Mia madre e mio padre

..”E va bene così.. senza parole..” canto Vasco di prima mattina mentre sto aprendo il mio blog.. non so cosa scrivere di preciso.. ma questo accade sempre più spesso.. anzi è sempre accaduto.. apro il foglio bianco e non so mai cosa scrivere.. l’argomento.. poi le parole come per magia come per incanto vengono fuori.. dal cuore o dalla mente dipende.. dipende dai giorni e dai momenti.. oggi mi sono svegliata alle 7.. l’aria era un po’ fredda e ventosa.. ci ho messo del tempo per svegliarmi.. poi un buon caffè ha fatto il suo dovere.. era buono e fresco.. una sigaretta fumata insieme ai miei pensieri ancora assonnati.. e la mattina ha avuto inizio.. Timbuctu ha mangiato la sua pappa, aveva fame.. e poi è uscito sul suo terrazzino a godersi quest’arietta di primo mattino.. se ne sta seduto là fermo a godersela.. I colori del soggiorno da cui scrivo sono piuttosto scuri questa mattina.. il Cielo è oscurato dalle nuvole.. il Sole non c’è.. sospiro.. dicono che pioverà.. mah! Il vento oggi è abbastanza forte.. spinge i fiori del giardino di fronte casa mia fortemente.. le piante ed i fiorellini ondeggiano di qua e di là spinti appunto da questo vento che sembra tropicale.. Il clima è decisamente cambiato da quando ero più giovane.. decisamente.. ieri per fortuna è stata invece una bella giornata ed io e mio padre siamo andati a cena fuori in un ristorantino dove si cucina cucina siciliana originale.. era tutto goloso gustoso ed ottimo.. ho mangiato proprio bene e sembrava di starsene a Palermo senza aver fatto tantissimi chilometri.. una bellissima sensazione.. e poi il Cielo era bellissimo con nuvole e squarci di azzurro e rosa al tramonto.. sono stata proprio bene.. il vino (sempre siciliano) era ottimo.. ho mangiato proprio bene e sono stata anche proprio bene.. il ristorante era anche arredato benissimo.. piccolo ma bello.. ci ritorneremo questa la promessa che io e mio padre ci siamo fatti.. mi sono divertita.. ci piace nella nostra famiglia mangiare bene.. ci è sempre piaciuta la buona cucina.. abbiamo un ottimo palato.. sarà che mia madre cucinava ottimamente.. e poi frequentavamo sempre ristoranti ottimi.. mio padre ci portava spessissimo a cena fuori.. od anche a pranzo.. sono abituata a mangiare bene.. adesso che vivo da sola mangio meno bene.. mi arrangio.. ma so cucinare anch’io.. ho imparato le basi da mia madre che osservavo mentre si affacendava ai fornelli.. come s’impegnava.. e mi viene da sorridere a questi bei ricordi.. ricordo che quando sono cresciuta io e mia madre facevamo sfide culinarie.. io andavo a fare la spesa… (una spesa completa) e poi mi mettevo ai fornelli e magari preparavo le mie polpette al latte buonissime e golose.. mia madre entrava regolarmente in cucina ed osservava da attenta “gudice” tutti i miei veloci movimenti.. ed all’improvviso gridava “No!!!!” mentre mettevo il sale.. regolarmente finiva in una litigata.. mia madre si arrabbiava e poi.. alla fine.. quando il piatto veniva servito a tavola mia madre cominciava come uno chef qual era ad assaggiare ed approvava e trovava delizioso il piatto.. e si chiedeva e mi chiedeva come avessi fatto.. mi divertivo tanto.. perché io facevo tutto senza ricettario mentre mia madre aveva sempre con sé la ricetta ed eseguiva il tutto seguendo tutte le regole e regoline.. questo succedeva una volta alla settimana e finiva tutto con una grande mangiata e soprattutto una risata bella di mia madre.. le nostre sfide culinarie.. quasi non le ricordavo più.. chè belle.. che bei giorni che ho vissuto.. le nostre risate..

Io e mia madre andavamo molto d’accordo come del resto vado d’accordo con mio padre.. i miei genitori si amavano moltissimo.. io e mia madre facevamo tante cose insieme e tante cose per via della mia inesperienza non capivo.. ma lei mi parlava ugualmente.. m’insegnava tante cose e poi soprattutto parlava di papà.. innamoratissima.. ed io mi stancavo.. ma era così.. il loro amore era passionalissimo.. bellissimo.. io sono figlia dell’amore..

E di questo ne vado orgogliosa.. questa è poesia..

Tanto è vero che quando mia madre è salita al Cielo siamo stati tristi per una vita intera.. la nostra era una famiglia vivace e viva.. piena di amore.. e di rumori.. di voci.. di risate soprattutto.. di litigi sì ma anche di riappacificazioni bellissime.. e così.. la Vita è così.. s’infrange tutto come cristallo.. con un colpo di vento si trasforma tutto e da allegri come noi eravamo.. siamo diventati malinconici ed abbiamo sentito la mancanza di nostra madre per una vita intera.. tanto da dimenticarci la nostra sana allegria.. ma questa è la Vita.. l’Amore si trasforma in malinconia.. ma sempre Amore bellissimo è..

Già.. la mia vita non è stata più la stessa.. ma questo accade a tutti.. e così una fitta ora al cuore mi prende.. un magone di dolore ancora mi prende ora.. in questo momento che avrei voglia di piangere.. come se il tempo fosse sì passato e tanto ma anche no.. come se tutto fosse accaduto solo ieri.. il dolore sembra non finire mai.. la mancanza di mia madre l’ho sempre sentita tanto.. mia madre era una donna vivacissima.. amava parlare ridere.. e poi stando con mio padre è normale che amasse ridere perché mio padre è simpaticissimo.. ha la battuta sempre pronta.. sempre pronto a giocare.. a scherzare.. sì.. sono orgogliosa della mia famiglia.. di noi.. che amavamo gli amici.. e non eravamo chiusi di mente.. non siamo mai stati una famiglia di provincia.. ma originale.. con le nostre regole.. che sapevano di buono..

Eravamo tutti giovani.. che bello oggi che ho avuto questi bei ricordi di appartenenza.. le mie origini.. bellissime e di Amore fortissimo.. un legame che vorrei non terminasse mai.. per sempre..

E così anche oggi ho scritto questo post che profuma di Amore.. il mio cuore ha parlato.. parla.. e scrivo facilmente quando devo parlare di questo argomento.. mia madre e mio padre.. il loro Amore grande.. i loro baci belli che si davano quando papà usciva per lavoro.. quando mia madre era felice e stava in cucina.. mia madre viveva per papà e per noi due.. me e Cristina mia sorella più piccola..

E va bene.. la Vita fa brutti scherzi che uno non s’immagina.. la mia allegria si è trasformata in malinconia per me e tutta la famiglia.. sospiro..

Ma oggi non sono triste né melanconica.. ricordare.. rievocare questi bei momenti vissuti fa bene al cuore.. a me.. mi rafforzano.. mi fanno sperare.. anche se è solo un bellissimo sogno.. che è possibile forse tornare ad essere felici così.. ma è un’utopia.. un bellissimo sogno.. insomma è impossibile tornare ad essere felici così.. sono realista ora..  ma io e mio padre ci siamo ripromessi di uscire una volta alla settimana.. il sabato sera, io e lui a mangiare bene.. in giro .. per il mondo.. e ridere ancora insieme.. della nostra Vita e dei nostri giorni come buoni amici che si amano tanto..

Questa bellissima canzone che pubblico qui oggi la dedico a mia madre e mio padre per sempre..

smilingdog

 

Annunci