La Gentilezza

Avevo voglia di esserci ed eccomi qua. Sono esattamente le 23.07. Il Cielo è limpido e le stelle brillano d’oro immerse nel blu.. ho ritrovato le mie cuffie. Funzionano! Così sono nel silenzio quasi più assoluto. Sto bene, mi sento proprio bene. Al mio posto. Il mare è silenzioso. Tutto silenzio intorno a me. Tito il mio gattino sta già dormendo.. ed io mi sento proprio a mio agio qua di fronte al pc, di fronte al foglio bianco.. e la mia sigaretta accesa, come a scaldare l’ambiente ed il mio cuore..

Tossisco, ho un po’ raffreddore..

sorrido però..

Forse non ho molto da scrivere.. non so.. ancora.. non so.. ho ascoltato la musica che mi piace molto fino ad ora.. le onde del mare mi stanno facendo compagnia mentre la voce mia sottovoce detta le parole qua al foglio.. ed alle mie due dita.. che scrivono diligenti..

mi guardo intorno.. in realtà guardo verso la finestra da dove vedo il Cielo blu, lampioni accesi, sapore di vita! una Vita che amo sempre.. la amo da sempre.. nonostante tutto.. la continuo ad amare.. soprattutto quando all’improvviso si ripresenta per come la conosco.. viva! Una vita viva! con il cuore che pulsa, il sangue che scorre rosso nelle vene, io che ho voglia di ridere e di scherzare.. e di essere soprattutto me stessa.. la cosa più importante per me.. che combatto da sempre direi, parole e gesti che hanno offeso la mia persona in una maniera forse ormai indelebile.. le mie orecchie ed i miei occhi hanno ascoltato e visto parole e gesti che hanno rotto i miei timpani vergini ed i miei occhi vergini anch’essi e colmi di amore, un tempo, di fiducia ed anche di gioia.. di gioia nell’incontro con l’altro.. nella fiducia di una gioia reciproca.. quasi mai corrisposta, anzi la delusione è aumentata giorno dopo giorno, ora dopo ora.. aumentando il peso delle mie spalle stanche, ormai un po’ troppo.. ma non demordo ed ecco che la Vita mi riappare nel suo fulgido splendore.. e scopro di star così bene per conto mio, ma così bene.. che la cosa neppure più mi stupisce neppure, anzi.. mi ritempra, mi dà una grande forza, rafforza il mio carattere, comunque ombroso ed anche assai scontroso, soprattutto con le persone che non mi piacciono. Certo! E la cosa non mi sta creando più obliqui pensieri, e contorsioni mentali, no! Accetto la situazione e me ne rallegro, perchè davvero la Vita, quando meno te lo aspetti, ti dona doni inestimabili ed ineguagliabili, come la bella solitudine da persone che comunque non sono forse tuoi simili..

Accendo una buona Marlboro rossa, rossi come sono del resto i miei occhialini, ma questo non è poi così importante, il colore dei miei occhialini.. no.. dicevo, mi accendo gaudente la mia sigaretta, mentre il mare scivola sulla riva.. come un solfeggio notturno con il suo tipico rumore amico.. che mi ricorda la sua ghiaia leggera, la sabbia ed il sale.. l’acqua.. il mare

Lo ametto, ho provato ad essere gentile con altre persone.. ad essere cordiale con tutti, anche questo è vero, questa e’ una caratteristica del mio carattere naturale, poi un giorno qualsiasi, la Vita ti dona La Gentilezza, forse tutta quella che hai donato per un’intera esistenza, chè pensavi ormai d’aver donato invano, ed invece te la ridona! proprio a te! Bellissima scoperta! Sorrido di cuore! Tutti i miei gesti gentili, qua e là sparsi sembravano al vento, fra sorrisi, a sconosciuti e amici e stranieri, tutta questa cordialità si è riversata nell’animo mio, nel cuore mio, all’improvviso, riversata su di! su di me!

La Gentilezza della quale sono stata così affamata, ed afflitta! per così tanto tempo, diciamo un’esistenza intera, è tornata a me, dentro di me, a me, donata a me.. La Gentilezza.. che bella.. sensazione.. che bellezza..

E così respiro felice e rinfrancata.. mentre fumo odorando il sapore della mia sigaretta.. che fuma senza timori di disturbare.. proprio nessuno..

Ah! la gioia forse non si riesce a descriverla, oppure sì!

La Gioia di essere se stessi, di sorridere, di starsene per conto proprio, in compagnia di un gattino dolce dolce.. La sensazione, forse esatta, che non ho poi così sbagliato comportamento nella mia vita, ma che gli altri mi debbano delle scuse, che neppure voglio..

Non si tratta di chiedere scusa o di volerne.. sono grata così, all’Esistenza stessa che ci pensa a donarti quello che gratis hai donato! .. già..

Altro da aggiungere? Forse no!

Torno a sorridere serena

Le inquietudini le lascio agli altri.. chè ho altre cose da pensare questa sera.. ho tante canzoni ancora da ascoltare e sorridere, a sorridermi e gioire..

Cosa m’importa del resto, del parere di gente che poi tra l’altro non conosco neppure? E’ anche vero questo..

Che cosa me ne importa quando scopro che sto bene così? solitaria del resto me ne vado per una città.. qualsiasi.. con un cuore che batte.. provando a seguire il mio cammino e continuare a sorridere a chi sorridere non sa più.. non ne è più capace.. per tanti tantissimi motivi dovuti a delusioni, dolori, afflizioni, povertà, solitudini, sconfitte.. Non nego un sorriso! non l’ho mai fatto.. e cerco di ricordare quello che mi è stato insegnato e che la Vita continua ad insegnare.. cioè a crederci, a crederci di non essere poi così sbagliata.. e che i conti.. forse.. tornano.. prima o poi tutti.. ed anche in bene

smilingdog

Don Backy – Vent’anni

Annunci