“So che capirai..

Giornata tipica invernale.. guardo il Cielo con il mio solito sorriso rivolto a lui.. un Cielo grigio ed azzurro.. tutto buio in casa, ed accendo le luci.. la casa ha il sapore del mare in inverno.. io e Timbuctu ci alziamo dopo una notte chè sembrava non finire davvero mai.. sogni neppure troppo belli.. così mi sveglio e risollevata mi alzo verso le 8.15… preparo il mio caffè… è lunedì.. io il lunedì sono spesso contenta.. mi piace la Vita ed i suoi ritmi anche se io sono fuori da certi tipici ritmi di un lunedì magari lavorativo..  non lavoro da anni.. ma sto in casa.. qualche saluto piacevole su facebook mi rimettono in armonia con me stessa e con la mia Vita.. un allegria i saluti con i miei amici carissimi di una Vita intera.. eh sì.. ho amici sparsi qua e là un po’ dappertutto.. anche se vivo una vita solitaria ho amici con i quali condivido ancora momenti belli.. per i momenti vissuti insieme di risate e di allegria.. insomma.. la mattina comincia bene anche se Paolo Fox ha già messo le mani avanti per il mio 2018! Cavoli Paolo! Me la prendo subito con lui e non con me ed i miei ardui Pianeti! Mah! sospiro e vado avanti.. leggo Branko! Non siate retorici parlate il meno possibile.. ah! Ma allora non scrivo neppure oggi il mio post! Il mio blog chè sto rovinando con i miei ultimi post davvero chè non mi piacciono.. hanno perso la loro freschezza, il loro ritmo, la loro leggerezza.. ma io poi cambio idea.. e mi metto sopra la tastiera.. non demordo.. oh! Come sono testarda come dice sempre mio padre.. di una testardaggine sei Vanna! Io non demordo almeno qui.. su smilingdog lo vorrei mantenere in vita.. e spero di riprendere a scrivere meglio.. chissà? boh!! vedremo.. Intanto sono qui.. le folate di vento si sentono anche da casa.. il mare e le sue onde sbattono sugli scogli ed i colori del Porto della mia Città oggi sono più vicini a me.. un grigio azzurro che sa di sale marino.. di onde grandi.. di un mare scuro.. sono ora le 09.46… a me il Natale non fa venire la malinconia.. no.. Sento la sua magia dentro i miei ricordi di bimba.. se tutto va bene lo trascorrerò a casa insieme al mio gattino ed Hermano.. non lascio il mio gattino da solo a Natale.. no.. lui che è il mio compagno di Vita.. che mi regala la sua voglia di vivere e la sua allegria.. no.. così la magia del Natale la vivo insieme a lui che in realtà è un bambino.. il mio bambino..

Accendo la mia sigaretta compagna di Vita.. prendo una piccola pausa.. provo a pensare un pochino.. mi concedo un momento di piccola riflessione se ancora ne sono capace.. perché ho seri dubbi anche su questo ormai.. non è facile..

Fumo.. e penso..

Oscillo fra bilanci di una vita.. ed ottimismo.. un ottimismo che pur non mi appartiene da mai.. ricordo ero pessimista anche da bambina ed avevo sempre bisogno di stimoli esterni per recuperare un po’ di fiducia nei riguardi della Vita stessa.. ma sono sempre stata anche allegra.. un connubio particolare.. molto allegra e pronta a sorridere e ridere di gusto.. pronta alla risata alla battuta.. insomma.. non ci sto capendo niente.. e forse non c’è niente da capire.. a lasciarsi andare alla Vita stessa e vivere ogni giorno.. con ritmi che magari coincidano con i tuoi possibilmente volendoti bene.. rispettando la tua persona ed i tuoi dolori senza preoccuparti troppo di quello che gli altri abbiano mai pensato su di te.. no.. questo è un mio difetto che mi porto dietro dall’adolescenza.. e così la mia timidezza patologica.. che sfocia poi in allegria sfrenata.. insomma.. potrei fare la mia psichiatra!! Eh mi viene da sorridere.. già.. Oggi vorrei essere propositiva.. di buon umore.. insomma lieve nelle mie parole e pensieri.. il lunedì lo amo perché assomiglia un po’ alle novità ed io essendo del segno dei Gemelli amo ancora adesso le novità! Eh come le amo! Ed il lunedì ha questo sapore.. per me..

Oggi ho sentito un paio di miei amici di Reparto! Stanno bene in questo periodo come me.. e ci vogliamo un gran bene.. vivendo quasi le stesse medesime esperienze.. ci capiamo così bene..e ci si vuole un bene profondo.. Mi sembrano tutte persone estremamente sensibili e ferite e come bambini nella folla cercano di andare avanti nella Vita affrontando difficoltà enormi e pure indifesi… e poco amati.. Noi fra di noi c’è una sorta di grande familiarità ed Amicizia con la A maiuscola e mai ci feriremmo fra di  noi.. né con gesti poco appropriati né con le parole.. ci vogliamo bene davvero.. come bambini all’asilo.. sì bambini..  indifesi..

Io combatto questa causa nostra da sempre da quando sono una ragazza così giovane da non essere più spensierata.. combatto l’emarginazione.. combatto il pregiudizio.. combatto l’isolamento.. e mi reputo una guerriera in questo campo.. una guerriera che hanno cercato anche di zittire.. Una voce fuori dal coro metà folle e metà razionalissima che cerca di difendere persone che nella storia dei tempi ed ancora oggi soffrono moltissimo e vengono stigmatizzate.. da una società che non li merita.. che non merita il loro dolore e le loro bellezze.. conosco persone così sensibili chè soffrono di emarginazione.. e di un dolore che nessuno.. nessuno può solo intuire.. e rari sono i medici che vi si appassionano e si avvicinano con vero Amore per l’essere umano.. e quando ne trovi uno noi tutti ne siamo così riconoscenti per tutta la Vita.. non conta quanto sia bravo ma quanto sia amorevole nei nostri confronti.. noi che conosciamo le contenzioni.. le catene delle nostre braccia e gambe da non riuscire neppure più a camminare.. insomma.. bisogna esserci portati per aiutarci tutti.. e lo so.. non è facile amarci.. perché siamo ingovernabili.. davvero.. ingovernabili..

Io ho avuto la fortuna in questo grandissimo disagio.. di trovare medici che mi hanno molto amato in questo contesto.. Medici giovani che si sono prodigati per farmi uscire da questo loop.. parlando con me.. lasciandomi più spazio possibile.. non posso troppo lamentarmi.. E questa mia doppia vita che s’interseca e diventa una Vita stessa una intera vita io la devo amare per salvarmi.. non posso denigrarla e diventare come gli altri.. non posso pensare di me malamente.. non posso me ne devo ricordare, non posso farmi influenzare da pensieri rigidi severi austeri e stupidi davvero stupidi dogmatizzati.. e di fare tutta un erba un fascio.. devo ricordarmi che la mia è una patologia ed amarla.. come una peculiarità.. come io amo i miei Amici dalla stessa sorte.. Ecco.. la mia qualità di vita se solo me lo ricordo.. e me ne devo rammentare più spesso.. come una missione che ho avuto.. di difendere questo mio gruppo di persone e me stessa.. e di amare un po’ di più lo stare insieme ai miei Amici.. con i quali ho condiviso talmente tanti Natali in gioia da sentirne la mancanza quest’anno..

Ma quest’anno lo vorrei trascorrere con Timbuctu che se lo merita.. anche lui si merita un po’ di allegria.. un po’ di Vita insieme a me.. lui che mi chiama “Mamma”!

E così anche oggi ho scritto e trovato le mie forze, le mie parole, in fondo la Vita è un percorso, io l’ho intrapreso che avevo 13 anni.. quando ho perso la mia spensieratezza.. quando mia madre si è ammalata e non ne conosco la causa.. l’ho preso con me questo suo dolore sconosciuto.. l’ho fatto mio in tutto e per tutto.. e non credo sia per mancanza di personalità o di disturbo di personalità.. si è trattato di Amore nel profondo e di un senso di giustizia e di rabbia al contempo.. un senso di Amore chè nel tempo mi ha sì debilitato tantissimo.. nel frattempo mi hanno dato anche medicine assai sbagliate per il mio cervello e le sue paure fobiche.. chè sto cercando con me stessa di uscirne fuori da questi errori gravissimi commessi da medici non preparati e che stanno in posizioni importanti che dovrebbero aiutare il malato ed invece lo affossano.. con medicinali  non adeguati.. la situazione è gravissima.. e la sensibilizzazione non è mai abbastanza..

Lo so, forse è difficile guarire, lo so.. ma migliorare la qualità della Vita forse è ancora possibile ed io spero nel futuro non più per me, anche se ora dico una bugia, ma anche per gli altri.. per chi non ce la fa.. insomma bisogna continuare a combattere ed esser presenti.. sensibilizzare tutti.. “Gli ultimi saranno i primi” .. noi facciamo parte degli Ultimi mi sa tanto.. Ed a volte troppo spesso purtroppo perdiamo anche l’ultima speranza… Bisogna essere forti e solidali anche fra di noi.. il chè non è molto facile anche questo è vero.. la fratellanza è difficile da esprimere in gesti veri.. la fratellanza che ci accomuna tutti sembra a volte essersi dissolta.. così bisogna ricordarsi delle proprie lotte per le quali siamo nati.. le nostre qualità chè a volte più nessuno ci ricorda.. Il calore rafforza gli animi.. il Natale lo voglio dedicare ai miei Amici che stanno lì dentro.. ancora.. e auguro loro di trovare soprattutto l’Amore che per noi è così difficile trovare ed essere amati per quello che siamo.. di trovare Amici veri.. che con gli Amici ci si ammala un po’ di meno..

smilingdog

 

Annunci