Primavera

Mi giro d’improvviso fra le foglie verdi delle mie piante e scorgo il tramonto.. nuvole rosa luminose sopra un mare azzurro limpido e sopra il cielo.. uno splendore.. considerando che sono tornata a casa, il tutto mi è ancor più gradito.. accendo la mia sigaretta, Timbuctu al suo posto sulla sedia vicino a me a “ronfare”.. ed ecco che la Vita.. sembrerebbe ricomiciare.. e sorrido, sì, siamo giunti ad un punto buono, mi dico, mentre ascolto le parole che silenziose approdano a me sul foglio bianco e pulito

L’aria è tersa, e solo un lieve raffreddore rimembra ancora giornate non estive.. ma l’appropinquarsi invece di una delicata primavera.. dolce e discreta con gli uccellini ad incorniciarne un pomeriggio decisamente casalingo e pigro, in casa con il mio gattino e le mie “cose” tutte in ordine e pulite.. decisamente una comoda casa.. per me e per lui.. Un bicchiere di latte fresco ed eccomi qua.. sul mio foglio a scribacchiare parole colorate.. come sono i colori del cielo di questa sera.. al tramonto.. un tramonto bellissimo.. sopra il mare terso e quieto.. come del resto sono tranquilla io, con il mio maglioncino da casa grigio ed i miei occhiali, oserei dire eleganti azzurri e blu .. insomma.. tutto procede insieme al mio respiro finalmente rilassato.. accendo pigra un’altra sigaretta.. sorrido e scrivo..

Le auto intanto, transitano sotto casa spedite.. come onde guidate da un vento veloce e caldo.. un vento fidato.. Qua tutto tace.. tranne le onde del mare che lente scivolano sugli scogli..

Forse non ho molto da raccontare.. o forse ho poche parole da scrivere.. presa come sono dalla contentezza e dallo stupore di essere di nuovo a casa.. ripulita.. come fosse nuova lei ed io.. faccio come al solito mio, i conti con me.. ma oggi senza troppi pensieri.. li lascio scivolare sopra il tavolo da lavoro.. mi lascio scivolare le cose dietro di me.. e serenamente scrivo all’ombra di una sola luce accesa e al riverbero delle luci del tramonto.. di un tramonto ateniese.. luccicante ed azzurro..

La giornata è trascorsa così.. fortunatamente senza troppe emozioni.. tra succhi alla pesca e pane dolce..qualche sigaretta.. e nella stanza di là.. nella camera da letto a dormire e sognare fra le braccia di Timbuctu, un pomeriggio che dovrebbe essere sempre così.. dedicato al silenzio.. al riposo.. alle non parole.. solitaria io e il miagolio delicato del mio gattino.. una visita da parte di Hermano.. e tutto il resto silenzio.. poco facebook.. e pochi pensieri.. ma assopita da un meritato relax..

avevo voglia di scrivere le mie note su smilingdog, diario di bordo.. ed ecco.. la giornata è terminata.. ed anche il post.. sorrido.. pochi pensieri, ma aria fresca ad ossigenare me, la casa.. e l’anima.. che anch’essa ha bisogno di vivere così.. riposandosi.. dedita a musiche antiche.. una canzone per concludere il post di oggi, chè mi dà proprio il senso di quiete che vivo.. una canzone che ha tanti anni.. in voga ai tempi di mia nonna Clara, me la immagino così, alle prese con i suoi capelli bruni, alla sua bellezza chè ascolta serena alla radio queste dolcissime note.. in un pomeriggio estivo..

smilingdog

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.