e mentre un’aquila a morire va..

“E non finisce mica il Cielo.. la voce calda e malinconica di Mia Martini sembra cominciare così il post di oggi di smilingdog .. dovuto forse ad un Cielo così grande di questo mattino da risvegliare tutta la casa ed anche me.. una telefonata di un mio amico.. un paio di caffè.. mentre il cielo dominava tutto.. con i suoi colori lucenti e raggi di sole sui tetti a riflettersi e pertanto ancor più grandioso il suo dorato splendore.. il sole non so dove sia.. sembra essersi immerso con la sua densità dentro il Cielo e così diventa davvero Reale.. davvero grandioso.. un cielo che sembra illuminare anche me.. piccola e sola.. piccola forse no.. fragile in questo momento.. sì.. talmente fragile che una sola parola mi può far già innervosire.. o soltanto spazientire.. così mi rinchiudo ulteriormente in casa.. io la mia musica le mie sigarette e poche rotture di scatole.. per favore.. anche il cellulare.. per favore non chiamatemi! sono per pochi.. sono altrove.. sono dentro e fuori di me.. e mi voglio godere quello che rimane della mia vita.. non riesco proprio a dire sempre sì.. anzi.. proprio il contrario.. non ce la faccio a dir sì.. sempre e comunque.. allora taccio.. per educazione.. e per qualità di vita.. non è un periodo che possa usufruire di tanta energia.. pertanto ognuno .. pensi per sè.. che al resto pensa Dio.. questo quello che dico da tanto tempo.. magari in maniera civile.. ma oggi oggi sono ancor oggi io.. esisto.. anche se fragilmente.. e neppure tanto.. esisto. e mi fa tanto piacere come per esempio in questo momento.. essere con me stessa.. il silenzio del sonno sereno del mio gattino.. ed il rumore delle onde marine.. sempre il detto “Meglio soli, che mal accompagnati”.. ed io non solo la subisco la solitudine.. molto e ne soffro.. ma la cerco.. come un’altalena.. difficile trovare il bilancio giusto. Mi piacerebbe assomigliare a mia madre e mia Nonna Fernanda.. e la loro serietà e soprattutto severità.. l’arrendevolezza.. esiste.. ed è considerato in alcune antiche culture.. un grande rimedio per trovare serenità nella vita.. io preferisco pensare con la mia mente.. il mio back-ground, la mia età.. le mie esperienze.. perciò.. preferisco tacere il mio pensiero.. ma anche la qualità della vita deve essere tutelata più che mai.. l’educazione.. la propria tendenza.. il famoso “perdono”.. di cosa?.. a chi? a chi non ti piace affatto?.. non si va d’accordo con tutti.. no.. e bisogna prenderne atto.. non sono qui.. per cambiare il mondo.. o forse sì?..  e se anche fosse sì.. come ipotesi assai remota.. ma remotissima.. dico.. no! bisogna saper dir di no. E andare contro vento.. certo si è molto soli.. ovviamente.. ma tanto soli.. che però anche questa condizione rafforza l’animo.. mi rafforza.. e soprattutto.. semplicemente non mi stressa.. non c’è solitudine più grande (andava di moda ai miei tempi ventenni).. che sentirsi soli in due.. od anche in mezzo a tanta gente che non ti appartiene.. ed è per questo che sono qui.. nella mia confusionaria stanza.. con me stessa.. senza cercare ovviamente consensi.. da chi io consenso non dò.. non cerco un posto nel mondo.. no.. e nemmeno le tue parole.. che offendono.. forse più ancora delle mie.. non sono presa da rabbia.. che pur esiste da sempre dentro di me.. no.. ma da un vento gelido freddo, e così ogni volta che sono in queste condizioni emotive.. tu mi “senti”.. tu “esisti” davvero.. e così bella come sempre ti fai “viva”.. come un Angelo.. come una persona sensibile che mi vuol bene.. non mi devo poi così stupire.. ma ogni volta.. è proprio così.. e già mi torna il sorriso.. già, ho dato perle ai porci.. di questo un giorno dovrò sicuramente rendere conto.. ma .. ma.. la vita anche se breve.. non dà tregue.. se non quando scrivo.. già.. quando scrivo il tempo .. sì il tempo si dilata per me.. come a darmi ossigeno dentro di me.. ossigenarmi.. e che mi importa se la casa è in disordine.. come sempre del resto?.. se non vivessimo in un posto così.. dove nessuno o quasi non si fa gli affari propri.. ma come si vive male! malissimo.. ma io ci sono ormai abituata.. e mi faccio gli affari miei.. parlo pochissimo se non qui.. di fronte al foglio bianco e la mia vita ho smesso da tanto di narrarla.. non per rimuoverla.. o per dimenticarla.. no.. è che non è poi così un argomento interessante.. non lo è.. così come mio carattere convivo con una malinconia latente .. ma anche con una gran voglia ancora di divertirmi.. e mi diverto.. moltissimo.. anche così.. di fronte ad un pc.. che ormai è il mio compagno di chiacchiere.. del più e del meno.. il mio interlocutore.. che poi .. ci sono anche momenti bellissimi nei quali riesco anche a parlare insieme a persone che mi piacciono subito o quasi.. a pelle.. e ci sto bene.. ci rido tantissimo insieme.. e delle quali ho nostalgia.. delle nostre serate a caffè.. sigarette.. e amori.. bè.. forse è una sensazione piacevole che non è per tutti.. non è per tutti..

il “Dopo”.. come dice giustamente una persona sensibile che ho conosciuto.. è il dopo che è un po’ duretta.. già.. fare i conti con il resto del mondo.. che a volte mi viene da vomitare.. già.. ognuno in fondo perso dietro e dentro se stesso.. ed ed anche io sono così.. sospiro.. accendo una sigaretta..

la luce intanto grandiosa oggi dal cielo filtra dalle finestre.. fumo.. aspiro.. e sono calma.. mi sono sfogata.. la vita è davvero intrigante a volte molto bella.. quando si tocca la felicità.. a volte durissima.. io non vorrei diventare cinica.. ma con l’età ci si diventa.. me ne accorgo anch’io.. e così un cuore tenero.. può diventare famelico.. da agnello si può diventare in un momento un Lupo.. e solitario .. e famelico.. chissà.. rifletto un momento tra me e me.. già.. forse il Lupo solitario e malinconico che è dentro di me.. aveva tanto tempo fa .. un cuore tenero.. ma la rabbia.. che comincia in giovane età non saziata.. si è alimentata .. giorno dopo giorno.. non esplode perchè di base esiste il raziocinio.. ma la rabbia di un Lupo solitario raziocinante.. e famelico di giustizia.. è difficile da tenere a bada.. neppure contenuto, legato.. e pure lì.. anche così.. la rabbia non viene certo domata.. non mi faccio domare più e forse non è neppure mai realmente accaduto.. forse..

Scende la sera dolce di una dolcezza.. dicono che pur m’appartiene..

io, il mio Timbuctu.. una sigaretta.. qualche sporadico pensiero.. mi guardo indietro.. per un breve un momento.. spengo la luce .. e mi addormento..

smilingdog