Una guerra da combattere e vincere..

Un nuovo giorno di sole.. il terrazzino è illuminato e colorato e risplende di tutti i colori possibili.. il Cielo è illuminato anch’esso e limpido senza neppure una nuvola.. io mi sveglio insieme al mio gattino verso le 7.58, pigra.. mi alzo senza neppure la voglia di farlo.. vorrei starmene ancora nel letto a dormire e sognare ancora un po’.. del resto non ho niente da fare.. ed i pensieri sono già pesanti di primo mattino.. preparo il caffè.. almeno quello.. preparo il mio caffè.. sospirando fra un pensiero buio ed un altro.. i miei pensieri oggi non coincidono con il tempo bello che è là fuori.. Il mare è agitato.. mentre tutto è silenzioso intorno a me.. decido di non scrivere il post oggi.. no, Vanna sei troppo melanconica e triste per il tuo diario.. sono per le parole belle e lucenti, non per parole buie come i miei pensieri di oggi, sono per la luce non per il buio anche se il buio in questo periodo della mia Vita sto attraversando, io credo che bisogna essere propositivi sempre a qualsiasi età se non altro nei confronti degli altri.. di chi passa e legge anche casualmente.. non mi va di vomitare addosso agli altri innocenti le mie paranoie ed ossessioni.. non lo trovo giusto, bisogna essere propositivi, ed amanti della Vita, io con la Vita in questo periodo ci sto facendo a pugni davvero.. è una lotta continua.. e forse la non-Vita, l’assenza, l’abulimia la sta facendo da padrone, così apro il pc, vorrei ritrovare alcune forze tramite le mie parole ed i miei pensieri, magari nel sottoscala della mia memoria, combatto questa guerra, sì di guerra si tratta e come una partita a tennis chè sembra non finire mai stancante la voglio vincere.. non è facile, è come combattere contro i mulini a vento quando i pensieri ruminanti ti assalgono ed io provo a cercare, a trovare la mia grinta di un tempo, chissà che non riesca a vedere del buono, a vedere della Luce in tutto questo buio? Eh già.. le mie parole in genere mi aiutano sempre.. loro sono ottimiste rispetto a me… rispetto a me interiormente..ma meglio lasciar parlare loro, lasciarle parlare liberamente, tramite sillabe, virgole, parole, colori e tinte.. Oggi la giornata è splendida.. oh! come mi piacerebbe andare a fare una passeggiata in un parco della mia Città.. ma la timidezza, ed anche una sorta di vergogna di me stessa non me lo permettono, sono in casa e sono stanca anche di starmene sempre chiusa in casa, mi dà più anni di quelli che ho.. mi relego da sola in una prigione non sempre dorata.. una prigione chè a volte mi pesa tantissimo.. sì una bella passeggiata in un parco.. a respirare l’aria degli alberi.. loro fedeli amici di una vita.. con un libro magari da leggere e qualche uccellino qua e là a cinguettare.. ma non uscirò, la posizione della mia casa non me lo permette.. sono a piedi.. insomma.. non mi sta piacendo la qualità della mia Vita.. assolutamente no.. e neppure quello che sto scrivendo in questo periodo.. no.. Sospiro.. i colori di oggi assomigliano ad una Primavera invernale.. innevata.. Accendo la mia sigaretta.. e mi metto a pensare fra me e me.. non ricordavo la bellezza dello scrivere chè ti connette con te stessa.. e ti fa riflettere con la parte che più ti assomiglia.. la più tua.. nel profondo.. così penso mi fermo e rifletto.. senza darmi troppo addosso, in questo preciso momento, senza troppo giudicarmi severamente, io ferita ed avvilita e vinta dagli eventi della Vita.. già da subito, da subito, io che amavo una Vita comunque tranquilla.. fra le mura domestiche.. senza guerre e battaglie.. io nasco mite e “paccioccona”.. e per questa Vita e questo mondo ostile non va bene, trafitta delusa attaccata ed anche vinta.. ora me ne sto per conto mio.. senza sapere in effetti nulla della Vita stessa.. se non i dolori e le delusioni ed ingiustizie.. e brutture.. Sì vivere è difficile davvero.. per tutti.. è un momento che si crolla.. ma forse è una serie di momenti.. deglutisco.. con mia madre non avevo un rapporto eccezionale eravamo molto diverse eppure l’ho amata tantissimo.. già.. ma non sono qui per psicoanalizzarmi.. di psicoterapie ne ho fatte forse anche troppe.. e mi sto chiudendo sempre di più in me stessa.. chissà che la musica almeno lei non mi tradisca? non credo.. ricordo che sognavo sempre a colori ovviamente ogni volta che ascoltavo le note musicali che mi facevano sognare così felicemente.. la musica può aiutarti a sopravvivere? non lo so.. davvero più.. So che anche questo periodo davvero difficile passerà.. lo so..

Mi è dispiaciuto molto sapere che Johnny Hallyday è morto. L’ho sempre amato tantissimo era un grande della musica.. mi è dispiaciuto moltissimo davvero..

E così anche il post di oggi è concluso.. senza dire nulla di nuovo ma in cerca di forza per me stessa.. per riavvolgere il cervello chè nel frattempo si è riavvolto e questa è già un’ottima notizia, ora devo debellare la depressione, e scrivere qua mi ha già aiutato moltissimo.. come respirare una boccata di aria fresca.. sì un’arietta chè gira per casa anche oggi, ripulendola e profumandola tutta..

smilingdog

 

Annunci