Una mia poesia

Ci vuole coraggio a mettersi a scrivere, o forse incoscienza.. o forse è così. Scrivo. Ne ho il bisogno. Il mio diario mi consola, m’aiuta, mi fa sentire me stessa, la mia voce, il mio specchio, me.. sospiro.. la Domenica ha un venticello lieve, parole di famiglia di là nell’altra stanza, io sono qui, distesa sul mio letto e .. sospiro, forse sto bene così.. scrivere e parlare tra me e me.. mi dà ossigeno, mi ristora, mi vivifica, presente a me stessa con il vento che agita il cuore indomito.. prendo fiato.. Sì, ci vuole coraggio a scrivere, ma è una forma di sopravvivenza, di sopravvivenza.. non amo molto mangiare sin da quando ero bambina, non ho mai amato mangiare, davvero! Qualcuno potrebbe anche ridere.. già.. ma io non amo mangiare.. me ne dimentico addirittura, non mi piace mangiare. E così, ogni volta scrivo qualcosa di nuovo e remoto di me. Preferisco ascoltare la Musica, sorseggiare un caffè in compagnia, od anche da sola con la mia sigaretta che fuma pensando.. Amo la Poesia.. Amo i miei antichi ricordi, che dolci mi vengono in soccorso quando scende la sera, quando sopraggiunge il Timore, grande, austero, implacabile, sospiro.. e mi addormento..

Sto fumando una sigaretta, mia madre dolce e austera anche qualche volta, mi rammenta anche ora, e sorrido già!, “ragiona con la tua mente! ragiona con la tua mente”, non lasciarti distogliere da nulla. Pertanto, penso, io così distratta, io così attenta, presente, meticolosamente m’astraggo .. vado via, “sono Altrovein un altra dimensione e finalmente.. Sogno.. felice, beata, a colori.. Vado Via.. nella mia Isola, fatta di sogni, la mia nuvola, e dolce mi è questo flusso particolare di sogno.. sognare vivere e non essere mai sola.. un’Eterno che esiste.. dalla culla, dall’infanzia, da ieri, ed ora.. e sorrido, mentre scrivo, chè mi piace sorridere al cuore..

Deglutisco

in questo momento non mi sento sbagliata, nè tanto meno un’errore, ed anzi.. persino Amata.. Viva, e sorridente..

Ho sempre amato la Libertà.. quanto l’ho amata! Quanto La Amo! Quanto non amo le imposizioni, le costrizioni, le catene, le dottrine, come amo le Canzoni.. oh! come le amo! come mi piacciono ascoltare le canzoni alla radio, le loro parole, le note, le melodie, che annaffiano il mio cuore di brina e rugiada fresca.. come amo l’Allegria! sì! l’entusiasmo giovane con un sorriso stampato in volto, e così, io che sono abituata a ragionar da sola, da sempre, divento cieca, muta, silenziosa, offesa

Ho dipinto me stessa, un Autoritratto

sincero

La sigaretta fuma lentamente, il tempo ha piccoli e grandi spazi..

La malinconia

.. corrugo il volto,

e sì.. forse .. sono.. già.. Lontano..

smilingdog