“Un poco matta.. un poco saggia..

.. rivedo tutta la mia vita.. canto così mentre apro il blog.. uno di quei giorni che vedo la vita mia.. e sorrido sarcasticamente.. dormo molto e mi affido ai sogni notturni e pomeridiani.. mi sveglio.. l’umore ha il colore del cielo.. incolore e buio.. giorni di freddo e di febbraio.. un mese .. come altri a volte.. che non vanno.. mi sposto per casa.. penso e ripenso.. ma poi a cosa.. a che serve.. a volte pensare.. quando l’umore è scuro e sotto i tacchi.. e basso.. mi affido alla musica.. mi voglio aiutare.. che altrimenti non riesco neppure a scrivere due righe qui.. sul mio amato diario smilingdog.. già.. mi mancano le mie parole a volte serene.. che sanno di fresco.. a volte pesanti come macigni.. come certi giorni della vita appaiono così.. pesanti lunghi infiniti.. e così faccio i conti con la vita anch’io.. ma non vorrei essere pedante.. che ci riesco molto bene.. no.. vorrei almeno qui.. sul blog essere almeno più lieve e leggera anche se dico una bugia.. bugia bianca.. ma forse salutare anche per il mio umore che oscilla tra i colori dell’inverno insipidi.. bui come i suoi pomeriggi.. così scrivo veloce.. veloce come a darmi un tono un tocco di vivacità.. quando non avrei voglia di far niente e nello stesso tempo detesto questa mia apatia.. sospiro respiro.. ascolto lo sciabordio delle onde marine.. che sanno di freddo che arriva fin qui.. fin qui dentro casa.. come un circolo vizioso.. come un gatto che tenta di mangiarsi la coda.. non scrivo perchè sono giù di morale e nel contempo sono giù di umore perchè non riesco a scrivere.. insomma un periodo oscuro.. ma sorrido ora.. ora che lo scrivo.. che lo dico.. senza paura.. perchè lo so che poi il sole nell’animo ritorna.. basta non prendere tutto così sul serio.. e le ansie a volte lasciarle fuori della porta di casa.. ma non è facile.. già.. non è facile.. ma sorrido.. ed ho voglia di ascoltare musica.. del resto faccio i conti con me stessa e con la solitudine da tanto tempo che non lo ricordo forse quasi più.. ma il fatto che sono qui.. di fronte al foglio bianco e lucido.. a scrivere mi fa bene.. mi allontana da pensieri pesanti.. da un passato che più mi appartiene.. insomma.. forse questa volta ce la farò a pubblicare il post.. chè altrimenti scrivo scrivo e poi cancello.. poi cestino.. ho dormito per l’intero pomeriggio insieme al mio amato gattino Timbuctu.. dormo.. è un periodo che dormo come un orso chiusa nella mia coperta e mi rifugio nel sonno e nei suoi sogni colorati e vivi.. poi mi sveglio con l’amaro in bocca.. non va bene Vanna! dormire così tanto.. no.. non è la soluzione giusta questa.. così mi accendo una sigaretta e cerco quasi invano di recuperare energie vitali.. se è possibile chiamarle così io.. le definirei energie di sopravvivenza.. e cerco cerco un pensiero colorato ad illuminarmi le ore che sono sveglia.. non lo trovo.. giorni che vedo senza colori.. forse anche la confusione che ho in casa non aiuta.. ma anche il tempo là fuori.. non mi aiuta a vedere a scrutare un orizzonte chiaro e luminoso.. già.. un circolo vizioso.. non scrivo e neppure vedo il mare.. è un inverno particolare.. senza colori.. almeno questo periodo.. neppure una tazza di caffè sembra consolarmi.. così ascolto un po’ di musica.. chè ancora mi fa tanta compagnia.. già la musica.. per fortuna la musica.. che altrimenti.. non saprei.. davvero sarebbe un grande malessere senza neppure lei.. la musica che assomiglia sempre al proprio sentire.. forse mi sono stancata troppo in questi giorni.. e la stanchezza non me la posso permettere da tanto tempo..

ora che ho scritto mi sento meglio.. più leggera.. accendo la mia sigaretta come di consueto.. in realtà non so neppur io la causa di tanti dilemmi.. e di tanto pessimo umore.. non la conosco.. credo si tratti di una forma di stanchezza psicofisica.. mi stanco con molta facilità.. e poi ci devo fare i conti.. va bene.. respiro respiro ed il fumo della sigaretta mi sembra abbia un senso.. ora.. come se avessi fatto una grande corsa.. e solo ora solo ora mi fermassi.. e santo cielo che pace che provo .. solo ora.. come ci fosse stata una tempesta interiore dentro di me.. ed ora sì.. ora.. tutto si calma.. il sorriso riaffiora .. come è difficile vivere.. poi ora guardo le mie cose in casa.. colorate e belle.. il mio Ovone di Pasqua Pasqualino.. il mio pappagallino messicano.. la mia piantina tutti colorati rosa fucsia.. rammentano i colori che più mi piacciono e rammentano me.. perduta in meandri di sensazioni che non mi appartengono.. e ritorno in me.. alla mia vita ed alle mie consuetudini ed anche a smilingdog mia consuetudine amata come le altre come una bella tazza di caffè caldo con del latte bianco e fresco seguito da una sigaretta.. ecco.. la mia vita semplice.. che però mi appaga.. le inquietudini no non mi appartengono.. no.. ed anche il mare.. ora sembra essersi placato.. insieme al mio respiro.. sorrido.. ed è un bene.. sorrido.. scrivere mi fa bene ed è come se mi riportasse a casa.. la mia.. vicino al mare di fronte al cielo ed al vento che rinfresca le mie piantine belle e colorate.. le angoscie del mondo non mi appartengono.. come l’inquietudine non mi appartiene.. ecco.. sono sempre stata abbastanza bonaria ed anche bendisposta.. e con me quando poi ritorno in me.. come ora.. ci sto bene.. la semplicità della vita.. senza complicarsela troppo.. non l’ho mai fatto e non lo faccio.. non me la complico la vita.. chè già sermoni la Vita te li fa.. dopo.. dopo.. dopo che hai già agito.. parlato.. sbagliato.. ma poi un nuovo giorno arriva.. o un altro momento.. e ritorno serena.. non è voler semplificare la vita.. e l’esistenza.. no.. sono proprio così.. e finalmente respiro.. sono viva.. come piace a me.. sospiro.. era ora che scrivessi un pochino e parlassi con me delicatamente.. e sinceramente.. sorrido.. quieta.. in pace.. e non ho neppure tutto questo sonno ora.. no..

le auto passano poche a quest’ora della sera.. ho le idee chiare dentro di me.. c’è luce ora dentro di me.. il buio e l’oscurità se ne sono andate via così .. velocemente.. basta fermarsi un momento.. per ricreare il tuo equilibrio.. la tua armonia.. anche se la casa è un disastro di confusione.. non importa.. l’importante è recuperare le energie .. le mie.. e l’entusiasmo ritorna ad esserci.. a vibrare con te e a farti sorridere.. ascoltando anche una bella canzone.. e lasciando che le mani sfiorino veloci e divertite le lettere del tuo pc.. fidato.. ecco.. il post è terminato.. mi sento più leggera e lieve e neppure il fatto di essere un poco “matta” e un poco no.. ora questo pensiero non mi tormenta.. assolutamente no.. ho ricordi bellissimi di tante mie esperienze.. amici con i quali passerei tantissimo tempo insieme a ridere scherzare litigare ma solo un po’.. condividere una tazza di caffè e sorriderci dal cuore.. non tutti possono raccontare certi tipi di esperienze.. non è per tutti.. ed è del tutto normale.. anche se fa soffrire a volte.. dicevo è del tutto normale.. essere così.. non ci trovo niente di male.. ma questo è un lungo discorso del quale sono certamente esperta.. ed è così umano.. essere così.. così umano.. che .. non bisognerebbe poi stupirsi così tanto.. perchè fa parte dell’essere umano.. ma .. lasciamo perdere questo argomento.. troppo umano.. perchè non sia.. così..

smilingdog

 

Annunci