Una carezza di Amore..

Eccomi qui.. il mattino è iniziato già da un po’.. sono le 09.59.. un raggio lieve di sole illumina il soggiorno, la cucina e tutta la casa.. Timbuctu ed io ci svegliamo insieme, io dopo bellissimi sogni sereni e colorati.. belli. Sono serena durante tutta la notte e mi sveglio con una carica in più.. il calore del sole sembra scaldare anche me.. Leggo curiosa l’oroscopo.. tutto bene! dice.. sostiene.. tutto bene! bene! mi alzo e vado a prepararmi il caffè.. la luce del giorno illumina me stessa di nuovi orizzonti.. ed ho voglia di scrivere qua.. sul mio foglio bianco.. accendo una sigaretta.. prendo una piccola pausa.. l’umore non è del tutto giù.. non dico che mi sento in forma.. no.. ma neppure così depressa.. il mattino è buono per me.. sospiro.. e continuo a scrivere.. Non esco mai di casa.. mi mancano i colori del Cielo più vasto, le stelle.. oh! che voglia di vedere un Cielo stellato.. il Sole che si nasconde.. ma che illumina il palazzo di fronte.. di un colore giallo dorato.. dovrei dare l’acqua alle piantine.. tante cose vorrei fare, ma la stanchezza che provavo ieri sera era tantissima.. stanca dei pensieri pesanti.. ma oggi come d’incanto se ne sono andati.. tante domande mi pongo.. sin dalla tenera età e mi nascondo o per lo meno mi nascondevo nella mia fantasia astratta ed a colori.. ora di fantasia ne sono scarsa.. ne ho meno.. così fuori dal mondo dal quale mi sono ritirata non è facile ugualmente la Vita.. ma più facile per me.. che non ero adeguata né adatta.. sin dai primi tempi.. anche se l’entusiasmo che avevo era tantissimo.. l’entusiasmo di vivere.. di nuove amicizie.. di Amore.. e di amare.. ero proprio una brava bambina ubbidiente.. scrupolosa.. ed anche metodica.. così ci penso ancora ai quei giorni ormai lontani.. e non mi sento così diversa dagli altri in questo periodo.. no.. come a darmi una possibilità di riscatto.. una possibilità di non aver sbagliato tutto.. è sempre un conto con me stessa.. un ripensare alla vita, alle mie esperienze.. sbagliate e giuste.. Oggi il sole mi rende la giornata più semplice e facile.. da vivere.. l’umore non è così abbattuto..

Io ho bisogno di Amore e tanto intorno a me..

Ed invece sento freddo.. ed allora solo i ricordi mi riscaldano il cuore ed un rapporto non facile con la Fede.. la quale a volte mi mette proprio in difficoltà e poi all’improvviso mi viene ad aiutare.. a scaldarmi improvvisamente.. e mi sento amata.. per come sono.. per i miei slanci improvvisi che stupiscono.. mi sento amatissima ed anche speciale.. come ero da bambina amata e speciale..

Il tocco al cuore di un Amore più grande mi ristora questa mattina insieme al raggio di sole.. mi ricarica.. mi dà la forza di continuare in questa Vita che altrimenti ci sono poche soddisfazioni.. Essere Amati nel profondo ti dà una sicurezza che io avevo.. e che oggi ho ritrovato in un istante di Amore vero.. Il cuore si è riempito di ossigeno e di calore.. un battito più forte ho sentito.. più caldo.. e così rifaccio pace con quella parte di me che si dà sempre contro.. mi critico sempre.. sono per niente indulgente con me stessa.. ed è così difficile vivermi.. oggi.. ho respirato un Amore più bello e più buono.. chè non respiravo da tanto tempo.. non è l’aria del Natale no.. è un battito di Amore che proviene dal Cielo Altissimo.. e che non delude mai.. ma io me ne dimentico.. a volte troppo spesso.. e così oggi sono stata consolata.. nei miei dolori.. ed al posto delle lacrime nel cuore è arrivato un bacio di Amore.. paroline dolci.. un Amore che già conosco.. che mi è venuto a trovare proprio quando ne avevo più bisogno.. come un Amico caro che non vedi mai.. ma che all’improvviso si fa sentire e ti chiede amorevolmente e ti vuole davvero bene: “Come va?” Come stai?” e ti consola.. Così riprendo fiato.. e continuo a camminare nelle mie gambe stanche.. nella mia schiena stanca.. alla mia età.. ricordandomi il mio dovere di consolare gli afflitti.. le persone sole.. che si sentono sole.. di non giudicare il passo altrui.. che non so nulla delle vite altrui.. di non essere superficiale.. e di volermi anche bene.. La malattia che ho della quale ne ho fatto altra malattia è una malattia come altre e bisogna che me ne rassegni.. senza provare la vergogna di essere così.. sono sì cambiata tanto come mi dicono chi mi conosceva prima della mia prima crisi.. ma i miei nervi sono stati così provati che non poteva che andare così.. e poi io sono una ribelle.. anche se ubbidivo da bambina poi sono diventata una ribelle, certe cose hanno cominciato a non piacermi affatto.. e così andavo sempre più via.. oggi sono io.. lucida.. con una speranza di essere amata per quello che sono.. e con la voglia di amare più forte..

Non capisco ancora il senso di una Vita così difficile e dura.. molto difficile.. è impossibile da capire.. non resta che rassegnarsi attivamente.. non lasciarsi cadere ingannevolmente nei labirinti della depressione che ti fa vedere tutto nero intorno a te.. e ti fa venire la voglia di cedere e di morire.. come unica soluzione.. no.. bisogna esserci.. bisogna vivere ognuno come può.. esortare ad andare avanti.. e non vedere solo il buio che ti circonda.. ma anche la Luce.. che è sì nascosta ma che c’è.. non perdere la speranza in un giorno migliore.. il momento di incontro con la Fede questa mattina.. mi ha risollevata come se fossi una piuma ed ho pianto di commozione.. mi sono sentita viva.. solo con l’Amore ci si sente vivi.. e niente altro.. non conta il lavoro.. nè niente altro che non sia amore.. e senza amore non si vive affatto.. e l’amore non è ingannevole.. non tradisce.. l’amore è una carezza al cuore.. che come l’acqua ad un assetato ristora e vivifica.. rende vivi.. L’Amore guarisce.. ne sono convita.. l’Amore rende belli i giorni e la Vita.. non conta null’altro.. Questi sono i principi con i quali bisognerebbe vivere tutti.. i valori veri.. secondo me.. e non scrivo così perché si avvicina il Natale.. assolutamente.. è proprio grazie al cuore che ha sentito questo battito di amore nei miei confronti che parlo così.. con una dose bella di speranza in giorni più belli da vivere e veri.. Sono cresciuta anch’io in questo periodo buio della mia Vita..  non sono giorni persi.. sono esperienze della vita che ti accrescono comunque.. ed poi sono abituata ad essere consolata dal Cielo.. non ricordo consolazione più bella.. e questo lo reputo il mio regalo di Natale.. non devo per forza essere uguale agli altri.. con gli stessi canoni.. e non importa se non mi sono laureata un giorno lontano o se non ho adempiuto le aspettative di chi ce l’aveva su di me, ci ho già sofferto tanto.. è necessario che io accetti me stessa.. la cosa più importante e fondamentale per una vita più serena..

smilingdog

 

 

Lontano dal mondo..

Mi sveglio dopo sogni belli.. colorati.. e vivi! Mi alzo.. insieme al mio gattino Timbuctu.. lui saltella per casa.. guardo l’orologio e sono le 8 del mattino.. vado in cucina e preparo il mio amato caffè.. lo sorseggio insieme alla mia sigaretta.. ne fumo altre insieme ai miei primi pensieri del mattino.. silenziosi.. la luce in casa è illuminata da un Cielo terso.. le sue nuvole grandi e bianche lo colorano.. squarci di azzurro limpidi lo rendono bellissimo e di una serenità che calmerebbe qualsiasi animo al solo guardarlo..

Esco sul terrazzino.. affronto il freddo e mi accendo un’altra sigaretta.. fumo sì velocemente ma mi gusto il piccolo panorama che ho di fronte.. fiorellini del giardino dei miei vicini.. un piccolo Babbo Naale appeso sul loro terrazzino per i loro tanti bambini.. le rose rosse un po’ provate dal freddo.. rientro quasi subito.. Timbuctu mi segue..

Leggo l’oroscopo.. quello non manca mai ancora.. da sempre.. chiudo e mi avvicino alla tastiera.. al mio pc.. infilo gli occhialini, le cuffie e comincio a scrivere.. non so cosa.. ma intanto sono qui.. penso a tante cose lontane e vicine..

I pensieri silenziosi si accompagnano al silenzio della casa.. ed alle onde del mare.. che calme sbattono contro gli scogli.. sono calme come sembra calmo tutto qui.. tutto intorno a me.. io anche sono abbastanza quieta.. ancora.. non sono agitata né ansiosa.. del resto sono appena sveglia.. e l’umore non è dei peggiori..

Non so di cosa scriverò oggi.. ogni volta è sempre più difficile aprire il blog e scribacchiare su questo foglio bianco chè tanto mi ha fatto compagnia in tutti questi anni.. non vorrei perdere la voglia di scrivere qui.. anche se ho perduto nel tempo il ritmo gusto.. ancora spero di poter scrivere bene e meglio.. non demordo.. mi viene da sorridere mentre scrivo e parlo fra me e me.. la mia vita non è tutta un’avventura e in questi ultimi anni è stata piuttosto dura andare avanti.. a stento.. deglutendo bocconi amari ed avere la voglia e la forza di andare avanti.. non è facile… ma io non demordo e a volte non so neppure io perché.. forse dovrei rilassarmi di più.. concedermi più riposo.. concedermi più chance e non essere troppo severa con me stessa.. mia madre era pittosto severa come donna.. dolce ma severa e forse ho preso da lei.. forse.. non saprei.. non lo so..

Accendo una sigaretta.. l’ennesima di questa mattina appena iniziata per me.. e sono già le 10.04..

Fumo..

Dicono, sostengono che tenere un diario faccia bene, è terapeutico.. e così io continuo.. anche se ho poco da scrivere.. poche emozioni da descrivere.. e forse penso fra me e me mi è rimasto il Cielo da descrivere con le sue nuvole che ancora però mi fanno sognare.. il Cielo che mi regala ogni giorno una dose di speranza.. un sorriso per il mio cuore.. il Cielo amico.. dove vorrei rifugiarmi.. e calmarmi.. serena..

E così anche oggi ho scritto un po’..

smilingdog ha prodotto tanti post che mi hanno dato soddisfazione veramente.. mi sembravano molti scritti bene ed ero proprio contenta.. è un blog che ha tantissimi anni.. mi ha fatto compagnia durante varie fasi della mia vita.. ed è sempre piacevole avere a che fare con lui.. una bella abitudine.. ed aprire il pc.. aprire il foglio bianco è ancora un gran piacere per me.. ma le parole sembrano stanche…sembrano essere arrivate al termine.. e mi dispiace.. questo mio foglio che tanto spazio mi dava.. sembra ormai tutto scarabocchiato.. come se dovessi cambiare stile.. oppure non scrivere più.. ma la mia vita sarebbe molto più vuota di quello che è ora.. e smilingdog mi mancherebbe tanto.. così continuo ancora a scrivere.. non più capace come un tempo.. forse anche le parole finiscono.. soprattutto quando il proprio cuore smette di provare emozioni.. di battere in qualche maniera.. e di sognare.. e di vivere.. come me in questo periodo della mia vita..

Ognuno che scrive ha bisogno di stimoli.. ed io di stimoli ne ho pochi in questo periodo che sembra non terminare mai.. io comunque resisto.. come sono abituata a fare.. resisto..

Resto in casa chè è freddo davvero.. ma amo l’inverno con i suoi freddi e colori

Il post è terminato.. ho inserito una canzone che per me è la più bella scritta di tutti i tempi.. è di Don Bacjy il mio autore preferito.. ed ascoltandola si sogna a colori..

Mi ritrovo ancora pessimista e molto.. tanto non si cambia più di tanto.. il percepire la Vita.. il sentire stesso dell’Esistenza.. non posso chiedere troppo a me stessa.. così eccomi qui.. ad ascoltare una canzone e continuare a sognare che la realtà non mi è mai piaciuta troppo.. e così volo ancora lontano fra i colori dei miei sogni intantili ed adolescenziali.. che sono ancora dentro di me.. come se non fosse passato un solo giorno.. i misteri della Vita.. e mi connetto con me stessa.. lontana dal mondo.. e più vicina a me.. che ho bisogno di calore.. di caldo al cuore.. un cuore che non smette di pensare.. e che vorrebbe una tinta più colorata più gioiosa dentro sè.. una visione meno difficile di tutto.. una visione che ho sin dall’infanzia.. chè amavo sì ballare e giocare.. ma al contempo ero già malinconica.. e la Vita un ostacolo da superare..

smilingdog

 

Sogni e speranze..

Mi sveglio verso le 7.45 dormo ancora un po’.. io e Timbuctu restiamo abbracciatissimi in questo mattino di freddo e di gelo.. è proprio Inverno ormai.. penso fra me e me.. poi mi alzo ed è ancora quasi buio..vado in cucina e preparo il mio caffè buono e dolce.. con del latte fresco.. chè mi piace.. Timbuctu saltella un po’ per casa, poi si acciambella nella sua seggiola e continua a dormicchiare.. sospiro.. è domenica mattina.. tutto il giorno davanti a me.. sono, devo dirlo, riposata. I sogni della notte belli e luminosi mi hanno fatto compagnia per tutta la notte.. ho dormito tanto.. e l’umore non è poi così malvagio.. guardo le notizie su facebook niente di chè.. leggo qualcosa.. l’oroscopo e via.. mi fumo una sigaretta dalla finestra.. i colori del Cielo a tratti sono azzurro chiari ed a tratti le nuvole sono grandi e bianche.. ieri ha grandinato.. ed oggi ha piovuto acqua freddissima.. io me ne sto qui al caldo della mia casa.. protetta.. sospiro.. mi accendo una sigaretta.. mentre scrivo.. una sigaretta che sa di grigio e di fumo… e di pensieri silenziosi.. come silenzioso è tutto intorno a me.. tranne le onde del mare e le automobili che scivolano sulla strada sotto casa.. mi giro alla mia destra, i fiorellini rosa fucsia al loro posto.. soffro un po’ di solitudine.. sì.. ma ogni volta ce n’è una.. penso fra me e me.. ogni volta ce n’è una.. mai che io sia contenta appieno tranne quando mi coccolo al mattino presto con il mio gattino allora quei momenti sono magici davvero e pieni di Amore.. mi rilasso.. il mio gattino è così buono da non temere nulla in quei momenti e mi consolo.. mi consola il suo Amore e calore.. oggi però non soffro chè è domenica.. come spesso accade.. o è accaduto in vita mia.. la domenica un giorno come un altro.. è diventato.. non sento la pesantezza di questo giorno di festa.. non più.. il Cielo è illuminato di un azzurro senza sole ma illuminato..

prendo una pausa.. penso un pochino..

ho poco da dire e poche parole.. quasi le parole le ho terminate.. e gli argomenti pure.. ma i giorni continuano ad esserci.. a trascorrere.. le mie dita volano sopra la tastiera e vorrebbero giocare ancora.. come me.. chè non mi adeguo ai ritmi della Vita.. dell’Esistenza e della mia età.. e delle sue stagioni.. ieri ho sentito la voce di mia sorella che mi ha chiamato.. amorevole.. mi ha dato serenità e gioia.. ci sentiamo poco ma ogni volta che la sento è Amore nel cuore. Ci siamo sempre volute molto bene.. mi ha chiesto amorevolmente: “Come stai Vanna?” dal cuore.. questo calore mi ha dato la voglia di dormire serena.. più amata… e meno sbagliata del solito.. io chè mia sorella l’adoro.. da sempre..

Basta poco a farmi rimettere di umore buono e farmi sentire meglio.. una telefonata che non ti aspetti.. paroline carine e sincere.. poco.. davvero.. ed io risalgo in sella.. e mi avvicino al cuscino appagata.. e mi sento meno sbagliata ed anche amata.. un bel sentire.. chè mi capita rare volte.. ma non demordo e spero ancora di essere amata così con questo calore e amore.. ne ho bisogno come tutti.. ne abbiamo necessità.. di calore e amore..

E l’amore non si può forzare.. io non ci riesco o si prova o non si prova.. ci si può migliorare nella Vita si prova ad essere più dolci e meno arrabbiati, più mansueti.. e più comprensivi.. con l’ausilio dell’Amore si può diventare più comprensivi, le parole brutte quelle bisognerebbe dimenticarsele.. la rabbia mandarla via.. provarci.. allenarsi ad non arrabbiarsi più.. ma l’Amore è così raro provarne e riceverne che è una perla che ogni volta lo riconosci.. ha un sapore speciale.. un colore speciale che rincuora e ti fa sembrare la Vita meno dura o comunque ti dà la forza per affrontare tutto.. oh l’amore che preziosità che è.. tanto che ieri sera mi sono addormentata così serena.. e fatto sogni bellissimi.. bellissimi..

Mi sveglio questa mattina con una buona energia.. e forza.. il caffè è ottimo.. e me lo gusto.. senza problemi guardo l’oggi.. e vivo il presente gustandomelo.. gustandomi la presenza di me stessa.. i miei gesti.. i miei pensieri e sentimenti.. il mio modo di essere e di amare..

Essere buoni cristiani è proprio difficile.. sempre ci penso a questo.. “Ama il tuo nemico” io che non riesco neppure ad individuarlo.. amare.. “Porgi l’altra guancia”.. perdonare.. “Ama il prossimo tuo come te stesso” però ci ho sempre provato con insistenza e l’ho sempre fatto.. questo sì.. non mi è mai riuscito difficile.. in questo essere cristiana sono però molto severa con me stessa.. trovo in me tantissime lacune.. come se avessi perduto la retta via.. i buoni insegnamenti che ho avuto da bambina.. e così sono severa.. e molto.. La speranza però non se ne va.. di un giorno buono.. di un giorno nel quale ti vengono riconosciuti i tuoi sforzi.. di abbellire un mondo così difficile.. di aver regalato sorrisi.. e parole buone a chi era o a chi è in difficoltà.. essere cristiani buoni cristiani non è facile affatto.. se preso con coscienza e serietà.. il mio criterio di giudizio a volte è troppo severo con gli altri e con me stessa.. Perdonare.. il  nucleo centrale del Cristianesimo.. il Perdono.. oh! che difficoltà.. e quanto vorrei di nuovo essere una bambina per tornare a studiare la Catechesi.. avere un buon punto di riferimento per una condotta di vita buona.. un punto di riferimento.. chè alla mia età è dentro di me.. gli insegnamenti che ho avuto sono dentro di me.. e non resta che applicarli ancora ed ancora con umiltà e sforzo.. già.. Non è facile.. Ma la speranza è ancora viva nel mio cuore di non essere così sbagliata e di essermi perduta nella vacuità di questo mondo.. Gesù è venuto per salvarci e per riportarci a casa ed un giorno sereno e di vera gioia lo attendo anch’io.. La speranza non muore..

Io parlo con il cuore in mano ma tendo a sbagliare spesso.. e forse troppo.. penso fra me e me.. come vorrei tornare bambina.. oh! con quella mia ingenuità che mi caratterizzava e con quella voglia di sognare ad occhi aperti.. con quella voglia di impegnarmi in tutto.. in tutto! E come ero responsabile da bambina.. oh! quando ci penso le voglio un gran bene a quella bimba chè sognava così tanto.. ed ascoltava le sue mille bolle blù danzando con la mente e volando sopra le note e fra le nuvole e la Vita si fermava ed il disco girava e girava.. facendomi sognare a colori in una vita fantastica! Oh! come ripenso alla mia infanzia quando niente era sbagliato.. quando tutto era ancora da fare e non mi ero ancora perduta nei meandri di sentieri sconosciuti.. ostili e difficili.. e se ci penso bene la mia ingenuità a volte riaffiora.. raramente.. ed il sogno è una rarità.. ma la speranza un giorno che io ritorni bambina c’è ancora..

smilingdog

Un giorno sereno..

“Ci sono giorni che non dormo e penso a te.. una canzone di tanto tempo fa ma che è dentro di me e che ancora mi piace.. il mattino di oggi ha i colori bluastri di un azzurro pastello chiaro.. le nuvole fra foschia e freddo.. il Cielo è chiaro però.. un caffè per cominciare la giornata.. sto bene mentre lo bevo.. e Timbuctu è già vicino a me.. ora sta sul terrazzino a prendere arietta buona.. Io ho dormito moltissimo.. sono riposata.. scrivo più lentamente sulla tastiera.. mentre fumo la mia sigaretta.. me la prendo comoda.. del resto è Sabato e vorrei rimanere il più possibile rilassata.. coperta di un paile caldo e morbido mi metto a scrivere qui.. senza pensare troppo e lasciar fluire le parole.. come l’acqua.. possibilmente fresca e bella.. come in una gita.. piacevole.. lo scrivere deve essere piacevole per chi scrive e per chi legge.. tutto intorno silenzio.. solo le onde del mare mi stanno facendo compagnia ed il silenzio del mio gattino che ogni tanto con la sua vocina delicata e dolce miagola fra sè e sè.. un treno sta transitando.. i miei fiori abbelliscono la casa.. Sono sì di un umore che mi piace.. il mattino pigro è cominciato verso le 8.45 dopo un sonno ricco di sogni.. sogno sempre se ci penso.. sogno sempre ed a colori.. la mia mente non si ferma mai.. neppure la notte..

Ieri pomeriggio sono stata dal mio psicoterapeuta siamo usciti al bar e ci siamo bevuti un caffè insieme e fumato un paio di sigarette all’aperto.. pioveva.. ed abbiamo parlato di tante cose.. piacevolmente.. mi fa proprio bene e piacere parlare con lui, così giovane, aperto ed intelligente.. come se avessi proprio un gran bisogno di ossigeno mentale.. di confrontarmi apertamente senza paura di essere giudicata, e lui mi fa sentire proprio così.. come due cari amici, mi sento meglio.. pioveva ieri e molto.. Poi, dopo, un caffè insieme ad Hermano.. una brioche calda alla marmellata ha riportato i miei zuccheri al loro posto.. la visita gradita di una mia amica verso le 17 del pomeriggio e poi il giorno è trascorso.. è arrivata la sera.. niente di chè.. niente di eccezionale.. ma per me sì.. io che io ho ritrovato un po’ delle mie energie fisiche e mentali.. io chè ritrovo la mia mente.. il mio raziocinio dopo tanto tempo.. insomma sono in forma di nuovo.. la cosa non puo’ che rendermi gioiosa.. accendo ora una sigaretta.. e respiro..

Dovrei pensare di meno mentre scrivo.. le parole sarebbero sicuramente più fluide.. ci provo.. lascio fare alle mie dita.. al mio cuore, provo a far parlare il mio cuore.. chissà dove si nasconde? mi sa tanto che ancora sta dormendo.. è Sabato mattina.. tutto silenzio intorno a me.. il mare ondeggia solitario anch’esso.. il suo colore è azzurro carta da zucchero.. niente sole.. nemmeno un suo raggio colora la stanza.. la mia voce parla sottovoce dettandomi le parole.. ci sono giorni che guardo la mia Vita da altre prospettive e ricordo amici lontani con i quali ho condiviso momenti belli, indimenticabili.. di giorni insieme.. come fratelli ci volevamo bene.. poi la Vita, si sa, ognuno prende la propria strada.. il proprio cammino ma ogni tanto ci si sente e l’amore che si prova è lo stesso, il medesimo e i ricordi sono più belli, più dolci da rivivere e si ride ancora insieme.. ho avuto una bella giovinezza.. dipende sempre da come le vedi le cose.. ma ho riso tanto in vita mia.. con allegria e divertimento.. e gioia.. anche nel conoscere nuove persone.. con la loro simpatia ed umore allegro.. Periodi che vanno e se ne vanno.. ma un sorriso è dentro di me.. ed il mio cuore si sta svegliando.. non vorrei però vivere solo di ricordi.. che sono comunque bellissimi.. ho ancora fame di Vita e voglia di vivere.. di conoscere persone nuove.. la Vita.. afferrarla e viverla spontaneamente e con Amore.. ed Amicizia, una parola impegnativa ed importante.. La Vita stessa è molto impegnativa e delle volte sono stata troppo leggera ed a volte forse superficiale nel corso del mio viaggio.. ma forse no.. se ci penso bene.. nessuno forse è perfetto.. e non posso solo pensare ad i miei difetti che sono tanti.. devo darmi chance.. alcuni miei amici li ho ancora e di nuovi arriveranno questo il mio auspicio per l’anno che verrà..

Oggi preparerò tortellini in brodo e con la panna.. per me ed Hermano.. un po’ natalizio come pasto.. ma ci fa caldo nel cuore e nella pancia..

Durante questo mio periodo di convalescenza cucinare mi ha aiutato tantissimo.. mi sono dovuta impegnare per cucinare bene.. dandomi piccole ma belle soddisfazioni.. la semplicità è buon senso.. mi sono aiutata anche continuando a scrivere chè facevo sforzi incredibili senza soddisfazione ma ho continuato a scrivere affinché tutto tornasse alla normalità.. in cerca della mia mente.. così tanto provata..

Ora sono molto più serena..

Saturno contro è stato davvero molto severo anche con me.. moltissimo.. quasi senza pietà..

Gli astri li seguo da tantissimi anni.. e ci credo..

Sotto il mio albero di Natale ci sono regalini per la mia famiglia.. tutti colorati..

Mi fa sempre un gran piacere fare regalini.. pensierini.. in genere.. non solo a Natale.. mi piace proprio far regali.. mi diverte.. mi piace..

Di regali io ne ho ricevuti pochi ultimamente.. ma non importa.. mi piace più regalarli che riceverne..

Accendo un’altra sigaretta..

mi fermo un momento una pausa.. e penso..

Certo penso a chi mi manca.. anch’io.. ma la Vita è un flusso.. si va.. si viene.. me ne sono fatta una ragione.. non ci soffro più tantissimo.. la nostalgia non fa più parte della mia Vita.. non ci soffro quasi più.. solo un dolce ricordo di quello che ho potuto condividere di bello con chi ho avuto la fortuna di avere vicino.. non ci soffro più..

Come se anch’io in qualche modo fossi cresciuta.. e forse sono più forte di quanto io creda..

Sospiro.. le onde del mare sono più vicine a me oggi..

Oggi sono più buona con me stessa..

Senza fretta e senza nessun ansia affronterò la giornata..

Come una comune mortale.. senza sentirmi né speciale né niente.. una persona che preparerà un buon pranzetto.. e tutto il resto mah.. si vedrà..

smilingdog

 

 

 

Il Natale alle porte..

Ecco la musica è finita.. canta Franco Califano la sua bellissima canzone ed io apro il mio blog.. in una mattina di Autunno quasi Inverno.. il mattino ha i colori bianchi del freddo.. il Cielo sembra innevato con le sue nuvole bianche bianche.. così io mi copro e me ne sto in casa insieme ai miei fiorellini ancora sbocciati e con l’amore del mio gattino Timbuctu.. infilo gli occhialini sopra il naso e comincio a scrivere.. senza pensare troppo e lasciando le parole scivolare sul foglio.. sospiro già.. una giornata intera davanti a me.. mi sveglio allegra questa mattina ed anche tardi rispetto alla mia tabella di marcia.. guardo l’orologio e stupita vedo che sono le 8.42 dopo un sonno bellissimo, profondo e pieno di sogni allegri e colorati.. mi alzo.. Timbuctu mi segue contento.. sono sì di buon umore.. so che non durerà questo buon umore e così me lo gusto anche di più.. sono proprio io.. oggi senza troppi pensieri pesanti.. anzi leggera cammino verso la cucina e mi preparo il caffè… me lo gusto.. con un po’ di marmellata dentro chè lo rende un po’ più dolce accompagnato dalla mia sigaretta che fumo in santa pace.. insieme ai miei pensieri più felici.. riguardanti la vita stessa.. i miei ricordi più addolciti.. tutto dipende da come vedi le cose e da quanto in realtà ti ami e ti guardi con più carineria e dolcezza.. così ripenso ai trascorsi Natali.. ma quelli remoti.. quando eravamo tutti insieme in Famiglia.. e c’erano i colori rossi del Natale insieme ai fiocchi dorati lucidi lucidi fiammanti.. e le luci dell’albero erano diverse.. più calde.. e luminose.. io sognavo sempre l’arrivo di Babbo Natale.. ci credevo più di ogni altra cosa.. e sognavo con trepida attesa ricordo la Vigilia il suo arrivo.. e l’arrivo di Gesù Bambino… la sua Nascita.. oh! come l’aspettavo.. con quale magica speranza e gioia.. puntualmente i miei genitori a mezzanotte mi svegliavano con tanta dolcezza e premurosità ed io felice mi alzavo.. e con stupore e gioia nel mio cuore vedevo lì i miei balocchi.. sotto l’albero, i miei regalini.. li scartavo con gioia infinita ed i miei genitori erano felici della mia felicità.. oh! il magico Natale è proprio dei bambini.. che hanno il gran dono di fare grandissimi sogni e crederci.. moltissimo.. così scartavo i bei doni venuti dal Cielo ed ero felicissima.. sì.. il caldo del Natale l’ho vissuto con i sogni negli occhi.. e con una felicità che la Vita non mi ha tolto ma trasformato in bellissimi ricordi..

Ho ancora fotografie di quando ero una bambina.. durante il Natale con l’alberello e le sue palle magiche dorate e colorate.. io e mia sorella ed il mio cagnolino di allora tutti e tre in posa.. una foto alla quale ci tengo moltissimo.. era un periodo felice della mia vita..

Così ripercorro oggi quei giorni lontani.. quel periodo di vacanze felici.. in casa.. a giocare ed aspettare l’arrivo di Gesù Bambino.. e festeggiare insieme a Lui..

Ricordo mia madre e mio padre insieme che si amavano tantissimo.. il loro è stato un grande amore.. sì.. ed io l’ho vissuto come tale.. e così nella mia vita ho sognato un amore altrettanto forte.. chè nella mia vita ho avuto difficoltà a trovare.. per me erano la coppia più bella del mondo.. un loro abbraccio e bacio era per me la poesia.. la mia felicità.. sì sono nata dall’amore.. da un amore giovane sì.. i miei quando si sono sposati erano giovani.. e si volevano molto bene.. hanno combattuto contro le avversità della Vita.. non è facile per nessuno.. ed io bambina attenta (anche molto distratta!) ma attenta ai particolari del loro amore.. vivevo con loro le loro vicissitudini.. quasi.. le loro speranze il loro amore ed i loro sogni.. li facevo anche miei.. mi hanno sempre fatto partecipare al loro amore.. e mio padre è di una generosità che non ho mai trovato fuori.. nel mondo che poi non mi è quasi mai piaciuto.. mio padre è sempre stato un uomo generoso e appena poteva ci faceva tantissimi regalini e regali.. comprese automobili ed altre cose..  Il loro amore bisogna che me ne rammenti di più.. più spesso.. erano la colonna portante del mio essere.. e la poesia l’ho vista soltanto con loro.. poi mai più..

Non ho avuto una infanzia difficile.. no.. la mia vita è stata durissima e difficile dopo che mia madre è andata via.. in Cielo giovanissima.. facendoci soffrire tutti da impazzire moltissimo.. lei era una donna comunque forte.. e coraggiosa e dignitosa in tutto.. anche nella sofferenza.. nella sua malattia.. aveva coraggio da vendere.. ed era una donna bellissima.. amava moltissimo mio padre.. e mio padre amava lei ugualmente.. una splendida coppia hanno visto i miei occhi bambini.. un amore vero e passionale sì.. anche passionale.. i loro bei baci quando si salutavano e mio padre usciva per andare a lavorare non li dimentico.. erano poesia e amore allo stato puro ai miei occhi.. io non ho trovato un amore così.. e mi dispiace.. io cercavo come tutti l’amore vero.. e forse l’ho idealizzato l’Amore troppo e non mi accontentavo mai. Trovavo sempre difetti sempre lacune e scarsi uomini generosi.. davvero.. e forse sono ancora innamorata di mio padre e di mia madre… sono rimasta bambina alla mia età.. non va bene.. mi sa..

E così se ci penso solo un po’ credo nel profondo di me credo ancora alla magia del Natale ed ai suoi bei Doni.. spero sempre che ci sia qualcosa di magico che mi venga a trovare dal Cielo.. una Nube celeste fatta di bei doni.. da rendermi felice.. la sola attesa è già gioia.. nel mio profondo.. in questo non sono cinica.. credo al Natale che è la gioia dei bambini.. dei loro sogni più belli.. più puri e magici.. quando scartano i regali.. e soprattutto la notte di quando attendono.. nel magico silenzio l’arrivo di Gesù Bambino.. oh! stupore e meraviglia..

Forse anche questo è un post retorico.. non lo so.. so che sono stata sincera.. con me stessa.. rievocando antichi ricordi dentro di me.. ed anche questo periodo mi piace.. ora che lo vivo con Timbuctu ed Hermano.. preparerò tortellini in brodo.. come consuetudine.. patate arrosto chè sono buone e golose.. una carbonara golosissima.. insomma riempirò Hermano di buon cibo goloso.. il Natale è mangiare bene.. e poter essere un po’ più buoni con gli altri.. con chi ti sei dimenticato.. ricordo mio nonno Cesare il giorno di Natale si ricordava di tutti i bambini più poveri e faceva loro regalini.. mio nonno mi racconta mio padre era davvero un uomo buono.. eh sì! Io sono del Novecento.. sono per i ricordi.. e sono nell’età dei ricordi.. ed il Natale è un momento per essere davvero più buoni.. meno chiusi verso gli altri verso il mondo.. io che del mondo ormai ho paura.. più aperti.. e poter dare una mano se possibile ognuno come può.. Io regalerò ad Hermano i miei tortellini… e non è poco! Sorrido.. già cucinare mi piace e ad Hermano piace mangiare bene.. il giorno di Natale lo trascorrerò però in famiglia con mio padre e mia sorella e le mie nipotine.. mangeremo davvero bene perché mia sorella cucina divinamente.. è davvero bravissima.. ecco i miei programmi per Natale..

Intanto questi giorni li vivo già pregustandomi le Feste.. come una ragazzina.. il calore ed i colori del Natale li immagino.. sono dentro di me.. rossi e d’oro.. sì fantasticare nel caldo della casa.. immergersi dentro di sé.. una fotografia a ricordarmi di me e delle mie gioie.. è già gioia.. non è un triste pensiero.. no.. ed io ci credo ancora che Babbo Natale esista davvero per tutti.. la magia buona esiste.. e chissà sotto l’albero quest’anno cosa potrò trovare? la speranza di un giorno migliore.. di una Vita più facile.. di un Amore così bello da farti vedere tutto più rosa.. una nuova amicizia.. la serenità di giorni nuovi..  il passato che si trasforma e tu ti senti meglio.. un raggio di sole che illumini un po’ tutti e questo mondo così difficile dove siamo.. migliori per tutti..

smilingdog