’ di gioia .. non è male.. ma non un po’.. la gioia.. l’amore.. e già.. diffida di chi non ride.. di chi non sa ridere.. Vannina.. come mi chiamano carinemente gli amici.. Vannina.. anche se in casa e proprio gli intimi ma intimi.. io sono Vanù. 🙂

smilingdog