Timidi fiorellini lillà sbocciano

“Ti ho perso un po’ mi hai perso un po’.. ma quanto io non lo so..” canto questa mattina tra me e me questa bellissima canzone di Mango che s’intitola Sirtaki, sì lo so, ogni tanto mi ripeto, ma penso sempre tra me e me che forse è anche il mio stile, la mia forma mentis, il mio modo di essere o forse solo di scrivere. E’ sicuramente una mia scelta. Sono in forma questa mattina, sento perfettamente le onde del mare scivolare e giungere a riva, l’aria è fresca mentre Timbuctu ha già mangiato la sua pappa golosa. Il Cielo anche oggi è bellissimo, azzurro con un po’ di nuvole bianche che lo coprono solo in parte. Sono abbastanza concentrata dopo aver sorseggiato il mio amatissimo caffè oh! che buono! seguito da un’ottima sigaretta del mattino presto.. una piacevolissima sensazione.. sì, mi sono sempre piaciuti i piaceri anche semplici della Vita, come anche mi è sempre piaciuto tanto potermi divertire, devo ammettere, quasi confessare che non ho mai perduto un’occasione sola per divertirmi e poter ridere. Già. Ricordo quando lessi Epicuro lo amai subito e lo feci subito mio, tanto tempo fa. Forse neppure capendo bene quello che lui realmente intendesse, ho inteso alla mia maniera, del resto ero una adolescente, ed ho preso solo l’insegnamento del prendere la Vita con diletto! Con divertimento, con piacere, insomma mi sa che sto facendo tanta confusione, perché la memoria dei miei antichi studi sta ormai vacillando, ricordo che Epicuro lo presi alla lettera, lo “sposai” erano fatte per me le sue idee, e così non ho mai smesso di divertirmi senza mai provare sensi di colpa. Mai. Il divertimento del resto se non fa del male a nessuno è un piacere al quale è difficile sottrarsi, ed è bellissimo divertirsi, anche in maniera semplice! Amo molto divertirmi, con i miei cari amici ridere, poter ridere insieme. Una delizia della Vita. Con Hermano questo periodo della mia vita siamo tornati a ridere molto insieme. Anche con mio padre riesco nuovamente a cogliere le sue belle battute che mi fanno un gran ridere. Sì perché questo periodo ragiono e la mia mente è  nuovamente fresca. Come rinnovata. Rinsavita. Ed io sorrido di nuovo. Così eccomi qui anche questa mattina a scrivere di me. Semplicemente, con gli occhialini leggerissimi appoggiati al naso, rossi e verdi moderni, una sigaretta che fuma, ed io qui, contenta a scrivere.

Mi accendo una sigaretta.. e penso ora tra me e me mentre intanto mi guardo anche attorno.. penso.. e mi sovviene ora subito mio padre il quale quando ero più giovane appena dicevo una frase del genere mi diceva sollecito: “Vanna non pensare che quando pensi mi metti paura!” (e chissà cosa voleva dire, dico io ora tra me e me n.d.a.) ed io scoppiavo regolarmente in una grandissima risata! Già.. e rido anche ora.. in questo momento. Mio padre che ironia che ha! E che spiccata simpatia ha! Sì sì.. Sospiro.. mentre le onde giungono a riva.. Fumo dicevo la mia sigaretta.. Oggi mi sento “sprint” sprintosa, spiritosa, ed anche un po’ “ridanciana”, penso alle cose tra me e me e mi viene da ridere. Anche alle cose del passato, sì.. le vedo con gli occhi miei e mi viene tanto da ridere..

Fumo dicevo.. mentre guardo fuori dalle finestre il mondo.. Sì la Vita bisogna prenderla con molta più leggerezza sicuramente. Essere più lievi. Ed un po’ più saggi. Ma poiché tornare bambini è anche bello e buono soprattutto, chè anche il Signore ce lo dice apertamente di tornare bambini, io ci provo. Ci vorrei provare ed anche riuscire che divertirsi fa bene, giocare fa bene, tornare a ridere e scherzare, tornare a giocare oh! che meraviglia! desiderare un regalo per Natale, sognare, ed anche pregare con le mani giunte, chiedendo magari un gioco nuovo. Insomma non c’è niente di male ad essere gioiosi ed anzi è un gran bene. Il cuore si dilata, gioioso ama sicuramente di più, ed è più generoso nei confronti degli altri. E’ semplicemente più felice.

Così oggi mi sento ottimista e la cosa mi fa stare tanto bene, sentirsi gioiosi, oh! che splendida sensazione.

Lasciarsi scivolare le cose addosso, anche se non è facile. Le offese subite saperle perdonare, oh! che difficoltà! Ma con l’età si è un po’ più comprensivi.

Intanto la mia sigaretta fuma appoggiata al suo bel posacenere rotondo tutto colorato d’argento come il suo fumo che s’alza verso l’alto. Ieri mi sono affacciata alla finestra e lo stesso farò anche questa mattina nascosta tra mie piantine ed ho notato felice dei fiorellini appena nati, dei bocciuoli meravigliosi.. quanta poesia in un fiorellino.. credo che il fiorellino sia la più bella cosa oltre al Cielo immenso ed i gattini dolci che il Creato abbia potuto creare. Un fiore che sta nascendo, una meraviglia! Così non bisogna mai perdere le speranze, mai! Mai lasciarsi prendere da pensieri tormentosi, che ci tormentano, ma sapere cogliere quello che di bello si ha, intorno a noi. E credere sempre che il meglio deve ancora avvenire. Sì!

E così oggi mi trovo a scrivere di getto. Velocemente. Come quasi un po’ di tempo fa. Senza forse rifletterci troppo, ma forse mentre scrivo rifletto anche. Sempre veloce questa mattina. Di getto! Spontaneamente chè mi piace tanto questa maniera di scrivere veloce e spontanea.

Non vedo l’ora di aprire la finestra dei miei fiorellini devo dire la verità, soffermarmi a guardare le loro belle foglie verdi fresche e bagnate di brina. I bocciuoli timidissimi che stanno sbocciando, ed osservare il Cielo lassù, e respirare quest’aria bella mattutina e pensare anche un po’ tra me e me.. sentirmi anche un po’ nel mondo.. osservare il mare sentirne il profumo.. un’immersione nella Natura, nei suoi elementi, una sensazione particolare di benessere..

Io non lavoro più da tanti anni per motivi primo perché non ne ho trovato più, chè trovare lavoro è sempre stato così difficile e causa di tanta sofferenza, poi per motivi di salute. Così io mi esprimo qui, sul mio amato blog, e scrivere mi piace tanto. Diaristica poi moltissimo.

Ecco il post è terminato. La giornata è tipica quasi invernale sia per i suoi bellissimi colori sia per la sua aria pungente che arriva fin qui. Inserirò una bella, anzi bellissima canzone di Lucio Battisti, Pensieri e Parole. Bellissima.

Oggi sono serena ed anche gioiosa. Auguro una buona giornata a te, che passi e leggi! Buongiorno da me e da Timbuctu! ❤

smilingdog

 

Annunci

Un pensiero su “Timidi fiorellini lillà sbocciano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.