Parole parole parole.. ed una bella canzone..

L’ansia.. un po’ di malinconia un caffè ed ecco la giornata mia ha inizio.. insomma.. penso fra me e me.. così non va bene.. sospiro.. passerà anche questo brutto periodo mi dico.. l’esperienza mi indica questo pensiero.. passerà anche questo brutto periodo.. già.. sembra non passare mai.. e le gambe mi fanno male.. oh! gli acciacchi dell’età ci si mettono anche loro.. sorrido già qui di fronte alla pagina bianca del mio blog sospiro, respiro e continuo a scrivere.. questa mattina ho ascoltato un po’ di musica.. bella direi.. che mi ha dato un po’ di dolcezza.. zuccherina nel cuore.. un cuore che sembra non demordere dai suoi sogni.. non vuol morire.. così ho ascoltato canzoni d’amore.. sognando anche un po’.. il mattino ha il cielo sereno.. tutto il silenzio mi circonda tranne le onde del mare sulla battigia.. ho dormito tanto.. con sogni gradevoli.. mi sono svegliata finalmente sorridente.. era tanto tempo che questo non accadeva.. insomma è un periodo difficilissimo per me.. e non so chi me la dà la forza di essere qui.. a scrivere.. a vivere.. a sopravvivere.. non lo so.. ma continuo qui.. con una speranza lieve che tutto possa un giorno passare ed essere dimenticato.. faccio i conti con me.. con la mia vita ed una tristezza profonda ha colto ieri la mia persona.. sì anche da bambina c’è stato un periodo lungo di una fortissima tristezza.. lo so la tristezza non è un sentimento amato.. non è amato.. ma mi contraddistingue come poi l’allegria.. ieri ho provato una tristezza profondissima.. poi mi sono addormentata presto.. deglutisco respirando i miei ricordi di appena ieri sera.. e così come quando ero bambina mi ritrovo malinconicissima e triste.. mah.. sospiro chiedendomi perché ho questa natura così crepuscolare da sempre.. lo so.. da bambina mi mancava mia nonna.. oggi non saprei.. mi manca forse l’Amore.. ecco.. ed io come tutti non riesco a vivere senza.. mi accendo una sigaretta.. e guardo la finestra alla mia destra.. guardo il Cielo e le sue nuvole.. che tanto mi fanno pensare ed anche sognare sì.. sognare un po’.. sognare una vita diversa dalla mia.. fuggire via dalla mia vita alla quale però tengo.. insomma un cortocircuito un gatto che si mangia la coda.. ed io che vorrei solo rilassarmi e riposare e sognare ancora un po’.. già.. sospiro.. fumo anelli di fumo che vanno verso l’alto.. verso il soffitto.. mi stanno facendo compagnia insieme ai miei pensieri.. ed alle mie parole.. che escono sottovoce piano dal mio cuore.. appena aperto.. sì perché io ho un cuore chiuso pauroso di essere ferito da parole violente e che non c’entrano niente con me.. il mio cuore si difende e si chiude a riccio.. oggi però non so perché è un po’ più aperto alla vita.. al mondo.. agli altri ed all’Amore.. un cuore umano e che vuol dire la sua anche sottovoce ed impaurito e che canta ancora.. canzoni d’Amore.. per sognare un po’ di più.. verso il Cielo ed il Vento che porta con sé le note.. le parole.. ed una voce appunto la vocina del cuore.. un cuore che sembra dei giorni non avere età.. ma una gran voglia di sognare.. volare.. più in alto.. ed il sentimento più forte che è l’Amore dentro il cuore mi dona una sorta di gioia intima e mi fa sembrare oggi una giornata migliore..

Mentre scrivo Stella del Sud mi chiama io contentissima ieri è stato il suo compleanno e le ho fatto gli auguri.. abbiamo chiacchierato perché ci vogliamo molto bene.. abbiamo condiviso momenti indimenticabili che hanno rafforzato la nostra bella amicizia.. è intelligente e cucina molto bene.. siamo lontane fisicamente da tanti anni ma ci si vuole un gran bene ancora..

Eccomi qui a riprendere a scrivere.. forse sono di buon umore ed ho voglia di cantare ed il mio cuore è aperto un po’ di più anche perché oggi qui da me c’è il sole mi sveglio già di buon umore.. un raggio di sole in camera mia sembra salutarmi al mio risveglio dopo sogni quasi infantili ed allegri.. buoni..

A volte non ho alcun punto di riferimento e da qui la mia malattia.. non avere punti di riferimento e sentire il vento freddo e rigido sulle proprie ossa.. e non sapere che fare.. né dove andare.. soffro molto quando mi sento così.. che è anche nel sottofondo dell’Anima mia.. e da qui una profonda paura del vivere.. ma oggi è così il mio cuore batte forte e vuole ascoltare parole dolcissime e dolci canzoni d’amore.. piano e sottovoce.. mentre tutto sembra andare così veloce intorno a me.. io sto qui.. di fronte al mio pc.. sospiro piano e parlo sottovoce.. oggi stranamente non mi sento sbagliata ma mi sento io.. sono connessa con i miei sentimenti.. che pur esistono.. e sembrano fluire dentro di me come un ruscello fresco e bello.. pulito.. e correre nel Cielo fra le nuvole ed il Vento.. una brezza che quando sono connessa in me è lieve e dolce e soave.. buona.. fresca.. sospiro.. forse sto solo sognando ad occhi aperti.. il Cielo del resto è luminosissimo oggi.. sarà perché sono connessa in me? chi lo sa.. sospiro ancora.. ed un po’ di più.. oggi sono in me.. sono uno spirito romantico.. innamorata delle canzoni romantiche e dell’Amore.. oh! sogno come quando sognavo da ragazzina.. sì come un’adolescente alle prime armi.. che non conosce l’Amore eppur se ne innamora.. ma.. faccio giochi di parole.. ho voglia anche di divertirmi soltanto un po’ che ne ho bisogno ne sento la necessità.. eh già.. è tanto che non mi diverto un po’.. e che non sogno.. e che non amo..  e che non parlo fra me e me.. con una speranza in più.. Oggi ho inserito una canzone che si addice al post.. cantata da Ornella Vanoni.. questa cantante la amo letteralmente..

Accendo un’alta sigaretta.. mi dispiace non continuare a scrivere oggi.. ho troppe ore libere per me.. e poi mi deprimo.. troppe ore lunghe e silenziose tutte per me..  non mi annoio, mi deprimo ed è anche normale questo..

L’aria che si respira oggi è molto primaverile..

Probabilmente non riesco a starmene da sola così.. quasi inerme.. e non ho voglia di uscire come mi ha consigliato la mia amica Stella del Sud.. a prendermi un cappuccino.. non è facile la risalita dopo una crisi davvero così grande durata tanto tempo.. non è facile affatto.. devo avere pazienza.. Vanna.. tanta pazienza.. la malattia che hai è così subdola accidenti! se è subdola ed affaticante.. bisogna che recuperi le forze.. ma da sola certamente non ce la faccio.. il medico mio si è fatto sentire.. prossimamente avrò un bel colloquio con lui.. ho perso un po’ la voglia di vivere questo sì.. le forze per affrontare le cose che verranno.. e che sono già.. è una malattia la mia strenuante che ti toglie tutte le forze per andare avanti.. così mi appello alla musica che amo ancora amo tantissimo.. ed ascolto soave le sue note appoggiata con i gomiti al tavolo ed una mano sul mento ed un orecchio rivolto verso il mare che sembra ascoltare tutto.. le mie lacrime nascoste il dolore ed anche una canzone.. come una sirena che canta dal mare una canzone d’Amore che sembra non volersene andare..

smilingdog