blu al neon

Mi viene da ridere e non c’è niente da ridere! Va bene.. comincio il pezzo qui sul blog così come sempre.. spontaneamente.. deglutisco già.. fuori piove.. le onde sbattono forte contro gli scogli di fronte casa.. il cielo sembra del tutto al di fuori dal mio Tutto.. dal mio vivere.. diciamolo.. è indifferente.. oggi.. a questi miei giorni un po’ difficili ed uso un eufemismo.. ma sono qua e sono già di buon umore.. la casa è calda.. mentre immagino là fuori il freddo.. di novembre.. le sue nebbie.. le sue pioggie.. un mese che non amo particolarmente per tantissimi ricordi chè rimuovo di continuo.. non voglio nemmeno per un istante ricordare.. in pochi momenti cambia la vita.. non voglio e non posso ricordare anche se ricordo amaramente ricordo.. deglutisco e non mi va di andare laggiù a riviverli quei momenti.. che cambiarono la mia vita.. ma posso dire che cambiandola definitivamente .. deglutisco mentre scrivo.. posso vedere con altri occhi.. con altre sfumature che prima di allora mi sfuggivano.. certo il tempo ne è passato.. ed io sono ancora nei guai.. sorrido.. il tempo sovrano passa per tutti.. ed io solitaria ero e solitaria sono rimasta.. invece di parlare, scrivo qua.. sul mio foglio bianco bianco.. come la luna di questi giorni trascorsi.. le auto transitano intanto veloci.. l’aria qui in casa è fresca.. silenziosa ed i colori delle luci sono soffuse color del miele.. non ho voglia di essere dolce e soave.. ‘mielosa’.. forse non lo sono mai stata oppure.. oppure lo ero.. forse un giorno lontano.. ora no.. non mi reputo nè dolce.. nè tanto meno smielata.. dolce come miele.. no.. piuttosto, il contrario.. come se avessi del tutto perduto la partita con la mia Vita sì, l’ho perduta la partita.. con un cuore arido.. quasi infreddolito, arrabbiato.. e forse anche indifferente.. Gli anni.. le esperienze.. gli affanni.. tante cose.. cambiano l’essere umano.. Ero sì, piena di sogni da bimba.. da ragazzina e da ragazza.. poi, anche quando sono stata un po’ più adulta.. per poco tempo, ed ora affronto.. a muso duro un po’ tutto.. sì ho decisamente perduto la partita con la mia Vita.. Sì, scrivo il mio diario.. continuo ad amare la Natura, ammansirmi e addolcirmi quando guardo le mie piantine seppur piccole, rifiorire foglie forti e verdi bagnate dalla pioggia.. sono davvero bellissime.. come sto bene addormentandomi con Timbuctu.. E’ il cuore che è freddo.. l’Anima come distaccata da me.. nel senso che mi sono isolata ulteriormente.. la cosa mi ossigena al solo pensiero.. già.. sì.. dall’altro mi sento senza niente in comune di buono con gli Altri.. non mi piacciono e basta.. ovvero o meglio mi piaccio poco io, pertanto anche gli altri.. Sì probabilmente l’amarezza dell’età.. tanti amici nel Cielo ormai.. chè ricordo con amore.. Ma è come se la mia Vita mi avesse insegnato l’opposto di quello che in fondo ero.. cioè il distacco totale dalle cose e da tutto.. alienazione? mah.. non so.. Accendo la mia sigaretta.. una boccata di fumo, e torno sul foglio a scrivere.. le mie ultime esperienze in clinica pischiatrica sono state allucinanti, fortissime, da paura! Uno shock fortissimo che ha fatto in modo che da una parte m’indebolissi ulteriormente e dall’altro mi distaccassi da tutto.. dai miei ‘affetti’ umani.. dalle mie cose.. insomma è stato un trauma fortissimo..

Rientro in casa, fortunatamente la casa è tutta in ordine.. Tito lo amo come sempre e molto.. sorrido.. certamente.. forse proprio come da bambina, chè giocavo con i miei cani.. ma il tempo scorre inesorabile.. scorre.. e non sai più forse nulla.. di niente.. fra bugie.. tradimenti.. esseri ‘umani’ consenzienti.. e così mi accorgo di quante volte ho sbagliato io.. di quanta superficialità io sia stata capace, in certi miei atteggiamenti spazientiti chè richiedevano una maggiore umanità.. e serietà.. Insomma.. forse è tardi.. forse è tardi.. per tornare indietro.. Ed i sentimenti.. non so.. non li ho più.. Ora, in questi giorni me lo sto chiedendo, dopo anni di isolamento.. i sentimenti se ne sono andati via lontano da me.. da tempo.. da tanto tempo via lontano.. chissà dove.. e al posto dei buoni sentimenti tanta acredine.. tanta rabbia.. sentimenti malevoli chè mi auguro se ne vadano anch’essi.. prima o poi.. lo spero moltissimo.. Che io abbia sbagliato sì.. e me ne accorgo ora.. mentre un po’ di tempo fa mi era più facile, dicendomi tante bugie nascoste a me stessa, certamente fare la “vittima” della mia Vita.. chè ho perduto per strada.. no.. ho sbagliato talmente anch’io.. anzi io.. che è meglio non dire.. sorrido.. ora.. sorrido.. ora che mi accorgo di essere qua.. perduta e perdente.. sconfitta.. totale.. Sorrido amara.. un po’ di filosofia fa bene.. chissà? .. così amaramente forse concludo il pezzo.. Accendo una seconda sigaretta.. sempre più lontana.. come se non provare buoni sentimenti mi facesse sentire più forte.. ed è l’esatto contrario! Non sentire sentimenti.. allontanarsi nel bosco più assente e silenzioso dentro di me che c’è, è vigliaccheria pura.. si chiama risentimento.. chi capita capita.. si chiama viltà.. sì viltà.. ed anche cattiveria.. sì.. non so se ci si nasce cattivi.. oppure ci si diventa.. non lo so.. Di cattiverie ne ho subite tante.. ma forse .. sì.. la cattiveria appartiene anche a me.. e me lo dico con stupore, come se la cosa.. mi giungesse del tutto nuova.. Ho dato per anni e anni la colpa alla mia timidezza.. alla mia insicurezza.. ai miei timori.. alle mie paure ed alle mie esperienze di vita davvero traumatiche.. da far diventare cattiva anche me.. Ecco qua la sconfitta.. Eccola qua. Che m’importa ora, di ascoltare la musica serena come un tempo, quando avevo gli stessi problemi ma m’isolavo incosciente e sognante fra le note di un cantante.. oggi la cosa è differente.. già la razionalità.. è gelida e matematica e non fa rima con l’Amore.. poi, la rabbia di essere rinchiusi fra quattro mura in cattività.. non rende certo migliori e angelici.. non me.. così deglutendo amaramente ma anche indifferentemente al dolore che sto provando.. chè è forte e fa male.. fumo la mia sigaretta.. alzo il volto dalla tastiera.. la notte è buia.. i lampioni sono accesi.. sorrido.. come loro sembrano sorridere a me, compagni di vita e di notti accese.. Non sono delusa.. forse sono sempre la stessa direbbe qualcuno.. ma sono io che sono cambiata la mia percezione di me stessa.. I miei occhi vedono.. intuiscono mille sfumature questo da sempre, e vorrei tornare a specchiarmi con più amore nei miei confronti.. e con un po’ più di Amore nei confronti della Vita.. chè sì ho sbagliato tanto.. ma tanto.. e ho necessità.. ho il bisogno che io mi perdoni.. visto che il deserto è qui.. bagnato di azzurro come l’azzurrità del Cielo.. e del mare.. e delle sue onde.. indifferenti allo stress umano.. ho bisogno di perdonarmi.. e di essere perdonata.. da chi? mah .. davvero non saprei.. mah! e apro gli occhi di più.. e vorrei aprire anche il cuore.. ma tu cuore .. dove sei?

Lo so già.. da sempre.. da quando sono nata.. io non perdono.. non perdono la Vita di esistere..

smilingdog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.