“Grande grande grande..

Eccomi qui di nuovo questa mattina di Domenica novembrina. Fuori sta piovendo, la giornata è uggiosa. Il Cielo è tutto coperto da nuvole grigie piene di pioggia. L’aria è fredda. In casa si sta proprio bene. Sono abbastanza rilassata. Ho dormito, mi sveglio verso le 7 del mattino. Io e Timbuctu ci alziamo dopo che ci siamo fatte un po’ di coccolone. Un po’ di carezze sul suo manto morbido, e poi via, in piedi per affrontare una nuova giornata. Preparo il mio caffè, dalla finestra della cucina vedo la pioggia scendere nel giardino di fronte, copiosa. Timbuctu vuole uscire ugualmente, gli apro la terrazzina, respira un po’ di aria nuova e fredda, e poi rientra in casa. Sorseggio il mio caffè che mi sveglia completamente. Il sonno è terminato. Sono allegra questa mattina. E’ Domenica ed a pranzo andrò dalla mia famiglia, da mia sorella Cristina a mangiare i suoi ottimi tortellini sia in brodo che alla panna! Non vedo l’ora! Questo pensiero mi rallegra ulteriormente. Sorrido. Sento qui le onde del mare scivolare lente e piano giungere a riva.. il loro sciabordio regolare.. ed io che me ne sto qui al calduccio della casa. Sono appena le 8.04 del mattino. Una luce è accesa qui nel soggiorno, una piccola luce. Altrimenti è troppo buio ancora. Fumo una sigaretta.. mi guardo intorno.. e comincio a pensare tra me e me.. Sono abbastanza rilassata, direi che sono tranquilla. Ho infilate le cuffie per non essere disturbata affatto e poter essere maggiormente concentrata. Le indosso sempre le cuffie quando scrivo. Fumo e rileggo.. qualche auto passa sotto casa andando chissà dove, mi sembra verso la Città che dorme ancora.

Faccio a dire la verità fatica a trovare le parole. Ma è bellissimo starsene qui a meditare.. a prendere tempo.. chè poi le parole arrivano, come arrivano inaspettati i ricordi ed anche i pensieri..

Già.. mi devo ricordare, devo ricordare a me stessa che non devo avere fretta, chè io sono sempre stata una frettolosa, andavo da giovane sempre di fretta, correvo sia in macchina, ma in ogni cosa che facevo. Ero amante della velocità. Amavo pensare in maniera velocissima. Correre di qua e di là. Insomma sono cambiata moltissimo da allora. Sono intanto passati tantissimi anni da allora. Ed ora apprezzo la calma. La fretta mi confonde ora. Sarà ormai il mio stile di vita ed anche la bellezza di questa mia età. Chè mi fa ragionare con più calma. Mi fa camminare più lentamente. Scrivo, quello si, ancora veloce sulla tastiera. Quello sì. Ma, ricordo, mangiavo molto velocemente. Tutti noi in famiglia mangiavamo velocissimi le ottime pietanze di mia madre, ricordo facevamo a “gara” a chi mangiasse più velocemente. Ora no. Sono all’opposto. Lenta. Direi lenta. Sì. E sorrido. Mi accendo una sigaretta, quelle le fumo ancora velocemente. Come mi gusto ora lentamente il caffè.. oh! che buono! Se solo potessi berne di più! Ma non me lo posso più permettere! Chè altrimenti alla sera non mi addormento. Così questa mattina me lo sono gustato proprio, mentre fuori, là fuori, pioveva tanto. E piove ancora.

Ho la mente più “sciolta”. Meno “legata”. Sono più me stessa. Mi sento più libera. Ed ogni tanto sento riaffiorare anche la mia bella fantasia tutta a colori. Che era andata via per tutti questi anni. La mia cara amata Fantasia. E già. Così ieri sera, che era Sabato, mi sono ritrovata a fantasticare, a sognare ad occhi aperti. Ed è stato molto bello. Mi sono divertita ed ho sognato. Ed ho anche cantato in compagnia dei miei sogni che in quel momento erano veri. Sì mi era mancata la mia Fantasia. Che fa parte dell’essere umano. Ero diventata razionale e basta, quasi senza colori la mia mente. Mentre ieri la Fantasia è ritornata.

Già. Una Fantasia fanciullesca e d’Amore. Sogni ad occhi aperti. E’ stato bellissimo ritrovarla. E’ arrivata da sé. E non ricordavo nemmeno di averla “perduta”. Non ricordavo nemmeno di averla mai avuta. Ed invece no. Fa parte di me.

Non so se questo è il cammino della guarigione completa. Ci vado con i piedi di piombo. Cerco di fare una vita regolare, salutare come mi dice mio padre che mi segue con la sua Reflessologia, vado a dormire sempre verso le 8 della sera e la cosa mi piace tantissimo. Mi sveglio presto la mattina, mi godo le prime ore del giorno, bevo un paio di caffè la mattina presto poi basta. E sì forse faccio eccezioni per il cibo, chè sono un po’ golosetta. Quello sì. Ma è un altro discorso. Scrivo tutti i giorni. E la cosa è terapeutica oltre che mi piace tanto. E da un po’ di giorni a questa parte il mio umore è buono. La serotonina, effetto della ghiandola del piacere, è salita. Mi diverto, rido di gusto, sì è un buon periodo.

Uscire e divertirmi con gli amici mi ha fatto proprio bene. Mi sono divertita tanto. E mi sono anche sentita a “casa” amata. Ed è una bellissima sensazione che fa tanto bene al cuore.

Così questa Domenica sto abbastanza bene.

Fumo.. e sento in lontananza le onde del mare..

Oh! che giornata uggiosa!

Così ora sto pensando alla canzone da inserire qui. Forse “Grande grande grande” cantata da Mina. Una bellissima canzone d’Amore. Chè tanto mi ricorda l’Amore di mia madre Mara per papà Gianfranco. Gli ha regalato questo disco con tanta timidezza e Amore. Oh! Come erano innamorati i miei genitori. Due bellissimi ragazzi innamorati per sempre..

smilingdog

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.