Fra i ricordi e la pioggia..

Mi sveglio ancora assonnatissima tanto da dirmi, resta a dormire ancora un po’.. il tempo è tutto grigio là fuori ed il letto con le sue coperte calde invitano a rimanere fra le sue6g coltri calde.. ma poi un pochino e mi alzo, come tutte le mattine, noto l’ora, sono circa le 9.. guardo fuori .. piove.. ha piovuto questa notte e piove ancora, la pioggia tamburella là fuori con regolarità e delicatezza.. ma è freddo, oh! chè freddo questa mattina, sembra che anche i fiorellini lo sentano fra i loro petali bagnati ed arbusti.. anche Tito sembra sentire il freddo di questa mattina e se ne sta a casa rintanato a giocare fra i suoi saltelli allegro ed i suoi giochini di pezza sparsi qua e là per la casa.. La giornata giusta per scrivere mi dico.. mi piace questa giornata, con questi colori autunnali, e la pioggia che ancora tamburella sul selciato e sulle finestre, ed io chiusa in casa al riparo, protetta ed al caldo.. mi sento bene.. il caffè caldo sembra più buono, l’intimità che regala questi colori è unica, ed io e Timbuctu stiamo bene insieme, e lui continua a saltellare giocoso.. sorseggio il caffè e fumo la mia sigaretta mattutina.. penso alle parole per il mio post di oggi.. mentre scruto i colori del cielo, grigi e bianchi fra le nuvole cariche di pioggia.. ancora.. battente.. sì, è anche più freddo degli altri giorni, io mi preparo per il giorno, una spruzzata di profumo, e via.. fra le lettere della mia tastiera, una chiacchierata prima però con mio padre, un’occhiata all’oroscopo.. non si sa mai.. e poi un pensiero a questa sera.. con Hermano ci aspetta una bella Carbonara.. sì.. la bellezza di questa età è anche starsene a casa, al calduccio ed un piatto goloso chè ti aspetta.. una bontà al solo pensarci.. preparerò il tutto verso le 18, 18.30 del pomeriggio, verso le 19, 19.30 si mangerà.. come nei piccoli paesi o forse come una volta, mangeremo presto, gustandoci i bei bucatini alla Carbonara che ci aspettano questa sera.. per domani poi si vedrà..

Ricordo mia madre, ottima casalinga, anche lei pensava sempre al cibo da preparare, già di primo mattino mi ci svegliava, il mattino presto mentre mi portava il caffè a letto per svegliarmi, oh se ero viziata da lei, ora che ci penso bene.. sì viziata, senza caffè a letto non aprivo occhio, e mentre mi portava il caffè, mi sussurrava ogni mattina dolcissima all’orecchio: “Vanna, cosa vuoi che mamma ti prepara oggi per pranzo? Io non sapevo mai cosa risponderle ero appena sveglia.. senza parole ed ancora assonnata.. “Cosa dici, continuava.. Cosa preparo oggi per pranzo? Cosa vuoi? Un bel risottino..eh? e come? Un bel risottino ai funghi? oppure lo vuoi alle fragole?, o magari al cavolo?” Beh! Se ripenso a come faceva i risotti mia madre.. Santo Cielo chè bontà, e che languorino già di primo mattino.. chè bei risotti.. poi quello al cavolo era decisamente la sua ultima ricetta, la più buona, la più golosa e come le presentava a tavola tutte le sue stupende pietanze! con quale eleganza e classe.. l’Arte culinaria era una delle sue virtù, una delle sue Arti migliori, era un’ottima cuoca.. accidenti se mi manca..

Già.. il suo risotto al cavolo.. una delizia..

Insomma sono ricordi che fanno bene al cuore, riscaldandolo nei giorni freddi, e che restano intatti nel tempo.. il risotto come lo faceva lei non l’ho più trovato da nessuna parte.. era brava ed anche molto simpatica.. la mia mamma.. chè mi manca tanto insieme ai suoi preziosi consigli, era unica nel darmene.. ma la Vita è così.. ed ora che ho una certa età, mi trovo ad apprezzare tante piccole e grandi cose chè quando ero più giovane non notavo né apprezzavo.. La bellezza di questa età è la sua intimità, il suo calore.. mi piace essere di una certa età e se ci penso bene.. non vedevo l’ora di arrivare a questa età.. all’età dei ricordi.. chè assomiglia tantissimo a me.. al mio carattere.. ed a questa stagione, l’Autunno, sì l’età dei ricordi, con i suoi acciacchi, antipatici è vero, ma è un’età dolce se la vedi con l’Amore, con una comprensione maggiore verso te stessa, con più riguardo nei tuoi confronti e la tua Vita.. E’ dolce poesia, se ci penso, e dolci colori tenui delicati e teneri insieme.. l’età dei bei ricordi che all’improvviso riaffiorano.. dolci ed ancora intatti nel tempo, oh! quale stupore e meraviglia.. soprattutto nel raccoglimento dei giorni di pioggia..

Mi piace questa età calda.. intima.. solitaria, forse sì, ma può avere le sue bellezze, la sua saggezza, il suo calore, il suo fascino.. chè sin da bambina amavo, è vero, sarà chè ho amato moltissimo mia nonna Fernanda, e le sue dolcissime parole con me, chè già allora pensavo, sognavo nella mia fantasia bambina chè sarebbe stato bellissimo essere proprio come lei.. un mio punto di riferimento immenso mia nonna, di Vita.. Un esempio da imitare e proprio magari alla sua età.. mi manca anche lei moltissimo!.. sì.. è parte protagonista ed integrante del mio repertorio ricco di ricordi colorati al miele.. colorati e che hanno il sapore di antico.. chè belli che sono.. preziosi, e raccolti in uno scrigno segreto che è il mio cuore..

Oggi è proprio una giornata di Autunno.. la pioggia non smette di scendere dal Cielo, i piccioncini, i gabbiani ed altri uccellini volano veloci per il Cielo.. sembrano volersi riparare dal vento e dall’acqua anch’essi.. ed anche Timbuctu oggi sembra volersene stare al caldo della casa.. ci sta attento al freddo, è giudizioso, non vuole prendere freddo, ed infatti, mentre io ero là fuori nel mio terrazzino a guardare cadere la pioggia, come in una sorta di meditazione, Timbutcu ha fatto una breve visita al terrazzino ed è subito rientrato in casa.. oh! come è intelligente il mio Tito! Sorrido ora.. la luce è tenue questa mattina per casa.. mi piacciono i colori che si vedono là fuori dalle finestre chè danno sul mare, un mare dalle onde grosse che s’infrange sugli scogli rumoroso.. come il vento.. forte e rumoroso anch’esso..

Prendo una pausa e mi accendo una sigaretta.. Forse, ho letto in un libro interessante tanti anni fa, forse ogni essere umano assomiglia ad una stagione della Vita, ha la sua stagione e le sue caratteristiche, le sue peculiarità, questa stagione della mia Vita mi piace ogni giorno di più, il caldo delle coperte, il riposo del mio corpo, i suoi colori, la sua atmosfera e la gioia delle piccole cose quotidiane, le piccole gioie, sì, un mondo antico forse, ed io forse sono antica sin da bambina, una bambina “vecchietta” come mi chiamava dolcemente mia madre: “La mia vecchiettina” premurosamente, io ero già allora, ai suoi occhi attenti, una “vecchiettina”, con la voglia di vivere certamente chè non mi è mai mancata, ma giudiziosa.. e sì.. “vecchietta”.. e questa teoria è molto probabile.. Mi ci riconosco appieno..

Ora penso a questa sera, con gioia.. chè mi si prospetta una serata allegra e golosa di Carbonara chè mi piace e che mi riscalda e mi viene proprio bene, forse è uno dei miei piatti “forti”.. sono già di buon umore.. bè che aggiungere, forse mi accontento di poco.. ma chi si accontenta e gli si prospetta una serata di goloserie.. non è poca cosa..

Non sono certo ancora anziana del tutto.. no.. ma mi appropinquo a questa età e ne intravedo e assaporo già le sue bellezze..

smilingdog

 

 

Annunci

4 pensieri su “Fra i ricordi e la pioggia..

      1. Judith

        Non è facile soprattutto scrivere con il cuore o dare un nome alle cose che sentiamo. Talvolta i sentimenti sono difficili da afferrare e diventa complicati metterli nero su bianco.. ma tu hai fatto un ottimo lavoro 😀 a rileggerti Vanna, buona giornata 😊

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.