tra il mare e .. le rose..

una sigaretta nel silenzio della sera.. il cielo è blu luminoso.. un cielo limpido.. chiaro quasi ed è sera.. il fumo della sigaretta si alza piano piano e leggero.. i miei pensieri rivolti verso il mare vanno via insieme al fumo che si colora di grigio sul blu del cielo.. sono serena..

apro il blog già sorridente e con la voglia di scrivere “Un bel pezzo Vanna”.. determinata.. e sorridente.. al quieto silenzio caldo della casa.. le mani pulite.. profumate al sandalo.. gli occhialini inforcati sul naso.. Timbuctu che mangia la sua “pappa” contento.. ed io che come al solito non certo vado a dormire a quest’ora.. sono appena le 22.02 la maglia a maniche corte grigia di cotone ed un paile da casa.. pantaloni neri chè ci sto comoda.. mi sento in forma.. mi sento bene.. le auto svettano sotto casa.. veloci.. e quasi quasi ho voglia di .. scrivere.. appunto! e sono qui.. di fronte al mio pc.. il mio foglio bianco e non so ancora di cosa scriverò.. non ho del resto fretta.. mi giro alla mia destra i miei lampioni sembrano sorridermi anch’essi.. mentre tutto scorre.. per le strade di fronte alla mia casa.. tutto vive.. ed anch’io.. con le mie canzoni nel cuore.. chè ne ho tante da fare quasi un coro.. il mio volto sorride.. e tutto procede..

mi sento bene.. in forma.. ed in forze.. in realtà avrei anche voglia di ascoltare canzoni e guardare video musicali.. ma non ho fretta.. e così .. sto qui.. sopra il foglio.. sul mio diario di bordo..

in realtà ho poco da scrivere.. e da raccontare.. sono anche poco concentrata.. “Non stai sul pezzo, Vanna!” .. no. Mi distraggo.. le onde del mare il loro magnifico suono blu.. mi porta via.. lontano dal foglio .. e con la voglia di cantare.. o se mi piacerebbe cantare.. sicuramente oltre che ballare.. già.. antichi amori .. antiche passioni di quando ero una bambina anche molto piccola.. cantavo e ballavo.. praticamente quasi di continuo.. tanto da chiedere al Coro della mia Parrocchia di potervici entrare.. ovviamente la risposta fu un sincero e cattivo No! ma fatemi almeno provare dissi chè avevo nove anni.. “Fatemi provare!”.. ricordo tutti i bambini della mia età erano nel coro.. ma mi fu detto perentoriamente “No!”.. ma perchè?.. siamo al completo.. rimasi addoloratissima ricordo.. tanto tanto.. ma continuai a frequentare la Chiesa.. non dissi niente a nessuno se non al mio primo psicoterapeuta.. che quando glielo narrai con il trasporto ed il dolore di allora .. piangendo.. lui rise smodatamente divertito.. ovviamente smisi di andare da quello psicoterapeuta e ricordo non pagai neppure le ultime.. “sedute”.. ricordo rimasi offesissima.. e non lo ritenni neppure un bravo psicoterapeuta.. poi sono passati altri anni.. altro psicoterapeuta (ero in cerca di me..) e mi disse: “Tu Vanna non sei matta! e se anche lo fossi.. non lo sei! ma se anche lo fossi sei la matta più simpatica che conosco!”.. il mio psicoterapeuta..  che lo stesso rideva a volte con le lacrime proprio come il mio primo medico di questo genere.. dicevo.. il mio psicoterapeuta ufficiale rideva con le lacrime agli occhi.. ed io più grandina.. ridevo delle sue risate.. insomma un circolo vizioso o virtuoso non saprei .. sui miei primi traumi.. tra i quali l’esclusione perentoria al Coro parrocchiale.. se ci penso .. mi viene non più da piangere.. ma da arrabbiarmi tantissimo! ma tantissimo per una forma di ingiustizia subita.. mah.. soprassediamo.. è ormai un ricordo.. da dolore si è trasformato in un semplice ricordo e racconto.. io e la mia esclusione al Coro.. una sconfitta al cuore dritta come una spada.. trafitta oserei dire scesi la scala a chiocciola .. ascoltando il Coro riprendere il bel canto.. ed io.. a cantare sotto in chiesa e sola le canzoncine che sapevo a memoria.. lo so.. è un triste racconto.. quasi simile alla Piccola Fiammiferaia.. chè può far ancora piangere..

le ingiustizie sono sempre esistite.. e sì.. cominciano anche in età precoce.. uno dei miei primi veri traumi.. e offese dal genere “umano”.. chè poi sono continuate.. non con tempi veloci.. ma sono esistite come per tutti le famose delusioni.. ma forse sono queste le cose che ti fanno crescere maggiormente.. e la dolcezza mi appartiene.. nonostante tutto.. mi appartiene.. ma me ne dovrei rammentare maggiormente.. perchè questo mondo ha bisogno di dolcezza.. di amore per gli altri.. perchè il cuore.. si può tanto indurire.. tanto .. che poi non ti accorgi più.. di niente.. e l’indifferenza.. l’assenza di amore.. diventa la normalità.. e non deve proprio essere così.. certo io non vado più in psicoterapia.. per altri e differenti motivi.. ma ci tenevo a raccontare la mia esclusione dal Coro.. e non solo.. mi si escludeva.. ecco.. come canta Vasco Rossi.. mi si è escluso.. e così eccomi qui.. sorridente.. veramente.. perchè non ci piango più.. dopo tanto tempo..

non volevo scrivere traumi o cosa.. è venuto dal cuore.. questo ricordo.. e l’ho imballato qui su smilingdog mio rifugio.. zattera.. casa.. diario di bordo.. di giorni odierni e trascorsi.. momenti di luce .. di bui inconsolabili.. e di canzoni..

e così continuo a cantare per conto mio.. quando sono di buon umore canto ad alta voce anch’io.. ora.. oggi.. in genere.. canto anche io.. e mi diverte la cosa moltissimo.. certo!

per il ballo è diverso.. certo che vorrei andare a ballare.. ma per me è come andare indietro nel tempo.. e la cosa non è più fattibile.. ogni età ha le sue meravigliose bellezze ed anche limiti..

intanto qui tutto tace.. tranne la mia voce che mi detta sottovoce le parole qui da scrivere..

a volte si scrive al presente.. a volte al passato remoto.. a volte al passato prossimo.. a volte .. non si scrive.. si tace.. ma la cosa mi resta assai difficile.. tacere.. vivo già in silenzio con il mio gattino Timbuctu che quando lo accarezzo scodinzola.. a chiederne ancora di tenerezze.. sono introversa di natura.. non mi resta che scrivere un diario magari on-line che fa trendy.. assai.. e mi viene da ridere.. moltissimo..

ora accendo una cara amata sigaretta .. un’ottima 821 blu.. moderna nel sapore e in tutto.. ho sempre amato essere moderna che tra l’altro non so neppure se si usa più questa parola per la sua stessa vetustità.. comunque sì amo la modernità.. le cose moderne.. anche se lo rammento a chi non se ne fosse accorto.. ho ormai.. anche una certa età.. e sorrido

smilingdog

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “tra il mare e .. le rose..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.