io e Tito.. ed una pioggia.. triste..

Io e Tito. Una domenica che piove.. piove e le piantine son tutte bagnate, come rifiorite, rinfrancate.. io silenzio a farmi da compagnia..

Faccio una botta di conti alla mia maniera.. quanto costa la qualità della propria vita? Quanto? sono colpevole dei miei disagi, della mia sofferenza, della mia età che si sente ormai alle soglie di giorni senza speranza che qualcosa di veramente cambi? Quanto in realtà sono artefice del mio.. comportamento e pertanto Destino e appunto della mia qualità di Vita? Allora veloce faccio una botta di conti. Il cuore non batte più da troppo troppo tempo.. sono morta dentro da troppo tempo.. e forse forse è solo colpa se di colpa si tratta o di paura meglio dire paura di non farcela.. per conto mio.. così.. all’improvviso.. dopo tanto tempo scoppio.. e tutto arriva al dunque..

Sospiro.. una decisione presa.. con l’intima speranza di farcela anche da sola.. io e Tito, questa la speranza, di me ritrovata.

La Marlboro l’accendo.. i rumori del vento fuori rammentano il mio stato d’animo, ruggente e nervoso e fragile al contempo.. ce la devi fare Vanna! ce la devi fare! Deglutisco e mi rispondo serafica e decisa: Ce la farò!

Accendo la Marlboro..

non si tratta di giochi di parole nè di prosa nè di poesia.. ma di Vita.. vita vera.. del cuore, del cervello.. di tutto.. di tutto.. quello che concerne me, me stessa la mia vita, una vita vissuta male, infelice.. ed ora è ora di dire Basta! Ce la farai Vanna! mi dice la mia amica interiore che ha preso voce, cioè io!

Alla mia età, non ho bisogno di grandi consigli, è vero. Non ne ho avuto mai in realtà bisogno a parte il periodo della mia crescita.. mia mamma.. tanto troppo tempo fa.. ma sempre efficaci.. i suoi consigli.. sempre..

Sorrido sarcastica amara.. una vita che ti volta le spalle, Vanna, come pretendi che ti sia amica di nuovo? mi chiedo arrabbiata e furiosa.. mah.. mi rispondo.. non si sa mai! Bisogna cambiare se le cose non vanno bene da troppo troppo troppo tempo..

Fumo e guardo con occhi diversi il foglio.. con i miei occhi infuriati.. arrabbiati forse, infuriati forse no, ma attentissimi sì.

Il Vento tira forte

Quale morte peggiore che avere il cervello ed il cuore completamente appiattiti.. e soli? Senza una sensazione vitale?

Questa la verità.. che fa male.. si sa.. sorrido.. sarcastica.. devi resistere Vanna! Devi resistere! E forse un giorno.. forse vincerai.. le tue battaglie.. la tua Vita!

Ho poco altro da aggiungere.

Le mie note sul mio diario sono queste. Un diario.

Ce la farò!

Sorrido anche ottimista!

Con tutta la forza che ho.. accumulato.. ce la devi fare!

Sola.

Io e Tito.. una canzone.. ed un po’ di sigarette..

“Portami via” –  Fabrizio Moro

smilingdog

Annunci