Non è così facile “Amare”

E così respirando l’aria ossigenata di queste primissime ore del mattino rieccomi qui, riposata ed anche di buon umore! Ho dormito bene e profondamente, mi sveglio chè sono solo le 6.30 del mattino. Oh! Che bellezza tutto il mattino la sua bellezza e soprattutto tutto il suo magico silenzio tutto per me! Me lo godo tutto.. felicemente.. ne sentivo la necessità della pace che mi dona il mattino presto, con solo l’ondeggiare del mare che arriva a riva ed il silenzio tutto attorno. Bene! Mi dico mentre mi siedo comodamente nella mia sedia del soggiorno. Sono fresca e “pimpante” e mi accendo contenta la mia sigaretta.. finalmente un po’ di silenzio, chè ne ero rimasta priva nei giorni precedenti.. Un Cielo magnifico di fronte.. fumo ed i miei pensieri girano per la stanza liberi qua e là, mentre io odo solamente le onde del mare.. Una piacevolissima sensazione che non provavo più da un po’. Do’ l’acqua alle mie piantine salutandole. Timbuctu gironzola tra la casa ed il suo terrazzino aperto.. c’è vita in casa questa mattina ed io sono contenta. Mi siedo nel soggiorno e fumo.. mi godo queste prime ore del mattino.. solitaria.. e rispetto solo a ieri chè ero proprio nervosa oggi sono tranquilla.. in pace.. e sorrido tra me e me.. godendomi il silenzio di questo mattino. Il caffè è ormai pronto. Me lo gusto di gusto, piacevolmente. Due bei bicchieri di caffè con latte fresco. La sigaretta è poi anche più buona. Insieme ai miei pensieri del mattino leggeri ed in compagnia della Natura, del Cielo azzurro carta da zucchero, ed io che sono riposatissima. Senza sogni notturni pesanti.. senza niente.. Un giorno nuovo!

Ieri mi è venuta a trovare Bibi, mia nipote. Sono stata felicissima, come da buona zia che si rispetti! Ed oggi scrivo qui chè sono di ottimo umore.

Fumo, l’ondeggiare delle onde del mare ed io..

Mi giro alla mia destra e guardo con amore le mie piantine rigogliose di foglie appena bagnate.. sono bellissime.. all’aperto sopra il davanzale.. mi sento viva oggi! Avevo bisogno di dormire bene, e di alzarmi presto questa mattina. Di starmene in pace con i miei pensieri ed il silenzio mattutino chè mi è mancato in questi giorni. Come ossigeno per il mio spirito e per il mio cervello.

Il silenzio del mattino mi ricarica le pile. Mi ricarica la mente ed anche lo spirito.

Così questa mattina sto bene in compagnia di me stessa. Sono rilassata ed anche il mio corpo lo è.

Non sento nessuna esigenza né fretta particolare. Sono proprio calma. Ma ho voglia di scrivere. Mi piace scrivere mentre tutto si deve svegliare ancora..

Ieri lo ammetto è stata proprio una giornata pesante per me. Mi sono stancata sin dalle prime ore del giorno. E poi non sono riuscita a recuperare. Alla fine mi sono addormentata finalmente stanca, stremata, non avevo più nessuna energia. Mi sono addormentata immediatamente.

Oggi mi trova di nuovo energica. Ed anche di buon umore.

Mi accendo una sigaretta..

Mi gusto la sigaretta mentre guardo il foglio qui davanti.. e penso tra me e me.. La Città si sta svegliando solo ora..

La mia mente è più forte oggi chè ho recuperato energie. Respiro l’ossigeno che entra in casa, l’aria è fresca, non è freddo.. mentre Timbuctu miagola tra se e sé.. appollaiandosi sulla sua “nuova” seggiolina verde piena di panni sopra tutti colorati, ci sta comodo..

La casa è decisamente più in ordine, se n’è accorta sia Amica Blond quando mi è venuta a trovare che Bibi. Ed in effetti è più in ordine e pulita. Ci sto più comoda anch’io e la mente è meno confusa.

E penso ora a quanto è difficile “Amare il tuo prossimo come te stesso” (Vangelo). E’ difficilissimo per me. Forse perché ancora non mi voglio così bene? mi dico, oppure perché sono talmente abituata a vivere, a convivere, con me stessa solitariamente, chè ho tanta difficoltà ad “Amare”. Come se “Amare” il mio prossimo mi stancasse tanto. Mi prendesse tante energie. Io che vivo da sola da tutta una vita! Mi è difficilissimo Amare così in profondità. Mi stanca fisicamente. No, non mi è facile amare il mio prossimo come me stessa. Faccio molta fatica. Forse perché sono abituata a starmene da sola sin da tempi remoti della mia infanzia, non so. Ma mi sto applicando ogni giorno di più. Ed ogni giorno di più mi è difficile. Quando sono in reparto amo tutti invece! Portando loro dolcetti ad ognuno e portando loro la mia allegria! Li amo tutti incondizionatamente. Quando sono in casa, nel mio “guscio” che tanto sento mia “tana” nella quale mi rifugio, mi chiudo a “riccio” e forse vivo un po’ troppo solitariamente. Il fatto è che mi piace moltissimo il mio spazio, avere la possibilità di pensare senza tempo tra me e me, in compagnia delle mie cose, delle mie riflessioni ed anche e soprattutto delle mie abitudini. Ed allora questo Comandamento dato con Amore mi riesce difficilissimo. Troppo abituata a starmene per  conto mio. Certo ci sono eccezioni. Voglio molto bene alle mie carissime amiche che mi vengono a trovare, certo. Certo che c’è chi io amo come me stessa. Amiche ed Amici cari.

Quando sono in Reparto porto dolcetti a tutti! Risate ed allegria! Come voler consolare e cercare mia mamma ancora ricoverata là. E li amo tutti i miei amici di Reparto, tutti. e moltissimo.

Facciamo serate in allegria fra pop-corn, coca-cola entrata in Reparto non si sa come, di nascosto, e patatine fritte, e noi si festeggia la ser allegramente. Non rimpiango quei periodi, no, ma sono anche stata bene fra quelle mura insieme ai miei carissimi amici. Non ho nostalgia di rientrarvi, del resto vi ho trascorso tanto di quel tempo, no, non ho nostalgia, la mia, lo riconosco da me, era un non arrendersi al fatto di aver perduto mia mamma, non mi ero mai inconsciamente arresa a questo fatto, ed andavo lì, tra quelle quattro mura chiuse e serrate a cercarla ancora sperando sempre nel mio inconscio di ritrovarla. Chissà, mi chiedo ora, se sono guarita? Non lo so.

Ora so che la mia mente è più lucida, sono più equilibrata in questo periodo. Sto facendo anche un cammino spirituale, ed anche la reflessologia plantare mi ha aiutato tantissimo, oltre al Signore.

Non è per nostalgia che ho parlato della mia vita in Reparto. E’ che il Reparto ha fatto parte di gran parte della mia Vita. Ed oggi eccomi qui, in casa, respiro, e sì, mi sento libera qui.. di fumare, di camminare, di pensare.. di ascoltare la mia musica.. di non sentirmi così sbagliata come mi sentivo solo un giorno fa..

Libera di vivere con il mio gattino, Timbuctu che non si stanca mai di amarmi. Sorrido serena questa mattina.

E così anche oggi il post è terminato. Senza nostalgie.

Non so che farò durante il giorno. Mi riposo ed ascolterò musica. E forse mi siederò in terrazzino a fumarmi una sigaretta osservando il Cielo..

Buona giornata a te che passi e leggi 🙂 ❤

smilingdog