Estati..

Sono le 2.00 della notte.. sono sveglia.. ho già bevuto il mio caffè con il latte fresco.. ieri ho dormito per tutta la giornata.. tutta la mattina e tutto il pomeriggio.. ora sono sveglia.. è venuta mia nipote a dormire a casa mia.. mi sono svegliata e poi non ho avuto più sonno.. sono lucida ed ora sono qui di fronte al mio foglio bianco a scrivere nel silenzio della notte.. Timbuctu ha preso le coccole da Bibi (mia nipote) ne ha prese tantissime.. ed ora che lei dorme di là dall’altra parte della casa lui miagola ogni tanto.. siamo svegli solo io e lui.. la notte è scura.. alcune auto transitano sotto casa lentamente.. tutto silenzio altrimenti.. io sono contenta di essermi svegliata.. ieri ero stanchissima e sono sempre stata nel letto a dormire profondamente.. quei sonni che si fanno da giovani.. senza sogni ma profondissimi.. mi sono svegliata solo per bermi una buona spremuta d’arancio che mi ha preparato Hermano e poi via a dormire ancora.. ora sì che mi sono svegliata.. mia nipote è di là che già dorme.. e la cosa non può che farmi piacere.. Anche Timbuctu ha smesso di miagolare.. come se capisse che mentre scrivo non posso essere disturbata.. è silenzioso e forse dorme anche lui.. io sto scrivendo al buio della stanza.. solo una luce qui piccola ma forte sopra il pc illumina le lettere della tastiera.. mi sento bene.. mi accendo ora una sigaretta per sentirmi maggiormente a mio agio.. me lo voglio godere questo momento tutto mio.. fumo e rileggo.. e penso.. tra me e me.. mentre un treno merci transita veloce.. La casa è in pace e silenziosissima.. è notte! una notte calma.. e silenziosa.. solo i lampioni accesi là fuori fanno luce.. una luce bianca e luminosa.. sono bellissimi.. e mi stanno facendo una sorta di compagnia.. mi sto chiedendo quanti post scriverò ancora sul mio amato smilingdog.. quante parole avrò ancora da dargli.. da scrivere.. non so.. non mi stanco mai.. questo mio spazio è così importante per me.. mi diverto così tanto.. mi piace davvero.. sospiro.. e fumo la mia sigaretta.. le onde del mare sono silenziosissime.. il mare è calmo.. il Cielo a quest’ora è tutto buio.. illuminato soltanto dalla luce dei lampioni che se ne stanno lì e non si stancano mai di essere accesi.. lì fermi..

Come me che non mi stanco di scrivere.. più o meno è così.. e non trovo parole nuove.. sono sempre le stesse.. respiro e sospiro.. ma non mi lamento.. mi piace quando le mie due dita scrivono veloci sulla tastiera.. mi diverte come se fossi ancora una bambina che si diletta con il suo gioco preferito.. sì.. è proprio così.. forse non sono poi così normale.. volermi divertire qui.. che qualcuno mi può leggere.. che possa leggere le mie parole.. che appunto gira che ti rigira sono sempre le stesse.. che si mescolano tra di loro.. ogni tanto ce n’è una nuova che s’intrufola ed ecco il gioco continua..

E’ tanto tempo però che non provo un vero piacere a pubblicare un mio post.. sospiro di arrabbiatura quasi.. mi manca la mia musica dentro di me mentre scrivo.. e questa è la base per scrivere un buon post.. e va bene.. io continuo finchè una nota nel mio cuore riaffiorirà.. non demordo.. la musica non muore.. per un po’ fa silenzio nel cuore poi riappare con maestosità e grazia.. ed allora le parole escono con più bellezza e facilità.. e scrivere diventa più bello.. più vero.. più gratificante..

Un po’ però mi sono già sbloccata.. me ne accorgo..

Là fuori il silenzio.. il silenzio del mare.. il silenzio del Cielo.. l’Universo che da questa parte del mondo sta dormendo.. ed io qui sveglia di fronte al mio pc.. mi sento piccola rispetto al silenzio che c’è.. fortunatamente c’è la casa a proteggermi altrimenti mi sentirei persa.. persa nella notte scura..

Un tempo di un po’ di tempo fa non avrei avuto paura ad uscire ed andare al bar vicino casa e prendere un po’ di aria fresca.. l’ho fatto.. ora no.. sarà anche l’età ed i pericoli che si sentono in giro.. ora no.. non esco affatto e la notte me la gusto qui.. nel silenzio della mia casa.. protetta dalle sue mura.. l’aria qui è sì forse un po’ consumata rispetto a quella che c’è là fuori.. ma non me la sento più di uscire a quest’ora.. alla mia età non si fanno più tanti azzardi.. si diventa più prudenti.. ed anche più timorosi.. ricordo uscivo senza alcun timore per la strada che portava al bar vicino casa.. camminavo guardando il Cielo eravamo io ed il Cielo ed il mare.. camminavo spensierata a guardar le stelle anche.. e la Luna.. la sua bellezza.. camminavo sempre con il naso all’insù rivolta sempre verso la Volta Celeste e poi arrivavo al bar.. un caffè.. una sigaretta all’aperto.. e poi via.. rientravo in casa.. facevo le scale con molta velocità e senza alcuna difficoltà e a volte mi mettevo anzi spesso mi mettevo di fronte al pc e cominciavo a scrivere di buon umore.. rinfrancata dall’aria fresca della notte.. respirata a pieni polmoni.. ossigenata..

Ora non è più così.. questo accadeva neanche troppo tempo fa.. ora non esco più libera libera per la mia via.. trovo la cosa pericolosa.. ormai.. e non ci proverei più neppure gusto.. le cose cambiano.. come alcune belle abitudini.. l’età è differente.. anche se di poco.. e così eccomi qui a scrivere senza essere uscita.. a respirare aria buona.. chè mi piacerebbe tanto ancora.. ma non è più possibile.. ci sono dei limiti ai quali bisogna dar retta.. non si può fare le cose che si facevano soltanto un po’ di tempo fa.. ero più giovane.. più entusiasta.. ed anche più libera mentalmente.. e fisicamente.. insomma la mia vita è cambiata moltissimo in questi ultimi tre anni.. non solo per quanto riguarda le crisi che ho avuto.. la qualità della mia vita è cambiata radicalmente.. sono più prudente.. e non esco quasi mai di casa! Sì forse sono proprio “invecchiata” dentro di me.. tre anni fanno la differenza.. a me è accaduto.. e dire che uscire la notte.. godermela mi piaceva tantissimo e l’ho fatto per anni interi della mia Vita.. e ricordo sin da bambina mi piacevano le ore notturne.. io e mio padre a mangiarci il Cocomero l’estate nel mezzo della sera all’improvviso.. che bei ricordi d’Estate.. oppure andare nel mezzo della notte sempre con mio padre a mangiarci dei superpanini buonissimi nella panineria della Città.. una meraviglia.. momenti bellissimi della mia Vita.. quanto erano buoni quei panini.. e quanta gente c’era in giro la notte nella mia Città.. quante luci accese..

Mio padre è un nottambulo ed io ho preso da lui.. oh se si potesse vivere sempre la notte.. è più bella divertente ed intima allo stesso tempo.. sì .. i suoi colori.. i suoi lampioni.. le sue strade illuminate.. la gente che girava per strada ai miei tempi.. quando non c’erano ancora pericoli.. la mia Città è sempre stata una Città calma e non pericolosa.. quanto me la sono goduta! Sì ho avuto una bellissima infanzia ed anche giovinezza se ci penso bene.. fatta di grande divertimento.. mio padre è un uomo divertente e ci faceva partecipe delle sue cose.. faceva e fa in modo che noi stiamo bene.. oh! quei panini quanto erano buoni.. freschi.. golosi!! Di estati ne ho vissute tante.. non mi posso certo lamentare.. divertendomi moltissimo.. e mio padre ha fatto sempre in modo che ci sentissimo io e mia sorella libere.. che la libertà è un valore che non ha prezzo.. libere.. con il rispetto altrui.. aggiungerebbe mia madre da casa.. mentre noi tre io mio padre e mia sorella usciamo di casa di corsa..

smilingdog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...