Il vento soffia sul mare..

“Dio come ti amo.. non è possibile.. avere tra le braccia tanta felicità.. Il vento sembra soffiare forte queste parole trascinandole verso le onde del mare.. E’ notte ancora. Tutto buio è il Cielo e solo una luce piccola è accesa qui nel soggiorno. Ed io eccomi qui di fronte al foglio bianco a tentare di scrivere qualcosa di buono. Sono le 5 del mattino. Ho bevuto il mio amato caffè in silenzio ed in pace. Ho dormito tantissimo. Ed il mio corpo ed io siamo riposatissimi. C’è tutto silenzio intorno a me. Timbuctu sta dormendo appollaiato sulla sua “nuova” seggiolina verde color dello smeraldo ci sta proprio comodo, ed io sono qui, quasi vicino al mare ed alle sue onde..

Sono serena, ieri ho dormito tantissimo, per tutto il giorno.. Oggi mi sono svegliata verso le 4.30 di questa mattina. Bella pimpante. Riposata! Mi preparo il caffè subito, mi siedo sulla “mia” sedia del soggiorno chè mi vede spesso seduta lì e finalmente mi accendo la prima sigaretta della giornata. Leggo qualche gossip chè ogni tanto mi piace sul mio smartphone, e mi rilasso ascoltando il silenzio della notte..

Fumo senza pensieri opprimenti.. ascoltando il vento soffiare ed il mare giungere a riva..

Fumo e penso tra me e me.. e penso a quante cose potrei scrivere qui su queste mie pagine, poi ci ripenso.. e sì, scrivo quello che mi va, quello che riesco a scrivere. Sarei troppo pesante a scrivere in maniera differente da quella solita di smilingdog e poi non sarei neppure io, mi snaturerei. Fumo. Certo forse potrei essere meno superficiale.. questo sì, e mi viene già da sorridere, me lo diceva spesso anche la mia insegnante di italiano al liceo, “un po’ superficiale!” ma me lo diceva con tanto affetto che io non ho dimenticato. Era una bravissima insegnante, simpatica ed io le volevo un gran bene.

Così la notte che in genere porta tanti pensieri, romantici, o ricordi.. a me sta donando solo il suo magnifico silenzio in modo che io possa starmene in pace con me stessa e potermi rilassare chè il giorno per me è molto più duro. Anche se quando c’è il sole vivo abbastanza bene ugualmente. Ma la notte mi piace molto di più. Sono più me stessa, chè troppe volte mi manco durante il giorno. Affrontando la giornata, le sue lunghe ore, i miei pensieri sono più offuscati, per niente naturali. Invece la notte sono proprio me stessa. E ci sto bene nella mia pelle. Mi voglio anche più bene.

E’ un po’ di tempo che non sono proprio di buon umore. Ma questa mattina presto ormai sono me stessa senza essere né troppo allegra né troppo giù di morale, sono al naturale. Come se parlassi con un Amico del più e del meno senza esaltazioni di alcun genere. Sono naturale.

E così questa mattina presto, sono le 5.23, non mi sento neppure sbagliata. Così sbagliata come troppe volte mi ci sento durante il giorno. Sospiro.. respiro.. e mi godo questi bei momenti in mia compagnia.. momenti come se avessi l’impressione che nessuno possa togliermi. Momenti di una gioia intima particolare. La gioia di essere svegli mentre tutto ancora tace.. Una meravigliosa sensazione.. che solo la Notte od il mattino così presto mi sanno dare..

A volte in questi momenti mi sento appagata. Sì appagata. Senza cercare nulla. Senza desiderare nulla di ciò che io non abbia già.

Appoggio la mia mano sinistra sulla mia fronte osservo il foglio.. e penso tra me e me..

Pensieri che quasi fuggono via.. lontano da me.. pensieri quasi astratti.. invisibili.. ed un senso di pace dentro di me..

Fumo.. ed è come se prendessi una piccola pausa.. mi metto all’ascolto del silenzio.. chè tanto calma l’animo mio..

Il Vento, le onde del mare ed il silenzio.. che bella notte.. penso tra me e me..

E la mia casa calda che mi protegge.. A volte mi sento ancora una bambina che ha bisogno di attenzioni e di essere difesa.. dalle mie stesse paure..

Così questa mattina presto con la luce amica dei lampioni sulla strada bianchi scintillanti mi sento al riparo. E neppure così sbagliata. I miei errori non li ricordo ora, oppure se li ricordo non mi schiacciano opprimenti come accade di giorno. Come se la notte mi amassi di più. Mi volessi ancora un po’ di bene. Ed immagino i miei occhi più benevoli nei miei confronti e con quella luce che avevo quando ero più giovane. Una luce che si è spenta durante questi lunghi anni. Me ne accorgo quando mi guardo quelle rare volte allo specchio. Non riesco più a vedere quella luce che avevo! Occhi stanchissimi vedo ora di fronte al mio specchio e di rado mi sorrido. Molto raramente. Così forse si è spenta la mia speranza, la mia gioia di vivere che mi manca da tanto tempo. E questa voglia di vivere, di Vita mi è così difficile da recuperare. Sono un po’ stanca questo sì. Ma non questa mattina, parlo in generale. Ma non voglio essere triste anche oggi. No. Mi metto all’ascolto del Vento che soffia sulle onde del mare che mi fanno compagnia da tanti anni. Mi difendo come posso ormai. Da tanto tempo.

Mio padre amerebbe vedermi sorridere, sorridere sempre. Prendere la vita con un bel sorriso dal cuore, nel volto. Ma un po’ mi sono spenta dentro di me. Così è anche per questo motivo che amo scrivere. Parlare, raccontare un po’.. che è un po’ come sentirmi viva ancora. La felicità ha bussato poche volte alla mia porta. Ed io che ricordo solo il mio entusiasmo fanciullesco! E quanto amassi tutto quello che facevo, dal gioco allo studio, dai miei giovanissimi amichetti, poi amici, e poi.. non ricordo ora. Ricordo però il mio grande entusiasmo che mi scorreva nelle vene. La mia allegria. La mia voglia di conoscere nuove amicizie. Ma di questo ho già scritto tante volte. Ora mi emoziono come è sempre accaduto ascoltando e seguendo le note di una bella canzone. E poi abbracciandomi con il mio gattino che tanta gioia ed affetto mi dona sempre.

Così anche oggi ho scritto. Inserirò una bellissima canzone di Domenico Modugno che mi piace da sempre tantissimo. Quella luce nei miei occhi color dell’oro, quella pagliuzza di luce d’oro che ricordo avevo, forse colore della mia gioventù, della mia felicità forse non ritornerà, quella no, ma la gioia di ascoltare una bella canzone nel silenzio di questa notte resta.. ed io continuo a sognare.. ancora un po’.. persa sopra le mie nuvole che non se ne sono andate..

smilingdog