Un po’ simili.. un po’ meno..

Luna.. in Pesci.. Nettuno.. ombroso.. ed io che guardo dalla finestra seminascosta dalle persiane socchiuse il cielo di oggi.. una tazza calda di caffè mi riporta quasi in vita.. un paio di sigarette o forse qualcuna di più mi svegliano del tutto dai sogni belli e meno belli di questa notte.. Mercurio, leggo, è dalla mia parte, ok mi dico.. ma invitano anche alla prudenza queste Stelle di questo periodo e di oggi.. ok. fatto il mio dovere di seguire almeno i consigli delle Stelle.. e già.. accendo ancora una sigaretta.. le onde del mare mi stanno facendo compagnia insieme al silenzio di Timbuctu che si dedica al suo sonnellino pomeridiano.. ed il tippettio delle mie dita sopra la tastiera.. ed io.. i miei pensieri.. le mie considerazioni odierne.. le mie scelte musicali per tutto il mattino ed ora.. sono qui.. di fronte al blog.. amato compagno di pomeriggi.. notti.. ed anche a volte mattini.. dipende.. da quando non ho più la televisione il silenzio è maggiore.. e pertanto ogni tanto riesco ad ascoltare meglio i miei pensieri.. di più.. silenziosi.. muti.. ma che esistono.. le mie belle (a me!) riflessioni.. mattutine.. ed anche pomeridane e prima di andarmene a dormire.. che non è mai ora.. la casa mi sveglio.. e noto come se qualcuno invisibilmente mettesse piano piano lentamente in ordine.. mi sembra un po’ più leggermente vivibile penso e guardo mentre sorseggio amabilmente la mia tazza di caffè e latte fresco.. Timbuctu si sveglia mi scodinzola e comincia a saltellare volante per casa.. non posso dire di essermi svegliata di cattivo umore.. no.. ed ora sono decisamente in pace con me stessa.. e con le onde del mare.. suadenti.. come seta come velluto.. buono.. va bene.. decido di accendermi la sigaretta.. che fa molto pan-dan con lo scrivere.. sì.. con me.. dopo il caffè.. insomma accendo la sigaretta.. e forse con i colori di oggi.. tipicamente invernali.. forse.. mi perderò nei miei pensieri.. oggi mi sento in armonia con il giorno che vivo.. tra me e me .. con le mie abitudini appena riprese.. il tempo quasi mi sembra di vivere ormai senza tempo.. tranne quello del Cielo al quale sorrido sempre.. ma sempre.. nonostante .. tantissime cose accadute e tanti pensieri bui.. al Cielo sorrido sempre con un’immancabile gioia e simpatia. già il Cielo del quale mi fido e al quale confido tutte le mie speranze.. gioie.. sogni.. soprattutto sogni.. i quali non confido a nessuno.. non che non abbia amici o amiche.. no .. è che il Cielo è proprio l’Amico fidato.. che non va mai via.. e che percorre insieme a me giorni nuovi.. giorni antichi nello stesso tempo.. insieme. al quale confido.. tutto.. senza remore di esser svelata.. e con la certezza della sua chiara Bontà.. che a null’altro assomiglia.. il Cielo .. con le sue nuvole a volte celesti.. a volte bianche.. delle sere addirittura blù.. insomma un cielo che mi regala sempre emozioni vive.. mi fa sentir bene e viva.. soprattutto viva.. un Cielo .. esente da giudizi così vicino a me.. ai miei sogni.. e che mi parla sembra parlarmi.. nella mia lingua.. una lingua a volte straniera .. tra stranieri.. di altri pianeti.. il Cielo è lì sembra a proteggerci.. tutti un po’ più bambini.. tutti.. esenti da colpe mentre si guarda lassù.. e così ora che ci penso ho trascorso tanto tempo a far tante cose.. (cosa ora non ricordo!) ma il tempo credo speso a guardar nuvole.. a notare le sfumature dei colori tra albe e tramonti.. insomma è il tempo senza tempo.. l’anima si sofferma.. ed è già lassù.. fra le montagne disegnate da nuvole meravigliose per l’immaginazione.. per sognare.. ancora.. e ancora.. sin da bambina questa cosa.. e non è una fuga.. questa sì che sarebbe una offesa alla mia Natura ed al Cielo stesso.. è proprio una voglia estrema di sorridere.. di gioire.. di sognare ad occhi aperti immaginando.. cose soltanto belle.. e diventa realtà.. anche questa è realtà.. tra le più elevate.. che m’appartengono..

poi poi poi l’amore per gli animalini tutti.. per l’Essere Umano dal quale mi sono sempre un po’ guardata.. e qui.. faccio i conti con la coscienza.. ma poi ci ripenso.. ci ripenso bene.. ed anche questa è la mia Natura.. schiva.. timida.. riservata.. moltissimo.. e gelosa.. soprattutto di tutto quello che mi riguarda.. e così la tendenza ad essere “chiusa” in me stessa .. esiste eccome.. e riaffiora.. riaffiora.. e mi viene da sorridere.. quando sono in queste condizioni di autoconoscenza.. o meglio di ricordare la mia natura a me stessa.. il mio mondo interiore .. senza condizionamenti esterni.. la cosa diventa molto piacevole per me.. e cresco.. credo.. e mi voglio bene.. essenziale cosa per una qualità di vita.. buona.. con me stessa e con “gli altri”..

queste parole che sembrano non avere importanza.. invece ce l’hanno.. rafforzano contro le insidie  del mondo.. anche se ho le nuvole.. mie amiche a difendermi..

e così mi scopro scopro le carte.. a me stessa.. certamente.. ed è anche questa la bellezza di avere come elemento l’Aria.. già l’Aria la sua Purezza.. la sua Bellezza.. e la sua Energia.. Purezza allo stato puro.. chè ogni volta che la respiro.. mi fa sentire libera.. ma davvero.. anche se mi chiedo.. come può un Uomo.. essere libero in mezzo a persone non libere affatto? che razza, mi chiedevo ieri sera, che razza di Libertà è? ed anche da questa cosa che nasce la frustrazione di uno spirito che anela spazi più ampi.. molto più vasti.. che menti ristrette tengono a bada.. e così nasce la sofferenza infinita.. e così rientro in casa.. chiudo la porta.. accarezzo il mio gattino, dimentico un passato trascorso molto spesso così.. mi accendo una sigaretta.. provo a distaccarmi dalle cose e argomentazioni superflue e ipocrite.. vado via.. come cantava già negli anni ’70 Claudio Baglioni Vado via.. o meglio.. resto con me.. chè sembro immobile.. mentre nuvole e vento s’inseguono.. la sigaretta fuma vivace.. e forse, fuori .. piove..

smilingdog