Un giorno migliore

Un caffè io ed Hermano insieme all’aperto! Ho respirato! dopo tanto tempo durante il quale mi sono sentita come in una lavatrice durante la centrifuga.. da sola.. senza neppure un maglione a farmi compagnia.. ho respirato e siamo andati a far spesa insieme.. (ho comprato tantissime cose!) .. il sole era con noi.. e ci siamo sentiti fortunati a girare per la città anche per noi ormai straniera.. del resto lo è ormai.. del tempo ne è passato nel frattempo! e giriamo con sporte e sportine della spesa.. le mie sigarette.. le mie parole antipatiche.. e la sua innata pazienza.. che non solo mi spazientisce tantissimo.. ma addirittura mi urta il sistema nervoso ormai assente. Del tutto completamente assente!

“Povera me..!” non faccio altro che ripetere mentre Hermano guida serafico e silente ‘Comoda’, la nostra auto come sempre..

Sì dal di fuori chissà come potremmo sembrare.. figure quasi inquietanti oppure insignificanti oppure una coppia ‘quasi’ normale che “si frequenta” da circa più di trent’anni? quasi quaranta? mah.. mi viene proprio da sorridere e certamente quando ha squillato il telefono ieri ed ho visto il suo nome il mio cuore ha vacillato di gioia! Finalmente ha fatto qualcosa! Mi sono detta! Sì, una ‘arzilla’ (per modo di dire n.d.a.) zitellina inglese ecco quello che mi sento di essere nella realtà.. a volte dò la colpa alle medicine ‘nuove’ che mi inculcano i medici per farmi ragionare.. a volte dò la colpa invece all’età ed alle vicissitudini della vita alla quale dò la colpa non solo di esistere, e poi in realtà non so quali pesci prendere.. so solo che zitellina mi ci sento moltissimo appassionata forse solo un po’, ma appassionata della mia amicizia con Hermano, il quale inglese stile sicuramente soprattutto lui, mi aiuta da sempre..

Così eccoci qua. Traballanti e non più troppo giovani.. io per lo meno.. fortuna che c’è la salute.. fortuna quella! Una gran battuta che fa Hermano e alla quale io follemente rido!

Accendo una delle mie Marlboro.

Sono evidentemente di buon umore. Respiro. Non sono sola in una centrifuga di lavatrice che va a mille.. sono le 22.27 della sera e tutto sembra procedere nel silenzio notturno .. mentre Tito dice un “no” perentorio “non entro in casa.. Voglio dormire fuori nel terrazzino!” Come posso negarglielo? Io gli animalini domestici ed anche le persone sono abituate a viziarle tutte.. a dargliele tutte di vinta.. sono, ed è vero, son fatta così, mi piace farli contenti sia gli animalini che le persone che frequento.. mi piace coccolarli e renderli felici. Tutti.

Fumo, mi fermo un istante..

Io ed Hermano abbiamo trovato un nuovo ristorantino e ne sono rimasta entusiasta! Un ristorantino all’aperto! E mi è sembrato che il cuoco fosse siciliano.. mi è preso subito una gran voglia di cucina siciliana.. i loro spaghetti alle melanzane.. oh! Santo Cielo che bontà! Al solo pensiero mi viene l’acquolina in bocca.. Quante vacanze insieme io ed Hermano, quando ci sentivamo liberi ed in forma, praticamente giovanissimi, partivamo ogni anno, circa tre volte all’anno.. per lidi sempre differenti.. Di viaggi insieme ne abbiamo fatti tanti, tantissimi divertendoci anche molto. Io pensavo sempre a mangiare, ma anche Hermano non si può dire che non fosse e sia ancora un’ottima forchetta.. Quanti viaggi.. quanti colori.. quanti sapori.. quante città.. quanti aerei.. Hermano ricordo era terrorizzato dell’aereo, io no. Poi come ogni cosa accade, le sue paure sono diventate le mie! Ecco perchè spessissimo dò a lui la colpa del mio apparato nervoso distrutto! Praticamente quando ci siamo conosciuti ero una persona.. ora sono un’altra donna.. C’è forse un fondo di verità in quello che dico perchè Hermano è un gran ‘fifone’ per tante cose, mentre io non ho mai avuto paura di niente.. e forse a volte a forza di frequentarsi così tanto ci si fonde.. sorrido.. la gran fifona di Hermano sulle mie spalle forti ma anche ormai tremebonde..

Ed io? che cosa avrei dato di me al mio caro fratello di vita? non lo so ma mi piacerebbe tanto saperlo.. tanto.. chissà.. spero qualche cosa di buono.. non lo so.. davvero..

Hermano scrive molto bene ed ha una cultura molto profonda.. ed è un grande atleta.

Ha un sense of humor incredibile.. ed è molto generoso..

E’ stato un periodo difficile.. ma sembra sia passato.. forse.. per tutti e due..

Chissà?

Non è sempre detto che volere è potere.. a volte si è nelle sabbie mobili.. e bisogna pur arrangiarsi..

Non demordere.. forse, chissà.. bisogna sperarlo.. bisogna pensarlo.. un appiglio c’è sempre..

Sospiro..

Le onde del mare sono rumorose questa sera.. sembrano provenire da una corrente profonda.. e blu blu notte.. un mare scuro..

Ho poco altro da aggiungere..

In questo periodo continuo a scrivere ma sinceramente non sono così entusiasta di quello che produco. Sono molto critica nei confronti di questi pezzi di questo periodo.. che sta diventando lungo, sì, lunghissimo.. spero di riprendermi al più presto.. speriamolo.. anche e soprattutto per chi passa e legge..

Non sono entusiasta dei post che scrivo su smilingdog.. e la cosa mi disturba.. ed invece quando scrivo qualche cosa che più mi assomiglia, per esempio, più soave e dolce, e femminile, insomma, quando sono soddisfatta del pezzo.. tutto il mondo che mi circonda subito mi sembra meraviglioso.. Forse lo scrivere fa proprio questo effetto.. a tutti!

E’ uno sforzo che devo fare quando scrivo.. non è facile infatti scrivere.. non è certo una barzelletta!

Accendo la sigaretta..

Mi fermo a riflettere un po’.. anche se ci riesco un po’ poco.. soprattutto ultimamente..

Accade che scrivere.. accade che ci sono parti del cervello che scrivono a volte.. a volte si atrofizzano.. magari si addormentano vanno in letargo.. si riposano.. ed altre parti vengono a galla.. scrive un altra parte del cervello.. ecco perchè tanta differenza.. e poi non devo mai dimenticare che sono stata davvero tanto malata per ben due anni consecutivi.. e non è certo facile uscirne.. non è una passeggiata. Sì, chiedo troppo a me stessa ed alle mie qualità, alle mie cose, al mio cervello anche.. stanco.. ma che non vuol morire.. non vuol mollare.. vuole esserci.. e riprendersi come è già accaduto in tutte le sue funzioni.. soprattutto quelle nervose.. quelle emotive.. insomma, Vanna non molla!

Sorrido e fumo.. e cerco di pensare alla canzone da inserire oggi qui sul post.

Provo ad ascoltare l’etere.. ed il cuore.. connettersi non sempre è così semplice.. dipende..anche se la musicalità di fondo sembrerebbe non essere mai sparita dentro di me.. anche nei momenti più bui..

Mah! ‘Sto pensando’ di Luca Carboni mi sembra la più adatta ed è quella che è giunta per prima al cuore.. tutto qua.

smilingdog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.