Musica, pizza ed allegria.. un po’ di tempo fa..

E’ mattino presto, è ancora buio fuori dalle finestre. Il Cielo è scuro. Sono le 06.18 ed ho già bevuto i miei caffè. Un paio di sigarette, un po’ di canzoni di primo mattino ed eccomi qui a scribacchiare sul mio amato pc. Ogni tanto si sente un’auto transitare sotto casa altrimenti tutto silenzio. E’ Domenica. Ho infilati gli occhialini soliti, una giacca di pile calda e comoda, il pacchetto nuovo di sigarette alla mia sinistra, una piccola lampada accesa alla destra del pc affinchè lo illumini ed io sono pronta a scrivere il post di oggi. Sono serena. Ed anche di buon umore. Ho dormito veramente tanto, il pomeriggio di ieri e la notte. Mi sono svegliata che ero riposatissima verso le 5.30 del mattino. Io ed il mio gattino eravamo in forma già appena svegli. Non è freddissimo in questo momento ma ho il riscaldamento acceso. La mia casa è calda. Non odo il mare in questo momento. Forse è così calmo da non udirne le sue onde. Mi giro alla mia destra e ci sono le roselline bellissime che spiccano su di un Cielo ancora buio. Non ho tante parole da scrivere. Guardo il foglio tutto bianco di fronte a me. Perplessa e senza parole. Un tempo tutto mi riusciva più facile. Fumo e penso tra me e me.. Ho dormito davvero tante ore consecutive. Ieri però mi sono addormentata che mi sentivo felice. Me ne accorgevo. Il mio cuore era felice. Un po’ di carezzine dolci al mio gattino al buio della sera, io e lui, una meravigliosa sensazione. Anche da bambina ricordo avevo un cucciolo di cagnolino al quale facevo tante carezzine e coccole. Era una sensazione che ho riprovato ieri sera. Di grandissima dolcezza.

Fumo la mia amata sigaretta di gusto. Mi piace moltissimo essere sveglia a quest’ora che tutti sembrano ancora dormire. Il silenzio che c’è. Io che scrivo qui al lume di una piccola lampada, il mio gattino che dorme ancora e se ne sta appollaiato sul suo termosifone caldo è una sensazione bella che sa dare solo l’Inverno. Il buio della mattina presto! Un’auto all’ora che passa, ed io qui già sveglia, sveglia già da un po’.

Alle parole tante volte opto per il silenzio, generalmente durante la vita di tutti i giorni. Non sempre, ma molto spesso. Crescendo. Ma qui mi piace ancora parlare un po’. Ma di parole ne ho poche.

Mi accendo un’altra sigaretta.. (fumo sempre!) fumo e penso e prendo una piccola pausa come ad entrare meglio dentro di me.. a trovar parole.

Non scrivo più come desidero io da tanti anni ormai. Da quando il mio amatissimo cagnolone Pit-Pastore Tedesco Wisky IV è volato in Cielo. Ho perduto il senno ed anche le parole per scrivere decentemente. Sono stata tanto male con ripetuti ricoveri. Ho sofferto tantissimo la perdita del mio cane. Mi sono ripresa ora, finalmente dopo diversi anni. Ora sono in equilibrio. Ma ci è voluto tanto impegno, pazienza e soprattutto tempo. Mi sono ripresa. Ma scrivere ancora mi riesce poco.

La Reflessologia di mio padre mi ha risanato, il mio giovane psicoterapeuta anche con le sue medicine che assumo e sono poche. Mi sento bene ormai. Non mi manco più. Non sento più la paura della patologia, i suoi pensieri bui che non mi facevano vivere. Le sue ossessioni sono passate. Non sono sciolta nello scrivere. Ma non si può avere tutto! E sorrido clemente con me stessa. Ho amato tantissimo il mio dolcissimo cagnolone. Vivevo in simbiosi con lui e con lui ho cominciato a starmene sempre in casa. Non volevo lasciarlo solo mai. E così faccio con il mio amatissimo gattino Timbuctu. Gattino che mi ama tantissimo. E che ama la sua casa ed Hermano. Un gattino dolcissimo. Così me ne sto sempre più in casa. Esco poco. Ogni tanto sì. Ieri mattina per esempio che era Sabato, con Hermano siamo andati a fare una bella colazione. Oggi sarò a pranzo da mia sorella Cristina. Poi rientro subito. E Timbuctu mi fa tantissime feste al mio rientro. Si arrotola su se stesso con gli occhi ridenti che mi guardano. E’ talmente delicato.. E’ un bellissimo gattino.

Poi stiamo sempre vicini. Sia quando sono in soggiorno chè quando me ne sto nel mio lettone. Siamo sempre vicini. Il mio amato gatto mammone, quasi.

Il mio gattino ama molto sentir parlare me con Hermano oppure anche ascoltare la musica. La ama moltissimo.

Mi sembra di essere tornata alle scuole elementari quando facevo i miei temini che avevano sempre lo stesso argomento: La Domenica e i miei cani. Parlavo solo e sempre dei miei cani. Tanto che mia madre, maestra elementare, rideva tantissimo. Ero monotematica! Come ora! E scrivo come allora! E sorrido..

Sorrido perchè certamente il fatto che ho un blocco nello scrivere non è più un dramma per me. Un tempo quando mi bloccavo ricordo soffrivo moltissimo. Poi quando mi sbloccavo all’improvviso oh! com’ero felice. Ora sono bloccata da così tanto tempo.. che non ci faccio più neppure caso..

Un tempo ero convinta di scrivere bene. E credo anche che per un lungo periodo sia stato così. Ora è il contrario. Da un lunghissimo periodo (circa tre anni) sono bloccata nello scrivere chè ormai ci sono abituata. Non ci soffro.

Credo chissà? che mi sbloccherò prima o poi.

M’accendo una sigaretta, la fumo.. nel silenzio del mattino.. ancora buio..

E così il post è quasi terminato. Il foglio ho la sensazione che sia ancora tutto bianco e pulito. Come se non avessi scritto nulla. Sospiro, mi mordo le labbra nervosamente, fumo.. mente là fuori c’è il Cielo ed il silenzio, come in casa.

Inserirò oggi una canzone che mi piace da sempre. Non passa mai di moda secondo me. Secondo i miei gusti che ormai hanno anche una certa età. “Notti” di Claudio Baglioni che ho ascoltato questa mattina presto appena sveglia. Mi ricorda le notti in bianco che passavamo io ed Hermano ed i nostri amici di allora quando eravamo giovanissimi ventenni e facevamo le ore piccole. Mi ricorda quelle “notti” lì. Di tempo ne è passato tanto. Ma tantissimo, ma il ricordo c’è. E ci divertivamo tantissimo a far tardi insieme. Tutte le notti a girare in macchina, a ridere e parlare tra noi. Io ed Hermano eravamo amici, non ci eravamo ancora fidanzati ed è stato un periodo della mia vita molto bello. C’era Amica Blond ed altri carissimi amici di allora. Ridevamo goliardicamente, tra pizze ad ore della notte indicibili e birra! Un bellissimo periodo. I miei vent’anni! ❤

smilingdog

 

 

Annunci