un fiore rosso solo per me

un altro giorno. il sole tra nuvole bianche come fossimo in alta montagna. Un caffè.. un paio di sigarette.. oggi è un giorno.. di primo mattino.. sono le 11.23. Mi sarebbe piaciuto essere in casa. La mia. con il suo divano nuovo nuovo color arancione colore dei raggi di sole la domenica mattina.. fumo.. non penso.. provo a rilassarmi.. ci provo.. di fronte a me la finestra illuminata da un raggio di sole illumina gli alberi di fronte a me.. pini marini che sanno di ombra.. di fresco.. qui vicino due amici che si mettono proprio ora a mescolare le carte per una partitina fra loro.. le sigarette mie al loro posto.. ed un po’ di silenzio.. per me.. Sembra proprio un giorno sereno.. e mentre scrivo penso a Timbuctu.. alla sua pappa al salmone che lo attende a casa.. la sua.. colorata di legno e libri.. quasi quasi in ordine.. sorrido.. mi è tornato il sorriso.. lieve.. come il calore del giorno di oggi.. lieve, non caldo.. è tornato il cielo di un azzurro tonico.. vivo.. vivace.. e silenzioso.. un’onda malevola e forte sembra essersene andata.. e torno anch’io fra gli esseri umani..

già..

oggi è un giorno in casa importante per motivi affettivi cari..

il sole ora batte più forte.. un’auto rossa fiammante e sportiva riluccica di fronte a me.. chè dalla finestra guardo fuori fra pensieri legati ad un filo di fumo.. di sigaretta.. sapore.. buono e di compagnia..

non ho molta voglia di parlare nè l’entusiasmo adatto.. ma ci sono giorni anche così.. che non si perdono.. anzi ritornano con amore se possibile ancor più grande..

mentre scrivo mi distraggo pensando alla canzone da inserire qui oggi nel post di be.free smilingdog.. mi distraggo anche un po’ dal caldo.. un po’ dai miei mille pensieri ed anche un po’ d’ansia.. che m’appartiene e ad ogni rintocco il cuore sente il suo battito più forte e veloce.. va bene.. un sospiro.. non deve accadere niente mi dico tra me e me .. e forse è anche vero.. pertanto cerco di placarla l’ansia magari fumandoci sopra un’altra sigaretta.. e con un pensiero possibilmente .. felice

in fondo tutto è dentro di noi.. e già un raggio di sole scalda i cuori.. che battono.. ad ogni sussulto.. a volte anche la primavera.. può essere buona bella e vivace.. con i suoi profumi e vola così la mente mia verso le mie adorate piantine.. che aspettano come sempre me.. per fiorire.. il loro fiore.. solo per me..

smilingdog

 

 

 

senza tante parole.. ma più fatti concreti..

Sono appena le 6.41 di un mattino senza neppure un caffè in corpo. Tutto tace.. solo le luci al neon sono già accese.. mi sembrano soldatini indifferenti.. che camminano di fronte a me indifferente a loro.. soldatini di un esercito obsoleto.. antiquato.. praticamente.. inutile.. come obsolete le domande che mi pongono con aria di chi studia ancora la materia senza conoscere quasi niente.. anzi.. peggiorando le situazioni personali.. attaccati al posto di lavoro.. che malinconia.. che malinconia.. e tu.. io.. che non posso proprio fare niente contro questa forma di prepotenza ignorante.. e va bene.. non mi voglio inoltrare in argomenti così amari.. da anni.. senza alcuna novità.. senza un’idea intelligente.. così sto qui.. fumo lentamente una sigaretta.. e mi rifiuto anche di mangiare.. dove da mangiare ti danno anche poco e male.. e va bene.. si sa l’Italia considerata tra i paesi più “civilizzati” al mondo.. non è il Belpaese.. ma il paese delle corruzioni.. e pertanto di vittime indifese da tutti.. parlo così perchè sono dell’esercito dei “perdenti”.. e mi sedano sedano.. al punto.. di non potermi più neppure arrabbiare.. e non ho intenzione di parlare di me qui.. posto malinconico.. atroce.. atroce.. dove è la cecità a portare il camice.. quando dovrebbero solo licenziarsi.. avere l’umiltà di dire “non ci capisco un bel niente” e fuggire via .. nascondersi..

non è solo il caffè che non ho ancora bevuto.. (orzo) sì perchè il caffè farebbe solo bene a chi è sedato.. a chi soffre di depressioni e varie.. no.. neppure una tazza di orzo caldo mi consola più.. e vorrei essere a casa mia.. al caldo della mia casa.. e non aprire la porta quasi più a nessuno.. delusa..

non ho molti argomenti oggi..

ma già starmene per conto mio.. mi fa star bene.. e capisco tante cose.. mah.. mi sono imposta la non amarezza.. la non-sconfitta.. e l’attenzione.. a tutto.. è un fattore affettivo questa mia di vita.. si tratta di vivere o di amore o di indifferenza.. o di tagliatelle.. io preferisco essere qui.. sul posto.. e “vedere”.. “sentire”.. sulla pelle .. questione di amore.. che non sto qui a spiegare.. accendo una seconda sigaretta.. che qui sono oro..

certo posti peggiori esistono ed esistono dentro le persone stesse.. dentro gli esseri umani.. ognuno ha problemi.. ognuno in fondo la sua “guerra”.. ed io ci sto.. ammaccata, percossa.. psicologicamente.. ma esisto.. e già è ancora importante..

il fumo sale lento qui vicino a me.. come sono lenta io nello scrivere.. non ho voglia nè bisogno di poesia.. mi sono svegliata così presto che i colori dell’aurora mi hanno come dire.. ritemprato.. azzurri e blu trasparenti.. ed una mezza luna su in alto nel Cielo… ad indicare quasi la via.. tante domande durante questo momento.. che neppure un po’ di solitudine ti è data di avere.. un momento tutto per te.. ecco sembra l’invasione delle “cavallette”.. senza rispetto.. senza amore..

Le cose qui sono decisamente peggiorate.. senza dubbio.. e spero tanto un giorno.. magari anche con una certa fretta.. di veder fatta giustizia.. se questo è l’Uomo.. bè.. mi vergogno .. ma è doveroso denunciare che qui si fanno uso ancora di farmaci-killer per la psiche umana.. dai tempi di Franco Basaglia.. e della sua umana riforma.. sono passati solo alcuni decenni.. e la situazione psichiatrica è peggiorata.. di tanto.. passi da gambero.. veloci cattivi.. disumani.. con l’ausilio dell’ignavia dei parenti stessi.. che collidono con l’autorità invece di denunciarla.

non ho altro da aggiungere.

non ho voglia oggi qui.. di illudere o di non far pensare.. ci vorrebbero delle forze superiori.. non per guarire.. bensì per curare.. curare l’Uomo cinico e schiavo del suo lavoro.. del suo camice.. del suo bianco candido grembiule capace di legare gambe e braccia senza un ombra di pìetas.. persone innocenti.. è un lager.. io lo dico.. lo scrivo.. ed è vero.. ma tutto.. purtroppo.. sembra essere vano.. e invane le mie parole.. assetate di giustizia.. affamate e non saziate di bellezza.. ma qui piegano l’Uomo e a Donna.. li piegano a volte a tal punto.. chè nessuno interviene.. chè nessuno indaga.. facendosi falso malato.. perchè.. non si sa.. la cattiveria umana è tale.. che ognuno in fondo ed anche non in fondo pensa a se stesso.. alla sua busta paga anche alta.. mentre esseri umani.. tacciati di illusorietà.. sofferenti.. non possono far altro a volte.. che scegliere la via meno difficile..

smilingdog

 

 

 

Ma che amore incredibile

E’ una di quelle sere .. che ho voglia di ascoltare il rumore del mare, il suo sciabordio.. casa mia.. il mio pappagallino rosa fucsia messicano ed il suo sorriso convincente e rassicurante, rosa.. convincente per me lo è.. sempre.. così alzo gli occhi nel cuore mio .. ed ho voglia di alzare gli occhi sopra una nuvola.. e volare anch’io.. sopra una stella abbracciarla forte forte.. e volare via con lei.. le onde del mare sono silenziose.. da qui non si possono ascoltare.. ma il cielo è terso e le stelle tutte brillano d’oro.. e la luna imbronciata illumina il mio canto.. a lei.. ingombrante bianca tonda e luminosa.. anche se la sera è sera.. e le luci si stanno spegnendo.. un rumore… forse arriva qualcuno.. ma me ne frego, e continuo a scrivere volando sopra le parole di una canzone.. e sopra i tasti del mio pc.. illuminato stasera.. da un lampione bianco tondo e acceso talmente romantico.. da illuminarne tutto il suo giardino intorno.. piove..

ho voglia di poesia.. una poesia.. e così .. almeno una canzone mi scalda il cuore.. l’animo s’innalza.. e mi viene da sorridere invece che piangere.. di sorridere.. ma che amore incredibile.. sorridono le mie labbra.. sorride sornione anche il mio cuore ed il volto nascosto da un paio di occhiali grandi e azzurri azzurri come il cielo di questa sera.. silenziosa come se .. come se.. va bè.. non insisto.. ci sono cose nel cuore dentro il cuore più profondo.. che è illuminato di fiaccole e di luci rosa e rosse.. e sorride il mio cuore.. al solo ricordarne il calore.. il silenzio qui tutto tace.. tranne qualche parola qua e là sopra un tetto.. illuminato a vista.. dalla luna padrona.. della notte.. dei miei sogni.. delle mie fantasie.. ma certe cose non si possono certo scrivere nemmeno in prosa o poesia.. sono i segreti del cuore che fanno intonare una canzone.. una bella canzone.. sono proprio i segreti più felici del cuore che donano luce ad una notte altrimenti senza musica o note.. i segreti del cuore.. appunto.. che non muoiono mai.. e sorridendo ancora più forte cantando brindano all’amore..

smilingdog

 

La bellezza della buona Puntualità

Tu .. parlo con una mia amica dolce come miele biondo e d’acacia.. sincera e buona.. un’Amica con la quale condivido la stanza dentro la quale fra una sigaretta ed un’altra ci parliamo con l’anima ridendo.. giocando e parlando intelligentemente di cose serie.. come la Vita.. le sue variazioni.. le sue arterie.. i suoi dossi.. e filosofia e amicizia appunto.. di cose serie della Vita.. una Vita che a volte ci sorride.. con un sorriso il suo.. meraviglioso. Quindi dicevo è nata una bella Amicizia .. qui..e ne vale la pena.. soprattutto.. condividendo tante cose.. fra le quali caffè al cioccolato.. e virtù.. che un’Amicizia dà.. Oggi dopo un sorso di Coca-Cola mi metto a scrivere scomodamente con il pc sopra le mie gambe mentre me ne sto seduta sempre scomodamente sopra il mio letto.. Non ho sonno.. come sempre ormai.. e sono però decisamente più sicura di me e di te che leggi le mie righe semplici, scolastiche come piace scrivere a me.. un po’ alla portata di tutti. E’ una scelta ovviamente la mia.. scelta giusta e azzeccata.. scrivere difficile è molto più facile.. e mah.. lascio subito perdere l’argomento.. guardo l’ora e sono appena le 22.55, decido di fumarmi una sigaretta.. i riccioli dorati e grigi del fumo sembrano aggrovigliarsi a me, ai miei pensieri.. ed alla notte scesa.. tutto è silenzioso ed io, ovviamente serena.. qua.. fumo.. ed il silenzio è maggiore.. finalmente sola, con me stessa ed i miei pensieri e parole.. sorrido..

fumo.. la sigaretta sta terminando.. il post no.. avrei voglia di parlare.. come scrivere, ore e giorni e notti.. ed il mio cuore insieme ad il mio volto sorridono gustandosi un sogno.. un sogno.. che ha vele spiegate.. senza troppo vento.. un vento dolce e lieve.. un vento che giunge puntuale a rinfrescarmi il cuore.. l’anima.. che mi regala parole.. senza parole.. e con parole ricordate a memoria.. niente paura.. il peggio è per fortuna trascorso.. be.free è vivo.. per sempre .. e non penso di essere malinconica.. no..

nella Vita si ha anche l’opportunità di evolvere.. di crescere.. e so che il tempo trascorso non è stato invano.. mai.. invane tante cose.. tante parole.. tante persone.. questo sì..

penso.. mi fermo un istante.. e mi accendo pigra e lenta un altra sigaretta..

il Tempo lo lascio trascorrere.. così fluttuante.. senza pensieri.. senza immagini, forse, .. fumo.. del resto.. e prendo Tempo.. non più inseguendolo o correndo più veloce di lui.. il Tempo .. è pura ricchezza che solo, credo, solo in pochi riescono davvero a goderne.. non è Illuminazione.. è semplicemente.. il Tempo ed i suoi tesori.. il suo Silenzio.. i suoi ampi Spazi.. non certo siderali.. se si è più di uno.. insieme..

La stella è in cielo.. lassù e ride di me..

proprio come me che rido di me.. Regina di cuori.. oggi.. e dopodomani.. domani.. ora.. mentre sovrana la sigaretta accesa detta i suoi tempi e meravigliose… le sue pause..

smilingdog

 

 

 

il Cielo è blù terso.. ed i sogni.. sono canzoni..

“E’ inutile bussare qui non vi aprirà nessuno.. canto senza ironia e senza appunto aprire la porta a nessuno. Sono appena le 23.38. Le luci al neon illuminano me e la stanza.. finalmente sola.. o quasi.. nel senso che ci sono le parole mie.. a farmi compagnia e riempirmi la mente ed il cuore.. l’animo. Ho voglia di scrivere.. e scrivo.. per diletto.. per amore.. per be.free. smilingdog, mio amato libro ormai on-line da più di dieci anni. Vengono ci provano a disturbarmi.. mentre scrivo.. ma io non apro la porta a nessuno. Scrivo e le mie mani sono velocissime come la mia mente.. che nessuno proprio può dominare nè domare.. prendo fiato.. respiro e sospiro.. come mia madre cara, Mara, mi ha insegnato tanto tempo fa.. quando ancora ero una giovane ragazza.. esistono le famose azioni di disturbo.. io non le faccio passare.. anche se con il volto dolce e ingannevole.. sono sicuramente sicura di me e non me ne vanto, ma è così.. credo nella mia di poesia e prosa.. e non ci cado nelle belle versioni di bei volti dalle nere ombre dentro il cuore.. la Luna oggi è bianca.. le stelle in cielo sono appena intravedibili.. accendo la mia sigaretta e non mi faccio prendere dalla fretta.. pessima.. pessima consigliera.. continuano a disturbarmi.. ma io, imperterrita e volenterosa d’acciaio.. la mia fragilità se ne va via come un folata di vento forte quando vengo disturbata… soprattutto quando sono qui.. con me stessa, i miei pensieri, logici, lucidi e puliti.. accendo la sigaretta, aspiro ed ascolto in silenzio i miei pensieri che esistono .. sì.. esistono.. mentre una dolce ninna nanna consola il cuore mio.. altrimenti quasi sterile senza la poesia umana.. senza il dolce suono di una stella .. che canta su in alto dalla terra, dalle onde bianche del  mare verso le note più alte di una Chiesa.. il Cielo.. il Cielo già.. coperto di stelle luminose che brillano per sempre alle note di dolci poesie e di dolci parole che solo esse lo difendono.. parole di Chiesa… del Cielo.. di nuvole bianche e di uccellini che cantano in coro.. la loro canzone..

Come è difficile spezzare la volontà di un bambino.. impossibile.. per fortuna.. così è difficile spezzarne la mia di volontà.. non è la rabbia a farmi scrivere in questa maniera.. no.. ma le onde di un mare dolce dolce.. che ritempra le energie mie.. che solo ora si svegliano.. come fosse un mattino dolce e fresco.. di un Aprile.. di bianca rugiada.. e di primule profumate..

fumo.. la sigaretta fuma lenta mentre le mie mani scorrono danzando sulla tastiera.. foglio bianco, mio dono..

I poeti stanno con i poeti.. i simili con i simili.. io non so.. fedele alle mie parole e a be.free scrivo dilettandomi.. ora.. proprio ora che ho più fretta nel concludere il post di oggi.. fra poco qui.. si “dorme”.. mentre la mia mente vorrebbe scorrazzare libera libera.. tra un sogno d’amore ed una canzone..

la sigaretta è quasi terminata.. le mie parole di prosa.. forse e di canzoni d’amore.. mi permettono di navigare.. anche oltre la notte, tra sogni e stelle che cadono permettendo di inseguire un sogno.. che poi.. che poi.. ma sì.. diventerà.. realtà.. la fretta nello scrivere non è mai buona cosa per chi sa e chi scrive.. lo so.. ma il tempo del sogno diurno e notturno c’è.. soprattutto sopra una nuvola o sotto una nuvola.. che canta appunto una dolce ninna nanna..

“Come può uno scoglio.. arginare un mare.. non può.. lo sostiene.. anche Lucio Battisti..

Dal Cielo questa notte piovono stelle che brillano come luci in un bosco.. come un fiammifero nella notte a illuminarne la bianca vallata.. la vallata verde.. a piedi nudi.. bagnati di brina che bagna l’aurora di primo mattino.. è sempre nel caos che danza la stella più bella.. e.. tutto.. tutto.. sorridendo finalmente .. ritornerà..

 

smilingdog

 

 

 

io sono una persona

Sono in compagnia di Alan che si sta pregustando le prelibate “colombine” regalo di marco, mio fratello, a tutti noi.. le “colombine” sono buone farina dolce dolce e pandispagna.. come se fossero cadute proprio dal Cielo, un Cielo che anche oggi ho guardato fumando serenamente una Marlboro in compagnia di Marco, mio fratello che tutte me ne dà di vinta.. come la vita.. a volte facilissima.. ma facilissima.. a volte meno.. meno.. oggi sono qua finalmente ora solo ora solitaria, mentre l’aria qua dentro è color gialla luci al neon e calda.. sono appena le 22.42, ho poca batteria.. ma so che riuscirò già a scrivere il “pezzo” di be.free.. smilingdog.. è caldo.. già, è già Aprile e fra pochi giorni so che ritornerò a casa.. la mia, insieme al mio amato gattino.. che sento nel cuor mio che sente la mia mancanza e le nostre bellissime giornate insieme.. io e lui.. lui e marco.. insomma.. casa è casa.. scrivo velocemente le mie dita non hanno voglia di giocare scrivendo. Sono serie loro oggi, questa sera, mentre io sono attenta alle parole per il post di oggi.. il caldo non fa per me da tanto tempo.. ma la mia casa.. è fresca.. e le mie piantine anch’esse mi stanno attendendo.. ansiose.. io no.. non sono ansiosa.. sto bene.. e comincio a sorridere.. perchè è vero! e sorridono già un po’ anche le mie mani .. solo un po’.. ma sorridono a bassa voce..

oggi pomeriggio sono uscita a prendermi una bella tazza di caffellatte fresco insieme a Marco, mio fratello, ed ho respirato aria azzurra e bella mentre il piccolo passerotto ed il piccolo e giovane merlo cominciavano proprio in quel momento il loro canto all’ora del tramonto proprio come all’alba.. e tutti gli uccellini nascosti fra le fronde degli alberi hanno intonato un delizooso coro dolce dolce, illusa io,  che fosse solo per me chè amo il loro cinguettìo dolce e meraviglioso.. come amo la Natura appunto che sembra cantare tramite essi, gli uccellini.. fra le fronde..

già ho guardato il Cielo azzurro e l’aria era fresca.. sapore di casa.. sapore di mare.. il mare proprio qua di fronte proprio come a casa mia.. insieme alle sue nuvole che oggi erano nascoste dalla volta celeste azzurra trasparente con il sapore di pioggia ristoratrice per tutti.. stanchi.. accaldati.. bisognosi di acqua e di.. ristoro..

avrei voglia di scrivere di più.. e chissà che non lo faccia.. dipende dalla batteria del mio fedele pc, qui, con me che scrivo attenta ad ogni parola dettata dalla mente e dal cuore all’unisono per poi non correggere.. sorrido..

non fumo ora, per non perdere tempo.., ovviamente non ho sonno.. ho dormito del resto per tutto il giorno.. il mio bravo medico ha azzeccato la cura giustissima per me.. ed eccomi qua.. pronta .. per uscire.. senza rammarico.. senza nostalgia.. senza paura.. sorrido.. già.. il mio medico è riuscito nel suo intento di togliermi le paure.. le mie ossessioni in un battibaleno.. il mio medico giovane e bravo è come una Ferrari, nuova fiammante che corre da Ancona a Stoccolma in dieci minuti.. e ritorna sempre in dieci minuti.. senza sosta.. sorrido da qua.. ringraziandolo per la sua sensibilità per noi.. per tutti.. per noi.. che di solitudini ed ossessioni offensive contro noi stessi per tanto tempo abbiamo sofferto.. non dico il tuo nome.. tu che ami le foglie che cadono e che vorresti conoscerne la storia di ognuna.. bello.. e forte!

ok. Anche per oggi il post è terminato.. ed io continuo a scrivere, a vivere.. in compagnia delle mie illusioni sì, ma certa anche di me stessa e non più .. e non più un “non essere”.. ma Vivere.. ancora di più e con in mano uno scopo .. che chissà? avrà già preso vita?.. io credo fermamente di sì..!

smilingdog

 

 

 

Pensieri felici qua e la’ .. sulla Comunità del Divino Amore

perdo la testa, perdo la testa.. spesso volentieri.. e bene.. se solo lascio libera la mia dolce soave follia bionda ricca volenterosa, eccentrica.. neppure tanto.. ed allegra.. sì.. la lascio libera.. aggiunta al mio raziocinio matematico come un algoritmo.. ed eccomi qui.. inequivocabilmente felice.. sì.. felice.. la follia di cui ho il bellissimo Dono.. non va mai repressa .. ma anzi liberata.. così dolce e poetica e soave com’è.. così i miei capelli bianchi neri e biondi.. ecco la ricetta .. della .. della bella follia che è dentro ognuno di noi.. eletti a gestirla.. e ad amarla.. niente medicine forti o neurolettici per reprimerla.. perchè non sono folle, non siamo folli.. ma visionari, e se lo siamo, siamo fortunati.. perchè la follia non dice bugie.. se vive.. se le lasciamo spazio.. ampio spazio.. di vita..

serena e tranquilla ora sono qua.. nella nostra adorata Comunità Del Divino Amore che pace e quiete ci dà e felicità..

tutti siete invitati a vivere nella Casa del Signore qua.. dove vivo anch’io.. anche se il mio gattino.. Timbuctu.. mi sta attendendo a casa mia.. qui.. vicino.. già.. già.. sorridono le mie gote.. un succo alla pesca mi rinfresca e già tutto tace tranne una luna Bianca e istrionica si sta appoggiando ad una nuvola bianca in un cielo blu terso. E’ sera.. il silenzio mi sta facendo compagnia.. viva la vita mi verrebbe da “urlare”.. ma il mio raziocinio mi dice di sussurrarlo.. e la mia follia è felice.. di vivere.. sì.. e sorridono le mie gote.. il mio vicino.. mi attende già con la sua musica angelica.. ed oggi, questa sera per la prima volta dopo 32 giorni, ho rivisto in compagnia di Marco mio fratello, il Cielo, le sue meravigliose nubi bianche.. un caffelatte all’americana, un paio di marlboro, un merlo giovane fra i tavolini rossi fiammanti.. ed io felice di esistere.. ed anche Marco mio fratello era contento..

il caffellatte era ottimo.. fresco e al sapore dell’aria fresca e di nuovo ossigeno per me.. che ho respirato aria fresca ed azzurra mentre un mio carissimo amico sognava.. guardando il suo sogno ed il suo Cielo.. amico..

ora mi accendo una sigaretta. Le mie solite ormai 821, tutto procede bene mi dice Giosuè, ed io ovviamente felice gli credo..

pausa.. sigaretta.. per raccogliere un po’ dentro di me fumo, silenzio e pensieri..

mi accendo l’amata mia sigaretta e con le dita che non si stancano ma mai, come diceva sempre il mio solo ed unico editore, sono felicissime di vivere.. di esserci.. così.. come sono.. una sorsata di succo alla pesca, chè gli zuccheri e la polpa di frutta non fa mai male.. ed ecco.. che solo ora la notte comincia.. ed io come sempre.. già.. serenamente scrivo.. e non ho voglia di andarmene a dormire.. sorride la mia bocca, il mio volto, la mia anima, il mio cuore.. io.. così felice da non volermene più andare da qui.. già.. sorrido al mio Dottore che amo e che adoro e che stimo.. giovanissimo poeta.. giovanissimo amico.. sorrido ancora e saluto i lettori di be.free per la loro costanza ed amicizia.. letizia danza ed allegria.. sono i doni che la Casa Del Divino Amore regala.. ai chiamati, agli invitati.. tutti..

Ed un grazie speciale a chi ha già aderito.. i primi.. che primi sono e a chi seguirà.. a chi lascia e viene.. e troverà.. un bacio non può mancare.. e non può mancare certo, una canzone d’amore.. “..siamo partiti già…

smilingdog