Una serata tra Amici!

Ma che bella serata ieri sera insieme ai miei amici di sempre! Una bella rimpatriata che bella gioia mi ha dato. Rivedere i miei cari amici tutti in una volta, seduti al tavolo imbandito come fosse Natale! Quanto sono stata bene. Mi sono sentita a “casa” amata al “calduccio” del calore dell’Amicizia di quelle belle! Che non tramontano. E poi quanto abbiamo mangiato bene! Giorgio ha preparato la sua stupenda ed inimitabile carbonara che si scioglieva in bocca! La Zarina, comunista però ha dato il meglio di sé con la sua pietanza meravigliosa, la sua splendida carne alla pizzaiola che ugualmente si scioglieva in bocca! Una delizia per tutti i nostri palati! Il vino era in abbondanza e poi il dolce favoloso fatto in casa alle mele di Amica Blond! Ed infine la torta Sacher di Valeria la prima mammina di Timbuctu, è stata lei a regalarmelo! Poi c’era Giovanni ed Antonella ed infine, dulcis in fundo c’era al tavolo anche mia sorellina Cristina! Quanto sono stata bene! In allegria! Ed i padroni di casa così generosi. Di rara generosità. La casa bellissima, da giornale direi, con colori caldissimi, una meraviglia! Ed un terrazzo grande ed ampio dal quale c’è una vista meravigliosa, il Cielo con una splendida Luna Piena ed il mare proprio di fronte a riva.. ho visto il mare.. l’aria era così buona! E poi c’era anche il loro cane Pastore Tedesco Rhum così bello e così buono! Vinicio che ci raccontava un po’ della sua vita! Amica Blond era in forma, siamo stati tutti bene ed eravamo felici l’un con l’altro di vederci ancora! Una bellissima cena! Una splendida rimpatriata che mi ha dato tanta gioia ed anche divertimento! E’ stata una serata bellissima!

Sono rientrata con Amica Blond che mi ha accompagnata verso mezzanotte. Timbuctu mi ha salutato al mio rientro, mi sono infilata nel letto e lui si è messo subito vicino a me a farmi le sue belle fusa. Una magnifica serata. Ed era tanto tempo che non mi accadeva di rivedere tutti insieme i miei cari amici. Grandi risate e un’ottima mangiata!

Sembrava, dava proprio l’impressione di una cena natalizia! Bellissima. Lo stesso calore, la medesima atmosfera.

La tavola imbandita! E tanta allegria!

Bene. Ho raccontato la bella serata che ho vissuto ieri sera. Ed era tanto tempo ripeto che non vedevo questi miei cari amici. E’ stato proprio bello!

Così questa mattina dormo profondamente molto di più e mi sveglio solamente verso le 11 ed un quarto più o meno. Ho dormito profondamente vicino al mio gattino. E mi sveglio bene. Preparo il mio caffè e lo sorseggio mentre già parlo al telefono con mio padre, gli racconto descrivendola la mia serata di ieri sera. Lui ascolta attento e contento che io mi sia divertita. Il divertimento e gli Amici fanno bene al cuore! All’Anima! La riscaldano, ed anche oggi mi sento di buon umore! Anche se i colori là fuori dalle finestre sono tipicamente autunnali! Il Cielo è tutto grigio ma io me ne sto a casa, al mio focolare, e mi sento bene.

Mi accendo una sigaretta. Fumo e penso ascoltando l’ondeggiare lento del mare.. penso tra me e me.. Eh già.. questa mattina sono abbastanza rilassata.. quasi lenta nel mio procedere.. Amica Blond mi ha fatto i complimenti mentre eravamo in macchina del mio amato smilingdog che lei ogni tanto legge, e mi ha detto che le piace il mio nuovo modo  di scrivere. Ed a lei ci credo. E’ molto attenta. Ecco un’altra bella soddisfazione. E quanto abbiamo riso ieri sera con Amica Blond! Mi sembrava di essere tornata alle nostre interminabili risate e divertimento dei nostri vent’anni che abbiamo vissuto tutti i giorni insieme! Ho riso come una matta! Davvero tantissimo da farmi male la pancia!

Poi c’era anche mia sorella che è simpaticissima ugualmente! Bella e simpatica! Oh! che risate!

E’ stata ieri proprio una splendida serata!

E mi viene da sorridere tra me e me anche ora.

Questi carissimi amici che ci hanno invitato ci hanno promesso altre serate.. mmm devo dire che non vedo l’ora! Pannocchie cena a base di Pannocchie sia come primo che come secondo! Una leccornia! Pannocchie, ha deciso Giorgio grandissimo chef! alla Livornese! Già ho l’aquolina in bocca! Ecco!

E già, una bella serata fa la differenza.

Giovanni che era in forma con le sue tantissime battute continue! Sì, eravamo tutti allegri!

Così si preparano le serate del Natale! E quanti Natali ho trascorso in compagnia di questi miei cari Amici che hanno sempre le porte aperte per tutti! Di così tanta ospitalità ne ho vista poca, è rara e preziosissima e così bella la loro generosa ospitalità! Voglio loro un gran bene!

Così poi ho sentito sempre ieri la mia carissima Amica del Silenzio, spero di fare una cenetta natalizia anche con lei e Carlos ed Hermano. Speriamo di sì! Di riuscirci ad organizzarci!

Sì.

Ecco. Il post è terminato. Ho raccontato quello che ci tenevo di più. Sì, anche Amica Blond me lo conferma che non scrivo più come un tempo, ma lei ieri sera mi ha detto che le piace ugualmente. E sorrido.

Oggi credo che tornerò nel letto a riposarmi. Mangerò qualche cosa velocemente. E poi con il mio gattino via! sul nostro comodo lettone Sultan! A riposarci insieme.

Inserirò la canzone Macedonia Polare bellissima canzone scritta e cantata da Luca Carboni chè rende proprio l’idea dell’aria che si è respirata ieri sera, della sua atmosfera, la gioia di vedere Giorgio e Danda ai fornelli, un’aria di festa, di allegria e forse anche di Amore!

smilingdog

Timidi fiorellini lillà sbocciano

“Ti ho perso un po’ mi hai perso un po’.. ma quanto io non lo so..” canto questa mattina tra me e me questa bellissima canzone di Mango che s’intitola Sirtaki, sì lo so, ogni tanto mi ripeto, ma penso sempre tra me e me che forse è anche il mio stile, la mia forma mentis, il mio modo di essere o forse solo di scrivere. E’ sicuramente una mia scelta. Sono in forma questa mattina, sento perfettamente le onde del mare scivolare e giungere a riva, l’aria è fresca mentre Timbuctu ha già mangiato la sua pappa golosa. Il Cielo anche oggi è bellissimo, azzurro con un po’ di nuvole bianche che lo coprono solo in parte. Sono abbastanza concentrata dopo aver sorseggiato il mio amatissimo caffè oh! che buono! seguito da un’ottima sigaretta del mattino presto.. una piacevolissima sensazione.. sì, mi sono sempre piaciuti i piaceri anche semplici della Vita, come anche mi è sempre piaciuto tanto potermi divertire, devo ammettere, quasi confessare che non ho mai perduto un’occasione sola per divertirmi e poter ridere. Già. Ricordo quando lessi Epicuro lo amai subito e lo feci subito mio, tanto tempo fa. Forse neppure capendo bene quello che lui realmente intendesse, ho inteso alla mia maniera, del resto ero una adolescente, ed ho preso solo l’insegnamento del prendere la Vita con diletto! Con divertimento, con piacere, insomma mi sa che sto facendo tanta confusione, perché la memoria dei miei antichi studi sta ormai vacillando, ricordo che Epicuro lo presi alla lettera, lo “sposai” erano fatte per me le sue idee, e così non ho mai smesso di divertirmi senza mai provare sensi di colpa. Mai. Il divertimento del resto se non fa del male a nessuno è un piacere al quale è difficile sottrarsi, ed è bellissimo divertirsi, anche in maniera semplice! Amo molto divertirmi, con i miei cari amici ridere, poter ridere insieme. Una delizia della Vita. Con Hermano questo periodo della mia vita siamo tornati a ridere molto insieme. Anche con mio padre riesco nuovamente a cogliere le sue belle battute che mi fanno un gran ridere. Sì perché questo periodo ragiono e la mia mente è  nuovamente fresca. Come rinnovata. Rinsavita. Ed io sorrido di nuovo. Così eccomi qui anche questa mattina a scrivere di me. Semplicemente, con gli occhialini leggerissimi appoggiati al naso, rossi e verdi moderni, una sigaretta che fuma, ed io qui, contenta a scrivere.

Mi accendo una sigaretta.. e penso ora tra me e me mentre intanto mi guardo anche attorno.. penso.. e mi sovviene ora subito mio padre il quale quando ero più giovane appena dicevo una frase del genere mi diceva sollecito: “Vanna non pensare che quando pensi mi metti paura!” (e chissà cosa voleva dire, dico io ora tra me e me n.d.a.) ed io scoppiavo regolarmente in una grandissima risata! Già.. e rido anche ora.. in questo momento. Mio padre che ironia che ha! E che spiccata simpatia ha! Sì sì.. Sospiro.. mentre le onde giungono a riva.. Fumo dicevo la mia sigaretta.. Oggi mi sento “sprint” sprintosa, spiritosa, ed anche un po’ “ridanciana”, penso alle cose tra me e me e mi viene da ridere. Anche alle cose del passato, sì.. le vedo con gli occhi miei e mi viene tanto da ridere..

Fumo dicevo.. mentre guardo fuori dalle finestre il mondo.. Sì la Vita bisogna prenderla con molta più leggerezza sicuramente. Essere più lievi. Ed un po’ più saggi. Ma poiché tornare bambini è anche bello e buono soprattutto, chè anche il Signore ce lo dice apertamente di tornare bambini, io ci provo. Ci vorrei provare ed anche riuscire che divertirsi fa bene, giocare fa bene, tornare a ridere e scherzare, tornare a giocare oh! che meraviglia! desiderare un regalo per Natale, sognare, ed anche pregare con le mani giunte, chiedendo magari un gioco nuovo. Insomma non c’è niente di male ad essere gioiosi ed anzi è un gran bene. Il cuore si dilata, gioioso ama sicuramente di più, ed è più generoso nei confronti degli altri. E’ semplicemente più felice.

Così oggi mi sento ottimista e la cosa mi fa stare tanto bene, sentirsi gioiosi, oh! che splendida sensazione.

Lasciarsi scivolare le cose addosso, anche se non è facile. Le offese subite saperle perdonare, oh! che difficoltà! Ma con l’età si è un po’ più comprensivi.

Intanto la mia sigaretta fuma appoggiata al suo bel posacenere rotondo tutto colorato d’argento come il suo fumo che s’alza verso l’alto. Ieri mi sono affacciata alla finestra e lo stesso farò anche questa mattina nascosta tra mie piantine ed ho notato felice dei fiorellini appena nati, dei bocciuoli meravigliosi.. quanta poesia in un fiorellino.. credo che il fiorellino sia la più bella cosa oltre al Cielo immenso ed i gattini dolci che il Creato abbia potuto creare. Un fiore che sta nascendo, una meraviglia! Così non bisogna mai perdere le speranze, mai! Mai lasciarsi prendere da pensieri tormentosi, che ci tormentano, ma sapere cogliere quello che di bello si ha, intorno a noi. E credere sempre che il meglio deve ancora avvenire. Sì!

E così oggi mi trovo a scrivere di getto. Velocemente. Come quasi un po’ di tempo fa. Senza forse rifletterci troppo, ma forse mentre scrivo rifletto anche. Sempre veloce questa mattina. Di getto! Spontaneamente chè mi piace tanto questa maniera di scrivere veloce e spontanea.

Non vedo l’ora di aprire la finestra dei miei fiorellini devo dire la verità, soffermarmi a guardare le loro belle foglie verdi fresche e bagnate di brina. I bocciuoli timidissimi che stanno sbocciando, ed osservare il Cielo lassù, e respirare quest’aria bella mattutina e pensare anche un po’ tra me e me.. sentirmi anche un po’ nel mondo.. osservare il mare sentirne il profumo.. un’immersione nella Natura, nei suoi elementi, una sensazione particolare di benessere..

Io non lavoro più da tanti anni per motivi primo perché non ne ho trovato più, chè trovare lavoro è sempre stato così difficile e causa di tanta sofferenza, poi per motivi di salute. Così io mi esprimo qui, sul mio amato blog, e scrivere mi piace tanto. Diaristica poi moltissimo.

Ecco il post è terminato. La giornata è tipica quasi invernale sia per i suoi bellissimi colori sia per la sua aria pungente che arriva fin qui. Inserirò una bella, anzi bellissima canzone di Lucio Battisti, Pensieri e Parole. Bellissima.

Oggi sono serena ed anche gioiosa. Auguro una buona giornata a te, che passi e leggi! Buongiorno da me e da Timbuctu! ❤

smilingdog

 

Respirare il Vento..

“Ogni giorno nasce un fiore dentro il giardino dell’Amore..” non è mai uguale.. continuo io a canticchiare questa splendida canzone di Luca Carboni questa mattina presto. Sono di buon umore, il tempo là fuori è bellissimo. Il Cielo è limpido ed azzurro, una serena giornata autunnale ma con i colori che già assomigliano a quelli tipici di Dicembre, soprattutto i colori della Montagna. L’aria è fredda, questo sì. Ho aperto la terrazzina per Timbuctu, ci si è fiondato subito sopra. Ha respirato un po’ di aria fresca ed è rientrato in casa. Ora è vicino a me, precisamente dietro di me, stiamo sempre vicini! Ha mangiato la sua pappa, ed ora è qui sopra la televisione e dietro di me ed il mio pc. Così oggi sono proprio di buon umore. Ieri Bibi, mia nipote, mi è venuta a trovare con una sua cara amichetta. Sono stata così felice! Chè ancora la felicità è dentro di me, perdura. Ho sorseggiato il mio caffè, canticchiando un’altra bella canzone di Luca Carboni “Il mio cuore fa ciock” chè è una bellissima ma proprio bella canzone di questo strepitoso cantautore bolognese, così bravo così gigante nel suo essere Artista! Così questa mattina mi sento proprio bene. Ieri il mio medico che mi segue, il mio psicoterapeuta, ha voluto vedere il mio blog smilingdog lo ha aperto e gli è piaciuta molto la fotografia delle montagne. Il mio medico è anche un po’ artista, forse meglio dire un sognatore secondo me. Ed io ero emozionata, sì perché ci tengo tanto a smilingdog! E mi viene da sorridere da dentro il mio cuore. Il mio cuore sta gioendo come quando è innamorato! E’ felice! Batte vivo! Già..

Il mare ondeggia piano piano arrivando a riva..

Sì, sento l’aria del Natale molto sulla mia pelle e dentro di me. L’annuso.. e gioisco tantissimo. Come una ragazzina!

Mi accendo ora una sigaretta. Fumo e penso tra me e me..

Soffia forse un po’ di vento..

E mi guardo attorno, tra il Cielo bellissimo questa mattina e così azzurro! e gli oggetti della mia casa! Con spruzzi colorati di rosa fucsia qua e là! Mi piace tanto la mia casetta! E le mie piantine! Così verdi e rigogliose che sapore di Vita! Di linfa vitale! Meravigliosa giornata!

Mi ha fatto bene parlare con il mio psicoterapeuta che mi ha trovato bene. Poi con Hermano siamo andati sempre ieri a mangiarci un bel panino!

Oggi sono piena di energie. Mi sento in forze. Respiro l’aria a pieni polmoni. E mi sento anche giovane dentro e fuori di me. Bello sentirsi così! Con la Vita fra le mani! Essere vivi e poter gioire ancora!

Così oggi questa mattina è cominciata bene per me. Ed intanto Timbuctu il mio gattino spilucca ancora qualche cosa da mangiare.

E’ come sospirare respiro di sollievo, mi sento così questa mattina. Ieri sera ho fatto un po’ più tardi del solito, mi sono vista un mini-concerto live di Luca Carboni! Mi sono divertita tantissimo! E’ stato un concerto bellissimo! E così ho fatto un eccezione andandomene a dormire più tardi del solito. Ma come mi sono divertita! Capisco cosa vuol dire essere Fan! Ed io sono una Fan di Luca Carboni. E siamo in tanti! Lo amiamo tantissimo e lui ama noi! E’ una sensazione bellissima ascoltarlo cantare in un palco. Vederlo mentre si muove e canta le sue tutte belle canzoni, la sua energia, la sua generosità! Eh sì, ha il dono grandissimo di farci sognare tutti tantissimo ancora. E così ieri sera me lo sono gustato tutto! Mentre una sigaretta ne seguiva un’altra!

Sorrido ora! Mi sono svegliata riposata. Ed anche rilassata ma soprattutto sono gioiosa.

Forse anche allegra, di buon umore.

Ci credo ancora nelle mie potenzialità. Ci credo ancora in me stessa. In una mia rigenerazione. Ed oggi non ho particolari “paturnie” che mi girano nella testa. Sono lucida, e la mia mente non è inquieta, ma è contenta anch’essa!

Del resto sto facendo del mio meglio. Cerco in tutte le maniere di comportarmi al meglio delle mie possibilità. Ma sono anche aiutata, questo lo devo dire. Aiutata tantissimo. Così è come rivivere una mia seconda giovinezza, mi sento di asserire questo. Una seconda Primavera! Sarà questo profumo dolce di Natale che c’è nell’aria oppure questi bellissimi colori del Cielo di questa mattina.. non so..

Eccomi qui. Ed intanto fumo.. e sorrido anche..

Sorrido al vento..

Sì, fumerò una sigaretta nascosta fra le mie amate piantine, aprirò la finestra del soggiorno e guarderò il Cielo sognando un po’.. ed insieme ad i miei pensieri che sono ritornati anch’essi ad essere felici! In equilibrio. Così me ne starò affacciata alla finestra a respirare il profumo delle foglie belle e grandi e verdi dei miei amati ciclamini, loro saranno felici, ed io potrò respirare quest’aria buonissima e guardare il Cielo con il naso all’insù.. e pensare un po’ tra me e me, chè pensare mi piace tanto..

Oh! Che bel mattino!

E così è cominciato questo nuovo giorno. Bene! Direi.

Oggi inserisco una canzone forse poco conosciuta di Luca Carboni che s’intitola Occidente Oriente che è bellissima. A me piace molto. Secondo me è un Capolavoro. Una poesia meravigliosa. Parole e musica.

Così all’appello manca solo Amica Blond a prendere il caffè ed il cerchio si è chiuso! Sarei contenta che mi venisse a trovare.

Le nostre chiacchiere che facciamo praticamente da sempre mi sono sempre gradite e poi mi diverto anche molto. Un caffè insieme.

Il post credo sia terminato. Prendo fiato. Lo rileggerò e poi: Publish! Pubblica! Che mi piace tanto il momento che pubblico. E’ una bellissima sensazione che ho dal lontano 2005, da quando è nato il mio amato blog smilingdog che tante soddisfazioni mi dà ancora. Il mio amato blog che mi permette ancora di volare tra le parole.. danzare tra i miei pensieri e virgole.. e pause di sospensione come sono i miei pensieri.. senza contare quanta compagnia mi fa ogni ogni mattina! Un bellissimo regalo che ho ricevuto da un mio carissimo Amico che io amo tanto tanto ancora. Che me lo ha preparato proprio per me, dopo che ha letto qualcosina che avevo scritto. Lui ha creduto in me e così eccomi ancora qui a scrivere, a dilettarmi tantissimo ancora qui.. tippettando oggi felice! Eh sì! La felicità esiste ancora.

smilingdog

 

Aria di Natale..

“..io credo che nel buio più profondo una carezza ci sarà.. ah ah.. e voglio bene al mondo per tutto quello che mi dà..” canto allegramente questa canzone-poesia di Don Bakcy uno dei miei cantautori se non il numero uno delle mie preferenze. Il mare ondeggia lentamente questa mattina di Autunno. Mi sento bene ed anche di buon umore. Oggi pomeriggio verrà a trovarmi mia nipote Bibi ed io sono già felice! E’ un giorno colorato con il manto tutto grigio del Cielo oggi, ma il mio cuore batte felice, e pieno di entusiasmo. Sono qui, e forse non ho altro da aggiungere oggi al mio caro diario di bordo. Ci penso un po’ però prima di chiudere. Me ne sto qui e mi godo le prime ore del mattino. Chè forse è la parte più bella della giornata. Ma anche il resto delle ore del giorno tutto dipende dalla qualità della Vita. Ci sono giorni che non ti accorgi di nulla accanto a te e ti lamenti, poi improvvisamente il cuore si apre ad un più alto livello di comprensione e cominci a vedere, ad osservare la tua vita da un altro punto di vista. Ed ami di più tutto quello che hai. Le persone soprattutto. Che è la cosa più importante. Così ieri io ed Hermano abbiamo riso talmente tanto di gusto come ai nostri vecchi tempi. Hermano era ieri in piena forma ed era in vena delle sue micidiali battute che mi fanno sbellicare come è sempre stato dalle risate. Io Timbuctu ed Hermano che bel pomeriggio! Così stamane sono serena, un lieve e timido raggio di sole s’intravede solo ora.

Mi accendo una sigaretta. Fumo e penso tra me e me.. le onde intanto giungono a riva.. solitarie..

Timbuctu se ne sta quasi in letargo questo periodo. Dorme molto. Oggi ho la giornata tutta impegnata. E non so se ne ho le forze per affrontarla. Mah.. vedremo..

La luce del giorno si illumina un po’ di più. La terrazzina è aperta così Timbuctu è contento e l’aria che entra in casa è fresca e buona. La respiro ossigenando la mente.

Non ho tanto altro da aggiungere. No. Come se un po’ avessi perduto la concentrazione. Ho perso il filo del discorso. Accade. Succede! E mi viene da sorridere. Oggi è un giorno speciale per me. Bibi che mi viene a trovare. Metterò un po’ in ordine la casa.

Non ho dolcetti da offrirle. Come quando era una bambina. Ma sono sempre la sua zia e lei mi vuole tanto bene.

Così oggi è un buon giorno.

Mi sento bene. L’affetto, il calore bisogna saperlo anche accettare e soprattutto riconoscerlo. Hermano mi vuole tanto bene da tanto tempo ed ha tanta pazienza con me. Ed io gli voglio tanto bene.

Mi scorrazza di qua e di là da una vita. E ci piace mangiare insieme, come anche prenderci il caffè del pomeriggio insieme. Sì, è un bel periodo di sintonia. E ne sono contentissima. Come un po’ se avessi aperto gli occhi e visto con più Amore tutto quello che lui fa per me. E così oggi trascorrerà con tanti impegni, io che sono abituata a fare quasi niente ormai da tanto tempo. Se non scrivere qui la mattina presto. Ed invece oggi tante cose mi aspettano.

Fumo chè la sigaretta è indispensabile per me. Già. Non riesco a farne a meno e continuo a sentirmi in colpa del fatto che fumo, chè è stata la prima “trasgressione” della mia vita. Eh già. Ora ci rido sopra. Mia nonna già ai suoi tempi amava fumare in continuazione ed io faccio uguale a lei. Sto sempre con una sigaretta fra le mani. Sì.. mi piace tanto fumare.. anche se poi agli altri dico, soprattutto alle mie nipotine: “Non fumate eh! Che fa tanto male!” sì, predico bene e razzolo male! Ma oggi mi viene proprio da sorridere dal cuore. Sono contenta.

Sono anche piuttosto rilassata direi. Il mio corpo però mi pesa tanto con i suoi “acchiaccetti”, la nebbia, questa mia Città di mare così tanto umida mi fanno male tanto le gambe. Sospiro e mi piace tanto però la mia età. Non chiedetemi perché. Ma mi piace. Sa di calore e di caldo. E mi ricorda mia nonna dolce Fernanda, la mamma di mio padre, chè portava la sua età bene, e per me era la più bella del mondo! Così non ho paura dell’età che avanza, delle mie gambotte tremolanti, ma ho rispetto per questa mia età che tante ne ho vissute ed il mio corpo un po’ si è stancato. Ma mi piace tanto essere più debole e bisognosa di attenzioni. Mi piace essere “coccolata” come una dolce “nonnina”. Perché l’età ce l’ho per poter essere una nonna. Ma figli non ne ho avuti. Così il mio amore va sì ai miei cari amici ed amiche ma soprattutto alle mie bellissime nipotine. Non sono la loro nonna, sono la loro zia e mi vogliono tutte e due molto bene. Sia Bibi che Vanessina. Poi ho altri nipotini spirituali, figli delle mie amiche ai quali voglio tanto bene ugualmente. E con mia grandissima soddisfazione mi chiamano ancora oggi che sono tutti un po’ cresciutelli, mi chiamano affettuosamente: “Zia Vanna!” e la cosa non può che darmi una grandissima gioia. Li ho visti tutti crescere. E così.. voglio loro un gran bene.

Queste sono le soddisfazioni della mia età. Essere amata dalle generazioni che sono venute dopo di me. Bisogna saper cogliere il lato dolce della Vita. Ma se non c’è nessuno che ti apra gli occhi, soprattutto quelli del cuore, continuerei a lamentarmi, a non essere mai gioiosa. Ed invece grazie all’aiuto di un caro Sacerdote ed anche della mia carissima Amica del Silenzio chè tutti i giorni ci sentiamo e ci si confronta, ho aperto il mio cuore. Così rivedo Pasqualino, l’Ovone di Pasqua chè tanta gioia mi dà nell’osservarlo così bello e panciuto. E ricordo Federico, mi sembra che fosse proprio lui, il più discolo dei miei nipotini! o forse no, non Federico, ma Thiago il figlio di Pamela che se lo voleva mangiare. Il mio Ovone di cioccolato! Tanto ambito da tutti i bambini! Con il suo fioccone rosa fucsia con su scritto Buona Pasqua! E’ lì, al suo solito posto fiero come un bambino al suo primo giorno di scuola.

Così anche oggi ho scritto. Comincia fra poco il periodo Natalizio. I colori della Città si coloreranno di rosso e di argento e di oro come un bellissimo presepe. Tutti i bambini aspetteranno Gesù Bambino e Babbo Natale! Un momento magico di gioia e di Amore.

Io sto già aspettando per fare regali e regalini, amo molto fare regalini, alle mie amiche, alla mia famiglia, ad Hermano. Ad Hermano io ho già chiesto come mia consuetudine di chiedergli un po’ prepotentemente la scelta del mio regalo, ed ho chiesto ad Hermano una nuova piantina, questa volta di roselline, che sono bellissime..

Ecco il post è terminato. Aggiungo questa bella canzone che amo tanto e buona giornata a te che gentilmente passi e leggi! ❤

smilingdog

Un giorno credi..

Sono qui di primo mattino, non sono neanche le 8 ed io sono già sveglia. Sono abbastanza concentrata, la nebbia fuori ed il caffè ed il calduccio in casa mi fanno stare bene, mentre il mio gattino miagola gironzolando per la casa, il mare è silenzioso come è silenzioso tutto intorno a me. Ho bevuto il mio caffè caldo insieme ad una sigaretta, mi sono rilassata ed ora eccomi qui. I sogni di questa notte sono stati particolari, ma se ci penso bene sono sempre particolari i sogni, ed io ho una fervida fantasia notturna. Mi sveglio chè vorrei ancora dormire abbracciata al mio cuscino morbido, poi decido di alzarmi. Vorrei in questo periodo che le notti non passassero mai, chè mi piace tanto dormire ed anche sognare. Il sogno è sempre stato un mio rifugio dalla realtà. Sogni sia diurni, ma soprattutto quelli sprofondati nel profondo sonno. Immagini oniriche che mi fanno compagnia. Ed io elucubro mentre dormo, sogni a colori, ed immagini anche che amo. La mia fantasia è fervida. Durante il giorno ho molta più difficoltà a sognare ad occhi aperti. Lo facevo certamente quando ero molto giovane, allora sì che sognavo! Sognavo un amore bello che durasse tutta una Vita! Sognavo figli, sognavo di essere tanto felice. Ora quei sogni ad occhi aperti non li faccio più, se ne sono volati via insieme ai miei anni ed alle mie esperienze che un po’ mi hanno indurito il mio cuore. Così cerco di aprire il mio cuore nuovamente ma non ad un Amore, no, ma a tutte le persone che incontro, che io tendo un’orecchio quello sì, ascolto, ma mai forse mai veramente con il cuore mio che e qui sospiro con un po’ di dispiacere, che tende ormai a restare assente e distante e lontano dagli altri. Se ne sta chiuso in se stesso, forse e qui lo giustifico io, per non sentire troppo dolore. E’ molto possibile che il mio cuore reagisca così. Si deve pur difendere forse. Così ascolto con le orecchie, ed il mio cuore a volte anzi spesso è lontanissimo, distratto molto, e forse vorrebbe soltanto un po’ di Amore caldo che lo riscaldi un po’, che sente freddo da tanto tempo ed allora si chiude in se stesso. Forse accade anche ad altre persone. Che crediamo di ascoltare, di capire, di entrare in sintonia, di amare, ma non è mai abbastanza, questo l’ho capito. Già, sospiro tra me e me ed il mio cuore che anch’io dovrei amare di più. Forse il mio cuore non è stato tanto amato dico ora tristemente, educato secondo i canoni, secondo una cerca rigida educazione, quando il mio cuore voleva solo attenzioni ed amore. E se un cuore non riceve tanto amore poi prima o poi si chiude in se stesso. Canta le sue infantili canzoni assente completamente assente al mondo che lo circonda ed anzi si nasconde per non farsi vedere. E comincia prima o poi a sentirsi inadeguato. Sbagliato. E così ci sono io che lo devo amare, difendere e dargli calore. Un cuore che sperava tanto, un giorno ormai lontano, di essere amato per quello che era, per il suo amore che riusciva a dare. Il mio è un cuore deluso. Assente. Distaccato ed anche umiliato. Mia madre era molto severa, ricordo ancora. Ma non voglio dar la colpa ai miei cari genitori. E’ la mia vita che mi ha delusa tanto. Le amicizie che mi hanno ferito, il mio cuore si sa nascondere molto bene ormai, ed ama ancora per fortuna.

Sospiro e fuori è una giornata tipica di Autunno con la nebbia ed il Cielo che solo a tratti è azzurro, con tante nuvole bianche.. c’è anche vento oggi..

Mi accendo ora una sigaretta, il calduccio che c’è qui fa tanto senso di “casa” e mi piace starmene sveglia la mattina, vivermela. Poi la giornata diventa lunga molto. Ma in compagnia del mio gattino me la caverò anche oggi.

Certo nella mia Vita ho avuto anche soddisfazioni, sì.. ma quasi non le ricordo. Qualcuna però me ne è rimasta dentro.

Così oggi stranamente non mi sento così sbagliata. No. Forse le mie paure sono davvero infondate. Le ombre che si aggirano dentro di me oh! quante! E se solo ricordo bene la mia infanzia quando ricevevo Amore Puro non dovrei temere proprio nulla, andare avanti nella mia Vita serena, non dovrei avere paura di nulla. Sospiro mentre ascolto l’ondeggiare del mare che arriva a riva lentamente..

Già..

Gli Uomini cattivi hanno reso la Religione del Cristianesimo che è piena di Bontà e di Promesse Buone, un ricettacolo di paure tanto da far allontanare quasi anche gli uomini di buona volontà. Gli Uomini cattivi amano spaventare ed allontanare dalla Verità che è dolce e mite dicendo tante bugie. Bisogna tornare alla sorgente e pregare tanto. Non lasciarsi spaventare e dare potere a chi spaventa gli uomini affievolendo loro la propria Fede. Senza predicare nemmeno bene. Bisogna riavvicinarsi con il proprio cuore al nostro Signore, sinceramente, con Amore, con Fiducia, con dolcezza. Ci siamo allontanati troppo dal cammino, dal Bel Sentiero di Amore Puro. Così bisogna essere più sereni, avvicinarsi, avere il coraggio di affrontare se stessi ed i propri errori. Riabilitarsi, Amare! Amare il proprio prossimo! Con Amore vero! Il Cristianesimo è la Religione dell’Amore immenso! E la preghiera fa miracoli! Sospiro. Perché anch’io ho timore, paura, incertezze, perplessità sulla mia Vita che tante volte penso sia piena di grandissimi errori, tante volte non sono stata capace di perdonare. Ora sì, miracolosamente con l’aiuto grande dal Cielo oggi sono capace di perdonare chi mi ha offeso. “Perdona e sarai perdonato”! Mi piace sempre parlare di questi argomenti che sono i più importanti per il Bene dell’Uomo, dell’Umanità. Discernere il Bene dal Male oh! Quanto mi riesce difficile. Ma bisogna pregare e “Chiedere” affinché anche questo ci “Venga dato”. Così oggi mi sento bene che parlo di questi argomenti. Quando ero una bambina frequentavo con tanto Amore la Chiesa che pur mi ha ferita e fatto piangere tanto. Lo ricordo ancora. Uno dei miei primi grandissimi dolori. Le mie lacrime scendevano caldissime e copiose. Ma non è stato il Signore a deludermi ma l’Uomo. Come sono stata delusa altre volte. Tantissime se solo ci penso. Il mio cuore ancora ama giocare e scherzare, amare, e sperare di essere ancora tanto amato come allora quando ero una bambina. Ora il mio corpo è più pesante, quasi dà ostacolo al mio incedere chè cammino male, ma quando sto qui e mi sento libera di scrivere quello che penso mi fa star bene tantissimo! Parlo e dico quello che penso. Così anche oggi ho scritto. Bisogna che ci amiamo di più l’un con l’altro. Non emarginiamoci l’un con l’altro. Amiamoci di più! Con più tenerezza ed anche senso di Fratellanza che io purtroppo ho dimenticato.

Ricordo io avevo una mamma severa ed anche dura per me, forse troppo dura per me che invece ero piccola ed avevo bisogno di attenzioni. Ma nessuno può sapere come si deve agire per il meglio. Non le sto dando una colpa. Lei mi amava a modo suo. Il mio cuore aveva sicuramente più bisogno di dolcezza e tenerezze! Ma ormai è passato talmente tanto tempo che questa cosa è ormai passata, poi i cuori sono invisibili, e secondo me la troppo rigidità nell’educazione, la troppa severità fa male ai bambini. Che hanno bisogno solamente di essere presi in braccio e coccolati. Tanto. Sì mia madre era proprio severa. Ma io le voglio bene ugualmente. Sono io forse, se ci penso solo un po’, che l’ho delusa. Come ho deluso le aspettative di mio padre. Non mi sono laureata, e tante altre cose. E così questo accumulo di aver disatteso le aspettative della mia famiglia mi portano ad un senso di grande fallimento come persona dentro di me. Ma sono qui. E spero che queste mie parole servano ad essere più dolci con i propri figli, che non si conoscono poi così a fondo e bene. A non dare loro lunghe punizioni, chè l’Amore è dolcezza, e Bontà, comprensione e perdono. Ed allora bisogna ancora avere Fede nel futuro. E non sentirsi così inadeguati a tutti ed a tutto come mi sento così spesso io. Nei miei panni. Ho sbagliato tante volte.. ma spero un giorno di poter gioire ancora di nuovo e forse per la prima volta veramente!

smilingdog

 

Ah! questo Amore..

Eccomi qui. Al mio posto, di fronte al pc, al mio foglio bianco a scrivere anche questa Domenica mattina chè mi sono svegliata dopo bei sogni che mi fanno sognare ancora adesso ad occhi aperti, ancora per un po’. Ho riso durante questo bel sogno. Sognando così la notte è trascorsa. Mi sveglio e lì accanto a me c’è il mio gattino Timbuctu, ci siamo svegliati insieme come tutte le nostre mattine. Mi alzo, e vado a sedermi nel soggiorno di casa. Accendo una sigaretta.. Timbuctu intanto mangia la sua porzione golosa di pesce al salmone. Apro la sua terrazzina anche se questa mattina è piuttosto freddo ed il Cielo è un manto scuro di nuvole. Preparo come consuetudine il mio caffè, ed ecco che la giornata ha inizio. Non volevo starmene qui a scrivere, come se avessi non solo perduto le parole strada facendo ma anche la voglia di scrivere ormai. Ma poi ho cambiato idea. Ed eccomi qui. Una telefonata mattutina con mio padre, ci diamo il nostro Buongiorno, ed ora sono qui. Non so che scrivere ma le mie mani continuano a tippettare sillabe e parole e virgole come se io non ci fossi, fanno tutto loro questa mattina, sono le mie mani sveglie e pimpanti e non vogliono perdere il loro gran gusto di poter scrivere ancora. Ed io le lascio fare..

Sospiro, e sento le onde del mare giungere lentamente a riva, calme..

Mi accendo una sigaretta. Forse non scriverò un post lunghissimo. No. Solo qualche parola ancora ed un po’ di musica. E’ Domenica mattina, sono riposata, ho dormito profondamente. Il caffè era buono. Ed il mio umore ugualmente è buono questa mattina.

Ieri con mio padre ho fatto una bella seduta di reflessologia. Sono in equilibrio e la cosa non mi sembra neanche vera. Mi sento bene ed i miei nervi ed il mio cervello è come se respirassero tramite la reflessologia ossigeno! Aria nuova! Il mio cervello funziona! In equilibrio, ragiona! La reflessologia è eccezionale come rimedio naturale alle malattie, le cura, porta in equilibrio tutto l’organismo. E’ da stupore! Ed io mi rilasso anche.

Così anche oggi mi trova in forze. Poi con mio padre mi viene sempre da ridere quando parliamo. Siamo molto simili, ci assomigliamo tantissimo ed io ne sono molto orgogliosa. Mi piace molto l’idea di assomigliare a mio padre perché è sempre stato un padre premuroso, presente e soprattutto tanto dolce. Come la sua mamma, mia nonna Fernanda che mi cullava e teneva fra le sue braccia con una dolcezza infinita. Così mi piacerebbe essere dolce come mio padre e mia nonna. Aver preso da loro. Mentre io mi guardo dentro e vedo solo i miei difetti, non noto mai la mia dolcezza, ma se solo intuissi di assomigliare al loro modo di amare e di essere ne sarei felicissima. La loro dolcezza è miele allo stato puro.

Un miele al quale non si può fare a meno. Un miele dolcissimo che ancora assaporo, quando ero una bambina amata sia da mio padre che da mia nonna, alla stessa maniera. E così oggi respiro meglio la mia Vita! E sorrido all’esistenza stessa, ed ho anche molta più speranza nel mio cuore di essere una persona migliore di come ho l’impressione sempre di essere, di essere sbagliata. Forse non sono così sbagliata mi dico oggi con più amore verso di me, con una sorta di clemenza nei miei confronti.

Certo quando sono ricoverata porto dolcetti sempre a tutti! Cioccolata soprattutto che fa tanto bene all’umore ed alla mente. Gli dà quella energia necessaria per riprendere contatto con la realtà. Secondo me la cioccolata è un anti-depressivo fortissimo e fa bene a tutta la mente, al cervello anche. La cioccolata! Quanto è buona! I mars! Ricordo portavo i mars in Reparto, oppure cioccolatini al latte così golosi ai miei cari amici ammalati insieme a me, poi pop-corn e patatine fritte e coca-cola e fanta per far festa la sera. Oh! Quante risate insieme! Quanti bei ricordi che ho! Non solo dolore, ma ho vissuto anche tanto divertimento fra quelle mura! E quante belle amicizie ed amori anche! Eh sì! Ci si innamora anche! Perché non siamo poi così differenti dagli altri esseri umani, proviamo fortissime emozioni, e ci vogliamo tanto bene fra di noi. Sì, bellissimi ricordi. Poi l’ora del caffè, a berlo tutti insieme chè ci piace tanto seguito da mille sigarette! Eh già.. tanti ricordi ho di questo lunghissimo periodo di ricoveri, e ne ho avuti tantissimi, e sì, ho ed ho fatto ridere tante volte i miei e le mie amiche. Di “sventura”! Ma quando ci divertiamo si ride parecchio! Sì! Cioccolatini e pop-corn! Hermano sempre ce li portava! Facciamo festa io dico! Ed allora quando penso a questi ricordi mi piaccio! Mi piace questa mia parte di me che ama consolare e fare amicizie anche nuove. Così scopro di non essere poi cambiata così tanto. E nella mia vita se ci penso solo un po’ mi sono divertita sempre tantissimo. Ho riso ed ho fatto ridere sempre tanto! Lo confesso!

Mi accendo una sigaretta.

Fumo e ripenso a questi tempi che ho vissuto.. E non li ricordo con sofferenza né con dolore ma come un’esperienza che mi ha arricchito tanto in umanità. Pur soffrendo poi fuori da quelle mura, per il fatto di sentirmi poi così “diversa” dagli altri cosiddetti “normali”. Ma io dentro di me sono rimasta sempre la stessa e forse penso solo oggi, solo ora, è un’esperienza che dovevo fare. Per conoscere, per amare di più. Così oggi non sono affatto triste. No. Ma sono gioiosa nel mio cuore!

Ecco qua. Forse le mie mani si sono stancate un po’ di “tippettare” qua sopra la tastiera o forse no? chiedo loro. E ripenso a quanti amici ho incontrato nella mia via e quanto ci siamo amati l’un con l’altra. Oggi il tempo è sereno. Mi giro verso la finestra qui vicino a me alla mia destra e guardo il Cielo che è splendido. E’ una splendida Domenica!

Ecco qua. Il post è terminato. E quante risate.. se ci penso solo un po’! Quanti amici e amiche simpatiche sempre ho avuto la fortuna di avere vicino a me! Forse sono simpatica anche io? Chissà? Se ho preso da mio padre quasi sicuramente! Mi piace far ridere, mi piace proprio! Fa parte del mio Dna. Sbagliato o forse nemmeno un po’. Il mio psicoterapeuta quando gli parlo dei miei affanni ride sotto i baffi come tutti gli altri miei psicoterapeuti! E non ne capisco certamente il motivo! Li faccio ridere. Ed io ormai ne sono abituata. E mi diverto anche. Certo pensare che tutta la mia patologia è nata dal fatto che ho avuto paura dell’Uomo Nero forse fa ridere proprio a tutti!

Buona domenica! 🙂 ❤

smilingdog

 

Un riverbero nel Cielo..

Mi sveglio verso le 6 del mattino, è presto, il Cielo è ancora scuro, ma ormai sono sveglia, ed io e Timbuctu decidiamo di alzarci. Mi preparo il caffè. Timbuctu mangia la sua buona porzione di pesce, io mi siedo nel soggiorno di fronte alla finestra, mi accendo una sigaretta. Sono abbastanza riposata. I sogni particolari. Me li ricordo. Ma quando dormo senza sogni il sonno è più bello, più profondo e riposante, penso tra me e me. Sorseggio io caffè, una sigaretta accesa ed arrivano nel Cielo di fronte a me i colori particolari del mattino, è l’Aurora. Meravigliosa. Guardo amorevolmente le mie piantine piene delle loro foglie bellissime rigogliose e verdi e grandi, mentre ed è poesia, Timbuctu se ne sta sul suo terrazzino assorto e silenzioso seduto ed un uccellino comincia a cantare. E’ una meraviglia! Di poesia e stupore. Mi sembra di essere circondata dalla bella Natura che è appena sveglia. I colori sono bellissimi.

Mi rilasso, mentre fumo.. non penso quasi a niente.. mi limito ad osservare quello che ho intorno a me ed i colori del Cielo così belli a quest’ora..

Tutto tace mentre tutto si sta svegliando piano piano.. lentamente..

Tutto intorno a me sembra ancora dormire profondamente anche il mare con le sue onde..

Sono circondata dalla Natura e dal Silenzio..

Ora sto qui, di fronte al pc, alla mia sinistra ed alla mia destra il Cielo celeste dell’Aurora e Timbuctu sempre seduto ad ascoltare gli uccellini cantare.. è un bellissimo mattino.. e sono contenta di essermi svegliata così presto.

L’aria fresca gira per casa, respiro l’ossigeno del mattino presto, ed ormai sono sveglia.

Oggi è Sabato.

Ma non sento dentro di me l’odore di festa del Sabato. Ancora no. Sono rapita dai colori di un Cielo ora maestoso, sembra un dipinto meraviglioso.. azzurro con nuvole azzurre anch’esse.. ed uno squarcio di nuvole rosa all’orizzonte lontano..

Oggi non ho tanto da scrivere. Le mie parole sono sempre meno. Il mio spazio mi piace sempre qui. Ma faccio un po’ di fatica a scrivere. Lo ammetto. Forse ho bisogno di un po’ più di caffè.. ma già ne ho bevuto. Così oggi l’umore è buono, respiro e mi accontento felicemente di gustarmi questo mattino presto. E non ho voglia di scrivere, non ho le parole.

Ricordi vanno ad un tempo ormai lontano. Novembre è un mese che non amo in maniera particolare. Ecco. Così sono forse un po’ malinconica. Forse sì. Così ripenso a tante cose del passato. Tante cose sono cambiate. Ed io faccio molta fatica a ritrovarmi. Come se avessi fatto un cammino alla ricerca di me stessa senza esiti. Come se mi fossi perduta e non avessi più trovato la mia strada maestra. Me stessa. Le mie antiche parole e modo di parlare, il mio vivere quotidiano.. insomma meglio che non continuo a parlarne che è solo dolore. Così vivo questo momento che è questo splendido mattino, respiro la sua bellissima aria fresca. Sì mi manco tanto, ecco questo è proprio vero.

E respiro con affanno se solo ci penso. I ricordi a volte fanno male. Tantissimo.

Ed oggi vorrei fare a meno di ricordare me stessa come se non fossi più viva.

Mi accendo una sigaretta.

E ricordo quanto fossi felice e libera vivevo. Non sapendo ancora a cosa sarei andata incontro. Incontro ad una roccia dura ho sbattuto. Non ho più assaporato la gioia vergine del mio cuore. Ed ho conosciuto le barriere di ostacoli grandissimi come la solitudine ed altre cose, e dolore. Ho sbattuto contro un onda altissima che ha prevalso su di me.. mentre credevo di andare verso una nuova vita. Ho sbagliato oppure sono stata sfortunata. Ancora non lo so. So che mi sono cercata per tutta la mia vita poi, senza esiti.

Così oggi ricordo un sole caldo lontano da qui, ed io che ancora camminavo felice..

Ogni anno in questi giorni mi sovvengono di questi ricordi. Come se i ricordi avessero il loro calendario, e non se ne sono ancora andati.

Già.. sospiro amara oggi.. questi giorni.. che tanto tempo fa ormai tutto è accaduto..

Ma spero, come tutto un fiume che porta al mare.. spero di poter ancora tornare a vivere come un tempo, con la mia età ed esperienza di questo grande dolore, e non darla vinta a chi ama il dolore altrui, ma riprendere a sorridere davvero dal cuore e potermi dire che ce l’ho fatta! Che ho vinto contro i miei demoni! Che non sono morta dentro di me, ma solo assopita. Ecco. Solo assopita. Lo spero tanto. Io continuo a combattere sia con la dolcezza ma anche con tanta caparbietà e forza. Mi manco troppo. Mi manca la mia gioia, la mia vita. Come se mi fosse stata sottratta all’improvviso. Così penso un po’ a me, alle cose che mi sono accadute, durante la mia vita, e non solo questi di ricordi mi fanno molto male, ma anche tanti altri. Così oggi mi voglio un po’ più di bene. Combatto con l’Amore verso me stessa, verso le mie lacrime, verso i miei dolori più nascosti e delusioni, e mi voglio più bene. Forse è questa la strada migliore. Volermi bene. Lasciarmi libera di agire e di amare, non ascoltare più nulla che non venga dal mio cuore che è avvilito da tanto tempo ormai trascorso.. Così oggi mi faccio forza di nuovo. Prendo fiato e continuo la giornata. Forse ho chi mi difende. Chi mi ama tanto. Forse sì. Senza parole, in silenzio ma tantissimo. Non devo cedere alle mie paure di non essere più amata da nessuno, no. Sono forte ormai. Ed ho ancora fiducia nel domani. Ed in me stessa se solo ci penso un po’.

Così oggi ripenso con dolcezza al mio gattino che se ne stava seduto sul suo terrazzino ed un uccellino già cantava solitario il mattino appena sorto, una poesia che ho assistito e vissuto.. una meravigliosa poesia. Forse non tutto è perduto.. finchè mi emoziono ancora per un Cielo limpido ed una sua nuvola.. finchè ancora ho desiderio di ascoltare una canzone.. finchè ancora spero di incontrare una mia amica e poter ridere insieme..

Sì ormai sono tanto cambiata da tanto tempo fa.. ma forse non sono ancora così amareggiata.. ancora una canzone mi fa sognare.. ed il mio gattino che saltella per la casa felice mi dà tanta gioia.

Ecco la mia forza si fa sentire anche se sono un po’ stanca di essere così forte.. vorrei rilassarmi così tanto.. ma mi dico.. forse Vanna non tutto è stato vano. Hai avuto amici meravigliosi nella tua Vita, amici che ti vogliono tanto bene. Tu ricambiali, non deluderli mai. Ho avuto forse pochi insegnamenti di Vita nella mia Vita, ma sono anche stata tanto consolata sin da quando ero una bambina molto triste. Così eccomi qui. Forse ho scritto un po’ troppo di getto oggi. Oggi.. il mare ondeggia con le sue onde.. il giorno nuovo sta nascendo.. i colori del Cielo meravigliosi danno tanta speranza a chi li guarda.. diamoci chances di vita! Coloriamo di emozioni e di nuove gioie il nostro cuore che non desidera altro che Amore tanto amore ed attenzioni!

smilingdog