Non penso affatto stasera..

Eh già, la sera è già scesa, il Cielo è buio e sta pioggerellando, una pioggia leggera leggera ma fitta. Sono appena rientrata in casa. La notte è sincera, ed io qui a scrivere. Una sola luce nel soggiorno. Timbuctu sta già dormendo di là. Le auto transitano sotto casa veloci e le onde del mare si odono forti sbattere a riva.. E’ freddo fuori. Sembra quasi Inverno.

Mi piace starmene qui al buio con una sigaretta accesa.. fa tanto “scrittore”.. e sorrido..

Alla sera mi piace pensare e scrivere qui i miei pensieri. Forse quelli più intimi. La notte aiuta tantissimo l’intimità con te stesso e con le tue parole. Che provengono dritte dal cuore. La notte si ha anche una voce diversa. Più profonda. E poi non ho voglia di andarmene a dormire così presto. E’ un periodo che ho paura del buio ed allora rimando il mio sonno. Accendo una sigaretta, fumo.. sospiro.. sono un po’ stanca.. la sento la stanchezza addosso, ma è un bel sentire.. chè non sentivo da tanto tempo.

Forse è una stanchezza buona.

Sono appena tornata dalla Santa Messa. Ho pregato, ed anche cantato ed ero felice come quando ero una bambina. Ma da quei tempi è passato tanto tempo.

Questa sera forse ho poco da scrivere. Pochi pensieri mi vengono alla mente. Ma non ho voglia di andarmene a dormire così presto.

Non sono poi così serena. Sarà la stanchezza che ho, oppure la mia “solita” malinconia che mi viene a trovare soprattutto nei giorni piovosi.. e la domenica.

Così rammento le mie domeniche di quando ero una bambina, che amava le frittelle della sua mamma. Quando giocavo con mia sorella. Guardando insieme la televisione. Le frittelle ci aiutavano a rallegrarci. Erano così tante e così buone.. chè ne sento ancora il loro profumo mentre venivano fritte.. tantissime frittelle e tanto zucchero sopra! Come erano golose!  Quanto eravamo felici io e mia sorella quelle domeniche di pile giganti di frittelle. Erano tantissime! Quanto ci volevamo bene io e mia sorella. Siamo cresciute insieme. E di bene ce ne vogliamo ancora tanto. Ora però ci frequentiamo meno. Lei ha le sue due bimbe meravigliose, è diventata mamma, è cresciuta! Ed io le sono legata ancora tantissimo.

Il post credo sia proprio terminato. Non ho altre parole da scrivere. Forse la stanchezza è davvero tanta. Ascolterò una bella canzone che inserirò qui. E poi a nanna! Con Timbuctu vicino ai miei piedi. Inserisco una canzone. Ho bisogno, necessità di ascoltare musica, fa parte del mio particolare D.n.a., la musica.. eh sì! è ossigeno per me..

smilingdog

 

Annunci

Una vita nuova

E’ mattino presto. Sono serena. Il Cielo è celeste con nuvole all’orizzonte sparse qua e là, come se avesse piovuto questa notte. Chè ho dormito profondamente. I sogni li ricordo appena. Già è mattino presto, ho dato l’acqua alle mie piantine chè ne avevano bisogno, loro, la loro terra e le loro splendide e rigogliose foglie verdi e grandi. Come sono penso ora resistenti i miei ciclamini, e come mi amano! Come sono presenti nella mia vita da così tanto tempo.. belle.. poi quando fioriranno sono ancor più belle.. con i loro colori diversi una piantina dall’altra. Ne ho tre di ciclamini, uno grande ed è quello che ho da più tempo, parlo di anni, e poi c’è n’è uno minuscolo ma anch’esso resistente, ha le sue belle foglioline verdi piccole e quando fiorisce i suoi fiori sono color quasi violetto. Poi ne ho un altro, l’ultimo arrivato, che è un po’ originale nel suo essere, con foglie grandissime ed alte belle anch’esse e rigogliose e fa fiori rosa. Poi ho una piantina di limone che mi è stata amorevolmente donata da una mia vicina di casa, ma purtroppo non l’ho saputa curare bene, aveva bisogno di tanta acqua e sole. Ed ormai credo purtroppo sia morta. E me ne dispiace. Sono portata più per i ciclamini che sono piante resistenti, resistono alle intemperie ed al gran sole e non hanno bisogno di troppe attenzioni. Hanno bisogno di acqua e sole come tutte le piante, ma esse sono più resistenti di altre. Ci ho parlato questa mattina mentre le annaffiavo, un semplice Ciao! e la mia voce che esse tanto amano già le rivitalizza. Ma vanno avanti ugualmente anche senza troppe attenzioni. Esse sentono il mio amore ed io sento il loro per me. Che perdura nel tempo. E questo mio non è un pensiero stravagante. Le piante sono sensibilissime ed hanno un’anima. Bellissima secondo me.  Vibrano alla mia voce. Timbuctu è geloso delle mie piantine, come se volesse tutte per sé le mie attenzioni! Ma questa mattina non ha battuto ciglio Timbuctu e mi ha lasciato fare. Forse perché era distratto, stava seduto sul suo amatissimo terrazzino a respirare sereno l’arietta fresca, appena sveglio e dopo aver mangiato la sua golosa porzione di pesce buono. L’arietta del mattino, la migliore da respirare, piena di ossigeno, e con i colori bellissimi del giorno appena nato.

Io appena sveglia, sono andata nel soggiorno, tutto in ordine, il tavolo l’ho trovato tutto pulito ed in ordine, che meraviglia! Mi sono seduta ed ho acceso una sigaretta. Era mattino presto. Si udivano solo le onde del mare giungere a riva, con costanza, e tutto intorno a me c’era un magnifico silenzio. Un silenzio che mi dava tanta pace. Poi preparo il mio caffè, lo bevo di gusto fumando insieme una sigaretta, ed intanto osservo la bellezza del Cielo, i suoi colori di oggi, celeste e grigio pieno di nuvole.. un Cielo meraviglioso.. fumavo mentre pensavo tra me e me, pensieri silenziosi.. ed in pace con me stessa.

Arrivo qui. Apro il pc. Decido, di non leggere le notizie del giorno. E questo non significa preferisco affossare la testa nella sabbia, no, è solamente per difendere la mia serenità. Le notizie del mondo sono sempre così violente. E così metto a tacere la mia curiosità mondana, e preferisco starmene in compagnia dei miei pensieri. La qualità della mia vita migliorerà. Ne sono convinta. Mi accendo una sigaretta. Ho deciso finalmente di non usare più facebook, una moda che ho seguito ossessivamente, davvero ossessivamente  per troppi anni, levandomi il piacere della mia vita personale, di pensare, di stare con me stessa, di godermi la bellezza di un tramonto. Come se mi avesse tolto completamente la mia vita, facdendomi alla fine sentire sempre più sola. Le canzoni le ascolterò ugualmente però.

Ieri sono stata dal mio psicoterapeuta che mi ha scalato, che significa togliere, alcune medicine che appesantivano i miei pensieri. Sono stata risollevata ed oggi mi sento bene. Più leggera e con meno ossessioni nella mente. Anzi senza nemmeno una. Fumo. Un treno transita proprio ora nel mezzo del silenzio del mattino. la Città sembra ancora dormire di un sonno profondo. Ed io detto le parole al mio foglio a voce più bassa, sottovoce.  Ho deciso che oggi dopo aver scritto questo post, se il tempo sarà clemente, andrò a godermi quel po’ di Natura che posso osservare dall’angolino della mia casa all’aperto, il mio terrazzino, ed ascoltare e godermi il silenzio del mattino, osservare il Cielo, gli uccellini volare liberi, i balconi colorati tutti di colori differenti, pieni di fiori e  e fumare una sigaretta di fronte al giardino bello dei miei vicini di casa.

 

E’ domenica mattina.

Questa sera andrò alla Santa Messa. Ne sento la necessità, il bisogno di pregare in comunità insieme ad altri fratelli. E sento l’esigenza di confessarmi e poi prendere l’Eucarestia, per pregare così ulteriormente. Ne ho bisogno.

Sono cambiata da ieri. Sento la mia volontà più forte. I miei pensieri sono più volitivi, meno labili, sono meno confusa e non più senza una meta, le mie idee sono più chiare. Mi sento più forte.

Forse qualcuno ha pregato per me.

Respiro quest’aria mattutina chè è buona, non è freddo, l’aria che gira per la casa la ossigena, come a profumarla di buono.. ed io la respiro..

La Natura, gli alberi bellissimi che io amo tutti, che meraviglia! Come il mare.. ed il suo colore azzurro.. ed un raggio di sole.. che meraviglia..

Sento dentro di me di essere cambiata. Più forte e volenterosa.

Ho fatto pace con me, con i miei errori, con il mio passato, ed ora ci provo a non sbagliare più. Ci provo con tutta me stessa. Come se avessi uno scopo ora nella mia Vita. Perché avevo, fino a ieri, una vita se ci penso molto vuota, dedicata solo a voler star “bene”, provare a stare sempre bene, senza pensare poi troppo se fosse poi giusto o sbagliato. Davo un’importanza completamente errata al mio cercare di stare bene. Un benessere che era solo vuoto. Pensavo solo a piaceri effimeri. Ora, non ci penso più al mio star “bene” al quale pensiero davo primaria e fondamentale importanza nella mia vita. E me ne accorgo solo oggi, vivevo in una  maniera superficiale e priva di un vero senso. E nel frattempo ero tanto infelice. Oggi mi sento più forte, rinnovata nello Spirito. Ed ho una visione differente della Vita. Non ricerco più il “bene” come lo vivevo solo un momento fa effimero e così vuoto. No.

Ci provo a non pensare più a me stessa in maniera così egoista, a non essere così superficiale, e seguo un nuovo cammino. Questa è una coscienza che si è risvegliata. E desidero esserne all’altezza, per quello che riuscirò a fare.

Sono serena questa mattina di Domenica presto. Continuerò a scrivere qui su smilingdog, e continuerò ad inserire canzoni, anche allegre. Perché non ho perduto la mia voglia di allegria e di gioia! Anzi è aumentata nel mio cuore. Ed il mio diario continuerò a scriverlo.

La coerenza è fondamentale. Ed oggi mi sento coerente con me stessa, ed anche felice di vedere la mia Vita cambiare sentiero, averne colto un senso più profondo, più importante. Avrò tempo per leggere e per studiare di più, e tante altre cose farò. Ma la mattina dopo il mio amato caffè, certo che penserò a smilingdog. Con i miei pensieri, i miei giorni, i miei ricordi, le mie nuvole, le mie gioie e le mie speranze.

Buona Domenica ❤

smilingdog