In cerca di me.. forse invano?.. da una Vita intera

Quel che sono l’ho voluto io oppure il Signore? non mi ricordo più.. o forse sì.. sono le 22.57 non ho voglia di andarmene a dormire. Faccio i conti con la mia di ansia che ci accomuna forse un po’ tutti. Faccio i conti con me.. faccio i conti con te.. e dovrei essere anche contenta.. eppure i silenzi della sera colpiscono duro anche me.. chè ho la pressione bassa e pertanto di notte difficilmente riesco a prendere sonno.. e per fortuna sono a casa. Sono rientrata a casa. Il cielo è marrone marrone di Dicembre di Inverni conosciuti. Timbuctu è vicino a me dolcemente… dolcemente dolce.. e già sorrido forse per la prima volta oggi.. già decisamente il foglio bianco e lucido di smilingdog fa la sua parte. Sorrido quasi più rilassata. Il tippettìo delle mie dita sulla tastiera fanno il resto.. le auto come scie di onde marine transitano sotto casa lentamente e poche.. ed un treno merci proprio ora transita qui di fronte casa mia ed il mare.. mi sento più viva. Sapevo che avrei scritto oggi. lo sapevo già. E’ tutto il giorno che incamero emozioni, ovviamente silenziose per poter poi imbrattare il mio foglio bianco bianco e lucido del mio blog, amato diario di bordo, il mio scrivere.. il mio lavoro.. l’unico che ho.. sì perchè il lavoro non è obbligatorio ed io ho scelto questo.. senza alcun dubbio. E’ l’unico lavoro che mi soddisfa.. chè mi fa bene. che fa per me. ecco. ecco qua. ecco tutto. un cellulare squilla stanco oggi. squilla. la Luna non c’è questa notte o per lo meno si è nascosta tra le sue nuvole invernali.. nuvole che oggi non ho guardato. sono sempre stata dentro casa. dopo aver dormito per ben 12 ore di fila.. mi sono svegliata abbracciata a Timbuctu.. che poi si è svegliato con me.. e mi chiama con le sue zampine.. ha voglia di giocare.. io mi giro dall’altra parte.. e mi riaddormento. sì, non ho più l’età giusta per giocare con il mio gattino che però.. mi sembra contento ugualmente di farci compagnia qui.. in questa casa tipicamente invernale.. tipicamente inusuale.. per noi però no.. mi accendo ora una sigaretta.. no, non può certo mancare.. mi sento, come direbbe mia madre Mara, “imbambolata”.. sarà il tempo.. saranno i sogni invadenti di questa notte.. sarà quel vino malefico che ho bevuto ieri sera e al quale non sono abituata? forse sì.. così deglutisco e mi dico: non berrai più vino.. ti fa male.. Vanna. Ed è vero.

Sicuramente tra le altre cose soffro d’ansia. Tipica ansia. respiro corto.. affannato.. voler essere veloci.. e nel contempo non riuscire a far niente.. o quasi.. io cerco di vincerla quest’ansia atavica.. scrivendo appunti appunto.. oppure ascoltando la mia musica.. sì perchè io non posso certo placare la mia ansia con la musica per altre orecchie.. ognuno ha i suoi gusti, e la musica anche.. non ha confini non ha barriere.. ce n’è per tutte le orecchie per tutti i gusti. le mie dita cercano ora di correre più velocemente sopra la tastiera.. cercando forse invano di farmi contenta comunque. piano piano sembrerebbero riuscirci. molto lentamente.. provo a rilassarmi anche se sono tesa .. tesa come se mi mancasse l’aria.. piano piano mi dico.. passerà.. passerà.. intanto il cellulare squilla.. squilla.. e la sigaretta ancora non l’ho accesa. Sta lì ferma anche lei. Tutto sembra immobile tranne lo sciabordìo delle onde notturne del mare.. il quale almeno lui, è vivo, trasparente, chiaro e blu color della notte con scintille qua e là.. come a ricordare ricordare i colori della Vita stessa, color dell’Oro.. e non color pastello color dell’Inverno.. colori di silenzio..

Intanto, il Faro gira luminoso e silenzioso anch’esso.. tutto tace.. ma è un Silenzio che pesa.. provo a fare un respiro.. mi accendo veloce una sigaretta, mi prendo un attimo di pausa..  sbuffo.. non è facile accettarsi.. così come si è.. spessissime volte dò la colpa agli altri, del fatto di non essere accettata per quello che sono, mentre in realtà, sono forse proprio io stessa a non volermi così bene, a non accettare e ridere di me stessa.. con ironia e saggezza.. con intelligenza.. così sbuffo quasi nervosa, abbasso gli occhi, fumo.. e penso.. ovviamente alzo subito gli occhi al cielo.. un mio vezzo.. un mio modo autoironico e nervoso soprattutto, come a dirmi.. perchè mi tocca anche pensare adesso? Oddio ma che ho fatto di così tanto male? mi tocca anche pensare? cavoli.. La cosa si sta facendo seria allora.. respiro piano.. e prendo tempo.. prendo sempre tempo quando si tratta di pensare… ed in effetti sono sempre stata una grande pigrona in questo senso.. anche se ricordo.. da ragazza amavo tantissimo rifugiarmi nelle mie belle riflessioni ore ed ore.. ed era un gusto meraviglioso che purtroppo ho perduto nel tempo.. in un momento .. tristissimo e di sfiga della mia vita.. ecco.. ecco qua.. Così rammenti di aver percorso velocemente una vita intera solo per ricercare il valore del pensiero e la sua profonda bellezza .. già.. quanti errori nella vita.. quanti rammarichi poi.. e quanto vento contrario alla vita stessa.. dovuta ad errori di gioventù.. a compagnie sballate e sbagliate.. dovute al caso forse.. insomma.. accadute.. e ti accorgi ed anzi lo sai che l’intelligenza.. il raziocinio sono la cosa più importante per lo meno per me.. che l’ho perduto per anni.. come si perde l’amico più caro.. come perdere me stessa.. ed allora ti ci arrabbi furiosamente .. in cerca di te.. dei tuoi remoti e bei pensieri.. puliti.. lucidi.. senza sbavature.. senza accenti sbagliati.. lucidi.. pensieri, raziocinio.. ecco che cosa ho perduto realmente.. tutto il resto persone che se ne vanno via da te .. conta poco.. la vera umiliazione è solo per te.. dentro di te.. le emozioni fanno scherzi.. grandi.. ti portano a perdere la mente.. che è cosa essenziale per poter dire.. sono viva.. così deglutisco nuovamente con la presa di coscienza di essere ancora forse un po’ solo un po’ ancora viva dentro di me.. solo un po’.. così chiudo il post di oggi.. senza troppo ridere.. senza troppo sperare.. la sigaretta ha fatto il suo dovere.. mi ha rilassato, dicevo mi ha dato l’illusorietà di pensare.. e non è poca cosa.. chissà, mi chiedo ora, se ritornerà il lucido pensiero.. una mente lucida e pulita può tornare come se fosse nuova? forse aggiungo arrischiandomi.. aggiungo.. forse sì! e già il cuore speranzoso sorride di contentezza.. sì perchè una mente lucida.. non ha tante paure.. e soprattutto riesce bene a .. a.. ad accettare le sconfitte che comunque la Vita non evita di dare.. i dolori sempre nell’angolo del cuore di un cuore di ieri, e di un cuore di oggi, afflitto per un domani che ad un carattere insicuro.. emotivo e soprattutto “malato” d’ansia.. procura..

smilingdog

 

 

 

 

Non ci son Santi..

Non è stato facile riaccendere la Vodafone Station ritornata a casa.. la nebbia si fa fitta e l’inverno è proprio arrivato.. sono appena le 18.53 sono raffreddata.. ho ascoltato musica per tutta la giornata.. e finalmente approdo stanca ma felice qui sul mio blog smilingdog e ritempro così le mie forze chè altrimenti vengono meno.. sì altrimenti vengono meno.. l’ho scritto tante di quelle volte.. chè lo scrivere mi fa bene.. mi rinforza anche credo le difese immunitarie se non altro alza il livello della mia serotonina.. pertanto anche le mie difese immunitarie.. già l’umore è proprio Tutto! sorrido già tra me e me mentre ritrovo intatte e fedeli sempre le stesse le mie adorate lettere di tastiera.. eccole lì pronte a scrivere per me parole che provo e che sento dal cuore e dalla mente.. una mente chè troppo spesso mente a noi stessi facendoci così soffrire molto, troppo.. mentre ogni volta che il mio cuore si rilassa e lo lascio.. fare, agire .. ecco che una quiete insospettata ma anche già conosciuta.. ecco che riaffiora.. e così tippetto serenamente anche questa sera.. con Timbuctu che ha appena mangiato goloserie e dorme .. serenamente.. i treni transitano normalmente qui di fronte al mare e di fronte casa mia.. ecco.. ecco.. che sono tornata a casa.. non nego che sento la malinconia, la nostalgia dei miei cari Amici, Compagni di questa ultima avventura.. belli, cari, dolcissimi a me e proprio loro, belli, cari e dolci.. affettuosissimi.. molto uniti tra noi.. ed ecco così il rientro a casa si rende più difficile.. si è decisamente più soli ma veramente soli che forse solo tra noi possiamo davvero capirci e amarci davvero.. le nostre serate io Beata e la Rossella.. bè diciamolo da far invidiare tutte le amiche o non amiche del mondo.. le nostre belle serate che restano impresse nei nostri cuori.. nei ricordi e soprattutto nell’aria.. che anche da lì.. riesce ad uscire.. e ad insegnare forse anche l’Amicizia.. quella vera.. sì è già nell’aria.. la nostra Amicizia pulita, intelligentissima e soprattutto fatta di sonore risate, Amore, caffè e sigarette..! Intanto .. la Vita continua e siamo alcuni di noi già usciti da lì.. siamo certamente in contatto .. se non altro animicamente e con il cuore.. credo di essere stata molto bene ed anche fortunata.. durante questo ultimo ricovero lì..

Ho conosciuto persone davvero Speciali.. davvero dal cuore d’Oro.. e da una intelligenza che sì.. fuori non c’è.. come lo ha anche ammesso la grande Alda Merini.. “I dementi.. sono tutti là fuori!”. E purtroppo (forse a parte me! n.d.a.) le devo dare, purtroppo proprio ragione.. ma forse non si tratta di demenza allo stato Puro.. forse no.. si tratta di intelligenza e sensibilità differenti. Tutto qua. Tutto qua. Ma quanti sono? Un Esercito? bisogna combattere.. sempre e per sempre.. già perchè i dementi.. sono anche cattivi.. tanto..

ma io volevo parlare d’altro. d’amore per esempio.. e sorrido già tra me e me.. sorrido.. canto.. una canzone .. e mentre il mio cuore vibra.. mi giro, e vedo alla mia destra, verso la  finestra le mie solite piantine.. i miei lampioni.. il mio mare tutto grigio.. come il cielo di oggi pieno di nuvole dicembrine.. che assomigliano al colore delle tortore.. grigie un manto di cielo grigio.. sì l’Inverno è arrivato.. anche se oggi il Cielo questa mattina era dorato di raggi di sole e le nuvole uno squarcio di azzurro.. azzurro color della luce.. verso Nord.. guardavano le Nuvole .. proprio come me.. verso Nord.. verso lassù.. ed un vento come una carezza fredda e nello stesso tempo.. calda.. mi rammentava.. la Vita.. le sue discese e le sue risalite.. e così la Vita continua.. ed è invano chiedersi ossessivamente: “Come finirà?” “Come andrà?”.. sì, invano.. perchè la Vita continua.. ogni giorno diverso.. con però gli stessi raggi di sole.. che s’illuminano il mattino mentre radioso sveglia questo.. assurdo assurdo.. mondo..

smilingdog

 

 

 

 

 

Amore

Così stanca da non riuscire a parlare.. così stanca da non riuscire.. mi accendo veloce una sigaretta.. e comincio a scrivere.. contenta di essere qui.. distrazioni concentrazione.. volumi bassi di musiche ascoltate nelle cuffie per rilassarmi un po’.. solo un po’.. gente che viene gente che va.. io con gli occhialini modernissimi e nuovi nuovi mi sento bene.. e finalmente approdo.. stanca ma felice al blog qui a casa mia, dove posso finanalmente essere io.. sospiro.. anche soddisfatta.. di che? di chè? .. sì, soddisfatta .. anche di me.. e la cosa è anche questo un traguardo non credo di poco conto.. andiamo avanti.. non ci si può fermare.. le dita sorridono già contente di esserci e di essere al loro amato lavoro. siamo quello che decidiamo? forse sì.. forse sì.. e sorrido ancor di più .. mi guardo le mie mani dimagrite.. son più belle.. semplici mani.. semplici mani con dita veloci per scrivere.. per annotare.. per descrivere.. per narrare un nuovo giorno.. un nuovo giorno.. indaffaratissimo.. solo ora chè scrivo (che è il mio vero lavoro!) mi rilasso interamente.. sono io.. e sospiro lentamente lentamente.. con gli occhi sulla tastiera.. un po’ stanchi anch’essi.. ma sorridenti.. forse solo un po’.. ma sorridenti.. non lo perdo il sorriso.. difficilmente.. scrivo dalla stanza “Fumatori”, Beata e Rossella sono appena andate a riposare.. sono le 23.07.. forse solo io sono “sveglia” rimasta su.. e finalmente sono sola. così mi posso dedicare anche a smilingdog chè per me resta ed è il piacere più bello.. più alto.. più elevato.. per me.. forse perchè mi piace proprio tanto scrivere.. poter parlare.. poter pensare.. tra me e me.. e così mi fermo.. mi fermo solo ora .. sento la necessità di un bagno spirituale di umiltà, ne sento l’esigenza.. ne ho bisogno.. ne ho davvero necessità.. per me.. per la mia anima, il mio cuore.. per me..

così riflettendo di questa cosa importante .. mi guardo intorno.. e rammento da quanto tempo non vedo il mio Cielo aperto, i suoi colori azzurri.. come una tortura.. qui siamo senza Cielo.. come se il cielo però ci venisse a trovare dentro di noi.. ma noi esseri umani.. io.. spero tanto di poterlo rivedere il Cielo, i suoi spazi.. i suoi colori.. il suo biancore puro.. le sue luci il suo colore azzurro limpido.. mah.. sospiro un po’.. e continuo.. come se questo momento della mia vita fosse un tirocinio a rafforzarmi, a rafforzare la mia fede, i miei pensieri.. e basta.. non aggiungo oltre.. ci sono cose per le quali bisogna pur tacere.. il silenzio è così importante spiritualmente parlando.. il silenzio interiore intendo.. la propria solitudine.. sono cose necessarie.. per un cammino .. per un cammino.. e qui.. sorrido.. verso la Vita .. e così respiro.. non certo rassegnata.. ma semplicemente stanca fisicamente.. sì.. fisicamente.. sono già le 23.17.. di un sabato sera trascorso quasi in una quasi allegria.. io sì ho bisogno certamente di emozioni forti.. fortissime per tenermi in Vita.. ecco comincio a conoscere meglio me stessa..

ho poco altro da aggiungere.. un pacchetto di sigarettine in un regalo inaspettato.. e già sorride il mio cuore inaspettatamente contento.. basta già.. a farmi riprendere quota.. il mio lungo tragitto verso una meta.. chè meta sarà.. e già.. e già.. io sono ancora qua.. nuova nuova.. con una sigaretta in bocca e le dita che prendono l’iniziativa.. cominciano a scorrere come un fiume in piena per la loro velocità.. ed io sono qui ad ascoltare quello che vogliono scrivere.. ed invece si prendono un momento di pausa.. si guardano intorno.. e rammentano il giorno sorridente di oggi.. e sono qui.. con la mano appoggiata alla fronte ed io che continuo a scrivere.. un lieve venticello.. meraviglioso.. come una sua carezza mi rinfranca il corpo, il volto, lo spirito.. i miei lampioni accesi sono anch’essi qui, accesi splendidi.. chè mi fanno sempre compagnia nel mio cuore che è e resta un cuore romantico, un cielo senza nessuna stella lassù.. un cielo limpido, però, dentro di me.. Grazie alla Vita che mi ha dato tanto.. anche gli occhi belli per potermici specchiare.. in un sorriso..

smilingdog

 

Felice di stare lassù

Le Luci al Neon si sono accese ancora.. ancora un po’.. la mia sigaretta fuma nervosa.. fuma lei mentre io scrivo qui.. sul foglio bianco bianco color del Latte.. uno sguardo perso nella Luna di questa notte.. fumo penso fumo penso.. mi muovo.. le mie dita si muovono veloci sulla tastiera.. sono io! sono io! come a suggerire ai miei occhi.. stanchi.. stupiti.. grandi.. sorridentissimi.. ci provo.. dico io.. ci provo.. e non c’è niente che non va.. tutto qua.. tutto qua.. così già ho in mente la canzone per il post di questa notte.. sì perchè è già notte piena con una luna grande grande come il mare e tonda.. tonda e bianca.. bianca Lattea..

sorrido già.. il mio blog c’è, funziona ancora, c’è.. ed io sono qui.. ancora a scrivere chè la cosa mi diletta, mi piace proprio tanto.. e solo qui.. sono davvero ma davvero io e la qual cosa mi inorgoglisce moltissimo.. sì .. sorrido di nuovo.. e sospiro un sospiro di sollievo.. il mio lavoro.. lo scrivere.. mi piace .. mi ripeto.. lo so.. ma è solo un rafforzativo.. e.. e.. e così scorrono le ore della notte.. mentre la Luna alle mie spalle spia curiosa le mie mosse.. le mie emozioni.. si diverte lei, con i miei di sentimenti.. guardo il cielo per la prima volta dopo tanti giorni.. e la notte è una notte così bella.. da poterlo guardare il Cielo così grande da creare una Luna solo per noi.. un lampione, meraviglioso, più in basso è  acceso e illumina i miei occhi le mie mani.. il mio cuore

solo una canzone per ricordare quello che non si dimentica.. Volare..in un sogno bellissimo.. meraviglioso..che si chiama Amore

smilingdog

 

 

 

Rido..!

Fumo con una sigaretta sospesa per aria.. solo ora sono sola. le Luci al Neon sono ancora accese. Questo significa che posso starmene qui. nella mia stanza “Fumatori” insieme al mio amato diario di bordo blog smilingdog .. sospiro solo ora aria di Libertà la mia.. la mia essenza .. il mio silenzio che profuma d’erba fresca.. sorrido.. solo ora sorrido.. e prendo fiato.. come si dice. scrivo con la sigaretta fra le dita che tippettano velocemente .. io senza nessuno .. solitaria.. sola.. comincio la danza la mia danza delle parole che scrivo e chè mi dilettano appoggiare qui.. sul delicato foglio bianco.. gli occhialini modernissimi color verde militare me li indosso ormai continuamente.. non per bellezza ovviamente nè per vanità ma ormai.. già.. l’età! solo per necessità.. dicono che assomigli davvero ad una professoressa e la cosa mi diverte moltissimo.. sì perchè dentro di me si nasconde e soprattutto dietro gli occhialini, la bambina che è dentro di me.. che si diverte.. diciamolo.. si diverte di continuo.. a giocare.. ancora..

Oggi ho parlato con una brava dottoressa giovane e bella.. diciamo che è stata una lunga e piacevole chiacchierata… con annessa anche sonora risata finale! .. un classico direi.. e la cosa mi diverte e mi lusinga anche poter far sorridere.. e ridere perchè no! anche un po’..! Magari.. magari.. sempre.. sarebbe l’idillio per me.. l’idillio.. poter ridere di gusto.. sempre.. ma credo che sia il divertimento più grande.. ridere insieme .. ed oggi.. sì.. lo ammetto ho riso di gusto!

sigarette una dietro l’altra.. come le ciliegine.. buone e sane.. come sostengo io.. sì.. perchè la sigaretta oltre il fatto che mi aiuta moltissimo a concentrarmi.. la nicotina dovrebbe essere legalizzata! dicevo, la sigaretta m’aiuta.. m’aiuta a rilassarmi.. mi aiuta ad essere me stessa.. non riesco proprio a vedermici senza..

Le mie Amiche ovviamente non sono da meno di me.. sigarette e caffè di continuo.. e ci divertiamo insieme chiacchierando di ogni argomento in maniera ironica (più che mai!).. in maniera che ci si capisce bene.. e soprattutto in maniera intelligente.. ecco perchè amo starmene qui.. alla fin fine.. si sta bene.. ed è stato deciso che anche per quest’anno (lo dico piano n.d.a.) per scaramanzia, il Capodanno lo trascorrerò qui.. chè posto più divertente non ho mai vissuto.. e non chè io non mi sia mai divertita in vita mia.. è che la vita è stata generosa con me e forse con ogni essere umano e vivente.. insomma io qui sto bene e le feste le trascorrerò qui.. ridendo in ottima ottima compagnia.. spero! ma in realtà non sono mai stata delusa.. e pertanto sono contenta che anche quest’anno.. sarò.. dei “nostri”! risate.. assicurate.. !! spero.. ne sono certa.. insomma .. toda fiesta..

Uscirò il giorno del mio compleanno, come sostiene giustamente il meglio di Tutti, Ivano, l’Intelligenza che parla e soprattutto l’Umorismo che esiste! sì, uscirò il giorno dopo il mio compleanno, esattamente dopo l’Epifania, chè la Befana sarei io.. giustamente! perciò .. ecco qua.. questo il mio progetto e vacanze di Natale! altro chè..

ora sono esattamente le 23.16. Le cuffie nelle orecchie per tenermi più concentrata.. è una consuetudine scrivere per me con le cuffie nelle orecchie .. proprio come quando da ragazzina studiavo.. studiavo tappandomi le orecchie per aumentare ovviamente il silenzio intorno e dentro di me affinchè quello che leggevo.. o meglio studiavo entrasse dentro di me.. dentro nel mio cervello.. nella mente.. dentro di me.. e così oggi scrivo..ugualmente con le orecchie difese .. per poter scrivere meglio ed essere in contatto con me stessa nel miglior modo possibile.. perchè scrivere.. è una cosa seria si hanno tante responsabilità per ogni battito di sillaba..

Va bene.. il post è bello che scritto anche questa sera.. mi posso anche rilassare.. mi rilasso.. mi appoggio allo schienale della sedia rossa sopra la quale sono seduta.. senza parlare della bellezza e simpatia di alcuni medici.. direi.. che quando Bukowsky scrisse la famosa e celebre frase, più o meno così: “La gente è davvero divertente!” e non si paga neppure il biglietto!”.. più o meno queso il senso.. solo oggi.. solo ora l’ho capito.. il grande Poeta.. il Grande Scrittore che fa e soprattutto è Capostipite di una nuova Letteratura.. tra le più Grandi mai lette..

bè anche per oggi ho concluso.. mi sono divertita nel farlo, nello scrivere il post.. sono ovviamente di ottimo umore.. e la cosa mi rallegra.

smilingdog