“Gente della notte..

Come piove.. come piove.. tantissimo! Acqua piovana nel giardino al di là della mia cucina.. pioggia che cade copiosa.. è tutto grigio come colore in casa.. sembra un giorno invernale.. volevo uscire per fare una colazione al bar proprio oggi ed invece niente.. non si può uscire per quanto piove! E neppure il terrazzino ho aperto.. io e Timbuctu chiusi al riparo in casa.. mi sveglio alle 7 del mattino è tutto scuro fuori e dentro la mia camera da letto.. mi accendo una sigaretta e mi sveglio piano piano.. dopo tanti sogni ricchi di immagini.. mi alzo vado subito verso la cucina.. preparo la porzione di pappa per Timbuctu che se la mangia affamato come ogni mattina (è un gatto golosone!) ed io mi siedo sulla sedia del soggiorno dopo aver preparato il mio caffè.. fumo un paio di sigarette insieme ai miei pensieri di primo mattino.. appena svegli.. di fuori dalle finestre solo tanta pioggia.. ed il Cielo è un manto tutto grigio.. accendo la luce chè non si vede niente in casa.. fumo e penso.. l’umore si deve ancora svegliare.. poi bevo il caffè e me lo gusto (sono golosa di caffè) e l’umore migliora.. mi sento bene improvvisamente.. e la giornata ha inizio.. ed eccomi qui.. a scribacchiare sul foglio bianco… con gli occhialini infilati sul naso e la mia voce che detta sottovoce le parole da scrivere.. le mie mani ubbidienti vanno veloci sulla tastiera e sembrano come dico sempre danzare una loro musica.. le mie mani così attente.. se fossi diligente come sono le mie mani.. non avrei tanti pensieri che non vanno su di me.. le mie mani sono ubbidienti.. da sempre.. amano stare sopra una tastiera.. sin da quando ero una bambina.. chè giocavo a fare la segretaria (nevrotica!) tanto che mio padre mi ha regalato una macchina da scrivere portatile me lo ricordo ancora.. un giorno bellissimo nel quale io ho cominciato a giocare con questa macchina da scrivere e non mi fermavo mai.. avevo circa 9 anni.. un bellissimo ricordo e bellissimo regalo.. quanto sono stata felice! sì ho sempre sognato di fare un giorno la segretaria.. uno dei miei tanti sogni (oltre che diventare campionessa di tennis!) .. era un mio sogno quello di diventare una perfetta segretaria e credo che sarei stata portata per il mio carattere preciso.. sì io sono una gran confusionaria questo è anche vero.. ma per quanto riguarda il lavoro io sono precisissima.. non lascio nulla di incompleto e poi avrei battuto a macchina velocissimamente! Come poi è accaduto ora che ricordo bene.. ho lavorato per un quotidiano come tastierista (cioè battevo al pc i testi da pubblicare) per circa 9 anni e mezzo ed era un lavoro che ho amato tantissimo.. mi divertivo.. molto.. bisognava andare velocissimi.. perché il giornale non aspetta.. deve uscire.. e di qui tanto stress sì.. ma io battevo con le mie mani sulla tastiera come una libellula sa volare.. veloce come il vento.. oh! che bel periodo della mia vita! Ero giovanissima.. avevo circa 21 anni quando ho cominciato a lavorare per il giornale ed amavo il mio lavoro fino all’ultimo giorno quando tristemente per tutti noi il giornale ha chiuso.. ho avuto crisi di tristezza e di malinconia.. e poi ho avuto difficoltà a trovarmi un altro lavoro.. era il lavoro adatto a me.. veloce e precisa.. difficilmente mi sbagliavo attenta com’ero.. eh sì.. un periodo felice della mia vita.. poi mia madre si è ammalata ancor di più.. e con il lavoro contemporaneamente ho perduto mia madre che è andata in Cielo con mio grandissimo dolore.. non ho retto tanto dolore.. l’anno dopo mi sono ammalata io.. è stata la débacle della mia vita.. ma no.. non voglio rattristare troppo l’eventuale lettore.. parlavo del mio lavoro che tanto mi ha gratificato e divertito in quegli anni.. c’erano i turni e si lavorava anche e soprattutto di notte.. ricordo dopo che il giornale era terminato finalmente ed era pronto per le edicole.. noi tutti si andava a mangiare una pizza insieme.. e si rideva tutti contenti.. e finalmente rilassati.. sì eravamo una gran bella banda! ed andavo d’accordo con tutti i miei colleghi.. e quante risate si facevano insieme! Sì ne ho risentito molto della perdita di questo prezioso lavoro.. che credevo mio per tutta la vita.. pensavo di essermi “sistemata” era un gran punto di riferimento per me e lo amavo tantissimo.. era fatto per me.. e mi divertivo tanto a lavorare .. insomma un periodo felice della mia vita una parentesi lunga che è terminata anch’essa.. e va bene.. ormai mi sono rassegnata da tanto tempo.. di tempo ne è passato da quei giorni giovani.. i miei vent’anni li ho lavorati tutti e la notte era fatta per divertirsi.. ricordo tornavo a casa verso le 6 del mattino.. già vita di notte..

Mi accendo una sigaretta.. e ripenso nostalgica a quei tempi.. che corrispondono alla mia gioventù.. ricordo con quanta velocità lavoravamo tutti quanti.. sembravamo dei pazzi!

Al giornale ci lavorava anche mia sorella.. eravamo tutti amici..

Già.. di tempo ne è trascorso tanto.. e solo oggi su smilingdog parlo del “mio” amato giornale.. chè avevo un po’ dimenticato.. ed una nota sottile di dolore affiora nel mio cuore.. ricordo ho sofferto tantissimo quando il giornale ha chiuso i battenti.. non ci potevo credere.. sì.. il “mio” giornale che ci dava tantissimi soldini per i turni che facevamo.. avevamo un bellissimo stipendio.. era la mia seconda casa.. mi ha permesso di fare tutti i miei tanti viaggi all’estero.. quelli che qui sul mio blog ho raccontato.. se ho visto il sole a mezzanotte in Lapponia è tutto merito suo.. sì amavo il “mio” giornale” e mi manca ancora.. come oggi sento la sua nostalgia.. già.. dai ritmi sfrenati..

Poi ho fatto la cartomante.. ho letto le carte per venti anni circa con bravura devo dire.. mi cercavano continuamente.. un lavoro che mi ha dato tantissime soddisfazioni.. prima per un call-center poi per conto mio.. avevo un gran via-vai in casa.. io generalmente offrivo un caffè.. mettevo le persone a proprio agio.. o almeno ci provavo.. e cominciavo con la stesura delle carte (mie amiche da sempre!) tutti erano contenti quando andavano via.. anche questo è un lavoro che ho amato e fatto con molta passione.. mi piaceva leggere le carte anche se dentro di me non sapevo quanto fosse giusto.. religiosamente.. eticamente.. ma pensavo fra me e me.. che queste persone avevano bisogno di un conforto perché in genere chi si fa leggere le carte è una persona ansiosa, che ha problemi che in quel momento gli sembrano enormi.. e così io li consolavo come so fare bene.. sì.. io so consolare.. non so ma credo sia un mio Dono.. o la mia educazione.. insomma le carte le ho lette per tanto tempo.. ed ora però non lo faccio più.. mi stancava troppo alla fine.. e poi una scelta.. etica.. A volte però sono molto tentata di riprendere… solo che non ho più energie per farlo.. bisogna impegnarsi tanto per essere bravi.. ed io mi impegnavo al massimo.. ricordo non mangiavo prima di una lettura di carte e mi concentravo tantissimo.. la lettura di carte è affascinantissimo.. e difficile..

Questi due (il giornale e la cartomanzia) sono stati i miei lavori.. poi ho smesso di lavorare.. ma il lavoro mi manca moltissimo.. io sono una persona che ama lavorare e non amo non far niente dalla mattina alla sera..

Mi accendo una sigaretta.. fumo.. tra il color grigio di questa giornata.. ed i miei pensieri rivolti al passato.. Quante persone ho conosciuto.. quante belle soddisfazioni mi hanno dato i miei due lavori.. tante.. sono stata brava in tutti e due.. me lo dico sembrerebbe da sola.. ma è così.. il mio cellulare ricordo squillava sempre.. ed io cercavo in tutte le maniere di essere disponibile.. vecchi ricordi.. che fanno parte di me.. della mia Vita.. il mio trascorso quotidiano.. che rendeva belle le mie giornate perchè amavo il mio lavoro.. lo facevo con tanto amore.. non è facile fare la cartomante seria.. non è facile affatto e quanto m’impegnavo! Sì penso che farsi fare le carte da me mi sarebbe piaciuto farmele fare anch’io! Per quanto m’impegnavo.. e le carte rispondevano sempre.. misteri dell’occulto.. che ho lasciato andar via lontano da me.. più per stanchezza mentale che per altro.. che per altri pensieri che si fanno sulla cartomanzia.. che comunque mi hanno influenzato sulla scelta di smettere..

Il post è terminato.. scriverei ancora ed ancora.. mi diletta farlo moltissimo.. una canzone di Jovanotti dei tempi del giornale.. che io ascoltavo come fosse stata scritta per me.. con tanta gioia.. una canzone che amo sempre moltissimo.. Gente della notte..

smilingdog

Annunci