Non solo rose..

“Stai con me per questo secolo.. ho in mente questa splendida canzone di Antonello Venditti che s’intitola Settembre.. è tra le canzoni più belle che abbia mai ascoltato e appunto mi piace ancora tanto.. così mi scopro a cantarla questa mattina mentre sorseggio pigra il mio caffè.. è mattino presto.. ed io sono ancora assonnata.. il sonno è stato profondo ed i sogni antipatici, particolari.. ma sono solo sogni e per fortuna apro gli occhi che è già mattina.. mi accendo la mia prima sigaretta.. fumo quasi addormentata ancora e poi arriva con il suo passo leggero leggero Timbuctu appena sveglio pure lui.. mi viene a salutare, a dare il suo Buongiorno! La giornata ha inizio così..

Sono ancora un po’ assonnata mentre mi preparo il caffè, leggo interessata l’oroscopo.. sempre le stesse cose.. mai una bella novità! Ma fateci sognare almeno voi astrologi! Ed invece ci tocca di essere sempre “seri” e presenti alla dura realtà! Un tempo ricordo gli oroscopi facevano sognare.. cinque minuti… solo cinque minuti.. ma erano più belli! Sorseggio il mio caffè e latte fresco, zucchero dietetico, una sigaretta accesa tra le dita.. guardo il Cielo di fronte a me.. è chiaro ma nuvoloso.. sospiro.. sembra quasi che l’Estate sia terminata.. l’aria che entra in casa è fresca e quasi fredda.. mah.. il clima è impazzito.. non è neppure ancora Agosto! Fumo la mia sigaretta che sono pensierosa.. mi sveglio piano piano..

Ed intanto Timbuctu gironzola per casa.. il mio gattino ha mangiato un po’.. gira tra il terrazzino e la casa.. gioca tra se e se.. con gli scatoloni come quando era un cucciolino.. gironzola libero..

Ieri avevo, sentivo la necessità di recuperare le mie energie.. ero proprio stanca.. così mi sono addormentata presto.. ora sto bene.. lucida la mia mente senza pensieri oscuri.. Scrivo serenamente qui.. nella mia isola di parole e di virgole.. respiro.. gli occhialini infilati sono color rosso fuoco e sono leggeri leggeri.. mi piacciono.. mi mettono allegria..

Oggi pomeriggio ho appuntamento con il mio psicoterapeuta..

L’umore non è allegrissimo.. sono ancora rabbuiata dentro di me.. sarà il tempo che è scuro là fuori.. non so.. oppure la stanchezza di ieri che risento ancor oggi.. non mi piace quando devo recuperare la stanchezza il giorno dopo.. perché so che non la recupero.. e l’umore buono se ne va via lontano da me.. non importa.. mi è andato via anche l’appetito.. sarà il caldo.. non so.. ma mi sento come se fossi un po’ in disordine.. psicofisico.. poi mi rimetterò nel letto a rilassarmi un po’.. quando parlo troppo mi stanco.. quando devo ragionare troppo poi mi stanco.. sì mi stanco molto facilmente e poi i pensieri subdoli arrivano.. io devo condurre una vita più che mai serena per il mio benessere.. non posso permettermi il lusso di discutere.. di parlare troppo.. il silenzio è oro.. così non mi stanco.. l’equilibrio il mio equilibrio è particolare.. lo so soltanto io quanto ho sofferto in questi anni.. ed ora devo vivere in quiete, in pace, come quando ero una bambina.. senza ragionare troppo.. senza chiedere al mio cervello di lavorare troppo chè è così stanco che ha bisogno solo di riposare.. così come il mio cuore.. che è stanco afflitto ed anche poco ascoltato.. da me e dagli altri.. da chi un giorno ormai lontano lo doveva amare ed ascoltare.. cioè io.. rispettarlo di più.. ascoltare le sue esigenze e non lasciarlo lì solo.. a piangere lacrime che ormai si sono asciugate da sole.. senza consolazione.. non so se farò ancora in tempo a far battere di nuovo il mio cuore affranto e stanchissimo.. non lo so davvero.. ma è ora che io pensi a me.. alla mia persona.. alle mie esigenze così poco ascoltate da chi doveva ed anche da me.. che sono stata dura con me stessa.. troppo.. ma anche questa forse non è proprio colpa mia.. questo non lo so.. so che il mio cuore giace dentro di me.. si accontenta di una canzone.. di una bella canzone che lo allieti un po’.. ma io non sono più una bambina.. il mio cuore ha bisogno di ossigeno e di amore.. tanta comprensione.. che io gli devo..

Per quanto riguarda la mia mente stesso discorso.. maggior rispetto.. per quello che ha visto e patito.. no.. non ci voglio ripensare ora.. ma vorrei regalarle solo momenti di quiete e di gioia.. non più ragionamenti che la stancano.. ma pace, tanto silenzio, musica.. relax.. quiete.. e so che lo posso fare.. ho ragionato talmente tanto durante la mia vita che ora la mia mente la voglio custodire come cosa assai preziosa.. lacerata un tempo lontano.. che ha sofferto tantissimo.. ora la voglio far riposare.. far gioire quello che merita.. come me.. come per la mia persona.. non sentirmi in colpa più di nulla.. rendermi conto e lo sto facendo, che ho agito sempre in buona fede sforzandomi sempre di migliorare la vita altrui.. con il mio ascolto e la mia disponibilità.. ma senza, tranne qualche rara volta che ho agito d’istinto e forse un po’ egoisticamente, ascoltare mai veramente le mie esigenze primarie.. me stessa..

Mi accendo la mia sigaretta.. avevo bisogno di appuntare questi pensieri.. ne ho il diritto.. altrimenti sto male.. lo scrivere serve a pensare.. a ricordare.. è terapeutico.. mi rafforza lo stato d’animo e me stessa.. Ricordo mia madre mi chiedeva tanto quando ero ancora una bambina.. e questa cosa credo mi abbia fatto male nel crescere.. sento l’amaro nel mio cuore..

Non solo favole ascoltavo.. non tutte rose ho colto.. e la mia vita è stata durissima.. ora sono tranquilla.. è un periodo che sono tranquilla.. ed è quasi un miracolo! Certo non posso condurre la vita che fanno gli “altri” quelli sani.. no.. me ne rendo perfettamente conto.. sono delicata di nervi.. i miei nervi si stancano facilmente.. sono usurati dalle esperienze negative o comunque difficili della mia vita.. e così ora mi rilasso, ci provo mi rilasso tutto il giorno.. quasi “fregandomene” di tutte le persone nervose che vado incontrando nella mia esistenza.. mi assento da loro.. chiedo scusa certamente.. ma mi assento.. non mi posso permettere di diventare nervosa anch’io.. lo divento facilmente.. ed invece mantengo una calma “tibetana”.. e mi allontano.. con le mie orecchie e me stessa.. ascoltando la musica ed ancor meglio il mio silenzio che sa di pace..

Mi devo saper difendere.. gli altri mi sembra si sanno difendere.. io ho più difficoltà.. come se nessuno me lo avesse saputo insegnare.. non sono capace di difendermi.. così poi vado giù.. e divento così triste come un fiume che non finisce mai..

Oggi non è il massimo del buon umore quello che ho.. ma ho scritto come mi sento e come la penso.. bisogna sapersi difendere.. io non ne sono così capace.. ma devo imparare altrimenti sono in balìa degli altri e di tutto.. sono proprio debole.. così debole e fragile che mi rompo subito ed all’improvviso..

No, ho lavorato tantissimo e con tanta speranza ed impegno per essere di nuovo lucida e non folle.. insieme al mio medico ed a mio padre.. che mi stanno vicino con amore.. per fortuna dico io! per fortuna! Sì ora che ci penso non solo rose no.. ma sono anche fortunata che alla mia età ancora qualcuno si prenda cura di me..

Per me che sono in questa situazione ho difficoltà a relazionarmi con gli altri.. ma ci provo ugualmente.. mi piace starmene anche in compagnia.. anche se in genere continuo a camminare solitaria per la Via come ho sempre fatto.. solitaria pensierosa.. silenziosa.. quasi invisibile.. e raccolgo una foglia da terra la osservo con tanto amore.. mi parla d’Amore.. Amori che non se ne vanno.. che restano nascosti nei cuori.. la raccolgo e poi la lancio al vento, un vento che la trascina lontano e libera danza.. invisibile ormai anch’essa..

smilingdog

 

 

 

Annunci