Una conversazione tra me e me

Eccomi qui! Il sole trafigge con i suoi raggi caldi tutta casa.. mi sveglio con un raggio di sole che illumina la camera e me stessa e Timbuctu che dorme con me.. mi sveglio ovviamente con un sorriso.. il sole mi fa questo effetto! Mi accendo una sigaretta appena sveglia.. fumo.. la stanza è dorata.. dopo aver fatto bellissimi sogni colorati..

Mi rimetto a dormire ancora un po’..

Poi mi alzo.. finalmente.. una tazza di caffè mi attende.. in compagnia di una sigaretta che fumo insieme ai miei pensieri appena svegli.. fumo e penso.. lentamente..

Il terrazzino è pieno di sole..

Timbuctu va subito lì.. si accovaccia sotto il sole.. come gli piace il caldo del sole.. è ancor più allegro.. come allegra sembra la giornata.. ogni volta che il sole appare..

Ora sono le 10.31.. ho gli occhialini infilati color blu..

Mi accedo una sigaretta.. mentre ascolto i rumori del mare.. e le sue onde..

Eh già vado con il tempo.. fa parte sia della mia malattia ma anche del fatto che sono sempre stata meteropatica.. ma con la malattia si è accentuata questa peculiarità.. con il sole il mio umore migliora tantissimo..

Ed è per questo che il Reparto dove ogni tanto vengo ricoverata dovrebbe avere le finestre aperte al sole ed al Cielo ed un po’ di verde intorno e non essere tutto chiuso con le luci al neon.. è difficile riprendersi senza un po’ di sole ed ossigeno.. il Reparto per noi pazienti psichiatrici è vergognoso.. non filtra neanche un po’ di aria e del sole neppure ad immaginarlo.. è difficile potersene uscire dalle crisi.. il neon non ha guarito mai nessuno.. il buio e le porte chiuse anche non fanno bene ai nostri pensieri alterati.. la Natura con le sue belle giornate dovrebbe poter entrare nel nostro Reparto così chiuso da mettere ancor più paura e tristezza..

Mi sento molto impotente per quanto riguarda queste cose che combatto da sempre.. mi chiedo con che criterio alcune persone che dovrebbero essere competenti facciano le cose.. e nessuno sembra dire niente..

Io vengo fuori da una crisi che è durata tre anni.. la mia convalescenza è ovviamente lunga.. più lunga del solito.. ce la sto mettendo tutta.. anche il mio psichiatra si sta impegnando tantissimo.. e tutte le persone vicino a me.. io ce la metto tutta.. combatto contro me stessa e contro i miei pensieri più subdoli e cattivi nei riguardi di me stessa.. e la lotta non è facile.. ma ricordo la frase importante e fondamentale per una forma di guarigione: “Non guardare l’abisso, altrimenti l’abisso guarderà te” e già.. me lo ricordo, lo faccio e mi sento più forte.. i ricordi di lì dentro, quando stavo così male al Reparto, me li sto portando dietro con tanta paura addosso, una paura difficile da spiegare.. difficile da descrivere.. ma è ancora nella mia pelle e nella mia mente.. questi ricordi che sono così difficili da debellare.. ma io combatto.. sono più dura.. lo devo fare per me e per la qualità della mia vita.. e per chi amo.. mia sorella.. mio padre.. le mie nipotine.. per me! per Hermano ed anche per Timbuctu! Insomma sono impegnatissima in questo periodo in un combattimento grande.. così oggi il sole mi sta consolando.. oggi sono serena.. ed è già una conquista..

La vita mi ha dato sempre tante sfide da combattere.. dolori che non ho raccontato mai a nessuno.. ho difficoltà ad aprirmi al prossimo.. di amici veri ne ho avuti davvero pochi.. anche se io sono sempre stata predisposta all’Amicizia.. ma poi se ci penso bene di amici veri ne ho avuti pochissimi.. anche per questo ci si ammala credo.. se si è troppo soli e non si è quasi mai compresi.. alla fine ci si ammala.. il cuore non regge troppi dolori..

Eccomi qui oggi che mi apro al mondo! che sono sincera con me stessa e con i lettori del mio blog.. parlando di me più profondamente.. più di me stessa..

Il mio amato diario di bordo ha bisogno anche di queste parole.. di me.. della mia persona.. dei miei pensieri più veri..

Mi accendo una sigaretta.. fumo..

La mia malattia mi insegue da quando ho trent’anni.. ne sono passati già 25 la mia mente è così stanca.. ed anche il mio fisico ne risente.. ma non demordo.. vorrei far capire che se ne esce da questo buio.. da questa emarginazione cattiva.. se ne esce.. ed io ci credo.. ci devo credere e vincere!

Ok. Il post è terminato. Oggi sono stata io con i miei pensieri più intimi e veri..

La giornata è lunga..

Il mare con la sua risacca si sente sin qui..

No non ho tanti amici.. non ne ho mai avuti tanti.. e sola me ne sono sempre andata per la mia vita.. tranne qualche periodo, tratto della mia vita.. e chiusa stretta in me stessa camminavo tra lacrime e delusioni.. l’entusiasmo che si spegne all’improvviso.. insomma forse è un po’ per tutti o forse no.. non lo so.. è tanto che non mi confido.. in genere non lo faccio mai.. e non ne sono più neppure capace.. ormai non mi fido più..

E va bene.. forse è un post amaro.. ma forse ne avevo bisogno.. avevo bisogno di scrivere di me.. della mia Vita.. anche per ricordarmela.. per essere me stessa e darmi forza per il giorno che è nato.. per debellare i pensieri più bui.. per aumentare i miei anticorpi psichici di cui ho bisogno..

Buongiorno a chi passa e legge..

smilingdog

 

Annunci

4 pensieri su “Una conversazione tra me e me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...